I developer di Ubuntu MATE hanno deciso di rivisitare l’esperienza desktop per renderlo più famigliare con gli utenti che arrivano da Microsoft Windows.

Ubuntu MATE
Tra le tante novità previste per Ubuntu 14.10 Utopic Unicorn troviamo anche la nuova derivata con l’ambiente desktop MATE. Visto la stabilità e soprattutto il successo che riscontrando MATE, gli sviluppatori Canonical hanno deciso di rilasciare una derivata in grado di offrire agli utenti la possibilità di riavere l’esperienza utente di Gnome 2 anche nelle nuove release della distribuzione Linux più conosciuta al mondo. Ubuntu MATE includerà l’attuale versione stabile 1.8.1 di MATE Desktop Environment con alcune personalizzazioni che riguardano sia il tema di default, lo slider d’installazione, animazione durante il l’avvio ecc. Martin Wimpress, uno dei principali sviluppatori di Ubuntu MATE, ha recentemente annunciato su Google Plus alcune modifiche per migliorare l’esperienza utente da parte di nuovi user.

La versione stabile di Ubuntu MATE non avrà i “classici” due pannelli ma semplicemente uno solo nella parte inferiore del desktop come possiamo notare dall’immagine rimuovendo anche l’applet del menu di default con i tre collegamenti “Applicazioni, Risorse e Sistema” per includere il menu accessibile dall’icona Ubuntu posizionata nel lato sinistro del pannello.

Questa nuova “rivisitazione” di Ubuntu MATE consentirà ai nuovi utenti che arrivano da Windows di trovare un sistema operativo dall’esperienza molto simile al sistema proprietario di Microsoft. Logicamente potremo in un secondo momento riavere i due pannelli come da default in MATE / Gnome 2 come da immagine in basso.

Ubuntu MATE

Secondo voi è meglio questa disposizione con un singolo pannello oppure quella di default con i “classici” due pannelli?

  • Sarò felice di testarla. Sarà un pò come tornare alla gloriosa Ubuntu 10.04 LTS Lucid Lynx. 😉

  • SalvaJu29ro

    Mammamia..uguale a Gnome 2 su Ubuntu

  • luca020400

    L’hanno fatta diventare simile a linuxmint e mi piace tanto

    • Falegnamino

      Concordo!

  • azurehus

    Decisamente meglio un pannello !
    =)

  • EnricoD

    più o meno come ho fatto oggi quando ho installato arch linux, il risultato è uguale a parte la trasparenza che vedrò di attivare (consigli per un netbook? ^^)

    adoro Mate, lo sto rivalutando, soprattutto grazie a questa ubuntu mate, non vedo l’ora di provarla quando sarà stable, secondo me sarà stupenda (spero che tolgano quel verde .. non mi fate dire che tipo di verde è :D) ** (l’unica cosa che odio della mia configurazione attuale è l’icona di wicd, consigli per temarla correttamente? :/)
    per @Fesion : notare arch2o, non ho potuto resistere xD 🙂

    • luca020400

      Beato puoi utilizzare archlinux su netbook sarebbe il mio sogno
      Per l’icona quoto sul mio pc è bruttissima 😉

      Hai il mio stesso netbook ( almeno mi sembra ) ti funziona il wifi ??
      Edit : il mio è n145

      • beh se il problmena è solo di driver (che comunque esistono per linux a quanto ho capito), puoi cercare di capire in quale pacchetto si nascondono, copiarlo su una chiavetta e installarlo con pacman -U da livecd… Oppure se non riesci a capire quali sia il pacchetto prova ad installare tutti quelli che trovi nello stesso modo.

        In alternativa puoi customizzare la livecd con archiso, in modo da includere i pacchetti con i driver.

        • luca020400

          Ho già provato in mille modi ma nessuno con risultati
          Il problema è che il driver lo vede è solo che non riesce a scaricare dati / pingare

      • EnricoD

        No, ho un Asus 1011px 🙂
        Per il WiFi, durante l’installazione ho usato wifi-menu per connettermi e nessun problema, poi ti salva profilo e all’avvio non dovresti avere problemi
        Accertati comunque che il driver sia caricato lspci -k e vedi cosa ti da ip link come output 🙂

        • luca020400

          è un problema kernel 😉
          Dalla versione 3.6 non funziona più

          • EnricoD

            allora devi caricare modulo ath#k a mano mi sa

          • luca020400

            Non esiste uno che funzioni
            Quello per la mia scheda rete viene caricato ma non funziona

    • ange98

      A @fesion:disqus piace questo elemento 😀

    • hey enrico guarda che la “ch” in Arch è morbida, non dura come sarebbe in “Ark” :faccinasaccente: ( translate.google. it/#en/it/arch%20linux )
      Però almeno tu hai fantasia, io i miei pc li ho chiamati “desktop” e “netbook” >.<

      Comunque c'è un modo per avere un'icona più decente con wicd… Quale? Installando wicd-kde su KDE naturalmente ahah 😛

      • Tra l’altro offre anche una notifica con un grafico della rete. Non serve a molto, ma è molto figo. E non dirmi che non ti piacciono i grafici, a tutti piacciono i grafici xD
        (ah il tema plasma mi pare sia di @hombremaledicto, che se la smettesse di gingillarsi con kvantum e tornasse a QtCurve farebbe cosa molto gradita 😀 )

        • EnricoD

          XD mi piacciono XD

        • ahahah “E non dirmi che non ti piacciono i grafici, a tutti piacciono i grafici”, da come lo hai detto sembra che non ha scelta 😀
          comunque è vero, a chi non piacciono i grafici poi quando si muovono in tempo reale son oancora più fighi, tipo l’elettrocardiogramma, quando la barretta della rete non ha più sali e scendi ma si ferma su una linea stabile a 0k/s sei morto (offline)

      • EnricoD

        KDE non mi piace :/ XD si può mettere senza? XD

    • per le trasparenze prova compton, io lo sto usando su xfce al posto di xfwm perchè mi sa più figo, forse è anche leggermente più leggero e consente molte più personalizzazioni infatti ho realizzato il mio sogno di mettere le ombre blu (così è intonato con ArchLinux xD) su xfce.
      e poi permette anche di abilitare il fading e altre robe.

      insomma secondo me è un WM davverlo molto leggero e personalizzabile, una grande soddisfazione

      • EnricoD

        messo openbox + compton e devo dire che è molto meglio di marco e il compositor di default di mate, molto più prestante… tra l’altro adesso le decorazioni delle finestre e le font sono più definite… adesso smanetto un po col file di configurazione di compton 😛

    • e per la questione wicd, perchè non usi network manager? almeno l’icona è decente 😀

      va be la mia è una non soluzione, visto che ti propongo un’alternativa, però se non hai motivi particolari che ti fanno usare wicd puoi pensare ad utilizzare network manager

      • EnricoD

        Perché lo preferisco 🙂 adesso apro un issue sul git numix cosi la temano nei prossimi update (sono molto veloci, almeno lo furono quando aprii l’issue riguardo l’icona mostra desktop sul pannello lubuntu) 😛

        • ehheeh ma ora hai detto “sono molto veloci” e questa tua frase ti porterà sfiga, è sempre così 😀

  • Marco Benoit Pastore

    per i neofiti magari può servire per facilitare il passaggio… tanto cmq per i vecchi user impostarlo in stile 10.04 è velocissimo 😉

  • Marco Benoit Pastore

    dove si scarica ubuntu mate 14.04 lts? :O

    • Arasi
    • luca020400

      Qui ubuntu-mate org/download/
      Potevi fare una googlata XD

      • Marco Benoit Pastore

        La feci gia… Cmq da lì trovo solo linK per la 14.10… :/

    • Mental_Maze

      Se vai nella sezione Blog dovrebbe esserci poco più in basso il download della 14.04 (ovviamente sul sito di ubuntu mate)

      • luca020400

        No ce la guida su come creare la ISO con mate dalla mini.iso
        Non è ufficiale

  • Arasi

    È la scelta più saggia per i neofiti, sia che vengano da linux che da winzoz, se invece sono smanettoni non avranno problema a mettersi anche i 3 pannelli, spero che abbia successo

  • Fabio

    Su un netbook con 1GB di RAM come va Mate? E ‘che XFCE proprio non mi va giù…

    • Ara

      Credo bene dovrebbero servire 384 mega di ram

      • Fabio

        Ah, bene. E’ che ho un collega che ha un netbook ASUS con la RAM saldata :-(. Ha installato Ubuntu ed è abbastanza contento (soprattutto rispetto a Win7) ma a volte tende a swappare abbastanza. Così mi ha chiesto consiglio e gli avevo accennato a XFCE ma,come dicevo prima, non mi convince fino in fondo.
        Grazie

