Kaqaz è un’utile software per creare, gestire e sopratutto sincronizzare attraverso DropBox note ed appunti tra vari pc e device mobili.

Kaqaz in Ubuntu
Kaqaz è un nuovo progetto open source multi-piattaforma sviluppato dal team Sialan Labs, noto per lo sviluppo di altri interessanti software come il reader d’immagini Limoo e il client per Telegram Sigram. Con Kaqaz potremo creare, gestire e sincronizzare al meglio vari note, appunti, file ecc tra vari pc attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia grafica. Le varie note, appunti, file ecc verranno sincronizzati tra vari pc e device mobili attraverso il servizio di cloud storage fornito da DropBox (in futuro potrebbe arrivare il supporto per altri servizi di cloud storage).

Ecco le principali caratteristiche di Kaqaz troviamo:

  • gestione note mediante etichette e categorie
  • ordinamento note per giorno
  • è possibile allegare alle note immagini, documenti, file ecc
  • sincronizzazione cifrata tramite Dropbox tra tutti i tuoi dispositivi
  • assegnare una password per proteggere le note
  • interfaccia grafica per pc disponibile in due versioni normale e touch
  • software open source
  • disponibile per pc Linux, Windows e Mac e device mobili Apple iOS e Android
Kaqaz Touch in Ubuntu

– Installare Kaqaz

Kaqaz viene rilasciato per pc Linux, Windows e Mac oppure device mobili Android e Apple iOS. Per Linux possiamo installare Kaqaz in Ubuntu, Debian e derivate tramite pacchetto deb oppure per le altre distribuzioni tramite l’installer run che possiamo scaricare da questa pagina.

Una volta installato possiamo avviare Kaqaz da menu sia nella versione normale che touch.

Kaqaz Preferenze - Sync DropBox

Per sincronizzare le nostre note, appunti ecc tra vari pc dobbiamo avere un’account DropBox e accedere alle preferenze del software e dalla sezione “Encrypted Sync” clicchiamo sul pulsante per connettere l’applicazione al nostro account DropBox. Una volta convalidato il software in DropBox verranno automaticamente sincronizzate le note, appunti, immagini, documenti ecc.

Home Kaqaz

  • Pietro

    strano o gnome sta sempre andando in rovina?

    • non sta andando in rovina diciamo che sta prendendo una propria ideologia minimalista

      • ange98

        il problema è: chi gliel’ha chiesta questa idea minimalista?!?!?!? Il suo creatore che è passato a Mac? Ne facciamo volentieri a meno! Hanno distrutto un DE fantastico, per un DE dove per vedere l’area delle notifiche o passi per le attività o resti 49secondi sul bordo dello schermo. Provate a immaginarvi questo DE in un’azienda. IMHO ora rimangono solo MATE e LXDE: KDE in un’azienda non ce lo vedo, GNOME Shell mi viene da ridere al solo pensiero, Cinnamon IMHO non è adatta a quest’uso, Xfce è ancora troppo poco maturo e poco personalizzabile (forse con la 4.12 arriveremo a qualcosa che sia come il vecchio G2… forse…), Razor-Qt beh lasciamo stare. Quelli che ho dimenticato in questo momento hanno anche loro il perchè no.

        • ghoppa

          Beh giusto così, dato che di DE adatti ad aziende già ce ne sono, perchè anche gnome dovrebbe rivolgersi a quel settore? Meglio avere più alternative diverse, per usi differenti, e non tutti DE simili.

          • Arlequin

            Beh diciamo che sarebbe meglio avere alternative intelligenti. La strada presa da gnome va dall’altra parte.
            Quoto Ange98, quando hai raggiunto la perfezione, puoi solo peggiorare e quelli di gnome ci si sono messi di impegno. Mah….

