Gli sviluppatori Ribbonsoft hanno rilasciato la nuova versione 3.6.4 di QCAD, software CAD 2D multi-piattaforma che include nuove ed utili features.

QCAD in Ubuntu
QCAD è un software open source multi-piattaforma, disponibile per Linux, Microsoft Windows e Apple Mac, in grado di offrirci un completo CAD 2D  per la creazione e modifica di disegni tecnici professionali come ad esempio design d’interni, disegno meccanico, piantine, diagrammi ecc. Tra le principali caratteristiche di QCAD troviamo la possibilità di importare ed esportare file DWG e DXF, numerosi strumenti per creare eclissi, punti, linee, snapping degli oggetti ecc, è possibile aggiungere anche nuove funzionalità e personalizzazioni tramite add-on di terze parti.
Lo sviluppo di QCAD sta rendendo sempre più completo e funzionale il software di disegno tecnico open source, con la nuova versione 3.6.4 troviamo diverse correzioni di bug che rendono il software molto più stabile e ben integrato nelle principali distribuzioni Linux.

Gli ultimi aggiornamenti di QCAD hanno inoltre incluso il supporto per importare file Design Web Format (DWF) da Autocad (ancora in fase di sviluppo), il supporto per le spline di grado 1 e la nuova opzione per mantenere le specifiche di base di un disegno anche se questo viene modificato, da notare anche l’introduzione del supporto per Teigha 4.0 e nuove features / comandi da terminale.

Ricordo inoltre che QCAD è disponibile in due versioni: community e professional quest’ultima include maggiori funzionalità al software che possiamo provare per 15 giorni post-installazione successivamente passeremo automaticamente alla versione free/community.

– Installare QCAD

QCAD 3.6.4 è disponibile per Linux, Microsoft Windows e Apple Mac da questa pagina.

Per Linux dovremo per prima cosa rimuovere eventuali versioni precedenti, successivamente andremo a scaricare l’installar .run, al termine del download spostiamo il file .run nella home e avviamo il terminale e digitiamo:

chmod +x qcad.run
sudo ./qcad.run

e confermiamo l’installazione. Per rimuovere QCAD basta riavviare lo script e confermare la rimozione del software dalla nostra distribuzione.

Home QCAD

  • Non è una novità, in Italia va tutto a ramengo.

  • picomind

    Pero vedi che sfigati i greci non risultano nel top 50 XD

  • Ferik

    Questo perchè negli ultimi 20 anni i nostri cari governanti hanno investito poco e male in questo settore, è un dato di fatto. Per non parlare delle tariffe che mi pare siano le più alte in Europa.

    • d4n1x

      Ringraziamo le privatizzazioni. I cavi li deve stendere Telecom, che non ha i soldi, per giunta con le leggi ridicole che hanno fatto, telecom deve affittare a un prezzo vantaggioso i propri cavi e fibre agli operatori concorrenti. Qualche mese fa è uscita una news in cui telecom dichiarava di non continuare ad estendere la rete di fibra ottica, perchè ha un costo elevato e si è stufata di doverla poi dare in affitto a terzi a prezzi ridicoli, e quindi ha detto ai suoi concorrenti o mi date una mano o mi fermo qui. Gli imprenditori italiani vogliono sempre guadagnare con i soldi dello stato, se fossero aziende serie si stenderebbero i propri cavi e invece vigliono fare i fichi con le penne nostre.

      • Marco

        Telecom non ha i soldi :°°°°D questa e’ la battuta comica dell’anno.
        Una ditta che ha preso per un pugno di lire l’intera infrastruttura e ci fa pagare il canone per mantenerla.

        • Francesco Maria Rubatto

          Purtroppo è finita nelle mani di filibustieri a cui interessava solo fare soldi, non certo a sviluppare le infrastrutture, l’hanno indebitata per ingrassare le proprie tasche (la vicendaMPS non vi dice niente?); purtroppo tutte le nostre grandi aziende, un tempo fiori all’occhiello, sono state ridotte male (per usare un eufemismo)
          I dirigenti, soprattutto quelli di nomina politica, di qualunque appartenenza, dovrebbero essere processati per alto tradimento

  • sì, ma “Grecia e altri paesi del centro Africa”…

  • Vale76

    E adesso sarà sempre peggio..

