E’ disponibile la nuova Beta 2 di Ubuntu Mate 14.10 Utopic Unicorn, le novità e come scaricarla.

Ubuntu MATE 14.10
In queste ore è approdato Ubuntu 14.10 Utopic Unicorn Beta 2, versione in fase di sviluppo della futura release intermediaria che include tutte le principali novità che troveremo ad ottobre nella versione stabile. Oltre alla versione ufficiale di Ubuntu sono state rilasciate anche le ISO delle derivate compreso Ubuntu MATE 14.10 Utopic Unicorn Beta 2 la nuova ed attesissima distribuzione. Oltre a vari aggiornamenti (come ad esempio Firefox 32) in Ubuntu Mate 14.10 Beta 2 troviamo anche diverse novità a partire dal layout con un pannello singolo posizionato nella parte inferiore del desktop in grado di fornire un’esperienza utente simile a Microsoft Windows.

L’idea degli sviluppatori Ubuntu MATE è quella di facilitare l’utente che arriva da Windows, fornendo un’esperienza utente molto simile con pannello inferiore, menu a tendina ecc potremo comunque in un secondo momento personalizzare i pannelli, includere applet preferiti ecc.

Con Ubuntu MATE 14.10 Beta 2 debutta anche il nuovo tema del bootloader GRUB (immagine in basso) con tanto di logo e colorazione verde caratteristica di Mate, con la nuova versione in fase di sviluppo arriva anche GNOME System Tools di default, applicazione che ci consente di configurare facilmente la nostra connessione, gestire i vari utenti, runlevel, cartelle condivise tramite Samba o NFS, impostare la data ed ora ecc il tutto attraverso una semplice interfaccia grafica. Novità anche per l’installer con il pannello superiore in grado di facilitarci l’accesso alla connessione internet ed introdotto un nuovo slider con le principali caratteristiche di Ubuntu MATE, rivisitato anche il tema e set d’icone di default e corretti alcuni bug.

Ubuntu MATE Bootloader

Per maggiori informazioni e per scaricare / installare Ubuntu MATE 14.10 Beta 2 basta consultare questa pagina.

Ricordo che possiamo già installare Ubuntu MATE 14.10 Beta 2 nel nostro pc (la distribuzione risulta già abbastanza stabile), basterà mantenerla aggiornata per avere la futura versione stabile senza effettuare alcuna modifica o re-installazione.

Per gli utenti che hanno installato Ubuntu MATE 14.10 Beta 1 invece dovranno digitare da terminale:

sudo apt-get update
sudo apt-get remove grub-theme-ubuntu-mate
sudo apt-get dist-upgrade
sudo apt-get remove ubuntu-mate-desktop-policy-priviledges
sudo rm /etc/apt/apt.conf.d/00recommends
sudo apt-get purge ibus ibus-anthy ibus-gtk ibus-gtk3 ibus-qt4
sudo apt-get autoremove
sudo apt-get autoclean

e riavviare la distribuzione, al riavvio avremo Ubuntu MATE 14.10 Beta 2.

  • xmattjus

    Quando sarà disponibile come aggiornamento tramite i repository ufficiali di Ubuntu 13.04? Scusate la domanda cretina, ma non utilizzando Ubuntu da un sacco di tempo non ricordo come funziona questa cosa.. Grazie! 🙂

    • mai
      ubuntu non aggiorna il kernel ma lo mantiene con aggiornamenti di mantenimento e sicurezza
      linux 3.9 lo avrà quindi ad ottobre nei repo ufficiali di Ubuntu 13.10 (che sei hai ubu 13.04 dovrai aggiornare dato che il supporto ora è di 9 mesi e non 18 come le release intermedie precedenti)

      • xmattjus

        Grazie 1000!!

      • enrico

        Io non aggiorno a kernel 3.9.
        Xubuntu 13.04 l’ho installato ieri e queste procedure di aggiornamento a kernel 3.9 mi sembrano rischiose, poi sono i soliti aggiornamenti che migliorano il supporto per l’hardware nuovo e il mio pc è del 2009 e non ho ssd.