          • ange98

            [quote=”Arlequin”] quando hai raggiunto la perfezione, puoi solo peggiorare e quelli di gnome ci si sono messi di impegno [/quote]
            questa frase è veramente perfetta per gnome…

          • ange98

            Il punto è che GNOME 3 Shell è stato studiato principalmente per i touch-screen (si, mi potrete dire che ha molte scorciatoie da tastiera, ma non sono mai riuscito ad usarne neanche una ad eccezione di Alt-tab che ha pure Openbox), ma il problema è: chi mai andrà ad installarsi una distro GNU/Linux su un tablet (per esempio)? Quasi nessuno lo farà, il 99% terrà Android/Win8/iOS.
            Inizialmente (fino alla 3.4) GNOME Shell riuscivo ad usarla e non mi dispiaceva (preferivo tornare al mio DE, ma non avevo voglia di aggiungere un repo per un DE o peggio ancora di installarlo da AUR, così ho sempre optato per ciò che Arch mi offriva nei repo). Ma con la 3.6 è cambiato tutto! Sono riusciti a peggiorare l’unica cosa che mi piaceva: l’area delle notifiche. La adoravo quella di GS, tornavo a questo DE solo per questo.
            Dopo quest’ultimo cambiamento, disprezzo tantissimo questo DE e lo reputo solo per i touch-screen…

        • Davide

          Xfce è più maturo di LXDE, MATE è un tentativo di mantenere GNOME 2 in stato vegetativo, GNOME Shell in azienda ti farà ridere ma pare verrà adottato anche da Red Hat EL (versione 7) che è la distribuzione enterprise per eccellenza.

          • ange98

            stai scherzando vero? Cioè secondo loro quella sottospecie di DE, quell’involuzione va bene per un uso enterprise? Onestamente trovo un PC senza GNOME Shell come una torta al cioccolato senza senape! (cit. Nonciclopedia su Win 😀 È stata la frase che mi ha colpito di più).

            Per Xfce: se lo si usa su Xubuntu è personalizzabile e tutto ciò che vuoi o su Arch… L’ho provato su Debian e devo dire che sono tornato a Mate in breve tempo!
            Ora se la 1.8 introdurrà più novità in MATE, credo di voler rimanere a questo DE per ancora molto tempo, altrimenti mi dovrò adattare a un altro DE 🙁

          • Davide

            No no… cito:

            On the desktop, RHEL 7 will also feature the GNOME 3 user experience, which will be new to RHEL users.

            “Gnome 3 is a huge change and we’ve done some exciting things there,” Red Hat developer Jonathan Bandford said.

          • ange98

            Non ci credo…

            PS: se vedi un voto negativo è colpa mia: stavo cliccando rispondi ed ho sbagliato… Spero che ricliccando si sia cancellato il voto negativo…

        • Shizuka

          Con Xfce mi trovo bene anche se ha delle stranezze…e stranamnete mi è smebrato più evoluto di Lxde. Gnome shell 3 non mi sembra troppo dissimile da Unity ( almeno a prima vista, ma non ho approfondito: ho solo dato un’occhiata veloce alla live di Ubuntu Gnome RR)

          • ange98

            Io purtroppo non mi ci trovo molto bene invece: lentezza nell’apertura del menù, i temi fanno più schifo quando li uso su Xfce (eppure ho installato anche tutti gli engines che servono e anche di più) e non trovo un programma decente per modificare il menù di Xfce (con alacarte mi tira dietro troppe dipendenze).

  • MatteoCafi

    Nemo è cosa buona e giusta.
    L’ho usato su Mint un po’ di tempo fa e mi sono trovato benissimo: gli sviluppator di Nautilus stanno cercando di semplificarlo, ma sembra che stiano togliendo varie funzionalità.

  • dongongo

    Io volevo usare Marlin, il file manager di Elementary. L’ho installato seguendo questa guida: http://www.lffl.org/2011/11/novita-per-il-file-manager-marlin.html, ma nella colonna di sinistra presenta caratteri “sballati”…
    Qua uno screenshot… http://ompldr.org/vaWFqNw/Schermata%20del%202013-05-02%2018:43:08.png
    Sapete a cosa è dovuto?

    • hai provato a cambiar tema e sopratutto set d’icone?