  • Battagliese Giuseppe

    Roberto, mi perdonerete,ma essendo un dipentende telecom,ti assicuro che non
    siete informati,a me sembra che per la velocità internet ci sia qualcuno da noi che
    non vuole aumentare la velocità,ma attenzione lo dico con prove alla mano,lo so
    darò fastidio a qualcuno,ma dico la verità,ora lo dimostro.
    Non più tardi di un mese fa(vado a mente)una nostra università toscana è
    andata in australia(così si sa di meno) per riuscire a battere il record mondiale (se ricordo bene)raggungendo la velocità di un trilione di bayte al secondo,usando l’attuale
    teconologia telecom,ora puntano più alto,verso i due.
    Tu capirai,che web veloce che avremo in italia.
    Ecco ho dimostrato la mia verità,io so che riguarda forse l’uso di complessi
    algorittimi applicate alle reti,ma quello che mi ha sbalordito e l’uso trasmissivo della tecniche attuali(senza usare tecniche specifiche),ma quale fibre ottiche o non fibre.
    Ho notato anche che la notizia e stata poco risaltata da giornali,in tv,ecc.
    Non è che sia che lo stesso potere che comanda la velocità del web in italia,a
    fare tutti sti danni?
    Cioe a pilotare le notizie gionalistiche.

    • Marco

      Si puo’ avere l’algoritmo migliore del mondo, ma se poi non si fa manutenzione sulle linee, si usano cavi di rame di 40anni fa e si mettono troppe persone per hub a che serve?
      Io 8anni fa avevo una linea 4mbit che improvvisamente si era trasformata in 2mbit, son venuti 4 tecnici e tutti dicevano che era normale degrado della linea, il mese scorso il telefono ha iniziato a cadere appena si rispondeva, e’ venuto un tecnico e ha detto che era un problema mio, ne e’ venuto un altro e finalmente ha detto che era la centralina sul palo che era marcia, cambiata quella magicamente mi e’ tornata la 4mbit. appena 8 anni per risolvere il problema…

      • millalino

        e naturalmente per gli 8 anni di disservizio poi ti hanno rimborsato vero?

    • millalino

      non avranno dato risalto alla cosa perchè all’atto pratico si dimostra totalmente inutile. Se anche avessero la tecnologia che va alla velocità della luce, all’utente finale si trasforma (quando va bene) in una adsl con velocità che risalgono a piu di dieci anni fa. Tenendo presenti i vari vincoli contrattuali,che negano quasi tutti i diritti all’utente, pur avendo prezzi aggiornatissimi con mancanza totale di una vera concorrenza. Insomma tecnologia all’avanguardia nei prezzi ma non nelle velocità e servizi.

    • fabio crivaro

      SIETE LA SOCIETA’ TELEFONICA PIU’ SCANDALOSA E’ AFFAMATRICE DEL MONDO SE SIAMO AL PALEOLITICO IN ITALIA CON L’ADSL E’ COLPA VOSTRA SAI DOVE VE LI DOVETE METTERE I TEST ACCADEMICI ???? (lo strampatello e’ voluto certe persone prima diparlare dovrebbero rileggersi la storia di quello che ha fatto una societa allo sviluppo e agli apparati degli onesti cittadini siamo una barzelletta grazie a voi!!!)

    • Alessandro

      Io ho chiesto il rimborso e me l’hanno dato, perché la Telecom stessa manda i tecnici e dice che è tutto ok. Ma come? Poi però quando te ne vai e dici che non vuoi più internet magicamente ho ragione io? Ma vaffa…

  • Carlocl

    E si! E’meglio investire nelle tv commerciali….

  • Roberto

    il bello è che più di 20 anni fa a casa mia (abito a Brescia) vedevo la TV via cavo, perchè un cavo in fibra ottica arrivava direttamente dentro casa, ora non posso fare un abbonamento a 20MB perchè la centralina è troppo lontana…

  • ErGiBu

    Lasciamo stare ho una 640k e mi tocca paga come una 20mega.

    • Alessandro

      Se non erro, credo che possa chiedere un rimborso perché l’offerta non corrisponde all’effettiva banda, informati.

      • Marco

        Io ho provato a chiedere al servizio assistenza se mi facevano pagare meno visto che non avevo neanche meta’ dei 7mb che mi promettevano, mi hanno detto di mandare un fax al tal numero che avrebbero preso in esame la mia richiesta…fax mandato e suppongo subito cestinato visto che non ho mai avuto risposta.