        • fabio crivaro

          xfce e’ un gran DE e te lo consiglio per un net e’ molto completo ed e’ il DE di molte distro ovvio che mate riprendendo gnome 2 e’ piu’ appagante visivamente ma credimi xubuntu e’ un ottima distro sopratutto per un net

        • inizia a swappare? prova a cambiare swappiness in modo che non inizia a swappare al 60% di ram utilizzata, ma alza la soglia a 80 così swapperà meno

    • EnricoD

      A me, se vedi screenshot sotto, i consumi non superano i 300mb, al massimo arriva a 450-500 quando uso browser
      Anche se Io ho una versione 2gb del netbook

    • il DE ti ci gira, il problema ormai non sono tanto il DE e il sistema operativo, perchè una distro linux (qulunque essa sia) riesci a fargli consumare poche risorse su PC vecchi, il problema sono i software da usare che sono sempre più pesanti.
      vedi i browser, diventano sempre più completi e funzionali, però i browser più diffusi faticano a girare su 1GB di ram, allora bisogna mettere midori (che a me sinceramente non piace) stesso discorso per libreoffice, certo ti gira su 1GB di ram perchè richiede circa 120mb su archlinux 64bit con 4gb di ram, però il problema ormai che con i software moderni, su un hardware vecchio, quando inizi ad avere più software aperti, il sistema ne risente, magari il DE e l’OS sono leggeri ma poi tutti i software che si usano quotidianamente ti saturano facilmente la ram perchè sono pensati per funzionare nella media dei PC che hanno 2gb di ram di media (anzi ormai la media si sarà anche alzata a 4 visto che molti hanno 8gb).

      quindi la risposta alla tua domanda è si, mate ti gira, ma devi vedere anche che software vai ad utilizzare, ed eventualmente considerare se vale la pena spendere 30 euro circa per un 2 banchi di ram da 1GB (o se quello che hai te è gia un banco da 1GB considerare se vale la pena spendere 15 euro per un altro banco da 1GB)
      (i prezzi che ti ho detto li ho guardati su amazon, per ram DDR2)

      • Mario

        Con 1 Gb di RAM Mate funziona benissimo (provato sia su Debian Jessie che su Mint).

      • Fabio

        Il netbook ha la RAM saldata, che gli venisse la caghetta!!!

        • che brutta cosa le ram saldate

  • Guest

    La metterò sicuramente.Vengo da Lubuntu ma per svariati problemi relativamente all’incompatibilità dei driver del mio nuovo pc ho prima provato Mint senza successo e poi Ubuntu. Non mi va prorpio giù, testerò sicuramente questa nuova versione con mate

    • Ocelot

      i driver non cambieranno col de.

      • luca020400

        Stavo giusto per scrivere quello XD

      • Mental_Maze

        Scusa mi sono espresso male… ho pensato che, essendo ubuntu largamente supportata, non ci sarebbero state incompatibilità con l’hw di sorta e infatti…poi se mi sbaglio non so allora come sia possibile xD

        • EnricoD

          Mint è basata su ubuntu 🙂 i driver, che driver ti danno problemi?

          • Mental_Maze

            Quello che non mi funzionava: Riproduzione video con youtube (10 secondi di riproduzione e poi si bloccava), regolazione della luminosità, audio assente. L’ho provato solo 15min quindi non saprei dirti se c’erano altre incompatibilità ma, a differenza dei vecchi tempi, ho perso la voglia di buttare il sangue per risolvere i vari problemi. Alla fine comunque penso che almeno i primi due fossero legati alla scheda video integrata intel mentre per l’audio non saprei proprio…

            ps: Anche con ubuntu ho avuto problemi, però solo riguardo alla luminosità che non si regolava; ho risolto con una breve guida presa sul web (che deputava il problema prorpio alla vga)

  • davide

    Ho iniziato a conoscere linux con ubuntu 09.04, dalla mitica 10.04 iniziai ad installare ovunque questo s.o. effettivamente mate me lo fa ricordare ( quindi non può che essere piacevole…) un pannello solo in basso e il menù a tendina coi programmi ordinati per argomenti è il modo migliore per far dimenticare xp a patto che si trovino codec e tutte quelle “cosucce” che gli inconsapevoli utenti windwsiani danno per scontate…Ciao a tutti!

    • spero che ubuntu mate abbia talmente tanto successo da far capire a canonical che ancora la gente su PC è interessata a DE per PC.

      comunque piccolo particolare che mi rende inutilizzabile mate, è la mancanza di un menu delle applicazioni in stile whisker menu.
      per ora rimango a xfce, ma se in futuro mate migliora con un nuovo menu delle applicazioni e con la possibilità di utilizzare il mouse per interagire nel task switcer (alt-tab) allora forse potrei ripensarci, visto che attualmente mate ha sviluppi più costanti

      • Mario

        Mai provato il Mint Menu?

        • no, mai provato, avevo visto degli screenshot su internet ma non l’ho mai provato personalmente

      • XfceEvangelist

        in XFCE mi manca un aggiornamento delle icone Faenza, molto piu’ belle e cool di quelle di default.

        • io uso le elementary xfce.
          overo quelle di defeault di xubuntu, le faenza non mi piacciono tanto, le elementary le adoro.
          quelle di default di xfce invece fanno abbastanza pena, sono quelle di gnome

  • fabio crivaro

    forse potrei pensare di tornare a ubuntu con mate l’ho provata e a parte qualche bug essendo acerbo e’ molto reattivo e mi ricorda il vecchio ubuntu

  • Ferik

    potevano chiamarla ubuntu classic, festeggiavano il decennale 😀

    • fabio crivaro

      l’avrei chiamato anchio cosi’ avrebbe richiamato molta utenza neofita che ovviamente non sa’ delle spin e si lancia su unity e ovviamente torna a windows…

      • EnricoD

        Unity si wince

  • luca020400

    Susate ho appena letto che le immagini e in generale questo articolo tratta di ubuntu 14.04 con mate

    Le parole di martin wimpress : I have just finished installing and configuring Ubuntu MATE 14.04 (yes, 14.04) on my Mum’s laptop which was previously running Windows XP.

    Tradotto : Ho appena finito di installare e configurare Ubuntu Mate 14.04 nel laptot di mia madre che precedentemente aveva Windows XP.

    ( Traduzione di un 14enne )

    Detto questo spero che si tratti di ubuntu mate 14.04 * mette le dita incrociate *

    • fabio crivaro

      no 14.10

      • luca020400

        Sai leggere l’inglese ??

        • fabio crivaro

          ti cito” Susate ho appena letto che le immagini e in generale questo articolo tratta di ubuntu 14.04 con mate”
          no questo articolo e immagini annese trattano di ubuntu 14.10

          • luca020400

            Mi dispiace ma se leggi cosa ha scritto wimpress scoprirai che si tratta di ubuntu 14.04 mate
            E scritto male nell’articolo

          • fabio crivaro

            ubuntu 14.04 mate ufficiale non esiste esiste solo il remix dei majorana che a sto punto e’ meglio mettersi mint sara’ ufficiale dalla 14.10

          • luca020400

            Lo so che non e ufficiale
            Era solo per dire che forse ubuntumate fare anche una release basata su ubuntu 14.04

          • Guest

            Scusa, ma ti ha sfiorato il dubbio che possa aver installato a sua madre Ubuntu + MATE, ovvero aver aggiunto ad ubuntu 14.04 i repo per installare mate?

            PS: “[…]per dire che forse ubuntumate fare anche[…]”: ci sarà anche chi “non sa leggere l’inglese” come dici tu, ma c’è anche qualcuno che non sa scrivere in italiano se facciamo tanto i sofistici 😉

  • Per come la vedo io un solo pannello inferiore un pò come su linux mint !

    • ange98

      Si ma almeno questa non è una Derivata di Ubuntu, ma solo un remix ufficiale di Ubuntu

      • derivata o no il solo pannello inferiore lo trovo assai più attraente !

    • fabio crivaro

      il pannello inferiore e’ scomodissimo io preferisco 3 pannelli cioe’ i 2 alla gnome 2 e un terzo per i programmi che uso di piu’

      • XfceEvangelist

        Pure io imposto Xfce alla tua maniera 🙂

      • io xfce lo imposto con 2 pannelli, uno in alto con menu vari ecc… e anche il “pulsante delle finestre” senza etichette, in stile windows 7 e uno a sinistra di dimensioni 50 in cui metto i software che uso più spesso

        • XfceEvangelist

          Dea, pure io faccio esattamente come te, l’unica pecca di XFCE e che non permette l’animazione dei pannelli tipo fade-in/fade-out, come fa la Cairo Dock ad esempio. Vedere il pannello di sinistra apparire e disapparire immediatamente è un po’ anni ’90. Forse mettendo il windows manager di KDE si puo’ introdurre questa feature. O forse anche con il WM Compton si potrebbe abilitare, dovrei scrivere allo sviluppatore.

