Il team Phoronix ha messo a confronto la versione in fase di sviluppo di Ubuntu 14.10 Utopic con Fedora 21.

Ubuntu VS Fedora
Manca ormai poco al rilascio di Ubuntu 14.10 Utopic Unicorn, nuovo release “intermediaria” che porta con se diversi aggiornamenti a partire dal Kernel Linux 3.16. Ubuntu 14.10 Utopic include anche diversi aggiornamenti riguardanti  i driver open source e proprietari per le schede grafiche oltre alla nuova versione di Mesa ecc, update che dovrebbero rendere il sistema operativo più reattivo e performante. Successivamente al rilascio di Ubuntu 14.10 debutterà  (ad un anno dalla precedente release) Fedora 21, nuova ed attesissima versione che porterà con se diverse ottimizzazioni a partire da Gnome 3.14, migliorie per OpenCL ecc.

Il team Phoronix ha voluto già mettere a confronto le due nuove release di Ubuntu e Fedora testandole su un pc dotato di processore Intel i7-5960 Extreme Edition octa-core da 3.5 Ghz con una scheda grafica dedicata NVIDIA GeForce GTX 760 da 2048MB di memoria GDDR5 con 16 Gb di RAM e una SSD da 80 GB nella quale è stata installata la versione in fase di sviluppo di Ubuntu 14.10 Utopic e Fedora 21.

Da notare che nelle due distribuzioni troviamo il Kernel Linux 3.16, in Ubuntu però troviamo il desktop environment Unity 7.3.1 mentre in Fedora 21 il nuovo Gnome Shell 3.14, stessa versione di X.org (1.16.0) e Mesa (10.3.0).

Benchmarks: Ubuntu 14.10 VS Fedora 21

Come potremo notare dai risultati e dall’intero test (disponibile in questa pagina) i risultati sono davvero molto simili tra le due distribuzioni. Dei 12 test effettuati con Phoronix Test Suite, 7 sono stati vinti da Ubuntu tra questi anche il test X264 dove la distribuzione di Canonical ha ottenuto 285.57 fps contro 266,17 di Fedora 21.

Ricordo che comunque sono due distribuzioni ancora in fase di sviluppo, Ubuntu 14.10 è quasi pronta al debutto mentre Fedora 21 siamo ancora alla versione Alpha (mancano circa due mesi al rilascio). Al rilascio della versione stabile sia di Fedora 21 che Ubuntu 14.10 Utopic Unicorn i risultati potrebbero essere ben diversi da questi.

  • EnricoD

    c’è chi ancora usa Internet Explorer?!?!?!?!

    mamma mia, ma fa pietà e misericordia!
    Fa davvero schifo!

    Io pensavo che la classifica fosse Google Chrome, Firefox, Opera e infine IE…

    • Dario · 753 a.C. .

      pensa che un mio amico due giorni fa mi fa vedere il suo nuovo (di 1 mese) pc tutto contento di windows 8 (e io già ero abbastanza scettico) e mi apre explorer, io gli faccio vabbè dai apri chrome o firefox.. e lui mi fa ” ho solo explorer!” c’è ti rendi conto?? erano due settimane che usava explorer senza nessun altro browser con una barra in alto che, tra bing, iminent, avg tool bar ecc gli prendeva metà dello schermo!!

      • EnricoD

        non si è reso conto che faceva schifo?!!?!?!… hahahaha.. mamma mia…
        è ridicolo IE … davvero ridicolo

      • Davide Depau

        Ho convertito un mio amico e mia sorella a Linux dopo che hanno preso un PC con Win 8, per problemi del genere. Mia sorella ormai usa solo Ubuntu, il mio amico invece usa sia Winzzoz sia Kubuntu, perché usa alcuni giochi che su Wine non funzionano…

        Entrambi sono felicissimi 😀

      • Nicola

        digli che iminem è uno spyware ha già beccato

    • eticre

      Di solito cambiano dopo i primi 50€ spesi in negozio per reinstallare windows, chi invece usa windoz, reinstalla e basta, senza cambiare.