  • Caterpillar

    Eh ma qui stiamo ancora a:
    “Non ha la fibra nella sua zona perchè non c’è abbastanza richiesta”
    E grazie, se la metti vedrai che ci sarà richiesta!!!!!

    • Alessandro

      E’ esattamente quello che la Telecom ha detto a me… solo quando ho puntato i piedi e ho fatto casino ho avuto la connessione! Eppure io non abito mica sulla cima di un monte,,,,

  • Alessandro

    Ti do anche un’altra conferma: recentemente ho fatto un contratto con NGI, una compagnia che offre internet con il wimax, e la mia vita è cambiata. Nonostante le mie lamentele e le negazioni di Telecom, ho tolto internet via “terra” e alla fine anche Telecom l’ha ammesso, nel mio paese NON c’è l’adsl (andavo a 70kb). Eppure negavano sempre, dicevano che era normale, che c’era un sistema (mini dislam?) per evitare sovraccarichi… tutte scuse.

    Normale che siamo messi male se le aziende si comportano così, ingannando i clienti con false promesse (offerte di adsl veloce dove non c’è, come mi è successo quando mi hanno offerto l’adsl dicendo che ero sotto Alessandria quando tutti sanno che non è vero, commerciali del cavolo). E’ così per tutto, non c’è da stupirsi.

    • Davide Depau

      Cos’è il Wimax?

      • Alessandro

        E’ una tecnologia wireless, vai qui: http://it.wikipedia.org/wiki/WiMAX c’è qualche info. Sostanzialmente, collegano un’antenna a casa tua con un’antenna posta in posizione strategica anche a km di distanza, e ti danno una banda che puoi usare solo tu, scegli tu a quanto vuoi andare e non perdi mai banda né connessione.

      • Alessandro

        Si Wikipedia lo spiega bene, sappi che è una figata per i posti in cui la sig.ra Telecom non fornisce servizio adeguato!

        • Davide Depau

          Ma scusa, è quell’aggeggio che ti attaccano fuori da casa e che ti fornisce un collegamento a internet a banda larga? Se è quello l’ho visto in uno spot pubblicitario…
          Ma su Wikipedia leggo anche che in caso di pioggia o di ostacoli tra trasmittente e ricevitore non funziona bene…

          • Alessandro

            Tu lo leggi, io ce l’ho e funziona benissimo. Certo che se ci sono ostacoli non prende, ma di solito hai almeno due antenne intorno e si sceglie quella con la visuale più libera. Mai avuto problemi, finora, ormai la tecnologia è consolidata. L’attaccano all’antenna della tv, per esempio, e ti danno una specie di modem, poi ti compri un router (io ce l’ho della Sitecom che va benissimo) e vado che è una meraviglia, anche con la neve andavo bene…

          • Davide Depau

            Bene, e qual’è il tuo provider? Voglio vedere se la mia zona è coperta…

          • Alessandro

            NGI, un’azienda di Varese, ngi . it (scrivo così per evitare la cosa dell’approvazione…)

      • io nella mia zona siamo ancora alla 56kb

        da un’anno e mezzo utilizzo wimax di aria sia per uso domestico che per lavoro sia come internet che come telefono voip e oltre ad ottimi prezzi devo dire che è veramente ottima

        navigo a 7mb ogni giorno anche il sabato a la domenica

        per attivarla non serve nessuna antenna sul tetto basta posizionare lo scatolotto vicino ad una finestra che funge anche da wifi

        se vuoi provarla http://www.ariadsl.it/

        ciao

        • Davide Depau

          Grazie del consiglio, ma pare che non sia coperta la mia zona… Controllo meglio…

          EDIT: la mia zona non è coperta né da Linkem, né da Aria, né da NGI. Peccato…

          • ti consiglio di telefonare al n.verde domani cosi ti danno anche indicazioni sull’antenna
            nel mio caso era vicino a casa e dal sito non lo riportavano 😀

          • Davide Depau

            Grazie. Non è per me, è per un’altra persona, io ho l’ADSL, ma questa persona non ha la rete fissa. Glielo farò sapere… 😉

          • Andrea

            prova eolo

          • Davide Depau

            È fuori copertura.