  • renegade_blaster

    io ho i driver Nvidia 313.30, se installo questo kernel, avrò problemi secondo voi? Ho Ubuntu 13.04 e grazie per le eventuali risposte, in anticipo

    • lana

      sicuramente si lascia perdere

      • renegade_blaster

        grazie Iana! Sto decidendo se tentare ed eventuale, in caso negativo, piallare tutto o lasciar perder, in caso tentassi, sia in caso di esito negativo o positivo, posterò i risultati per aiutare altri con il mio stesso dilemma 🙂

        • Simone

          Dovrai disinstallare i driver e quindi aggiornarli nuovamente, mi sa…ma nulla di complesso in genere…

    • Ermy_sti

      devi guardare sul sito nvidia che kernel supportano quei driver

  • Ermy_sti

    da sottolineare che il ppa è sconsigliato a chi utilizza driver proprietari dal momento che questi ultimi supportano kernel sempre precedenti

    • penso che non si dovrebbe aver problemi dato che il kernel è quello di ubu 13.10 dove attualmente ci sono i driver proprietari di ubu 13.04 quindi dovrebbe funzionare senza problemi

      • renegade_blaster

        uhm… entro questi giorni lo installo, male che vada, piallo tutto se non riesco a disinstallarlo 🙂
        Grazie anche a te Roberto per la risposta

      • Ermy_sti

        a questo punto bisognerebbe controllare nelle note di rilascio dei driver priprietari se è supportato…poi ovvio più tempo passa più i driver proprietari si aggiornano più c’è la possibilità che supportino nuovi kernel

    • renegade_blaster

      ok ti ringrazio per la risposta! Io ho provato, a dire il vero, a rimettere i driver open ma l’unica risoluzione video che mi da disponibile è 640×480 pixel, invece dei 1024×768 a 75 Hrz che supporta il mio monitor e non riesco a capire il perché… Se sono andato offtopic, chiedo scusa

  • Matsca09

    Ciao, mi sa che c’è un piccolo errore nella procedura di installazione:
    “sudo apt-update” non dovrebbe essere “sudo apt-get upgrade”? (anche perchè il terminale mi dice “apt-update: command not found”)
    Colgo anche l’occasione per farti i compilmenti per il blog 🙂

    • corretto
      grazie 1000 x la segnalazione e x i commenti

  • rafa

    ho kubuntu 13.04 con kernel 3.8.9, ho seguito i passaggi. dato il comando uname -r ma non compare il nuovo kernel

    • dai dist-upgrade

      2013/4/29 Disqus

      • rafa

        niente, comando già fatto ma nulla ulteriori suggerimenti??

        • prova a dare sudo apt-get install *linux-headers-3.9.0-0*

          • rafa

            il comando ha funzionato mi ha scaricato i pacchetti ma ho sempre il 3.8.9, devo dare qualche comando in più forse?

          • devi riavviare

          • rafa

            certo già fatto…. ma incredibilmente non ho il 3.9 e sono fermo al 3.8.9. non riesco a capire.

          • Claudio Marzorati

            ehmmm.. idem… in più a me non mi prende “sudo apt-get install *linux-headers-3.9.0-0*”
            Ma solo “sudo apt-get install linux-headers-3.9.0-0”

          • Massimo Strangio

            Mi sa che devi modificare grub a manina. Strano però, spero che con un aggiornamento del ppa risolvano.

          • ho corretto l’articolo ora dovrebbe andare installando i
            pacchetto linux-headers-3.9.0-0 linux-headers-3.9.0-0-generic linux-image-3.9.0-0-generic

          • rafa

            ottimo ferra l’aggiornamento è riuscito a perfezione

          • è da un’anno che non prendo in mano i ppa (colpa di arch)
            da mercoledi s’inizia a lavorare sui kernel ottimizzati 😀

          • rafa

            grandissimo non vedo l’ora.

          • Claudio Marzorati

            perfetto grazie!