          • io uso compton e ho sia il fading sia le ombre blu (intonate con archlinux :D)
            xfce con compton è tutta un’altra cosa

          • XfceEvangelist

            Anch’io uso Compton ma non ho il fading dei pannelli se impostati in autohide, mi stai dicendo che è possibile ottenerlo invece? =^__^=

          • il fading dei pannelli non mi sembra che funziona con compton

      • vabbè sono gusti ! 🙂

  • freestyle72

    Uno dei principali motivi per cui mi sono staccato da windows è proprio per il fatto di aver sul desktop un solo panello.
    Lo trova molto scomodo poichè con la potenza dei pc odierni spesso si esegue più di un programma ed avere più di un desktop aiuta parecchio.
    D’altra parte sembra che anche Microsoft si stia attrezzando per una soluzione simile da implementare nel prossimo Windows!
    Per me il minimo è averne 2 anche se io personalmente ne metto spesso 4!

    • pi3tr0

      non confondere “pannelli” e “spazi di lavoro”

  • biosniper

    per favore correggere articolo
    famigliare= familiare
    🙂
    esistono in italiano entrambe le forme, ma famigliare … mi suona male a voi no?

    • EnricoD

      Vero! 🙂

  • ho sempre odiato il pannello in basso, mi sa più bello e comodo in alto, diciamo che quando non uso windows non voglio avere un sistema che lo ricorda, nemmeno lontanamente 😀
    ma queste sono delle mie fisse

    • XfceEvangelist

      D’accordo con te perfettamente, è questione di ergonomia del desktop per quanto mi riguarda. I menu’ delle finestre aperte sono tutti in alto e pertanto avere il pannello principale in alto permette di accedervi facendo meno movilmento con il mouse.
      Redmond OS è spazzatura.

      • Gustavo

        totalmente in disaccordo con te per lo stesso motivo 🙂
        per troppa vicinanza..
        è proprio vero che i gusti sono gusti..

        • giangi

          Per me il posto migliore per il pannello è a sinistra, un dito in meno di schermo su un 16:10 si sente alla grande, di problemi in larghezza invece non ce ne sono.

          • Gustavo

            capisco lo schermo a sinistra su un 16:10 (se piccolo).. non lo capisco più se poi me lo intersechi con un altro pannello orizzontale.. nel momento in cui piazzi il pannello orizzontale, l’utilità del verticale va a farsi benedire

          • giangi

            io ho un portatilino….il pannello a sinistra e una dock a scomparsa in basso!

        • XfceEvangelist

          yeah 🙂 dipende anche dalla grandezza del monitor che si usa. Io ho un dual monitor 24” e di pixels dai menu’ delle finestre al pannello in basso ce ne stanno tanti … ^__^

  • LaPittimaBlog

    la morte di xu e lu ?

    • VincenzOS

      Solo di Xu. :/

      • perchè la morte di Xu? xfce è ancora avanti in quanto a personalizzazioni, applet e funzionalità.

        inoltre è più leggero

  • Gerry

    Ubuntu Mate corre il rischio di diventare la distro di maggior successo del panorama Linux…;)

  • Gustavo

    io preferisco un pannello solo. Non vedo proprio l’utilità di due pannelli, men che meno di uno laterale grosso come una casa (unity).
    La comodità del pannello in basso sta nel non interferire con i tasti di chiusura delle finestre a schermo intero (quando voglio chiudere qualcosa mi piace sbattere il mouse in alto a destra senza dover star attento ad una assurda barra superiore che mi ricorda cosa c’è 20 millimetri più in basso…)

  • masand

    Ma a sto punto come si colloca rispetto a Lubuntu e Xubuntu?

    • VincenzOS

      é quello che mi chiedo anche io. Lubuntu non c’entra nulla ma in pratica soppianterà lentamente xfce.

    • ekerazha

      Xfce occupa meno memoria di MATE (il quale è in pratica GNOME 2), quindi continuerà ad esistere per chi necessita di un sistema più leggero di MATE. A rischiare è proprio Lubuntu dato che LXDE ha un successore in LXQt, ma allo stato attuale LXQt occupa più memoria sia del vecchio LXDE sia di Xfce, quindi se LXDE verrà abbandonato, la variante di Ubuntu più leggera potrebbe risultare proprio Xubuntu con Xfce.

      • VincenzOS

        Lxde guarda al futuro mentre xfce (che non si sa ancora bene quando, come e se verrà effettuato un porting in gtk3) è rimasto li dov’era da anni e ha un futuro lento. Mate come soprà prima o poi dovrà fare pure il gran passo. Alla fine dei giochi il più leggero sarà lxqt ammesso che gli altri abbiano idea di evoluzione.

        • ekerazha

          Ah bisognerà vedere se Xfce in GTK3 (?) sarà più “pesante” di LXQt oppure no… io non lo darei così per scontato.

          • ange98

            LXQt se non sbaglio occupa 13MB in più di LXDE, perciò se permetti non mi pare proprio un trauma -.-“

          • ekerazha

            17 MB in più (e comunque più di Xfce) su un sistema con 512 MB di RAM.

          • ange98

            Si ma col tempo stanno migliorando le prestazioni del DE

  • grifis77

    personalmente preferisco sistemi basati su arch , ma ammetto che per chi viene da winzozz e’ un notevole salto in positivo 🙂

  • VincenzOS

    L’idea l’avevo intesa buona di questo progetto in quanto portare un d.e. molto fedele a gnome 2, senza personalizzazioni di sorta, poteva riportare sotto Canonical quella fetta di utenza persa in favore di Mint, che si è derivata non ufficiale, ma come ben sapete si portano via segnalazioni bug e soprattutto sviluppatori ai progetti maggiori. Ora questa idea dell’unico pannello già snatura l’ambiente di default, a sto punto stanno ricopiando il cammino di Mint Mate, e ditemi voi a che cazzo servono 2 derivate in pratica uguali? Ad avere soltanto un set di icone e i codec preinstallati?
    Ma quanti sforzi nel mondo linux a fare 3.000 volte stesse cose, stessi progetti, derivate che cambiano una virgola ognuno, io amo il mondo open ma così non va bene.

  • CuccuDrillu10

    io da incurabile nostalgico, e anche per abitudine preferisco il classico doppio pannello tipico di Gnome 2.
    Però capisco che per venire incontro alla massa si sia reso necessario optare per una soluzione più familiare, l’importante poi è lasciare la libertà all’utente di personalizzare l’ambiente desktop a suo piacimento :-)….comunque aspetto trepidante la data del rilascio!

  • CuccuDrillu10

    in ogni caso se hanno deciso di lasciare il pannello singolo consiglierei agli sviluppatori di ridesegnare il bottone del menù e migliorare un pò l’estetica dei lanciatori.

  • biosniper

    pannello sopra o sotto?
    mi sembra veramente un’inezia…
    tra l’altro si può metterlo o no…
    è un pò come chiedere : volete uno sfondo viola o giallo?
    sono semplici opzioni che l’utente decide di modificare a suo piacimento

  • Felice Marotta

    Abitudine… solamente abitudini,,,
    Mi stò abitando ai “pulsanti a sinistra” di Ubuntu 14.04… come pure lo spuntare continuamente “ordine inverso” o “ordina per” sulla barra….. sempre dello stesso Ubuntu 14.04… abitudini… buone o cattive.. purchè il “S.O. sia più o meno stabile”…

  • Maruko

    per carità! se si vuole incrementare l’utenza non sono questi i problemi! l’utente winzozz vuole altro! vuole la tranquillità, i programmini per estrarre musica e convertire, senza dover ricorrere a smanettamenti, vuole skype che funzione bene, vuole basic app da torvare senza scervellarsi tanto!quando lo capirano??

    • tomberry

      E photoshop crackato, non dimentichiamolo.. L’utente windows vuole windows (crackato perché fa figo) 😉

      • specialmente photoshop crackato.
        poi se lo usano come paint non importa, ma l’importante è avere photoshop crackato per fare i fighi, e tenerlo li a marcire senza mai avviarlo, e intanto lui cosima GB di spazio su HDD quando magari bastava anche solo gimp che occupa pochissimo spazio su hard disk e per l’uso di molti va più che bene.
        eh ma gimp non si chiama photoshop

        • tomberry

          Che poi avere su gimp un’interfaccia simile a quella di photoshop è roba da fantascienza 😀

    • Gerry

      Non ho ancora capito il motivo per cui Linux debba diventare un sistema operativo per deficenti informatici, solo per accontentare gli utonti Windows. Restino lì, per l’amor del cielo, nel mondo dei crack, dei virus e di autocad e photoshop anche sul pc della nonna.