        • Torno Nel Mio Limbo

          Tanto per dire…
          Nel Padovano (Colli Euganei) in un comune di 3.500 anime, abbiam bombardato di email per due anni la telecom per avere la ADSL. Questo accadde al tempo della 640 kb (metà 2000 +/-).

        • federico

          La consigli anche con il normale adsl ( per il wimax serve che i computer supportino wimax…) ?

          • no il wimax è uno scatolotto che va collegato o all’antenna di casa o come nel mio caso vicino ad una finestra
            lo scatolotto ha una porta lan per collegare il pc oppure wifi oppure una presa per collegare la linea telefonica che funge da Voip
            il computer si connette o da wifi oppure da lan non server alcuna modifica anzi togli completamente tutti ponti con telecom ecc
            funziona meglio dell’adsl se sei nella zona vicino all’antenna
            più sei lontano più cala la connessione
            un mio amico abita a 5 km da casa mia e viaggia a 4/5 Mb con la mia stessa antenna.
            il bello di wimax è che sei come il cell
            esempio se cambio casa posso portami lo scatolotto e navigo anche li senza farmi contratti o altro

          • il mio scatolotto è questo

            lo metti vicino alla finestra accedi al suo interno come uno normale router cosi da vedere la zona migliore dove prende meglio il segnale

    • d4n1x

      A me è successo lo stesso con fatweb, il commetciale e il sito mi davano copertura per la 20Mb, mi mettono la linea e inizialmente andava 3Mbps ora va 1Mbps. A mio parere è una truffa, io non dico che con una 20Mbps devo andare a 20 ma almeno a 10, e invece no orava vado a 1Mbps, con il risultato che se vedo un video su youtube gli altri in casa non navigano più…

    • gib65

      P { margin-bottom: 0.21cm; }

      NGI società che vende servizi
      internet, in questo caso wireless con il nome commerciale di Eolo,
      NON è assegnataria di frequenze wimax (3,4-3,6GHz); il wimax che
      promuovono è una loro “evoluzione” del più classico Hyperlan2
      (5GHz, utilizzando dunque frequenze libere); è dunque scorretto
      paragonarlo al wimax licenzato utilizzato da Linkem, Aria e altri
      (anche piccoli WISP locali) che hanno ottenuto l’uso delle frequenze:
      oltre la diversa banda utilizzata, la frequenza 5GHz necessita di
      visibilità ottica tra stazione emittente e ricevente (quindi antenna
      esterna, sul tetto), per cui non sono possibili soluzioni quali
      quelle adottate da Aria. NGI propone diversi tagli di banda, e solo
      per una piccola parte di questa è garantita (su 4M/256k il massimo
      di banda garantita in down è 256kbps), per quanto riguarda il fatto
      che “non perdi mai banda né connessione” questo non è garantito
      da contratto (e non è nemmeno pensabile poterlo fare) e basta fare
      un giretto nel forum per leggere cose ben diverse, dipende dalla
      fortuna che si ha…

  • Davide Depau

    Io non vivo in un posto molto popoloso, e abbiamo internet tramite
    – ADSL, massimo 800 kilobyte al secondo
    – 3G (UMTS, HSPA), max 200 KB/s (quando ci arriva…)
    – 2G (EDGE, GPRS), max 50 KB/s (anche qui, quando ci arriva, perché è raro)
    – satellite, DVB-S2
    La fibra ottica? E chi la mette, nessun operatore si degna. C’è solo nei centri più popolosi della regione (che sono 4, vedete un po’ voi)… È già molto se prendono le reti mobili… in un paesino qui vicino addirittura la Wind non prende proprio e sei costretto o a usare il telefono in roaming nazionale o, se non ti è permesso da vodafone e tim, a rimanere con le mani in alto cercando di dare al telefono uno spiraglio di segnale…
    Ieri non sapevo se preoccuparmi perché collegandomi col cellulare è arrivato a 200 KB/s, una cifra mostruosa per la banda larga mobile della mia zona.