          • Cosimo Candita

            dare “sudo apt-get install linux-headers-3.9.0-0*”, però mi da errore :

            The following NEW packages will be installed:
            linux-headers-3.9.0-0 linux-headers-3.9.0-0-generic
            0 upgraded, 2 newly installed, 0 to remove and 0 not upgraded.
            Need to get 13.5 MB of archives.
            After this operation, 73.2 MB of additional disk space will be used.
            Get:1 http://ppa.launchpad.net/ferramroberto/lfflkernel/ubuntu/ precise/main linux-headers-3.9.0-0 all 3.9.0-0.1~precise2 [12.5 MB]
            Get:2 http://ppa.launchpad.net/ferramroberto/lfflkernel/ubuntu/ precise/main linux-headers-3.9.0-0-generic i386 3.9.0-0.1~precise2 [1,038 kB]
            Fetched 13.5 MB in 21s (631 kB/s)
            Selecting previously unselected package linux-headers-3.9.0-0.
            (Reading database … 246425 files and directories currently installed.)
            Unpacking linux-headers-3.9.0-0 (from …/linux-headers-3.9.0-0_3.9.0-0.1~precise2_all.deb) …
            Selecting previously unselected package linux-headers-3.9.0-0-generic.
            Unpacking linux-headers-3.9.0-0-generic (from …/linux-headers-3.9.0-0-generic_3.9.0-0.1~precise2_i386.deb) …
            Setting up linux-headers-3.9.0-0 (3.9.0-0.1~precise2) …
            Setting up linux-headers-3.9.0-0-generic (3.9.0-0.1~precise2) …
            Examining /etc/kernel/header_postinst.d.
            run-parts: executing /etc/kernel/header_postinst.d/dkms 3.9.0-0-generic /boot/vmlinuz-3.9.0-0-generic
            ERROR (dkms apport): kernel package linux-headers-3.9.0-0-generic is not supported
            Error! Bad return status for module build on kernel: 3.9.0-0-generic (i686)
            Consult /var/lib/dkms/virtualbox/4.1.12/build/make.log for more information.

    • Claudio Marzorati

      Quoto… io però ho ubuntu 13.04

  • Ferik

    su xubuntu 13.04 aggiorna nulla, però è presente in synaptic. Forse la prima volta va installato da li?

  • Pietro

    siete pronto per btrfs

  • Non funziona… non viene aggiornato grub ed anche lanciando update-grub a mano non viene rilevato il nuovo kernel…

    • Volendo tenere installata sempre l’ultima versione del repository è possibile utilizzare questo comando:
      sudo apt-get install linux-generic-lts-saucy
      In questo modo grub si aggiorna, ed avendone installato una versione “generica”, il kernel verrà aggiornato ogni volta che sarà possibile 🙂

  • Pietro

    chi prova btrfs

    • LordMax _

      Non ancora.
      L’ho provato l’anno scorso e mi ha dato qualche problema.
      per ora tengo ext4 poi prossimo anno vedremo.

      • suoko

        E’ ancora necessario avere la partizione di boot dedicata per usare btrfs o non più ?

        • quando installi una distro al posto di ext4 dai btrfs
          questa è l’unica differenza poi tutto il resto rimane invariato
          se utilizzi opensuse hai già alcuni tools per effettuare ad esempio il backup del sistema in stile microsoft ossia puoi ripristinarlo per una certa data

  • Simo

    E’ possibile avere i comandi per installarlo senza PPA come hai sempre fatto prima?
    Grazie mille 🙂

  • Elia

    Ciao, grazie della guida funziona tutto perfettamente. Solo un dubbio: Ho Ubuntu 12.04 e, dopo aver messo il kernel 3.9 gli aggiornamenti automatici vogliono installarmi la versione 3.2 e tutti i relativi pacchetti di controllo. E’ possibile evitare di deselezionarli a mano ogni volta?

  • Non ho ancora avuto modo di provarlo ma sicuramente Ubuntu Mate è un bel progetto.
    Interfaccia semplice e funzionale, oltre che leggero.

  • EnricoD

    bella anche se attivando il compositing (non è che sia un granché quello di mate,cos’è? compiz? boh) diventa un mattone Mate… nettamente migliore usando compton

    • ange98

      No credo sia semplicemente il compositor di Marco, il fork di Metacity

      • :)

        In effetti si chiama proprio marco il compositor

  • fab70

    Meglio chi Mate lo ha creato, Linux Mint e la migliore con questo DE.