    • Brau

      Schifo no, diciamo di no, infatti per prendere virus e popup di p0rnazzi a pieno schermo, direi che è perfetto XD
      A parte gli scherzi, Microsoft si è parata il posteriore con la “scelta del browser” ma nulla più, poi alcuni sono obbligati ad usare IE per via di alcuni siti (vedi on-line banking) che funzionano solo con le API di IE, in primis dovrebbero essere i gestori di questi siti a convertire il loro sito per funzionare in ambienti diversi da quello di IE…

      • Er Chiappetta

        Ti confermo quello che dici, in Cina quando bisogna pagare con Bank of China funziona solo con IE. Alla mia amica cinese gli ho messo Mint ma alla fine continua usare Redmon OS proprio per questo motivo.

      • Davide Depau

        Quando ho fatto il passaporto mi sono messo a sbirciare nello schermo del tipo che me l’ha fatto, e a quanto pare era costretto a usare IE perché per fare cose tipo rilevare l’impronta digitale per inserirla nel chip del passaporto usava un plugin per IE. Però faceva ridere perché a un certo punto si è intrippato ed era convinto che gli stampasse la ricevuta così, senza dare il comando Stampa… e allora tornava Indietro e giustamente il server gli dava un errore 500… 😀

      • Torno Nel Mio Limbo

        La mia banca è differente, per usare home banking devi usare Firefox. IE non lo acetta. :p

    • Dea1993

      internet explorer per me è stato un browser essenziale fino a qualche anno fa.
      infatti ad ogni nuova installazioen di windows lo usavo subito per scaricarmi firefox.
      ma ormai da 6 anni anche la versione per windows la scarico da linux pur di non usare quel browser della microsoft 😀

      • EnricoD

        XD

  • Dario · 753 a.C. .

    firefox prima di chrome?? chi l’avrebbe mai detto..m ottimo io adoro firefox <3.. chrome lo uso solo per vedere i siti porrno in modo da tenere le due cronologie separate e da non "sporcare" la cronologia e i preferiti di firefox..

    firefox per tutto, chrome per il porno! e così quando ti porti il pc in giro e apri i preferiti o scrivi you…tube non fai figuracce sui suggerimenti 😉

    • Ahahaha! Guarda che comunque con Firefox ora puoi andare in navigazione anonima senza che ti si chiudano le schede.

    • Davide Depau

      Firefox è e rimane uno dei browser più usati per Windows, per Linux e per Mac. Lo usano tutti, è l’alternativa più longeva. Allo stesso modo chi ha firefox su Windows ha anche VLC, un altro ottimo programma open. Su Linux invece VLC è molto meno usato… si preferisce Totem/GNOME Videos, Dragon player (che a mio avviso fa cagare), SMPlayer, Banshee, ecc…

      • ange98

        Purtroppo è vero: VLC è sottovalutato su Linux 🙁 È il mio player preferito da quando usavo Windows… Su Win lo usavo anche per la musica 😀

        • Davide Depau

          Sottovalutato non direi… diciamo che su Linux i codec sono condivisi tra i programmi: quello che apre un programma lo aprono tutti gli altri. VLC è uno dei più lenti ad aprirsi, nonostante offra opzioni molto avanzate. Io in genere uso SMPlayer, che è velocissimo a aprirsi, raramente uso VLC. Su Windows uso solo VLC, perché tutti gli altri programmi fanno cagare (Media Player in primis).

          • Su KDE io uso Umplayer, è una bomba!

          • m6t3

            conoscete un altro player che consente di aumentare la velocità di riproduzione senza distorcere eccessivamente l’audio? è il motivo principale che mi tiene ancorato a vlc (lo uso anche su android per questa ragione anche se al momento è buggatello)

          • Davide Depau

            SMPlayer

    • EnricoD

      ahahhahaa

    • Dea1993

      avrebbe più senso navigare sui siti porno con firefox visto che mozilla non tiene traccia di cio che fai come invece fa chrome… ahahahah
      oppure meglio ancora da firefox premi “alt+ctrl+p” e come per magia si apre una nuova finestra “navigazione anonima” che non salva cookie e cronologia quindi sul tuo PC non rimane alcuna traccia (da notare, sul tuo PC, ma nei server l’accesso rimane comunque)

  • Enrico Rossignolo

    Che significa Mozilla 0,03%??? Mozilla non è la comunità che lavora su Firefox O_o?

