E’ disponibile per Ubuntu il nuovo Linux 3.17.1, primo aggiornamento di mantenimento del Kernel 3.17

Linux 3.17.1
A dieci giorni dal rilascio della versione stabile di Linux 3.17 è già disponibile il primo aggiornamento di mantenimento che va a correggere alcuni bug riscontrati nei giorni scorsi da utenti e sviluppatori.
Linux 3.17.1 include il supporto per dongle Seluxit USB, Wifi Ketra N1 e Intel Quark X1000, gli sviluppatori ASUS hanno inoltre inserito il supporto per la dock / tastiera di ASUS T100, personal computer / tablet ibrido disponibile con Windows 8 / 8.1 con la possibilità di installare Linux grazie al supporto per avviare un Kernel Linux 64 Bit in un sistema UEFI 32 Bit.

Con il nuovo Kernel 3.17.1 troviamo risolti alcuni problemi riguardanti il nuovo gestore degli avvii systemd e periferiche USB non correttamente riconosciute dal sistema. In questa pagina troverete il changelog del nuovo Linux 3.17.1

Linux 3.17.1 è già disponibile per Ubuntu e derivate grazie ai pacchetti deb creati / mantenuti dal team Kernel Ubuntu che possiamo scaricare da questa pagina.

Per installare Linux 3.17.1 in Ubuntu e derivate ufficiali e non, basta digitare da terminale:

cd 
wget https://raw.githubusercontent.com/aleritty/kernelupdate/master/kernel-update
chmod +x kernel-update
sudo ./kernel-update

e confermiamo l’installazione di Linux 3.17.1.

In alternativa possiamo utilizzare la versione precedente di Kernel Update digitando:

sudo apt-get install lynx 
wget https://dl.dropboxusercontent.com/u/209784349/kernel/kernel-update
chmod +x kernel-update
sudo ./kernel-update

al termine dell’installazione basta riavviare.

Al riavvio possiamo verificare l’utilizzo di Linux 3.17.1 digitando da terminale:

uname -r

e avremo lo stesso risultato dell’immagine in alto.

Se abbiamo riscontrato alcuni problemi è possibile rimuovere il nuovo Linux 3.17.1 , basta avviare la versione di default o precedente dall’avvio di Ubuntu e riavviare lo script oppure digitare da terminale:

sudo apt-get purge linux.image-3.17.1-*
sudo update-grub

e riavviamo.

No more articles