  • ale

    C’è da dire che anche le linee telefoniche fanno pena,in altri paesi senza fibre ottica si può andare anche a 50Mb/s,ma ovviamente le linee devono essere buone con un segnale pulito,non linee vecchie di 50 anni… Il problema è che in italia va sempre a finire che non si pianifica nulla e si fa sempre tutto alla “basta che funzioni”,infatti i problemi sono sempre causati da vecchi cavi montati su pali,da tombini e centraline dove entra l’ acqua e quindi si ossidano le connessioni,e altre vari proiblemi che si potrebbero risolvere con la fibra ottica (così non avresti problemi di acqua e connessioni ossidate,di distanze e di segnali che si degradano),con anche un risparmio dopo aver investito per l’ impianto iniziale (infatti un cavetto in fibra ottica costa sicuramente meno di un cavo in rame),me ovviamente perchè spendere soldi per la fibra ottica quando tanto diamo una linea a 4 Mbit/s e la genet la paga 20€ al mese,se facessero una legge dove almeno se non ti viene dato quallo che specifica il contratto puoi noin pagarli magari si metterebbero ad mettere ste linee
    Poi i provider fanno quello che vogliono loro,devo pagare un abbonamento (a prezzi assurdi poi,20€ al mese per 7 mega sono troppi) a 7 mega quando poi va sempre a 4,e certe volte manco va,scusa ma allora mi prendete in giro allora,e non parliamo delle reti cellulari,qua il 4g arriverà fra 20 anni

  • g cong

    sono rimasto mortificato dai risultati di questo articolo e da tutte le lamentele di noi utenti..e l’Italia dovrebbe essere un paese civile? mah! forse è questo il Paese che ci meritiamo 🙁

    • Brau

      Finché tutto ciò lo accettiamo, allora sì, ce lo meritiamo, anche perché non abbiamo NESSUN (e lo ripeto all’infinito: NESSUN) potere per farci rivalere, se no la Finlandia (o anche tutto il Mondo) a quest’ora ci faceva la carità, e non solo sul piano di Internet…

    • l’italia è un paese civile?
      nel 2013 la tecnologia e il nostro futuro ruota attorno alla rete
      se vuoi un futuro devi investire sulla rete
      peccato che in italia si pensi a spendere i soldi pubblici a finanziare banche a traforare montagne comprare armamenti ecc che puntare sulla rete che ormai in italia è ormai alla pari del terzo mondo
      i paese emergenti ormai ci stanno superando tutti
      l’italia ormai è un paese dove conta avere solo il telefonino nuovo (difatti in questo settore non c’è crisi) senza investire nel futuro

  • Alexander83

    Non è solo la connessione internet che non funziona in Italia…

  • l3golas

    Questo, oltre che della crisi, è colpa di Telecom Italia (quando aveva il monopolio poteva permettersi di dare servizi pessimi con prezzi alti) e, soprattutto, della gente che generalmente è restìa a dare fiducia alla concorrenza. In un mercato solo la libera concorrenza può avvantaggiare il consumatore e dargli servizi migliori a prezzi più vantaggiosi, il monopolio marcia nella direzione opposta, ecco perchè bisogna favorire la concorrenza! Ma si sa, la gente guarda solo fino alla punta del proprio naso.

  • Brado

    L’inizio dell’articolo non mi trova d’accordo, non credo affatto che sia la crisi economica ad aver rallentato la crescita verso una riduzione del digital divide in questo paese ma che, molto più semplicemente siano stati gli interessi di bottega e gli interessi dei singoli ad aver praticamente bloccato lo sviluppo della banda larga in Italia. I “grandi imprenditori”, le “grandi aziende” di questo paese oramai non investono più, in infrastrutture, in borsa magari si. Aspettano di recuperare i quattrini aumentando i canoni che si devono poi sommare a finanzimenti statali e una volta garantito un investimento a rischo zero, ci vuole pure una domanda adeguata da parte dell’utenza, altrimenti i soldini già intascati vanno altrove, magari a pagare le buone uscite di manager e dirigenti che hanno succhiato pure il sangue alle aziende e che per questo vengono ricompensati con milioni di euro di buona uscita. In particolare nel mondo di Telecom, comunque, sono ormai un lontano ricordo gli anni
    degli stipendi d’oro un tempo garantiti ai manager dal socio di comando Marco Tronchetti Provera, il quale ha portato via anche lui il suo bel malloppone quando è uscito da telecom. E a retribuzioni elevate corrispondono ricche liquidazioni. Come quella, per esempio, che riuscì a spuntare Riccardo Ruggiero,
    numero uno operativo dell’azienda di telecomunicazioni. A dicembre del
    2007, quando rassegnò le dimissioni, a Ruggiero vennero assegnati 9,9
    miioni di euro come “incentivo all’esodo” e altri 2 milioni come
    transazione tombale che chiudeva sul nascere qualunque rivendicazione
    retributiva o “per danni di qualsivoglia natura”. Capito bene? Più di 10 milioni di euro di buona uscita e non hanno soldi da investire per migliorare ed ampliare servizi che oramai e sempre più diventeranno indispensabili ma per farlo aumentano tariffe e attendono finanziamenti dallo stato.

