La software house SOFI snc ha deciso di rilasciare il codice sorgente del proprio registro elettronico.

SOGI download codice sorgente registro elettronico
Sono molte le aziende che decidono di rilasciare il codice sorgente dei propri software, tutto questo visto anche il successo di molti progetti “liberi”.
Tra queste aziende troviamo anche la software house veronese SOGI snc, azienda da anni impegnata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche vicine alla didattica e all’insegnante. SOGI ha deciso di accettare la proposta fatta da Nicola M., ex presidente del Lug di Verona, rilasciando il codice sorgente del proprio registro elettronico.

Ora le scuole veronesi e non solo, avranno a disposizione una soluzione open source, scaricabile previa registrazione gratuita, che consentirà loro di gestire in modo totalmente trasparente i dati del loro registro.

Notizia a mio avviso molto importante sopratutto in ambito scolastico, visto che molto spesso troviamo scuole che investono in soluzioni proprietarie in grado di fornire caratteristiche simili (se non inferiori) a software liberi.
Speriamo che altre software house, al lavoro con la PA, seguano l’esempio e i dirigenti pubblici guardino con maggiore interesse la ricerca di soluzioni informatiche open source.

Colgo l’occasione per ringraziare Nicola M. per la segnalazione oltre a congratularmi con SOGI per aver rilasciato il codice sorgente del proprio registro elettronico.

Home SOGI

  • paolo34

    ubuntu è tutto un bug si salvano solo le LTS

    • anche la versione lts aveva dei problemi nei primi giorni di rilascio attualmente l’unica distro che difficilmente ha bug è debian stabile ma per renderla cosi ci vogliono oltre 6 mesi di correzioni di bug rischiando di rilasciare una distro ultra stabile ma già vecchiotta al rilascio

    • catalano

      nessuno ti costringe ad usare linux se non ti piace paga e vai di windows

    • arch23

      ci sono altre distro se non ti piace ubuntu cambia

  • Salvatore Gnecchi

    sti ca**i di audio e webcam sono sempre i primi a rompere le scatole quando metto qualsiasi distribuzione linux xD Oramai credo di saperle tutte xD

    • ale2695

      Solitamente il primo a rompersi è Skype, poi i driver Ati, ed infine le webcam e l’audio xD

  • Festa Giacomo

    A dire la verità mi aspettavo di meglio da questo rilascio, si parla di tutte queste ottimizzazioni ma confrontandolo con windows 8 almeno sul mio pc ne deve ancora fare di ottimizzazioni, ho un pentium 4 3ghz, 2 gb di ram e 1gb di scheda video nvidia ma non mi piace affatto come reattività.

    • confronto la versione precedente ha fatto un grande passo avanti a mio avviso (parlo di performance non di unity)

  • dongongo

    Ho provato oggi. Installato il pacchetto, aggiornato il kernel al 3.8.9 e tuttora non mi funziona. Sto perdendo le speranze…

    • ho corretto l’articolo vedrai che adesso funziona

      • dongongo

        Ti ringrazio! Riproverò! Grazie mille! 🙂

  • markhino

    Sò che quello che stò scrivendo è O.T. ma qualcuno mi saprebbe spiegare come avere la dash di unity che non occupi tutto lo schermo, come da figura quì sopra? Grazie mille a chi vorrà rispondermi

    • apri il dash e in alto a sinistra trovi i pulsanti della finestra clicca sul tasto massimizza e il dash diventa come da immagine ;D

    • Erminio

      Quando premi il tasto per attivare la dash, guarda in alto a sinistra: premi il terzo bottone da sinistra (quello più a destra).

  • luca020400

    Di certo è meglio di quello della mia scuola 🙁
    Spero che adottino in qualche maniera un progetto opensource 😀
    Hanno fino a quattro anni di tempo altrimenti ..

    • andrea silv

      altrimenti cosa? ti diplomi? ahahahahaha…..
      vebbè ti auguro che facciano come suggerisci tu ed adottino uno dei tanti portali opensource esistenti per la scuola…. ciauz

      • luca020400

        Spero anche io
        Nel senso che quando me ne vado da quella scuola il servizio di registro elettronico sia migliorato ( ora e veramente pessimo )
        Quattro anni perche vado in prima liceo 😉

        • Kim Allamandola

          Purtroppo a parte gli informatici e pochi altri la massa, amministratori e dirigenti scolastici inclusi, non ha ancora capito che informatizzare non vuol dire usare una qualche applicazione e spargere in giro qualche computer…

          Per carità, tutto può cambiare, ma temi ci vogliano una decina d’anni almeno se TUTTO fila liscio ovviamente.

          • luca020400

            Lo so che il passaggio non è immediato
            Ma non ti immagini il casino che c’è adesso 🙁

  • Marco

    Beh tutto quello che è php non dovrebbe mai e poi mai per la sua natura “elementare/amatoriale” essere codice chiuso. Ci mancherebbe ma c’è chi ci prova.

    • claudio1453

      Daccordo su open source ma non sull’affermazione che il php sia qualcosa di “elementare/amatoriale” ci sono siti di molte società scritti in php che sono più professionali di quelli scritti in asp.

      • Marco

        Ti do ragione! perché asp è un vecchio mostro finito in disuso diversamente da php che ha continuato a crescere tra i suoi fan

        • Renza Laracchia

          A dire il vero, con asp mi divertivo molto.

          • Marco

            😉 anche io, ma ha ceduto il passo al più divertente C# da almeno 14 anni

      • IMHO

        C > Python > PHP > ASP

  • Complimenti alla SOGI!

  • Marco

    Scaricando lo zip (se qualcuno ci ha provato), si può ben capire che trattasi di una mossa commerciale, in quando per avere il giocattolino completo bisogna pagare. Pochi, se lo vogliono veramente, si accontenteranno di quel poco o vorranno avere eventuali personalizzazioni sempre a pagamento.

  • Luca

    Nella mia scuola abbiamo scelto il registro elettronico sogi, con grandissima soddisfazione.
    Il vantaggio principale rispetto a soluzioni più note e diffuse è che il registro viene adattato in tutto e per tutto alle nostre particolari esigenze, mentre le altre soluzioni ci rispondevano “sono problemi che avete solo voi, le altre scuole non si lamentano, dovete adattarvi voi al registro”.
    Il prodotto è davvero ottimo, molto intuitivo e funzionale.
    Adesso che è open source non può che migliorare. Anche se noi continueremo sicuramente ad usufruire del servizio di assistenza sogi che ha fatto la differenza negli ultimi 2 anni.
    Bello esempio di prova che open source e guadagni possono convivere.

No more articles