    • Jacopo Ben Quatrini

      forse intende tutti i derivati da firefox… in effetti è un punto da chiarire.

    • Davide Depau

      Mozilla non crea solo Firefox. In ogni caso mi pare che le prime versioni di firefox si chiamassero Mozilla, ma non sono sicuro.

      • Dea1993

        se non sbaglio firefox si chiamava prima si chiamava “phoenix”, ma visto che c’era gia un altro prodotto con questo nome hanno cambiato e lo hanno chiamato “firebird”, ma anche questo nome andava in conflitto con un altro prodotto quindi alla fine l’hanno chiamato “firefox”

    • Shizuka

      Una volta esisteva la Mozilla suite ( e forse esiste ancora) che per certi versi è simile a Netscape o a OPera ( più programmi in una suite). Forse si riferisce a quella

  • se tutti usano windows, ovvio che tutti usino IE; a seguire una quota di meno pigri che si informa un pochetto (FF), e poi ovviamente chrome, dal momento che esiste una cosa chiamata google….devo dire discretamente utilizzata :p

  • Pico

    Vorrei segnalare un refuso o errore di battitura. In primis, non inprimis. 🙂

  • Ferik

    mah strano, da quello che vedo e sento, usano tutti chrome.

    • Er Chiappetta

      Ti confermo anche per me, tutti con Chrome

  • EnricoD

    si ma… non ci vuole molto per accorgersi che IE fa pietà… cioè .. pure Papà che c’ha 55 anni e non sa manco accende il PC una volta mi chiese perchè IE faceva schifo e gli ho dovuto mettere Chrome

    • Luca Cavallaro

      l’ultima versione di IE non è così male 🙂

      • EnricoD

        hahahha… sei simpatico :°)

        • Giacomo Baiamonte

          beh è vero, non è così male. Ma neanche così bene u.u semplicemente è superiore alle sue versioni precedenti, ma non è che ci voglia poi molto…

          • EnricoD

            vabbè che è da mesi ormai che non uso Windows, quindi non saprei come è l’ultima versione… l’ultima versione che provai fu quella pre-installata su Windows 8 (che dopo 1 ora di utilizzo ho formattato) e mi trovai malissimo…
            sarà che sono troppo abituato bene con Chrome e Firefox tweakkati su Arch che IE è solo un brutto ricordo per me, come lo è Windowszozzo 😀

        • Luca Cavallaro

          sono serio 😀 non c’è più l’abisso tra Firefox/Chrome/Opera e IE… Ha fatto un salto di qualità assurdo e continuando con questa strada raggiungerà sicuramente gli altri, qualcuno alla Microsoft si è svegliato 🙂

          • EnricoD

            hhahaha… ti credo, ti credo 😀

          • Simone

            Come no. Vai su http://html5test.com e poi mi dice se fa pena o no come browser

  • blink

    C’era una volta quando IE superava il 90%.

  • Rino

    Non esistono statistiche univoche sulla diffusione dei browser.
    Secondo la maggior parte dei siti specializzati è Chrome quello più diffuso.
    Si veda:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_web_browsers

  • EnricoD

    W google chrome!

    • Claudio

      Che spia gli utenti… che fortuna… A sto punto, non vedo la differenza tra usare chrome e usare IE
      http://it.wikipedia.org/wiki/SRWare_Iron
      http://www.srware.net/en/software_srware_iron_chrome_vs_iron.php alla voce Installation-ID

      • EnricoD

        Vabbe … Questi so altri discorsi, noi parliamo di funzionalità e prestazioni… Io uso chrome per prestazioni… Poi a spiare gli utenti ci pensa internet in generale, da google a facebook a twitter… Penso che sia un discorso veramente ampio e che non si ferma soltanto alla installazione di un software…

        • Claudio

          Che su internet si spii, è un conto; che io debba fornire ad un terzo un ulteriore pretesto per spiarmi è un altro. A sto punto, perché se trovi gli spyware nel tuo pc li togli? Come ho detto, secondo questo punto di vista, usare IE e usare chrome è la stessa cosa.
          Se vuoi usare chrome, usa iron del quale ho messo anche i link sopra.
          Stesse funzionalità meno spyware 😉

          • EnricoD

            okkappa… gli darò un’occhiata 😉

          • Simone

            Quoto. Uso Iron da 2 anni. Strepitoso.