  • Battagliese Giuseppe

    Roberto,sono Battagliese,vorrei chiarire,alcuni punti,mi accorgo c’è poca informazione sull’ ADSL.

    Cominciamo col dire,che a livello ITALIA,il sud paga di brutto sulle velocità ADSL,poi nel sud si è creato un sud nel sud(come da me),che non hanno propio ADSL, l’avremo solo con enormi investimenti che sono sostenibili solo dall’europa ma solo per proposte delle regioni e su progettualità TELECOM,non dimenticate tutti che
    gli stanziamenti europei per la larga banda ,per anni sono andati per i produttori del

    latte (del nord a scapito del sud)poi la lega ha pure il coraggio di sparlare del sud,a

    questa per i costi del sul,voglio rispondere che qui siamo rosicati dalle mafie o l’onerevole Marroni (è stato ministro degl’interni fa finta di non saperlo).
    Poi vedi roberto,(tu lo saprai)la velocità ADSL e legata molto alla distanza dalla centrale, al contrario dell’ISDN,(ne abbiamo installate anche a 8 km,perdendo poco
    in velocità,ma ISDN ha un criterio funzionale diverso).
    Pochi sanno però,in europa,abbiamo questa distanza che e la più bassa.
    Brando,che è stato correttissimo,però ha detto solo una parte delle ruberie subite da telecom sia dai vari propietari,sia dai suoi stessi dirigenti(certo erano loro che si stabilivano gli stipendi e le buonuscite),per non parlare degli scandali economici.

    Ma voglio dire a tutti(non solo telecom),che tutto nasce dalle privatizzazioni disgraziate fatte dalla sinistra,precisamente dal prof.PRODI.
    Molti non ricordano,allora,fu fatta una battaglia(purtroppo persa,fatta anche dai dipendenti)che volevamo una public-company con la gold-shear, 3% (pochissimo,ma sistema intelligente)tenuta dallo stato propio per tutelare sul territorio la vecchietta sulla montagna(signori questo è un concetto comuinista)la sinistra,non faceva la sinistra.
    Ma il prof.PRODI disse no,regaliamo la telecom,ai nostri amici industriali no forse
    meglio dire finanzieri che a turno hanno finanziato sottobanco la sinistra,sempre
    spogliando telecom,al punto poi da rallentare investimenti qualitativi che poi qui tutti
    lamentate,ma ci sappiamo solo lamentare,ma prima,informatevi.
    Al vaff… di alessandro,rispondo che a pagare,per primi siamo noi lavoratori interni,poi qui alcune cose non le posso dire,ma sappi che noi i panni sporchi
    in famiglia li laviamo molto bene,te lo posso assicurare.

  • Brè

    http://www.speedtest.net/result/2626124691.png
    Grazie telecom, 46 euro mensili per questa 7mbit pagata per 640mbit , ma alla fine ho 55kbit, bello schifo :;D

    • questo con wimax da 7 mega 😀

      • Andrea

        http://www.speedtest.net/result/2661715767.png

        Comune di montagna a 1.350 m nella provincia di Torino. Si paga quello che si richiede!!!!!! Comune limitrofo a 15 km di distanza più basso a 1.100 m si naviga a 640 kbps x 256 kbps. Cose di un paese del 3° mondo………. :-((

        • gib65

          per curiosità, che offerta hai attiva?