  • matteo81

    100 post per un cavolo di pannello? Peggio del lunedì mattina al bar dopo il week end di campionato….. se un giorno decidessero di inserire una dock cosa facciamo una videoconferenza internazionale?

    • tomberry

      Col tuo sono 101, e col mio 102 😛

      • matteo81

        Sono in febbrile attesa per il giudizio di Spadoni….. secondo me il pannello se lo compila a mano…. giusto per ottimizzare il consumo di ram… voi cosa dite? ora siamo a 117… 🙂

        • tomberry

          Ahahahahahah, dai che cattiveria.. Di sicuro userà tint2.. 🙂

      • EnricoD

        io aspetto impazientemente gio .. ah no, vero, è stato bannato xd

        • tomberry

          Come? Davvero? Noooo! 🙁
          Dai, mi stai prendendo in giro…

          • EnricoD

            Tutto vero xd

          • tomberry

            Poveretto….. E se lo dice un disadattato 😀
            Per quanto mi riguarda non abbiamo perso nulla (anzi, forse il mio disqus avrà un pò di tranquillità nell’area notifiche 😛 )

          • EnricoD

            ahahahaha xd

    • loki

      se decidessero di inserire un dock è più probabile che scoppierebbe la rivoluzione…

    • biosniper

      😀
      hai perfettamente ragione
      comunque il lunedì mattina al bar è triste solo se non sei tifoso di inter, juve o milan. sigh! forse è per questo che sono triste ogni lunedì mattina.

  • biosniper

    wow siamo già a quota 123 commenti… forse è vero che noi italiani andiamo dietro le notiziucce! e per questo proliferano giornali mediocri e sottosviluppati tipo novella 2000 e porcherie del genere. Per fortuna leggo anche commenti di persone che vogliono parlare di cose più concrete. Comunque bravo ferramosca hai tirato fuori il lato più strano dei tuoi lettori: commentare il nulla!
    😉

    • matteo81

      ho visto anche di peggio…. tipo una 50ina di post per uno sfondo del desktop..(mi pare xubuntu)…..
      Io aspetto una guida step by step per l’uso del mouse poi una volta raggiunto il mio nirvana mi ritiro sulle montagne tibetane in attesa della prossima distro…

      • biosniper

        l’uso del mouse?
        😀
        non sarà materia troppo complicata per noi semplici user?
        😀

    • dai che di questo passo superiamo i 300 a fine giornata

      • matteo81

        proprio adesso sulla rai c’è un’edizione straordinaria dei tg a reti unificate che stanno dando la notizia….. nel pomeriggio sono previsti collegamenti dalle case dei vari sviluppatori di mate e xfce per sentire le reazioni a caldo mentre in serata porta a porta dedicherà una puntata intera con approfondimenti e ospiti in studio…. ovviamente chi non paga il canone potrà seguire lo streaming sulla rete….

        Steven Spielberg sta già preparando una trasposizione cinematografica dal nome “Revolutionary panel” che vedremo nella sale di tutto il mondo a breve….
        Ovviamente oggi non sono a lavoro…. e nemmeno voi immagino…. 🙂

        • biosniper

          proporrei di spostare ad oggi anche la festa del natale, la pasqua e mentre ci siamo anche il ferragosto, data l’importanza epocale della giornata
          😀

          • matteo81

            Allora è ufficiale: il 4/9 è la giornata del “panel day”…
            Tanto l’importante è avere una festività in più sul calendario…

          • dai adesso è vero che è una sciocchezza avere il pannello sopra o sotto, però c’è anche da dire che è importante come viene messo di default.
            ad esempio su windows possiamo spostare il pannello sopra sotto destra o sinistra, ma di default è da sempre sotto, infatti quanti lo usano in altre posizioni? molto pochi.
            quindi anche le impostazioni di default sono importanti anche se c’è la possibilità di cambiare

          • matteo81

            E’ che forse sono vecchio ma questa continua diatriba fatta di pannelli, widget, finestre e opzioni mi sembra una gara di moda fra poveri…….
            Lungi da me criticare sviluppatori e utenti ma continuo a chiedermi che senso abbia discutere della confezione quando ci sarebbero problemi più seri anche se meno visibili nella sostanza……
            Preferirei avere meno scelta ma più stabile e integrata… un sistema standard e pienamente compatibile con tanto software buono per qualunque necessità e poter consigliare linux non perchè sia gratis oppure perchè “tanto per quello che devi fare va bene uguale” ma perchè offre davvero qualcosa di più….
            E invece sento sempre le solite notizie e le solite discussioni…. ma serve davvero tutta questa scelta quando allo stesso tempo se il sistema non riconosce una webcam devo perdere 1 ora per risolvere? a patto che si possa risolvere? A me pare che stiamo a vantarci del tetto super figo quando sono le fondamenta a essere pericolanti….
            Ma non c’è bisogno che rispondi tanto il disco l’ho sentito fino alla nausea… la libertà, l’open, le multinazionali brutte e cattive, l’utenza ignorante ecc ecc….

          • biosniper

            se qualcuno è mai stato d’accordo in assoluto con qualcuno, quel qualcuno non è d’accordo nemmeno un centesimo di quanto io sono d’accordo con quello che hai scritto
            sono stato chiaro…?
            😉

          • matteo81

            Purtroppo si….. scrivo purtroppo perchè sono un pò stanco e deluso dalla situazione del mio amato pinguino… tante promesse, tante parole ma alla fine usando entrambi gli os non posso far finta di nulla e non notare le differenze evidenti…. poi arrivo quà e sento, come al solito, parlare di pannelli, icone, l’ennesimo tool da terminale, la presunta velocità e stabilità e leggende varie….poi riaccendo il pc e vedo l’opposto… magari sbaglio io ma non vedo più il senso del tutto…. forse un tempo ero giovane e più carico…..

          • Simone

            Non solo, quel qualcuno non è a volte neanche d’accordo con se stesso! Perché se è vero il vero, allora non è detto che sia condivisibile.
            D’accordo?

          • biosniper

            si ma è anche vero che se una cosa non è vera allora è vero che è vero il suo contrario.
            vero?
            🙂

          • ange98

            Quindi tu vuoi spostare il Natale ad oggi: il 04/09
            se ci fai caso 9×4=36, 3+6=9, 9-(4/2)=7!
            Già il 7! Tu sei un illuminato, ammettilo!

          • biosniper

            ammetto che con i numeri ci so fare…, spesso anche mia moglie mi dice che ne do troppi… che ci vuoi fare è il destino di noi geni incompresi
            😉

          • tomberry

            Il 7, numero massimo di ogni cosa!!!

        • EnricoD

          io direi anche voyager e adam kadmov, perché questo è un gomblotto in piena regola per far fuori xubuntu e lubuntu! 🙂

          • biosniper

            adam kadmov sarebbe quella specie di schizzato che va in giro con una maschera stile Scorpion di mortal kombat?
            ma quando deve mangiare pensi che se la leva o aspira il cibo con un una cannuccia?

          • EnricoD

            esattamente! secondo me se fa i clisteri xd
            anche se uno cosi abbottato di caxxate secondo me non ha bisogno di nutrirsi xd

          • biosniper

            ma sicuramente ha bisogno di liquidi visto le caxxate che ci vuol fare bere
            🙂

    • Simone Picciau

      Beh si è proprio una notizia inutile, ma anche io e te ce li siamo letti i commenti ahahahah 🙂

  • rob

    Roberto, scusa l’off topic…
    ci dai qualche aggiornamento su eMod OS ? Ho letto che sei stato scelto come tester prima del rilascio.

    • luca020400

      Si hai qualche aggiornamento ??

  • FG

    Io uso già ubuntu mate e devo dire che è molto bella

  • jboss

    Se fedora 21 si basera su rilasci live, questa oppure zorin saranno le mie prossime ditribuzioni.

    • Simone Picciau

      perché non è pure questa live?

  • LORENZO “LEZZO” SPUTONI

    “LOLLO”? Dove sei?

  • alex

    meglio questo che quello classico con due panelli

  • giulia

    ma ubuntu 14.04 mate dove lo trovo?