          • Robbe

            anch io. va benissimo

      • bernie

        non diciamo assurdità, differenze ce ne sono eccome.

        il problema di IE è la sua incompatibilità con gli standard che costringe ad un calvario gli sviluppatori web che devono testare le loro creazioni con n browser, magari limitando le funzioni che vorrebbero implementare.

        ie ha bloccato l’evoluzione di internet, chrome/ium è un browser moderno che ha costretto tutti i concorrenti a rincorrerlo per non essere obsoleti.

        basta vedere quanto firefox (il mio browser predefinito accompagnato da chromium per i servizi google) sia migliorato negli ultimi anni

  • silver

    Per quanto mi riguarda,sempre fedele alla volpe di fuoco <3 Ma tutti i miei amici usano chrome 🙁

    • Dea1993

      stessa situazione mia.
      chrome grazie alla pubblicizzazione di google in molti lo installano, tutti i siti dove vai ti dicono, installa chrome, naviga più velocemente con chrome ecc.. e poi anche nella home page google ti viene fuori il messaggio di installare chrome, se installi software da softonic se non togli la spunta ti ritrovi chrome, è ovvio che in molti lo installano, molti se lo ritrovano installato senza nemmeno sapere il perchè.
      invece per quanto riguarda internet explorer è ovvio che in molti lo usano, è preinstallato su windows che è il sistema operativo più diffuso (e nemmeno di poco, visto che tutti i PC che vendono nei negozi hanno preistallato windows).
      come dice l’articolo, sicuramente se quando compri un PC puoi scegliere il sistema operativo da mettere e se quando avvii windows ti chiede che browser installare al posto di mettere di default internet explorer, quest’ultimo non sarebbe tanto più diffuso di safari secondo me.
      per quanto mi riguarda io resterò sempre solo col panda rosso, ci sono troppo affezzionato, è comodissimo, non mi importa se chrome carica le pagine 1ms prima di firefox tanto la mia connessione fa schifo e un browser non può fare miracoli.
      la personalizzazione che si può ottenere con firefox non ha eguali, forse opera è il browser più personalizzabile dopo firefox (parlo dei più diffusi).

  • Simone

    Scusa ma mi sa che hai preso un granchio! Verifica meglio le tue fonti e il metodo d’ indagine

  • EnricoD

    magari hanno beccato un campione di popolazione sfigato… hahahaha… fatelo su sto sito una indagine tra gli utenti di lffl!

    • ecco le statistiche dei browser che “seguono” lffl nell’ultimo mese

      1 firefox

      2 chrome / chromium

      • Marco Baroncini

        Safari al terzo posto?

        • lo notato anch’io molto probabilmente molti lettori di lffl hanno un mac

      • EnricoD

        Grazie 🙂

    • erik

      anche secondo ste statische le ha fatte bill gates in persona… basta guardare w3c stats e i risultati sono tutt’altri.

  • Edmond Logan

    Sono felice di far parte di quell 1.73%

    • Giacomo Baiamonte

      davvero d’effetto!

    • Jacopo Ben Quatrini

      Che versione è ?

      • Edmond Logan

        12.15 Personalizzata.

    • Pierpaolo BARNABA

      Concordo, Opera non ha rivali, ma la gente è indifferente a determinate caratteristiche di questo browser oppure sceglie quello più pubblicizzato.

    • RickyArcher

      complimenti, ti stai vantando di utilizzare un browser proprietario con le 2 ottime alternative opensource che esistono: firefox e chromium! i miei complimenti, stimati.

