Schooltol è un progetto che punta a fornire un registro elettronico per gestire informazioni sugli studenti il tutto attraverso una semplice interfaccia web.

SchoolTool in Ubuntu
Sono molte le scuole italiane ed estere che stanno puntando su Linux e il software libero, soluzione in grado di ridurre i costi fornendo sistemi sicuri e affidabili. Alcuni istituti ad esempio utilizzano WiildOs, distribuzione creata per gestire le lavagne interattive attraverso software libero, altro interessante progetto è SchoolTool, un registro elettronico open source.
SchoolTool è un progetto open source in grado di fornire un completo sistema di gestione informazioni sugli studenti per una singola scuola accessibile da remoto attraverso qualsiasi web browser (sia desktop che mobile).

Tra le principali caratteristiche di SchoolTool troviamo la gestione delle iscrizioni e i dati demografici, le valutazioni e la gestione dei prospetti, la gestione delle assenze, il calendario e il tracciamento degli interventi disciplinari. E’ anche la cornice in cui costruire applicazioni e configurazioni personalizzate per singole scuole o stati.
SchoolTool ha un supporto avanzato per la traduzione, la localizzazione e la distribuzione e l’aggiornamento automatico attraverso il sistema di installazione e di gestione dei pacchetti di Ubuntu Linux.

SchoolTool - gestione server

– Installare SchoolTool

SchoolTool è disponibile nei repository di Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install schooltool

in alternativa possiamo installare la versione aggiornata di SchoolTool attraverso PPA digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:schooltool-owners/2.8
sudo apt-get update
sudo apt-get install schooltool

Una volta installato SchoolTool potremo avviare il registro elettronico da browser all’indirizzo: http://127.0.0.1:7080 per accedere alle impostazioni l’username è manager mentre la password è schooltool
Per poter accedere da remoto a SchoolTool basta inserire il nostro indirizzo IP in /etc/schooltool/standard/paste.ini digitando da terminale:

sudo nano /etc/schooltool/standard/paste.ini

e al posto di host = 127.0.0.1 inseriamo il nostro indirizzo IP e salviamo il tutto in CTRL + x e poi s
successivamente riavviamo SchoolTool digitando:

sudo service schooltool restart

e ora potremo accedere a SchoolTool da remoto.

Per maggiori informazioni su SchoolTool consiglio di consultare la sezione dedicata dal Wiki di WiildOs

Home SchoolTool

  • e pensare che quando facevo le superiori, la mia scuola aveva pagato un sacco di soldi il registro informatico (che in realtà non era nemmeno nato come registro informatico).

    • biosniper

      ai miei tempi c’era il buon vecchio registro di carta. Un mio compagno (scelto a turno) dava da parlare all’insegnante fuori la classe e tutti noi come come predatori attorno a una gazzella ci avventavamo su quel registro per sbirciare i voti…
      🙂

      • EnricoD

        che ricordi, quando a filosofia quella penna segnava sistematicamente 2 o 3 o quando durante la dittatura di inglese in classe non parlavi in inglese e ti beccavi il puntino che veniva sottratto come .5 dal voto finale ahahah per non parlare della prof.ssa di Lettere che ogni giorno con quel dito (glielo avrei staccato a morsi) chiudeva gli occhi e sceglieva random chi esaminare ogni giorno dalla lista degli alunni
        chissà perché uscivo per 3 volte ogni settimana però mi facevo trovare sempre preparato (tiè!) xd 🙂

        • biosniper

          immagino come ti bacchettavano: Enrico studia o stasera a letto senza cena e al posto della tv, windows tutta la notte!
          😀

          • EnricoD

            Xd

          • biosniper

            ai tempi io mi trastullavo con il mitico dischetto Workbench dell’amiga!
            non posso dimenticare quella mano ultrapixelata che teneva in mano il dischetto violetto come a volerti invitare a entrare in un mondo informatico pieno di meraviglie… veramente gli albori dell’informatica, quando i pc erano poco più che grosse calcolatrici…
            bei tempi
            🙂

          • EnricoD

            anni ’80 o primi del ’90 ? pensavo che fossi più giovane 🙂

          • biosniper

            sono del 75, e l’ultimo anno di liceo (nel 93) ho acquistato amiga 500. la feci acquistare da un amico di famiglia in germania perchè costava meno,,, è ancora in perfette condizioni e con i tasti dei caratteri tedeschi, inoltre la cover è tutta colorata. Una vera esclusiva per l’epoca

          • Stefano

            Amiga 500 mitico .. io mi son dovuto accontentare dell’amstrad clone del c64 quello con le cassette… per giocare a batman 10 min. di caricamento eppoi se dovevi ricominciare dovevi riavvolgere il nastro (sempre se avevi impostato il contatore senno ciccia) solo quamdo iniziai università potei comprarmi il mio primo pc (sono del 74)

          • biosniper

            allora siamo quasi coetanei e di preistoria informatica ci intendiamo entrambi
            🙂
            ps: prima dell’amiga io avevo l’atari 800xl, computer che avrebbe dovuto contrastare il c64, ma in realtà non è mai decollato. Ancora ce l’ho in perfette condizioni con cassette, joystick e tutto il resto. Che tempi! (e addirittura ho anche la scatola originale, il mio primo computer!)

          • biosniper

            tu di che anno sei?

          • EnricoD

            io dell’88 🙂

          • biosniper

            giovanissimo! 🙂
            vorrei tornare ad avere 26 anni!
            comunque non ho più quegli anni ma ho in cambio una bellissima moglie e una bellissima figlia e ti auguro vivamente la stessa fortuna
            😉
            e poi ho anche Ubuntu e Xubuntu
            vuoi mettere? io ho scoperto linux più tardi rispetto a te…
            quanto tempo perso con win…
            comunque penso di avere ancora un pò di annidavanti per godermi le cose positive della vita, non credo di essere così vecchio
            🙂

          • EnricoD

            ma no dai, non sei vecchio 🙂 vorrei esserci nato Io nel 75, almeno nel 94 avrei avuto 19 anni e potevo godermi i pink floyd ! purtroppo avevo 6 e non ricordo molto di quella sera a Modena xd
            immagino deve essere bellissimo avere qualcuno che ti aspetta a casa e con cui condividere le gioie della vita, vediamo cosa mi riserverà la vita, speriamo, anche perché me so rotto di stare solo… 🙂

          • biosniper

            non avere fretta , anche io dicevo così, ma quando arriva tardi arriva quella giusta!
            😉
            fonte: esperienza personale

          • Simone

            Mitico! Amiga è Amiga.

          • EnricoD

            Windows ME per la precisione! XD

          • tomberry

            Poi ti facevi di quegli incubi con annessi eventuali attacchi epilettici..

      • alex

        Ben venga almeno il risparmio di tutta quella carta! 🙂 anche perchè essendo un documento ufficiale (e credo avesse anche proprio valore legale) giravano parecchie spese attorno a lui…

  • LaPittimaBlog

    Il problema di questi registri elettronici è che devono rispettare mille normative sulla privacy e che, da quel che ho capito, devono essere approvati dal ministero. Ergo, altri sprechi di soldi

  • SGAB

    Io ho sentito parlare di didanet, usato molto nela mia città

  • biosniper

    come lavagna elettronica trovo ottimo il programma italiano Ardesia, recensito pure in questo blog. Provatelo, funziona anche per registrare il desktop
    😉

No more articles