          • Andrea

            è un contratto comprensivo di telefonia fissa e internet 7 mb

      • millalino
      • EnricoD

        la meglio è la mia… ma almeno pago per 1mb pulito pulito XD

        • Brau

          Telecom 10 mega, pago 48€/mese, ma è l’unico operatore decente che ho avuto…

          • Brau

            E non mi carica l’immagine… Grazie di esistere Disqus -_-

          • EnricoD

            Come no? Scarivala e carica la, non mette il link che non li accetta

          • EnricoD

            Io m accontento.. Quando sto a casa ho questa, 17 euro WiFi privato… Arrivo anche a 130 KB/s in download, in upload é scrausa ma per i file che devo uplodare, rom da 170-250 mb mi basta..Quando sono a Siena una a 30mb da un privato a 32 euro al mese e scarico i sorgenti XD

  • eticre

    In itaglia abbiamo quello che meritiamo!
    Chi li ha votati i nostri governanti?
    Non c’è altro da dire.

    • Hory

      “itaglia”

  • Alessandro

    Questo è quello che succede quando lasci un paese nelle mani di vecchi tenacemente attaccati a privilegi feudali e perciò completamente staccati dal mondo di tutti i giorni della gente comune. Finché non avremo risolto questo problema, non vedremo nessun progresso in questo Paese in nessun settore, meno che mai in quello dell’alta velocità

  • Dico solo una cosa. Nel 2006 (7 anni fa) andai insieme a mio fratello a trovare un caro amico Svizzero. Abitava in un paesino di 206 anime a oltre 1500 metri d’altezza nel canton ticino. Beh erano anni che aveva in casa un’adsl funzionante a 12mbits! Un paese dimenticato da Dio coperto tranquillamente dall’adsl!!! L’Italia è indietro anni luce!

  • EnricoD

    ma in Italia c’é il monopolio Telecom! e c’é uno Stato che difende i privilegi di pochi. Vedi che se ci fosse un po più di concorrenza, i prezzi sarebbero più bassi e ci sarebbe internet dappertutto invece che una connettività a macchia di leopardo.
    Io per installare una linea fastweb a l’Aquila, avrei dovuto riattivare la linea telecom e pagare un canone per la sua manutenzione e a parte questo, i prezzi erano comunque elevati per degli studenti fuori sede… alla fine so tutti d’accordo, ognuno ci guadagna e so tutti felici e contenti …
    per non parlare poi della stessa telecom che per un’offerta a “7mb” ci faceva pagare 88 euro ogni due mesi
    adesso sto con un privato, rete wifi, e pago 18 euro per 1mb, troppo, ma almeno non devo pagare alcun canone.

  • abito nella bassa veronese e nel mio paese come molti altri abbiamo ancora la 56KB di ADSL nemmeno l’ombra
    per fortuna (grazie a molte aziende incavolate nere) abbiamo un’antenna WiMax che a dire il vero funziona molto bene
    c’è da dire che abito a 300 metri dall’antenna e ho una connessione di 6/7 mb di download a qualsiasi ora del giorno (compreso anche sabato e domenica)

  • m47730

    Il problema dell’Italia è principalmente uno: la conformazione geografica.
    Pochi altri paesi sono così oblunghi, hanno isole (eh sì, Sicilia e Sardegna sono ancora in Italia, in teoria anche Pantelleria e tutte le altre :-)) e al loro interno hanno catene montuose come nello stivale.
    Oltre il fatto che in Italia c’è poca agglomerazione urbana, ma molte città, paesi e paesini; cosa che rende il nostro paese ancora più unico.
    Aggiungi il fatto che la nostra infrastruttura deriva dai tempi del duce, e che per evitare investivementi abbiamo spremuto quel doppino fino alla morte (moltissimi brevetti dell’ADSL sono italiani): ecco il risultato.
    Negli altri paesi fibra e connessione via cavo (tipo America) sono ormai la consuetudine, mentre da noi sono appannaggio di pochi.
    Di sicuro siamo un buon paese candidato a WiFiMax e compagnia bella.

  • Barbabietola

    L’interfaccia ha qualche piiiiiiiiiccolo problema di gestione dello spazio

    ps. dove leggete che è 3D?
    ps2. Probabilmente i developer si sono impegnati, ma la release corrente non permette ancora di creare eclissi:)

    • Gobbo come un mappamondo

      > ma la release corrente non permette ancora di creare eclissi:)
      Devi aspettare la Giacobbo edition

  • marco

    per gestire i file dwg usa un add-ons in versione trial dopodiche bisogna acquistarlo.
    Esiste un cad per linux free che gestisce i file dwg?

    • Marco Munari

      DraftSight (free ma non libero)

  • Daniele

    DraftSight tutta la vita

No more articles