    • ange98

      Veramente MATE lo ha creato un utente di ArchLinux -.-“

      • pi3tr0

        quel tizio, perberos, è assente dallo sviluppo da una vita, ha creato un fork superbuggato con software dai nomi discutibili come caja, atril e engrampa che più che dei nomi di software sembrano emorroidi e crampi curati col vetril, e ha lasciato la patata bollente ad altri, tra cui stefano karapetsas e clem di linux mint, quindi dire che l’ha creata mint sarà anche non corretto, ma dire che mint ha contribuito a renderla usabile e a farla conoscere è sacrosanto, e alla fine è anche quello che conta

        • ange98

          Ma dire che mate lo ha creato Linux Mint è come dire che GNOME (2) lo ha creato Canonical perché lo ha fatto conoscere a tutti.

          • Simone

            “creato” pure è una parola grossa…. ha preso il codice di gnome2 e lo ha raffazzonato un po’….

          • pi3tr0

            su questo non discuto, e infatti non l’ho scritto, trovo però che si tiri in ballo troppo spesso quel tizio di arch linux che “l’ha creato”, ha solo forkato gnome 2 ottenendo un DE inusabile, gli si può dare il merito di essere stato il primo a farlo, niente di più, perchè se non l’avesse fatto lui l’avrebbe fatto qualcun altro

            sarebbe più corretto dire che gli utenti “nostalgici” di gnome 2 hanno creato mate.

      • Simone

        creato….. riproposto.

        • ange98

          Beh il progetto Mate lo ha creato lui, che poi sia solo un fork è tutta un’altra storia…

  • Console

    È più puro mate in linux mint o in ubuntu mate?
    Li ho provati un po’ e mi sembrano diversi e volevo capire quale fosse quello originale

    • pi3tr0

      usando entrambi mate 1.8.x

  • pi3tr0

    roberto, con i comandi sopra mi hai rotto le dipendenze 🙂

    I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
    ubuntu-mate-core : Dipende: grub2-themes-ubuntu-mate ma non sta per essere installato

    prima dovresti testare certe cose, io ho dato per buono che avendo installato la beta 1 dovessi dare quei comandi in quanto il normale update non avrebbe funzionato

    cmq non è un problema, è solo una partrizione test, se al reboot non parte prima o poi lo reinstallaerò

  • Marcus

    Il primo screenshot però è riferito a ubuntu mate 14.04 trusty… o sono io ceco… ma c’è pure scritto!

  • Bruno

    Installata la beta 2 da zero non installa synaptic per problemi di dipendenze, il software center non invece di permettere l’installazione di vlc, openshot etc… dice che non sono presenti nel sistema.
    Credo debbano sistemare qualcosa.

    • Simone

      è una beta…. magari più alfa che beta….

  • Siamo molluschi?

    “L’idea degli sviluppatori Ubuntu MATE è quella di facilitare l’utente che arriva da Windows” si è un ritornello che si legge spesso qua in giro, bah non lo capirò mai… come se l’utente che arriva da win cerca la sua configurazione grafica del DE piuttosto che aspettarsi le sue funzionalità minime richieste.

    • :)

      Cmq l’ho installato da 0 per prova ed il pannello principale col menu è in alto come da tradizione gnome e non come ribadito nell’articolo.

      • sicuro di non aver scaricato la beta 1?

        • :)

          Sicuro sicuro 🙂

          Il seguente testo preso dal file “README.diskdefines” dovrebbe bastare come prova no?

          #define DISKNAME Ubuntu MATE 14.10 “Utopic Unicorn” – beta2 i386
          #define TYPE binary
          #define TYPEbinary 1
          #define ARCH i386
          #define ARCHi386 1
          #define DISKNUM 1
          #define DISKNUM1 1
          #define TOTALNUM 0
          #define TOTALNUM0 1

          • premetto che ho in virtualbox la b1 aggiornata e quindi mi ritrovo il doppio pannello

            ho riportato quando indicato nelle note di rilascio

            “Added a MATE panel layout that is similar in appearance to Windows XP classic mode”

          • :)

            A ecco, per chi invece fa una installazione pulita, ottiene l’ambiente MATE classico.