    • tomberry

      Ubuntu 14.04 mate non è stato rilasciato ufficialmente..
      Sono però disponibili delle iso non ufficiali, una si chiama ubuntu-mate-remix-0.1.iso, e l’altra è piumalinux (qui su lffl ci sono articoli a riguardo) 😉

      • giulis

        A OK pensavo di aver perso qualcosa uso piumanlinuz e point linux da molto tempo proprio per mate

  • Ocelot

    Qualcuno l’ha provato con i driver nvidia proprietari? Vorrei sapere se funziona il v-sync (ad esempio quando si spostano le finestre). Grazie.

    • roro

      io ho provato con i driver nvidia propietario ma al riavvio il nulla anche se ancora acerbo con i driver nouveau (open source) hanno funzionato discretamente.

  • LaPittimaBlog

    Se si pensa che uno dei cavalli di battaglia di Linux e di Ubuntu fino a Windows 7 SP1 era proprio la leggerezza e stabilità.

    Ora per avere qualcosa di leggero e stabile, bisogna avere un computer che garantista mille aspetti, a partire dal touchpad a finire con le schede video. A basterebbe avere una qualsiasi distro, ma che abbia iTunes per il mio iPhone (non fate i fanboy con me, Android è uguale ad iOS e soprattutto mi sembra che Samsung Kies non ci sia per Linux) e una stabilità con i componenti hardware, senza però rinunciare a versioni recenti di software.

    Se io non uso Arch e gli ultimi driver proprietari AMD, posso scegliere persino un DE da qualche dozzina di memoria in ram, ma avrò sempre prestazioni decadenti,

    I nuovi utenti che passeranno a Linux, non lo faranno certo per Mate su Ubuntu, ed i tutti i vari DE che stanno facendo e continuando a uscire, SONO INUTILI, per la stragrande maggioranza degli utenti di computer fino a quando avremo prestazioni a caso su hardware da fascia media.

    E credete che non sia importante avere un’utenza maggiore in Linux? Andatelo a dire a quelli che prima di Valve con Steam, non avevano un driver video ati funzionante.

    E credete che con il fantomatico pensionamento di Xorg, qualcosa cambi? Anche perché con la genialata di Mir voglio proprio vedere come si rapporteranno le aziende nvidia e amd.

    Personalmente io FAREI ED AUSPICO LA CHIUSURA DI OGNI PROGETTO DI DE, ad esclusione di KDE e Unity (Unity è uno Gnome più usabile, meglio fondersi). Lo dico con dispiacere perché XFCE è molto valido, il team di Elementary ha creato un ecosistema elegante eccetera, e farei migliorare veramente, la qualità di Linux su Hardware.

    Vogliamo le mille libertà informatiche su Linux, va bene, ma allora non piangiamo quando non avremo ODT in PA e Windows obbligatorio per certi programmi di lavoro e di scuola e quindi in famiglia, perché ad oggi, Linux, non offre una stabilità e produttività, migliore di Windows 7 sulla media dell’hardware delle persone

    • VincenzOS

      Quoto solo in parte quello che dici. Le P.A. per i formati odt non necessitano per forza di linux ma anche solo di windows + open-office/libreoffice. Sui d.e. sono daccordo che ce ne siano troppi, ma su che criterio in un mondo libero si dovrebbe dire chiudete quel progetto o puntate tutti su quello, in fondo più o meno tutti stanno li, tranne il gusto che vabbè è soggettivo. Purtroppo il mondo open per certi versi è come la politica in Italia, ci sono tanti partiti è vero, ma è una garanzia di libertà (almeno crediamoci) avere una sana divergenza di opinioni, poi arrivano i nostalgici del fascismo a dire che andrebbero chiusi tutti e mantenuto in vita soltanto uno (il loro) che così facendo tutti andrebbero in una sola direzione, ma qualcuno potrebbe chiamarla..beh…dittatura.

      • LaPittimaBlog

        Non proprio, io dico di puntate solo su quello, fino a quando non si avrà un supporto hardware eccezionale. In tempo di guerra, molto meglio uno capace che tante discussioni che portano solo rallentare il nulla. E qui siamo ina una guerra informatica, perché ormai il digitale è in ogni aspetto, e se ora c’è siamo agli inizi non curiamo il monopolio Windows, siamo spacciati.

        XFCE lo fanno 4 fatti, ma attorno ci stanno almeno 300 persone, che si dedicassero ad avere hardware ben integrati.

        Il successo di Apple è stata la stabilità per Windows il costo basso, Linux è gratuito e deve puntare alla stabilità che al momento non ha. Chissene frega se con xfce posso mettere il bottoncino sulla barra dove voglio io; all’utente importa avere stabilità

        • XfceEvangelist

          Stabilità? Scusa ma io con Xubuntu installato su circa 10 macchine non ho mai avuto problemi di stabilità, al contrario ho organizzato il desktop come meglio credevo e su specifiche richieste dell’utilizzatore principale.
          Non puoi comparare Linux ad Apple o Redmond, GNU/Linux è un incredibile concetto di libertà prima di tutto. Se una persona non è interessata a scoprire il significato ed il lavoro che cè dietro ben venga utilizzi Apple o Redmond OS, forse un giorno capirà.

          • LaPittimaBlog

            Tutti con questa spocchiosa falsa questione morale. Linux non deve essere un concetto di libertà, non deve essere una scelta per una “elite” di utenti, deve essere la priorità. Ad oggi, installa Ubuntu, la distro più amichevole e supportata da tutti, su 10 prodotti differenti. A forse massimo 4, darà il supporto e stabilità massima di un Windows 7. Per un mondo che va verso l’essere tutti completamente rintracciabili in un secondo, Linux deve essere ora l’ancora di salvataggio, ma gli unici progressi che si fanno sono delle interfacce grafiche. Che il mio netbook del 2009 apra il destkop in 10 secondi in meno, non mi interessa, purché abbia ogni componente che funziona senza guasti. Su Windows ci sono i virus? Bene, su Linux non c’è stabilità sull’hardware

          • EnricoD

            perché non c’é stabilità?
            sul mio net asus e l’altro pc acer 5920g non ho avuto problemi hardware, nemmeno gli aggiornamenti a kernel più recenti hanno creato problemi
            ho installato mint xfce, anche ubuntu e lubuntu ad alcuni e fino ad oggi, a parte con le schede ibride (maledette), non ho avuto nessun problema
            un po ne ho avuti con win8.1 ultimamente sul rilevamento di alcune periferiche (ad es i nexus) e sulla schede di rete perché si ostinava ad installare i suoi maledetti driver generici che non funzionavano per niente… ho dovuto cancellarli uno per uno se no stavo fresco a fargli capire che doveva installare quelli che volevo io.

            prova ad es a tenerti i driver generici per una scheda ati di windows e poi ne riparliamo (risoluzione massima impostabile più bassa e pc che fa fuuuuuuuuuuuuu, cosa che non mi è mai accaduta su linux) …

          • LaPittimaBlog

            Ovviamente, devi provare Windows 7 quando è preinstallato. Ma appunto, come si integrano le schede nvidia e le intel con i driver open? Ed amd che fino a cinque mesi fa andava ad almeno 80 gradi fissi?

          • EnricoD

            in effetti ho letto tra i forum e anche qui di problemi vari con i driver open (io sarò fortunato, chissà, magari è il modo che ha la vita di dirmi di usare solo linux xd), su questo hai ragione.. sui fissi non so perché non metto mano su un fisso da 10 anni oramai 😉 ma dire che win è stabile.. beh, dipende comunque dal supporto, molti miei amici hanno avuto problemi con le ultime versioni perchè il produttore non ha aggiornato i driver della scheda video e quelli generici sono penosi… ad es mi è accaduto con un pc con scheda ibrida non più supportato per win8, beh, ho dovuto toglierlo alla fine perché era sempre in debito di ossigeno e sputava aria calda da ogni poro… su linux invece, grazie ai wiki di arch sulle schede ibride, ho potuto scrivere uno script che discriminava la scheda intel a favore della dedicata dato che mio fratello ci usa programmi per la geologia che hanno bisogno di molta potenza di calcolo… e gli ho salvato un file di testo con i comandi per spegnere le due schede video e attivarne una, in caso un giorno non userà più quei programmi e volesse passare alla integrata e viceversa
            alla fine anche su win8 ho risolto e si risolve usando driver vecchi ma…

          • MoMy

            Vero, anch’ io posso dire d’ esser stato fortunato finora perché son sempre riuscito a cavarmela con pochi sforzi, ma se leggo nel forum di Arch, Debian, Ubuntu etc etc… mi accorgo che c’è molta incompatibilità e instabilità. Schede video e wireless ne fan da padroni. ^^

          • EnricoD

            allora io sono veramente fortunato! e pensare che il netbook me lo stavo per togliere! poi grazie ad arch ieri ho capito quanto sia fantastico e lo terrò sempre con Me! xd

          • MoMy

            LOL
            Può essere, chi può dirlo. 😛
            Per esempio Il tuo opposto nel forum di Arch è DottorGab (spero non si offenda, anche perché son convinto che scriva anche qui). A quel ragazzo non gliene va dritta una, problemi wireless, problemi video, sistema rallentato, tempi di avvio lunghi e non trova nessuno (o chi trova non ha la competenza) che gli dia un aiuto significativo. Purtroppo anch’ io non gli sarei di aiuto.