    • floriano

      anch’io 🙂

      ps. gli unici problemi sono che lo vedo sofferente con javascript (soprattutto su facebook) e che ha problemi a liberare la memoria…

  • mimmo amerelli

    statistike del browser con ie in cima! questo blog parla sempre meno spesso di linux eh

    • non è colpa mia se ie è in cima vediamo che comunque metà degli utenti bene o male utilizza firefox o chrome e questo è già buono a mio avviso

  • Marco Baroncini

    Sono sempre stato assolutamente contrario all’imposizione nei confronti di Microsoft della famosa “finestra” per la scelta del browser. Non tanto per l’idea in sé, che sarebbe anche carina, ma per il fatto che sia stata l’unica a soffrire di tale obbligo. Apple, quando vende un Mac o un iPhone/Pad/Pod non permette di scegliere il browser. Anzi, Apple castra i browser concorrenti per “licenza”. Stessa cosa dicasi per Android, oggi diffusissimo: nemmeno nel suo caso nessuno gli ha imposto di far scegliere all’utente un browser differente da quello di default in fase di installazione. Eppure Microsoft è obbligata.

    Inoltre cambia anche completamente il concetto di sistema operativo pronto all’uso. Ad esempio, quando acquisti un Mac o uno smartphone Android, semplicemente lo accendi e inizi ad utilizzare il dispositivo, con tutti i programmi/app di default già belli che pronti. Se poi l’utente lo desidera, scarica altro, servizi paralleli e via dicendo. Perché su Windows dovrebbe essere differente? Perché, acceso il computer per la prima volta, non devo poter iniziare a navigare in internet senza pormi il dilemma esistenziale di “quale browser scegliere”, ammesso che sappia cosa sia un browser? E perché solo con il browser e non anche con Windows Media Player, Movie Maker, il Blocco Note e tutti gli altri applicativi pre-installati? Sinceramente, nonostante Microsoft non mi stia esattamente simpatica, non lo trovo corretto.

    • Matteo Iervasi

      Secondo me invece è giusto imporre questo a microsoft, e anzi per me è poco. Infatti mentre sugli smartphone l’utente ha più scelta, tra iOS, Android, Windows Phone, ecc., sui pc no: o windows o niente. E’ difficile vedere un pc con linux preinstallato. Microsoft si è imposta con windows, rendendo “schiavi” tutti gli utonti, per cui almeno il browser mi sembra giusto che non venga imposto (secondo me dovrebbero imporre ai produttori di installare anche linux, e non distro strane come LinSpire o come si chiama che quando sono usciti i netbook ha fatto fare una figura di m***a a linux).

      Per quanto riguarda Apple, in teoria chi compra un mac dovrebbe sapere a cosa va incontro (anche se la maggior parte degli utonti li compra xk “fanno fighi”, ma poi li usano per fare 4 cavolate in croce), sistemi ultraproprietari, o come ha detto stallman “una prigione resa cool”…

    • tago

      Da wikipedia:

      “Un’impresa detiene una posizione dominante sul mercato laddove
      la quota di produzione e vendita di beni e servizi, che essa ha
      raggiunto rispetto alle altre aziende concorrenti, le permette di
      operare sul mercato in condizione di netta superiorità rispetto alla concorrenza.

      La posizione dominante consente, all’azienda
      che la detiene, di operare sul mercato dettando essa stessa le regole
      della concorrenza, ad es. imponendo a tutte le altre aziende una
      determinata strategia di prezzo o determinate caratteristiche del
      prodotto.

      Nella maggior parte dei casi la presenza di una posizione dominante
      progressivamente induce le altre aziende operanti in quella stessa area
      di mercato a specializzarsi su settori più ridotti oppure a cedere il
      controllo sulla proprietà alla azienda dominante, che in questo modo si
      rafforza ulteriormente.
      Ciò può condurre al cosiddetto “abuso di posizione dominante”, che è
      un illecito la cui fattispecie si concretizza nel caso in cui l’azienda
      dominante operi utilizzando il proprio potere economico con l’espressa
      intenzione di schiacciare ed eliminare la concorrenza”

      E questo si può collegare solo a Microsoft visto che il 94% dei pc nel mondo è microsoft dipendente, mentre nel mobile la situazione è ben diversa… ^^

      • Marco Baroncini

        Discorso che non fa una piega se non per il fatto che:

        1 – Tale regola vale solo per il browser. Non per gli altri applicativi. Il dubbio è che in realtà qualcuno voglia vivere sulle spalle di Microsoft, un po’ come ella stessa fa oggi sulle spalle di Android (e non trovo giusto né l’uno né l’altro caso)
        2 – Quando era Apple a detenere il monopolio in campo mobile, non ho sentito nessuna presa di posizione simile da parte dell’UE… Come mai?