          • :)

            Per attivare quello che dici bisogna eseguire post installazione il seguente comando:

            mate-panel –reset –layout redmond

            funziona al volo l’ho provato

  • kenshiro000

    A quanto pare canonical arriva sempre con un margine di ritardo abissale a capire le esigenze degli utenti, specialmente provenienti da un’altro sistema.
    Dopo averli allontanati per quella mega invenzione fantozziana, ossia innovativa patacca di unity,
    Inevitabilmente sono sorte nuove soluzioni ed evoluzioni di quello che un tempo era il vero ubuntu, grazie anche a mate, e canonical? improvvisamente si sveglia e fa la scoperta dell’acqua calda, decide di fare una versione di ubuntu classico con desktop mate, quando quest’ultimo è già in circolazione da parecchio tempo, con la scusa banale di avvicinare gli utenti windows.
    Quello che era ubuntu semplice e intuitivo, adesso lo è linux mint, bello come il sole, comodo e confortevole come una poltrona di lusso, manca solo il supporto al casco neurale che sarà inserito a breve nel mint menù 😀

  • Mental_Maze

    Usando unetbootin o il programma di default in ubuntu non riesco a eseguire l’installazione da usb. Ho provato con diverse usb ma è come se il sistema non vedesse alcun sistema “bootabile” su usb (ho messo la precedenza da bios). Con la Beta 1 andò tutto liscio fin quando l’installazione si bloccò a causa di un bug che spero abbiano risolto…Vabè aspetterò novembre…

    • SalvaJu29ro

      Prova mintstick

      • Mental_Maze

        Grazie, lo proverò

  • Lux85

    Interessante, anche se molto probabilmente Mint rimane la distro consigliata per quella fascia di utenti/amici/parenti.

    • Simone

      Però non è detto che ubuntu mate non riesca a farle concorrenza….

  • franco

    è disponibile la R.C.

  • Alessandro

    Volevo provare questa distribuzione ma ho avuto il medesimo problema non si avvia da pendrive …. ho provato su tre pc acer ma danno la stessa risposta …non è presente nessun sistema operativo….ho creato la pendrive con unetbootin e niente …. ho provato con quella consiglita dal loro sito …. win32 disk imager…….niente …bho!! mistero!!! aspetterò rilascio ufficiale …

    • EnricoD

      penso sia un problema della chiavetta, dovresti provare a riscrivere la tabella delle partizioni usando gparted e poi riformattare fat32 la chiavetta… assicurati anche che sia bootable…
      non è un problema della distro, credo che avrai lo stesso problema anche con la final

      • Alessandro

        La pendrive è stata formattata in Windows ed è già in fat32 ….. con Ubuntu non mi dà problemi neanche in Live. . Non penso che sia questo il problema. Ho usato unetbootin e ha sempre funzionato!

        • EnricoD

          può succedere però che unetbootin o tool cosi fottono la partizione… a me è capitato ogni tanto o quando lo usavo spesso… hai provato con la RC o usando lili (oppure direttamente dd)????
          Lunedi provo anche Io con unetbootin, poi altri programmi e dd, e ti faccio sapere, cosi vediamo se è colpa della distro 🙂 anche se mi sembra strano dato che vedo molti screenshots dalla community… secondo me devi cambiare programma perché la distro evidentemente viene copiata male sulla chiavetta! 🙂
          lili o direttamente dd, win32disk imager … fai una prova 🙂

          • Alessandro

            Vorrei specificare che posseggo un i5 64 bit intel ..La prima volta ho scaricato la versione 64- bit PC…..e non partiva neppure …. poi ho provato la PC (intelx86) e si avvia fino a chiedere login e pass…. che ho cercato in Google ma non trovata…. quindi non sono riuscito a provare la distro!!

          • EnricoD

            prova a dare invio senza scrivere niente, né nome utente né passwd
            oppure
            nome utente: ubuntu
            e dai invio senza scrivere alcuna passwd

          • Alessandro

            Grazie tantissimo utente : ubuntu pass: nessuna …. ed è partito anche se non capendo molto inglese riporta errore di architettura da comunicare …. il mio pc è a 64 bit comunque funziona lo stesso domani la proverò …. di nuovo tante grazie Enrico

No more articles