          • LaPittimaBlog

            Ecco appunto, ora non conosco, ma credo che il suo computer sia un computer nella media degli user. Immaginate un privato che installa Ubuntu: al primo problema cosa fa? “Ok avrò sbagliato nell’installazione, formatto da capo” e se il problema si ripresenta? “mi rimetto Windows tanto non pago la licenza”. Questa è la realtà

          • EnricoD

            si, ma su si parlava comunque di arch linux, con ubuntu e derivate è difficile avere problemi simili eh

          • Simone

            Si ma non facciamo i qualunquisti.
            Uno che ha un problema non fa né media né statistica. Ci può stare.
            Se contiamo i casi singoli, quanti utenti windows ci sono in panne? Mica li andiamo a chiamare per nome

          • EnricoD

            vabbé dai, ha semplicemente fatto un esempio

          • Simone

            Esatto. Ma è stato prontamente strumentalizzato.

          • LaPittimaBlog

            La statistica è fatta sul prodotto Windows appena acquistato, esempio nei notebook, in confronto a Ubuntu installato in maniera predefinita

          • MoMy

            Io qualunquista, ma quando mai. Avresti ragione se il mio post indicasse l’ esperienza di un singolo come dogma assoluto (oppure come capita di leggere in questo blog, Arch o qualsiasi altra distro, fa schifo perché a me non funziona), ma non è stato manco sottointeso. In realtà ho semplicemente riportato una esperienza – che circola liberamente in rete – in contraposizione al post di @enricodortenzio:disqus né più né meno. ^^
            Dal momento che non sono una persona che ragiona con i ma, se o però… mi fermo qui. :p

          • EnricoD

            ahaha, l’unico problema è stato con il touchpad, praticamente nonostante i driver fossero installati, mancava il file di configurazione, è bastato crearlo con due comandi 🙂

          • XfceEvangelist

            Qui allora dipende dai i diversi punti di vista. Per me la liberta’ ha valore atomico e preferisco avere un sistema dove sono io che ho il controllo su tutto ad eventuale discapito, come dici tu, di questa mancata stabilità del OS.
            Altrimenti mi sarei già comprato un prodotto di Cupertino.
            Lo so, GNU/Linux non è oro colato, di problemi ce ne sono, ad esempio sul mio ultrabook la cpu scalda tantissimo, vorrei cambiare la policy del cpu governator con uno script ma ci devo perdere tempo, sicuramente con Redmond OS e Cupertino OS tutto sarebbe già ottimizzato e ben funzionante. Ad ogni modo preferisco GNU/Linux dove il tempo che impegno a risolvere un problema è anche il tempo di acquisizione di nuovo knowledge verso il SO. Almeno dalla mia esperienza, ricordo che ai tempi di Redmond OS versione XP, le nottate investite a risolvere problemi non hanno avuto un feedback redditizio nell’imparare nuove cose del SO stesso.

          • LaPittimaBlog

            ma questa libertà in questo modo la privatizzi a tuo uso e consumo. “Io sono libero e voi no”. Invece, la libertà deve essere alla portata di tutti, cosa che al momento non è perché se il tuo ultrabook fosse nelle mani di uno che vuole passare a Ubuntu ed ha temperature folli, quelli rimette subito Windows. Io non sono contro la libertà di personalizzare, di creare o meglio di fare folk, ma Linux deve essere alla portata di tutti e se invece di perdere tempo a creare la nuova distro con il nuovo tema, gli sviluppatori studiassero e migliorassero il supporto hardware sarebbe meglio

        • bypasser

          Ok, questo è trolling puro: XFCE avrà i suoi difetti ma dare dei drogati agli sviluppatori non è corretto.
          sei a corto di argomenti?

          • tomberry

            Credo volesse dire gatti 😀

          • EnricoD

            ahahah crepo xd

          • EnricoD

            hahahaha… gatti non fatti xd

        • tomberry

          “E qui siamo ina una guerra informatica, perché ormai il digitale è in
          ogni aspetto, e se ora c’è siamo agli inizi non curiamo il monopolio
          Windows, siamo spacciati.”

          Mi spieghi gentilmente perchè molti di voi credono che GNU/Linux debba per forza sostituire Windows? 🙂

          Guerra informatica mi sembra veramente esagerato..

          • LaPittimaBlog

            Perché quando una nazione usa un sistema operativo proprietario, di una nazione statunitense, diventa satellite di questa, scavalcando la sovranità nazionale.

            Nel concreto, se domani io faccio uscire il nuovo formato .docz e questo diventa standard per documenti statali, obblighi i suoi dipendenti a spese inutili per Office

          • tomberry

            Ora mi è più chiaro cosa intendevi..

    • matteo81

      E’ più o meno quello che penso anch’io…..
      Purtroppo non sono fondamentalista e provando di tutto penso di poter notare in onestà quando uno sia meglio dall’altro e in cosa….
      Quando uscì vista linux era davvero un altro pianeta… poco software ma veloce, scattante e ti faceva davvero sentire la differenza… oggi con l’avvento prima di 7 poi di 8 mi pare di poter dire che le differenze sono minime e in alcuni aspetti persino invertite…
      L’unica cosa che ho sentito ripetere allo sfinimento su win 8 è che l’interfaccia nuova è penosa (peraltro tranquillamente bypassabile)…. però nessuno dice quanto sia reattivo, leggero e compatibile….
      L’unico vero pro per il pinguino restano il filesystem e il consumo ridotto di ram ma viste le specifiche medie dei pc di oggi il problema non è più così rilevante.. alla fine il minimo richiesto è più o meno il medesimo…
      Giusto per dirne una sul mio vecchio f700 con specifiche piuttosto vecchiotte win 8 gira addirittura più fluido di xubuntu…. detto questo, detto tutto.. adesso mi fermo altrimenti mi prendo dell’eretico…. comunque la realtà grossomodo è questa….

      • LaPittimaBlog

        Bravo, Windows 8.1 è proprio più veloce di Ubuntu a parità di hardware. I tanti successori di Xorg ancora non sono usciti e fino ad allora tutto è obsoleto. Si sviluppa tanto il software, ma tra ubuntu 12 e 14 cosa cambia se non Unity e le “cose” tipo kernel? Nulla

    • EnricoD

      E quale sarebbe il vantaggio di avere solo due DE?
      Tenere due DE così sarebbe veramente un azzardo, Unity può piacere e non piacere, Io non mi ci ritrovo per niente e lo trovo pesante, lo stesso si può dire per KDE, troppo dispersivo, troppe opzioni che potrebbero mandare in pappa il cervello di uno che viene da windows e se ci fossero stati solo questi due o sarei rimasto con win o con il solo openbox come wm e tint2 XD . Poi devi pensare anche a chi non ha PC potenti, o netbook e cose così a cui xfce ed lxde in accoppiata con openbox può tornare utile, lo stesso mate gira egregiamente con openbox e Compton per il compositing attivo sul mio netbook. KDE ce lo faccio anche girare sul netbook e gira benissimo, ma Unity? Ci gira ma fidati che con 2gb di RAM di cui 5-700 solo di Unity (senza far niente eh, immagina quando fai un click)…
      E chi ha PC ancora piú vecchi che fa? Hmmm allora dovrebbero chiudere tutti i programmi frutto di fork di fork di un fork per non parlare delle varie derivate di derivate di derivate mantenute da quattro gatti
      Sul discorso produttività, a livello professionale hai ragione, i programmi Win sono insostituibili, per gli altri è una questione di pigrizia e poca voglia di imparare, chi vuole essere produttivo lo è a prescindere dal sistema operativo

      • LaPittimaBlog

        Chi ha pc vecchi non passa a Linux. È un dato di fatto, lo comprano nuovo. Vedi il fatto che la morte di xp non ha incrementato di nulla il numero di utenti di Linux,
        Usare due soli DE per fare impegnare gli sviluppatori in qualcosa di concreto per il supporto hardware

        • Simone

          Si ma magari io potrei dire due DE ma non quelli che dici tu. Per il mio pc KDE e Unity sono pesanti quindi candiderei XFCE e MATE. Anzi, eliminerei tutti gli altri lasciando solo questi. Come ti vedi a lavorarci?
          Qualcuno offre di più?
          Come vedi ognuno ha la sua idea e i suoi gusti/necessità.
          È per questo che non si può imporre un’idea. Ma sempre, non solo per i DE Linux.

