I developer Red Hat hanno presentato il nuovo gestore delle partizioni blivet-gui, software che potrebbe essere incluso in Fedora 21.

blivet-gui
GParted è attualmente il gestore delle partizioni più utilizzato in Linux. Incluso nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux, GParted ci consente di gestire facilmente le partizioni sia del nostro pc che in memorie collegate come ad esempio pendrive, hard disk esterni con tanto di svariate features come ad esempio la possibilità di recuperare dati accidentalmente eliminati ecc. Nelle future versioni di Fedora, il gestore delle partizioni GParted potrebbe essere sostituito dal nuovo progetto open source denominato blivet gui. Sviluppato da Red Hat, Blivet GUI è un gestore delle partizioni open source che si basa sulla libreria blivet già inclusa in Fedora ed integrata nell’installer Anaconda.

L’idea del progetto blivet-gui è quella di fornire un moderno gestore delle partizioni in grado di integrarsi al meglio in Fedora e Red Hat includendo features e affidabilità simili a GParted.

Come possiamo notare dall’immagine, l’interfaccia grafica di blivet-gui ricorda molto GParted, tra le varie caratteristiche troviamo il supporto per creare volumi fisici (anche criptati) LVM2, gestire i più diffusi formati di file system compreso anche BTRFS e la possibilità di creare file di Kickstarter per l’installer Anaconda.

blivet-gui

blivet-gui è già disponibile per Fedora 20 grazie ai repository di terze parti dedicati basta digitare da terminale:

su -c "yum install dnf"
su -c "dnf copr enable vtrefny/blivet-gui 
dnf install blivet-gui"

una volta installato per avviare blivet-gui dovremo digitare da terminale:

su -c "blivet-gui"

blivet-gui è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR, per le altre distribuzioni possiamo compilare il software da sorgenti.

Home blivet-gui

  • Ocelot

    Gparted regna!

    • ange98

      Per il momento si, ma è ancora alle gtk2 e io speravo di sbarazzarmene il prima possibile. Stavo pensando di sostituirlo con Partition Manager (un progetto Qt/KDE) che si sta svelando un buon software

      • Giulio Mantovani

        partition manager è un buon software, ma vale a malapena la sufficienza, gparted rimane il pilastro in questo genere di software (e lo dico da KDE user)

    • io rimango ancora fedele a fdisk e makefs al più se voglio un minimo di gui cfdisk …

  • Per linux sono solito utilizzare Gparted, blivet-gui molto probabilmente è focalizzato nella gestione delle partizioni delle distro basate su red-hat

    • Kim Allamandola

      Perché? È solo un frontend a GNU Parted&c (ovvero lo stesso “motore principale” di GParted) “tirato fuori” da Anaconda (l’installer di RH) soffre di giovinezza e di Gnome-mania ma aggiunge LUKS, LVM e alcune features extra di btrfs (subvolumi), a parte la gnome-mania non ci vedo nulla di RH-specifico…

      L’unica cosa che trovo assurda è gnome-disks+blivet, questo si, è l’ennesimo esempio di come gli sviluppatori di Gnome abbian perso la bussola con la anti-Ubuntu-mania…

      • ekerazha

        LVM è supportato anche da GParted.

        • Kim Allamandola

          Un supporto a dir poco minimale…

  • loki

    per la cronaca: poettering ha già bocciato questo programma

No more articles