E’ disponibile la nuova versione 2.4 di Cinnamon che troveremo di default in Linux Mint 17.1 Rebecca.

Cinnamon 2.4
Sta per terminare lo sviluppo di Linux Mint 17.1 Rebecca, nuova release che porterà con se molte ed importanti novità a partire dall’ambiente desktop Cinnamon aggiornato alla versione 2.4. Da notare che Linux Mint 17.1 rimarrà basata su 14.04 Trusty LTS, sarà quindi la prima release a non seguire più lo sviluppo di Ubuntu in maniera tale da fornire un maggior sviluppo nei vari progetti come Mate, Cinnamon e software dedicati. Proprio in queste ore è stato presentato Cinnamon 2.4.0 nuova versione stabile del famoso desktop environment open source sviluppato dai developer Linux Mint e disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux. Cinnamon 2.4 include diverse novità a partire dalle ottimizzazioni riguardanti il consumi di memoria e cpu che rendono l’ambiente desktop ancora più reattivo e performante.

Con Cinnamon 2.4.0 troviamo migliorie nel supporto per touchpad con nuove gesture e nuove personalizzazioni, rivisitato il gestore dei suoni del sistema ora completamente gestito dal desktop environment, debutta anche la nuova animazione “zoom” e il supporto per le scorciatoie da tastiera con il tasto Super (o tasto Windows).

Tra le nuove opzioni troviamo anche la possibilità di modificare i font della scrivania, e font e colori della lock screen, debutta inoltre il nuovo gestore dei temi che ci consentirà di cambiare velocemente i bordi della finestra, icone, cursore del mouse, ecc. Sempre dal gestore dei temi possiamo anche installare nuovi temi per Cinnamon grazie ad una finestra di dialogo dedicata che va ad interagire con il portale ufficiale dell’ambiente desktop.

Cinnamon - Gestore Temi

Altra novità introdotta in Cinnamon 2.4.0 è il nuovo gestore degli sfondi con la possibilità di cambiare automaticamente gli sfondi dopo un certo periodo di tempo (è disponibile anche l’opzione Random).

Cinnamon - Gestore Sfondi

Cinnamon 2.4.0 include anche il gestore delle connessioni aggiornato e il nuovo tool “Privacy” dal quale potremo impostare se attivare o meno la visualizzazione dei file e applicazioni recentemente avviati, rivisitato anche il gestore delle notifiche con la possibilità di disattivarle e personalizzarne la trasparenza.

Con il nuovo Cinnamon debutta anche il file manager Nemo 2.4.0 il quale, oltre alla correzione di diversi bug, porta con se un look rivisitato a partire dalla barra degli strumenti e l’arrivo del supporto per gli emblemi.

Nemo 2.4.0

Cinnamon 2.4.0 sarà di default in Linux Mint 17.1 Rebecca, possiamo già installarlo in Ubuntu e derivate (14.10 e 14.04) digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:gwendal-lebihan-dev/cinnamon-nightly
sudo apt-get update
sudo apt-get install cinnamon

una volta installato basta terminare la sessione e avviare Cinnamon.

Il nuovo Cinnamon 2.4.0 sarà presto disponibile nei repository ufficiali di Debian Sid, Arch Linux e altre distribuzioni Rolling Release.

Per maggiori informazioni:

Note di Rilascio Cinnamon 2.4.0
Home Cinnamon

  • SalvaJu29ro

    Miglioramenti notevoli

  • Stefano Acierno

    Meglio di xfce?

    • Rand Al Mucck

      xfce è una roccia perché stracollaudato, ma due anni e mezzo dall’ultima release sono tanti.. e anche se lo sviluppo sembrerebbe molto attivo, non danno segno di rilasciare.

    • Ocelot

      GTK 3 vs GTK 2

  • EnricoD

    sono curioso di provarlo sul mio netbook con arch 🙂

    • Franco

      Se ti va, fammi un fischio. Speriamo che vada, perché la precedente release installata un po’ di volte su arch era particolarmente crasciosa con blocchi continui dell’intero desktop (chiedo scusa per il termine)

      • EnricoD

        ma è già disponibile nei repo arch?
        cosi stasera me lo provo 🙂

        • fabio crivaro

          attualmente in uso su arch va che e’ una meraviglia
          inoltre secondo me cinnamon deve essere il de di default su ubuntu versione desktop non quell’inutilita’ di unity….