          • LaPittimaBlog

            Non mi sono spiegato bene. Partendo dal fatto che KDE se impostato consuma poco più di xfce, la mia critica non è ai de, ma al fatto che ci sia più sviluppo per loro che per il supporto hardware

      • XfceEvangelist

        Completamente d’accordo amico mio =(^___^)=
        Unity e Gnome Shell sul mio netbook girano lenti e li considero una dittatura vergognosa per aver cercato di cambiare le abitudini ergonomiche di noi classic users.

      • ge+

        quoto tutto tranne “il discorso produttività”, che secondo me è relativo e spesso cambia solo l’approccio che usi su un determinato programma (es. ho visto dei video-tutorial con GIMP che danno risultati ottimi)

      • In effetti hai ragione al momento non ho nulla di aperto oltre a Firefox e la mia ram occupata è 1,5gb su un totale di 8gb, immagino che se il mio pc non fosse performante vedrei Unity a scatti…
        Caspita… cosa consigli di usare come DE in base alla tua esperienza?

        • EnricoD

          Non saprei, dipende, io non ho PC potenti e quindi sono costretto a tenermi lxde (netbook) ed xfce (pc portatile con Intel core duo e 3gb di RAM)… Mate non mi dispiace però e penso che su quest’ultimo ci metterò ubuntu mate… Ma ripeto, questo perché a me piace la semplicità… Poi se vai a vedere bene lxde ed xfce hanno sviluppo lento, uno perché stanno lavorando sulle Qt e l’altro perché sono 4 dev in croce, quindi non so quanto dureranno ancora e se terranno il passo degli altri comunque sia.

  • domenico

    in effetti togliere il pannello superiore e’ la prima cosa che ho sempre fatto, da anni a questa parte…

  • Nordlys87

    Ad essere sinceri mi trovo bene con la barra laterale di Unity. Anche se sono contrario al fatto che non si possa spostare perchè mi rendo conto che non a tutti piace e un pò di personalizzazione in più non guasterebbe, alla fine credo che il launcher al lato dello schermo abbia un senso con gli attuali monitor widescreen, lo trovo comodo.
    Per quanto riguarda Ubuntu Mate possono anche lasciare il solo pannello inferiore di default, può essere utile a quelli che non vogliono rinunciare a un layout più tradizionale, anche se è relativo perchè Mate è uno di quei DE che personalizzi tutto in un attimo, pannelli compresi.

    • SGAB

      Veramente con due pannelli è “tradizionale”.

      • Nordlys87

        Allora “classico”. Va meglio? 🙂

        • SGAB

          No, ho ancora mal di schiena. Scherzo!
          Non volevo offenderti (per evitare che poi esca che sono un troll assassino che cerca di frti perdere tempo), nemmeno trollare, comunque il tradizionale di GNOME è con DUE pannelli, e Io lo preferivo, poi c’è anche KDE con un pannello ma Xfce ne aveva due, insomma, la controversia è grossa red è inutile discuterci. Chiamalo come ti pare!

          • Nordlys87

            Ma no figurati, lo so che non sei stato offensivo, la mia è stata una risposta leggermente ironica ma nulla di più ahah ;D
            Comunque ok, “classico” o “tradizionale” chiamiamolo come ci pare, l’importante è che ci siamo capiti 😀

          • SGAB

            No perchè ultimamente esce fuori che sono un troll, e me lo dicono anche i più grandi troll.
            certo, l’importante è la comprensione.

  • Corcalina

    Rispondo da recente utente Linux con basse capacità di gestione del sistema: molto più semplice, intuitiva, usabile la soluzione con due pannelli e i tre menù applicazioni, risorse, sistema).

    Concordo che troppe DE e troppe distribuzioni disorientano e fanno perdere tempo agli utenti meno competenti inoltre distraggono, dividono le risorse che creano e mantengono le varie distribuzioni.

  • biosniper

    215 commenti, come direbbe aldo di aldo giovanni e giacomo: NON CI POSSO CREEEEDERE!!!

  • gabry78

    rispondo solo per quelli che dicono che la reattività tra Ubuntu (unity o altro DE) e Windows sono identiche “..e forse Windows 7 e 8 meglio”.. A mio parere questo è vero solo ad una fresh installation. Prova a installare 10 programmi in windows e 10 programmi in ubuntu, ovviamente dello stesso tipo: chi dei due si rallenta in modo spaventoso ? provare per credere… Per esperienza, ho uno zenbook UX32vd, Intel core 7, doppia scheda grafica, HDD ibrido,etc, etc..: windows 7dopo 2 mesi risultava già piantato, ubuntu, senza problemi (..ed ho installato molti più programmi !). A tale proposito, invece di fare i soliti benchmark sui vari SO in fresh installation, si dovrebbe iniziare a fare questi in base al numero di programmi installati… sarebbe molto interessante….

    • LaPittimaBlog

      è qui il fatto, all’utente medio importa solo dell’inizio. Se poi diventa una sola, poco importa, tanto può sempre pagarsi un tecnico o un vicino di casa ed è risolto

    • matteo81

      Basta un ccleaner per pulire file temporanei e registro e un defrag per l’hard disk…
      Tempo totale mensile di manutenzione: 20 minuti…. e il sistema NON rallenta….
      Basta con queste leggende metropolitane…. ti sfido tecnicamente a dimostrare il contrario..
      PS: io linux e win li uso da almeno 7 anni in dual boot e provati anche su macchine diverse quindi non parlo di installazioni pulite ma il discorso vale anche nel medio-lungo termine… una volta (ma molto tempo fà) avrei detto anch’io le stesse cose ma oggi spiace dirlo sono luoghi comuni e poco altro…..
      L’unica variabile VERA e sempre importante resta l’utente e come utilizza/conosce il sistema operativo che sta utilizzando…. il resto mi sembrano chiacchiere…

      • gabry78

        Non sono d’accordo, preciso che anche non sono un neofita: ho linux installato almeno dal 2007 in particolare redhat,fedora e poi ubuntu. Per definizione win rallenta quando si installano più applicazioni 1-perché ha un registro unico centralizzato per tutto, compreso per la maggior parte dei programmi, virtualmente ripulibile (si sa bene tutti che la pulizia del registro non é mai raducale e canbia poco nelle prestazioni) 2-perché NTFS ha una tendenza alla frammentazione mentre lext4 no (questo effettivamente può cmq essere aggirato deframmentando manualmente che cmq è una perdita di tempo) 3-perché tutto gira in userspace e la gestione del multitasking è sempre stata penosa. 4-utilizzo marcato della memoria RAM e in particolare dello swap su disco: notato come l’hdd gira freneticamente tutto il tempo? Motivo noto per cui i produttori di computer preferiscono non installare win sulla partizione sdd dei nuovi dischi rigidi. Detto questo,mi piacere dimostrarlo, ed è per questo che mi piacerebbe vedere benchmark ufficiali..

        • matteo81

          ti rispondo punto per punto:
          1: il registro non viene pulito per un discorso di velocità ma semplicemente per evitare conflitti fra vari software dopo varie installazioni/disinstallazioni… ed è una pratica che va fatta di tanto in tanto….
          2 Io uso smart defrag e per deframmentare e ottimizzare impiego circa 5-6 min…. inoltre l’operazione può tranquillamente essere impostata in automatico e a cadenze regolari… poi sul fatto che ext4 sia meglio di ntfs non ho dubbi… ma il problema è facilmente aggirabile..
          3 Io su ambedue le mie macchine non ho mai notato differenze di prestazioni sul multitasking… c’è una spiegazione tecnica per quello che dici?… perchè in pratica io non la noto..
          4 Se usi ubuntu noterai che per difetto il sistema inizia a swappare circa al 60% di ram usata…. una scelta semplicemente incomprensibile perchè non permette di utilizzare tutta la memoria a disposizione e ti obbliga a modificare manualmente il valore…. è vero che il consumo di ram è minore su linux ma non vedo prestazioni migliori dovute a questo aspetto…. per me la gestione ram e swap è proprio uno dei problemi principali su linux….. pensa un pò…
          Il mio hdd non gira freneticamente e per tutto il tempo… non so quali programmi usi e come li usi ma il problema da te riscontrato io non l’ho mai avvertito…. basterebbe controllare il task manager perchè non è normale e probabilmente significa che hai un software/servizio che non funge a dovere….