        Ora, sia chiaro, non voglio assolutamente difendere Microsoft, sia perché ritengo abbia dei legali appositamente pagati, sia perché sinceramente non è esattamente l’effige della correttezza e della trasparenza. Tuttavia, dal punto di vista della correttezza, mi pare che l’obbligo nella scelta del browser imposto a Windows sia unico nonostante l’esistenza di situazioni del tutto analoghe, sia nel presente sia nel passato.

  • zago84

    Internet Explorer rimane il browser più utilizzato al mondo?
    Questa notizia è anacronistica, vedete che siamo nel 2013 e io non conosco nessuno che usa IE! A meno che non sono come quelli che dicono che non votano Berlusconi e poi invece … lo votano ma si vergognano di dirlo! 😀

    • floriano

      per analogia forse lo usano quelli con età più elevata 😉

    • EnricoD

      facile! hahahaha 😀 gli italiani mentono spudoratamente… una ne pensano e mille ne dicono!
      in Italia i sondaggi non si dovrebbero fare… gli italiani mentono su tutto…

  • RobertoTrynight

    Felice per Firefox!

  • floriano

    sondaggio tra 20 bambini alle superiori: chi di voi usa explorer???

    risposta in coro: fa schifo!! è lentoooo!

    mah secondo me sono tutti anziani…

  • matteo81

    appare palese una cosa da questo grafico e dai commenti: la gente che usa un pc e basta e più in generale i non appassionati/smanettoni usano sempre quello che trovano e se ne sbattono delle prestazioni, funzionalità ecc ecc…. e purtroppo oppure per fortuna noi siamo molto lontani dalla percezione reale che ha la gente dell’uso di un pc e dell’informatica in generale e spesso veniamo portati a sorprenderci di cose assolutamente normali ma che nella nostra nicchia sembrano quasi bestemmie……

  • Tommaso

    Mah, guardate che IE10 su Windows 8 non è male eh.
    Sono uno che usa Firefox da anni, ma su Windows 8 a me, con l’interfaccia metro, piace assai.

  • Kryohi

    Ehm… statcounter, ritenuto il più affidabile, riporta statistiche completamente diverse…
    http://gs.statcounter.com/

  • hawake

    In realtà il calo di utenti nelle statistiche di Steam è dovuto ad un bug del gestore dei sondaggi hardware che non li manda correttamente a tutti gli utenti. Molti hanno segnalato questa cosa, per es., io come tanti altri sul pinguino apro Steam giornalmente per controllare aggiornamenti e novità tenendolo aperto anche senza giocare, eppure in tutto marzo e aprile non mi è mai arrivata la richiesta di partecipazione al sondaggio hardware, mentre su Win le volte che lo apro per farmi una partitella compare puntuale se non l’ho ancora inviato…

    Comunque a parte ciò forza Firefox e, nel mio caso, forza Geeko! 🙂

  • benedetto d’alessandro

    Mha sinceramente non capisco come si svolgono questi sondaggi.. ormai sono anni che IE e superato… sinceramente non conosco nemmeno una persona che lo utilizza più… forse l’unico motivo per cui lo utilizzano e per scaricare firefox, chrome ecc… e poi posteggiarlo per sempre… magari se dicono che è il browser più istallato ci credo (in quanto preinstallato in ogni versione di windows) ma quello più utilizzato… ho i miei dubbi…

  • fabio crivaro

    se prendi 10 siti diversi ti danno 10 statistiche diverse questo risultato non serve a nienete XD

  • Biagio Rosario Greco

    Logico, se lasci IE10 installato sui pc è normale

  • LelixSuper

    E’ ovvio che IE ce lo hanno tutti è stato messo già quando hai windows e non puoi nemmanco toglierlo…

  • LaPittimaBlog

    Non è polemica, ma perché fare test con macchine potenti che hanno pochi user, non era meglio con hardware normali?