      • dongongo

        Risolto con il suggerimento di Dvd. Grazie. Avevo già provato a cambiare set di icone. Forse marlin ha bisogno del set di elementary. Chissà. Comunque phanteon-files è la copia perfetta. Ora sarebbe interessante scoprire come scaricare i plugin… Ho provato a fare una ricerca tra i pacchetti ma non ne ho ricavato granché…

        • ottimo
          l’importante è aver risolto
          ti chiedo una cortesia
          puoi inviarmi alcuni screen nella mia email o sui commenti in modo tale che preparo un’articolo dedicato?
          fammi sapere

          • dongongo

            Mail inviata!
            Se ne vuoi altri screen fammi sapere! 😉

          • arrivata 😀

    • Dvd

      Marlin non è più in sviluppo… dovresti installare Files, il fork mantenuto da Elementary

      Installa pantheon-files da ppa:elementary-os/daily

      • dongongo

        Grazie miile, gentilissimo… Ha funzionato! Ora sarebbe interessante però scoprire come installare le estensioni, tipo quella di dropbox… 😀

  • salvatore cottone

    scusate ma Nautilus non è di default sul 13.04. Troviamo Files…una fork di Nautilus….

    • files è sempre nautius ( difatti il pacchetto si chiama ancora nautilus) non è un fork hanno solo cambiato il nome

      • salvatore cottone

        ok 🙂

      • gipi

        Anche Totem adesso si chiama Video… non capisco perchè debbano fare ste vaccate…

        • anche gnome packagekit adesso si chiama software
          music sarà il nuovo gestore di file audio, poi cè boxes, meteo, documents ecc
          ormai gnome vuole tutto minimale compreso anche il nome 😀

  • Mario

    I 2 omandio per passare da nemo a Nautilus e viceversa sono identici !!! Probabilmente il secondo è sbagliato.

    Ciao, Mario

  • annalom

    Come dice Mario qui sopra:

    I 2 comandi per passare da nemo a Nautilus e viceversa sono identici !!! Probabilmente il secondo è sbagliato.

    Ciao, Anna

  • Ma se uso nemo poi ci saranno le quicklist?

  • Framefox

    Installo con successo nemo ma non riesco ad impostarlo come file manager di default. Qualche consiglio?

  • Certo è che nei nomi dei software a volte ci si supera… 🙂

    • Drumsal

      Mi hai bruciato sul tempo xD

    • js3

      ma kaqaz di programma è???

      • mikoi

        E’ che quando perdi le note dici: “Kaqaaaaaz”. A parte gli scherzi,credo venga dalla parola araba-persiana per carta.

    • js3

      qualcuno si ricorda della fantastica app della microsoft per fare i conti? inkulator!!! quelli restano insuperabili…

      • Guest

        la schermata della app

      • ajhahahaahah non ricordavo…

  • Questi giorni mi serviva qualcosa del genere e ho optato per wiznote, giusto perché era nel repo ufficiale di Arch. Ed è identico a kaquaz sia nelle funzionalità che nel layout.

    Comunque non è che ne esiste un altro che funzioni con owncloud e che sia open?

    • EnricoD

      Che kaqaqazzi XD
      ha ha scherzo

  • Il monello

    Io uso tomboy con sincronizzazione sul filesystem locale. Il filesystem locale è una cartella su dropbox (io la cripto con encfs). Ormai lo uso così da due anni e non ho mai avuto problemi. L’unico neo è che tomboy mi risulta che non ci sia su android, ma per condividere tra vari pc va benissimo.

    • Potresti usare Google Keep, sincronizza tutto a meraviglia e puoi usarlo ovunque da smartphone android e da pc ma solo con Chrome come browser, cmq è un ottimo prodotto.

  • ange98

    Me lo sto scaricando proprio ora per provarlo 😀 Onestamente mi servirebbe proprio un programma come questo
    Però 4.99$ per un software mobile mi è sempre sembrato un po’ tantino…

  • MeStesso

    Bellino Kagaqazz, lo uso per ricordarmi di prendere le pillole contro la forfora grassa

No more articles