      • EnricoD

        usare tool come ccleaner può essere deleterio, soprattutto operare sul registro, praticamente inutile come scritto da gabry … mi limiterei alla cache di internet e file tmp se fossi in te

        • matteo81

          ma per quale motivo dovrebbe essere deleterio Enrico? io questa allergia a qualunque software esterno non la capisco davvero…. sono anni che uso Ccleaner e non mi ha mai dato nessun problema… è un software utilizzato da decine di magliaia di utenti con dei feedback estremamente positivi….
          Sai cos’è davvero deleterio? quando vedo tante persone che usano windows e installano qualunque porcheria senza nemmeno leggersi un disclaimer e si tirano dietro tutte quelle toolbar del cavolo…. quando dopo 1-2 anni non hanno mai eseguito un defrag e non conoscono nemmeno le parole “registro” “file temp” ecc ecc…. che cliccano su ogni cosa che vedono e non aggiornano nemmeno il sistema mentre il pannello di controllo non sanno neppure che esiste…
          Poi vanno nei forum a lamentarsi oppure chiamano l’amico esperto e gli fanno “ma lo sai che windows fa schifo!!”….
          Ecco questo è deleterio… non mi riferisco a te o a gabry sia ben chiaro parlo dell’ignoranza generale…. che coinvolge sia linux ma tanto tanto anche windows… premettendo che nessun sistema è perfetto e ognuno ha i suoi bei problemi….

      • ge+

        Ho usato per 13 anni windows prima di migrare a linux.

        la differenza tra ntfs ext4 si vede; ntfs non è assolutamente all’altezza per gestire grandi quantità di dati, devi deframmentare relativamente spesso rispetto a linux, e ciò non giova all’hard disk.
        Io noto inoltre che su un pc che ha quasi 8 anni, i tempi di boot sono più brevi su linux.
        Inoltre, un sistema struttutrato in maniera tale che vi sia un registro che rimane “sporco” ogni qualvolta installi e rimuovi un programma non è proprio il massimo. Inoltre, la struttura stessa del’albero delle directory in windows è assolutamente poco chiara rispetto a linux:
        E poi, vogliamo parlare deigli errori di win explorer? della dipendenza del sistema verso IE? Di un sistema operativo che contiene backdoors nel suo stesso codice? Potrei continuare all’infinito

        • matteo81

          Io non ho mai detto che ntfs sia allo stesso livello di ext4 ma ho semplicemente fatto notare che il problema è facilmente risolvibile…. lo stress sull’hard disk può essere vero ma allora per onestà intellettuale dovremmo parlare di quanto linux consumi a livello energetico, della durata ridotta sull’autonomia dei portatili.. ecc ecc…
          Il registro rimane sporco se l’utente non ne tiene cura… anche quì è lo stesso discorso di prima… mai detto che il registro sia un’ottima idea ma solo che si può tranquillamente supplire col minimo sindacale di impegno e conoscenza…
          Non capisco cosa comporti per un utente la complessità più o meno presunta delle directory… le cartelle utente sia in win che linux sono facilmente riconoscibili e utilizzabili….
          Possiamo anche parlare sugli errori di explorer (che io però non ho mai avuto… ma tant’è) ma allora perchè non parlare anche dell’enorme agglomerato di dipendenze, aggiornamenti ecc ecc che dall’oggi al domani possono far crashare applicazioni a random oppure nel peggiore dei casi causare instabilità al sistema stesso in linux (e questo purtroppo l’ho provato spesso e volentieri sulla mia pelle…)
          Sul discorso backdoor io sono abbastanza tiepido… nel senso che a parer mio nel momento in cui navighiamo e interagiamo sulla rete siamo già circondati da backdoor e spiati in modo “legale”…..
          Tieni presente anche una leggera differenza: ogni piccola imperfezione e mancanza di win viene letteralmente scrutinata da centinaia di milioni di utenti e il bacino di utenza è enorme mentre linux nonostante venga definito “stabile e veloce” e abbia un bacino di users enormemente ridotto è comunque non immune agli stessi problemi… basta guardare in un qualunque forum di una qualunque distro per rendersene conto… allora mi chiedo “se linux avesse un bacino di utenza paragonabile a win quanti bug, problemi, crash e cavolate varie verrebbero a galla?” sarebbe davvero immune da malware e virus? direi di no… la gente smetterebbe di lamentarsi di un sistema per iniziare a lamentarsi dell’altro a parer mio….

          • ge+

            l’automia dei portatili non è paragonabile allo stressare un hard disk, visto che un hard disk stressato è più soggetto a problemi di
            malfunzionamento-rottura nel corso degli anni (le deframmentazioni mi
            fecero buttare via un hard disk).

            Il registro rimane sporco anche con la pulizia, basta cercare manualmente le voci lasciate dai
            programmi per accorgersene, inoltre un sistema stutturato in maniera tale che il registro si sporchi almeno che tu non usi un programma di terze parti onestamente sembra una barzelletta se si racconta, non fa ridere solo perchè sappiamo che accade veramente.

            Problemi di dipendenze se si scelgono distro che puntano alla stabilità è difficile che se ne abbiano (mai avuti con Mint prima e Manjaro ora, avuti invece con Arch).

            Inoltre utilizzare un sistema che si auto-pubblicizza come sicuro e rispettoso della privacy e che poi ti spia con una
            backdoor (che in soldoni è un virus) capirai che è farsi prendere in giro.
            Gli errori di windows sembrano spesso delle clamorose magie, poichè non è mai chiaro per quale motivo accadono, quando su linux vi è
            un errore, riesco sempre a capirne il motivo leggendo i log, e per ora non ho mai sudato per risolverli (uso Manjaro linux, ramo stabile).
            Sono curioso, quale disros hai provato per aver avuto problemi di dipendenze così importanti?

            P.s: si fa per discutere, ognuno ha il suo punto di vista, io ho solo espesso il mio, da utente che ha usato windows per più di 10 anni sapendo che usava un prodotto a suo parere non valido e che poi ha deciso di cambiare (passando a Linux), rimanendo soddisfatto.

    • EnricoD

      windows dopo un po comincia a scemare, sia dopo un po di minuti di uso in una sessione sia dopo mesi di uso, cosa che non accade con qualsiasi derivata di ubuntu e lo so perché ho un pc con partizione win 8.1 e una con lubuntu e lo posso constatare
      posso fare anche confronti con alcuni software, eclipse, gimp e mathlab e l’uso è diverso nei due, nettamente più performanti in linux
      sarebbe interessante fare dei confronti seri in effetti, sono d’accordo 🙂

  • Guest

    comunque questa notizia conferma la validità come DE di gnome classic 2 o Mate, io non ho mai visto

  • breynm_07

    questa notizia conferma la validità di gnome 2/mate, i sviluppatori ubuntu alla fine hanno dovuto ammettere la bontà di mate, l’introduzione di unity doveva essere un’asso nella manica, ma alla fine si rilevato solo una scopa(intendo il punto nell’omonimo gioco di scarte), l’hanno tirata per le lunghe modificando gnome 3 shell in gnome fallback o classic che è la brutta copia di gnome 2; se si parla di gusti allora ad ognuno il suo DE, ma che mi vengono a dire che unity o gnome 3 è più pratico e navigabile di gnome 2/mate questa è una storia che possono raccontare ai marziani; sono stati gli utenti che hanno fatto capire la bontà e l’efficienza, non si può continuare con la barzelletta che gnome 2/mate è un DE vecchio e quindi da mettere in museo, è bene ricordarsi che gnome 2 girarava più che bene quando i pc che avevano 512 MiB di ram e un solo core(pc da museo) adesso che ci sono gli i7 non vedo il problema; il punto è che ubuntu punta verso l’estetica anzicchè alla sostanza ad ogni nuova release, non risolve più bug possibili delle precedenti versioni, ma anzi a volte ne aggiunge degli altri ai vecchi, se vogliamo far migrare od aumentare gli utenti verso linux devono puntare ad una maggiore informazione su come adattare ed usare al meglio(il 100% sarebbe un sogno) il nostro pc a linux con la creazione di un canale ufficiale ad hoc, e non lasciare che solo i forum di generosi volontari cerchino di risolvere i bug ed incompatibilità, i ricercatori se passassero più tempo ad ascoltare i problemi degli utenti potrebbero veramente migliorare le release, e quindi fare concorrenza seria a windows

  • MATE, vorrei che mi fosse più accattivante perchè così non riesco a capire quali sono le migliorie rispetto ad un Unity che nel mio caso è velocissimo…

No more articles