    • Luciano Ognissanti

      Più che altro, perché fare test con distro ancora in fase di sviluppo?

      • infatti fanno sempre test con le versioni di sviluppo, ma gli costa tanto aspettare un paio di mesi e fare un test valido?

        • Sim One

          forse serve anche a vedere la compatibilità con il nuovo hw. O forse solo perché in quel momento hanno quello libero.

          • Andrea67

            no.. servono a far parlare quelli come noi!! 🙂 🙂 🙂
            avranno pensato ” buttiamo giu’ un test idiota che non conta niente e che non dimostra niente, ma facciamolo passare per una cosa intelligente e fichissima.. e poi vediamo cosa dicono quegli idioti sulla rete!! ” e noi c’abbiamo abboccato!!! 🙂 🙂
            senza offesa per nessuno, intendiamoci.

        • abral

          Perché a molti utenti interessa vedere come la prossima versione si comporta. Fanno sia test con sistemi già usciti che con sistemi in via di sviluppo mi sembra.

    • loki

      perchè questi benchmark non sono rivolti a utenti normali

    • Stefano

      Penso che più potente sia la macchina, più il risultato offre una differenza netta di prestazione (esclusi forse i test “Less is better”).
      Se testassi i frame di un videogioco con una integrata, probabilmente otterrei 26 frames vs 24 (poiché saturerei l’hardware), piuttosto che 5319 a 5282.
      In qualche modo devono pur giustificare il benchmark, e un risultato maggiormente visibile lo si ottiene per un numero più grande (a parità di dispersione dell’errore – sia un carico della CPU non previsto o cosa).

      Magari sono pervenuto io oppure ho cannato la mia argomentazione, resta però l’impressione che Ubuntu e Fedora abbiano praticamente le stesse prestazioni.
      A far la differenza è piuttosto la diversa esperienza utente che offrono.

  • Carlo

    E’ come dire che la Ferrari arriva sul trasguardo solo pochi decimi prima di una RedBull… Se i motori sotto sono due motori assurdi, grazie che la differenza è poca.
    Quando imparerete a usare il cervello?

    Io Ubuntu, da quando esiste, piuttosto ho ancora il plymouth che sparisce quando installo driver video, ho la webcam che sparisce quando installo il driver video, ho il controllo della luminosità ce sparisce quando installo il driver video, ho le palle che mi girano, quando aggiorno, perchè il driver video crea problemi.

    Il driver video è un nvidia supportato.

    Ecco. Io un sistema operatico con tutti questi problemi non lo riterrei meritevole di alcun confronto.

    • heron

      Non per difendere Ubuntu… ma esistono distro in cui Plymouth funziona con i driver proprietari? No, non esistono, perché il problema è che Plymouth supporta solo i driver con KMS. E non è nemmeno un bug di Plymouth, visto che è stato scritto per Fedora che ha solo driver open (che supportano KMS).

      L’unico workaround è non usare i driver nVidia… o meglio non usarli prima del caricamento di Xorg, cioè proprio quando entra in scena Plymouth.

      E perché questo comportamento non è attivo di default?
      Perché rallenta il boot di un paio di secondi e non c’è ragione per rallentare il boot anche a quelli che usano Intel o ATI oppure i driver nouveau per nVidia e non quelli proprietari.

      E comunque, my 2 cents, io Plymouth lo disinstallerei sempre e comunque, visto che nasconde scritte importanti. Ma Ubuntu lo preinstallato per gli utenti che essendo abituati a Windows, pensano che “scritte al boot” = “guai”.