          • SalvaJu29ro

            Io con Arch (più che altro con Antergos) riscontro un problema con Chrome/chromium
            Ci mette tantissimo ad avviarsi, con Mint invece tutto normale
            Hai mai avuto questo problema?

          • fabio crivaro

            uso chromium e mi si apre normalmente in 2 secondi e ho molte estensioni installate
            su un asus con 4gb di ram una cpu normalissima e un intel integrata come scheda video

          • ange98

            Unity 7 è un ottimo DE e se continua così anche nella versione 8 in Qt allora credo che abbia le carte in regola per diventare un DE dalle potenzialità eccezionali.

        • Franco

          Si nel repo Community c’è già la versione 2.4.0-1
          ho appena controllato

        • Franco

          Nisba, ne pas! nebbia completa 🙁
          L’ho provato anche io ieri sera, ma è ancora abbastanza deludente e inusabile. Quando editi le impostazioni, molte finestre crasciano chiudendosi improvvisamente 1 volta su 3.
          Altre finestre rimangono aperte e completamente vuote impossibili da levare coprendoti il lavoro che fai: necessario riavvio di cinnamon. Plugin/estensioni attivate per le prove: nessuno.

          • EnricoD

            Ok, grazie per la segnalazione, appena ho più tempo e una connessione decente lo provo anche Io 🙂

  • PatrisX

    ma chi ha installato mint 17, lo troverà tra gli aggiornamenti o deve usare il repository come per ubuntu?

    • pi3tr0

      a fine novembre negli aggiornamenti

      • pi3tr0

        mi correggo

        attiva i repository romeo poi lancia il gestore aggiornamenti e aggiorni alla 2.4

        • Robertox

          a me non aggiorna un tubo.

    • Marco

      Per ora e’ in Romeo (repository per testing) e viene provato per 1 mesetto per vedere quanto e’ stabile, poi verra’ incluso in mint 17.1
      All’uscita di Mint 17.1 ti verrà un messaggio nel gestore degli aggiornamenti chiedendoti se vuoi aggiornare a 17.1 o rimanere a 17.

  • luca020400

    Installato su linuxmint 17 ( repository romeo )
    Fino ad ora tutto ok

  • Ocelot

    Hanno inoltre sistemato il fatto del tearing dovuto all’unredirect fullscreen window attivo di default che in alcuni sistemi causava tearing quando si mettevano giochi o app in full screen. Ora è disattivo di default ma chi lo vuole lo può riattivare tramite un’opzione.

  • Una domanda semi-OT, ma venendo basata sulla medesima relase di ubuntu, in questo caso gli avanzamenti di versione di mint saranno possibili?

    • Max Franco

      dal poco che ho letto dovrebbe essere possibile passare a rebecca semplicemente aggiornando.
      del resto a parte cinnamon non dovrebbeo esserci grandi cambiamenti, oltre al kernel.

    • Max Franco

      se poi la domanda è se sarà possibile avanzare mint alla versione di ubuntu aggiornata, la risposta è no. Da mint 17 è stato deciso che per i prossimi due anni le release di mint saranno basate su ubuntu 14.04, con aggiornamenti solo per il kernel e le applicazioni ‘importanti’ (es firefox, thunderbird, ecc. ecc.)

      • Nono la domanda era la prima a cui hai risposto, cioè che visto che è presente una base comune, ovvero 14.04, se questa volta riuscivano a creare un sistema di avanzamento come ubuntu invece di installazioni da 0 ad ogni versione

  • type

    con questo nuovo tipo di rilascio, le versioni intermedie di mint avranno il kernel aggiornato alle corrispondenti di ubuntu oppure resteranno su quello della lts di base?

  • Sinceramente trovo interessante il nuovo modello di sviluppo di Mint. Mi sembra molto incentrato alla stabilità senza dimenticare il fattore aggiornamento per alcune applicazioni.

  • Carlo

    marò che brutto cinnamon… pesantissimo esteticamente.

  • Robertox

    a me non aggiorna cinnamon.

No more articles