      • Flex

        Non credo seriamente che ci siano persone che pensino davvero che “scritte al boot” = “guai”. Piuttosto ci sono persone che vogliono avere un boot pulito per semplici ragioni di ordine. Come ci sono anche persone che “per ordine” disabilitano lo splashscreen all’avvio dei programmi soprattutto di quelli nascosti in background… ecc… Se ogni cosa all’avvio dovesse far vedere il suo bel messaggio o il suo logo, il sistema operativo sarebbe meglio chiamarlo in altro modo: Jungle-OS. Questa è la spiegazione. Scritto da uno che Plymouth non lo usa, ma che odia un’unica cosa: il “Welcome to GRUB!”, che con Plymouth non c’entra una emerita mazza.

    • hai provato a non aggiornare i driver video??? ahahahha scusa ci stava.

      solo che leggendo il tuo commento mi è tornata in mente la barzelletta
      “Dottore dottore mi metto il dito qui sulla testa e mi fa male, mi metto
      il dito sul braccio e mi fa male, mi metto il dito sulla pancia e mi fa
      male, dottore ma che ho????
      DOTTORE: ” E CHE NE SO TI SARAI ROTTO IL DITO!!!”

  • Andrea67

    Ubuntu 14.10 è una release “intermedia” non “intermediaria”, che significa tutt’altro. A quando un test di Italiano? 🙂 🙂
    A parte le battute, concordo con chi dice che un test su un hw del genere non ha senso. Con quella potenza sarebbe performante anche DOS 1.0.
    Sarebbe utile il test su HW piu’ “umani”, cioe’ quelli che usiamo tutti i giorni e che mediamente utilizzano la maggior parte degli utenti.
    E poi come hai sottolineato tu, le due release sono ancora in fase di sviluppo, quindi ha ancora meno senso il test.

    • ma infatti non so come fanno i test quelli di phornix.
      comparano hardware di fascia alta posseduto da una piccola percentuale di utenti.

      ma facessero il paragone sui notebook o sui fissi di fascia medio/bassa, sono loro che devono guardare cosa è meglio installare, sfido chiunque avere quella configurazione hardware e notare differenze nell’utilizzo tra fedora e ubuntu, la differenza è talmente minima che con quella potenza nemmeno ci si accorge.

      poi trovo anche un po inutile confrontare fedora e ubuntu con 2 ambienti desktop diversi, secondo me per vedere se è più performante la distribuzione fedora o la distribuzione ubuntu, i test vanno fatti sulle release STABILI e non in fase di sviluppo, inoltre andrebbero fatti sullo stesso DE, perchè altrimenti più che mettere a confronto la differenza di performance tra le 2 distribuzioni, metti a confronto la differenza di performance tra i 2 DE, visto anche che dai precedenti test che hanno fatto, gnome shell è risultato quello meno performante visto che spesso ha dei cali di performance notevoli (probabilmente a causa di qualche bug del WM)

  • Sim One

    Scusate, Unity 7.3.1 è sempre basato su compiz?

    • se non sbaglio, da unity 8, non ci sarà più compiz di mezzo, mentre in unity 7.x hanno fatto solo ottimizzazioni per renderlo più performante, ma comunque continua ad usare compiz

      • Sim One

        Ah ok. Pensavo che dopo la 14.04 avrebbero già introdotto la nuova Unity (per arrivare alla 16.04 a posto).
        Dato che la 14.04 non mi sta dando tutte quelle soddisfazioni che la 12.04 mi ha dato…. Mah.

        • tutti lo pensavamo, ma non fanno altro che rimandare i 2 progetti più importanti che hanno ora, ovvero mir e unity8.
          chissà quando li vedremo, si spera che massimo nella 15.04 ci siano questi 2 software, altrimenti la vedo dura per la 16.04.

  • Kim Allamandola

    Un benchmark non serve a dire chi è migliore di chi, dice solo alcune cose su alcuni aspetti. Questi test servono ad es. agli integratori delle distro per decidere che opzioni usare per compilare, per osservare gli effetti dei vari patching delle singole distro ecc.

    Non tutti i benchmark sono pensati per l’utente finale e quasi nessun benchmark è utile per quest’ultimo!

  • Marco

    Stasera Ubunto m’ha sorpreso, con una mossa a sorpresa che non vorrei mai più rivedere:
    Svuota cestino -> Non lo svuota!
    No-comment, altro che benchmark!

    • abral

      Purtroppo a me lo fa spesso…

No more articles