Mozilla ha rilasciato la beta della futura versione 33 di Firefox che include il supporto per le chiamate WebRTC e il nuovo plugin OpenH264

Mozilla Firefox - chiamate WebRTC
A pochi giorni dal debutto della versione stabile di Firefox 32, i developer di Mozilla hanno rilasciato la versione 33 Beta, aggiornamento che include molte ed importanti novità.
Firefox 33 Beta porta con se il nuovo servizio basato su WebRTC, l’ormai famosa tecnologia open source con la quale potremo effettuare chiamate e video-chiamate gratis direttamente dal browser senza utilizzare alcun plugin di terze parti. Poter chiamare i nostri amici con Firefox sarà un gioco da ragazzi, basta cliccare sul pulsante a forma di cornetta incluso nella barra degli strumenti (possiamo anche rimuoverlo con le personalizzazione della Home), dopo alcuni secondi avremo un link da inviare ai nostri amici con il quale potranno chiamarci direttamente da browser senza utilizzare alcun plugin. Le chiamate WebRTC di Firefox sono supportate anche da Chrome sia nella versione desktop  che mobile.

Altra importante novità introdotta in Firefox 33 Beta riguarda il nuovo codec OpenH264 di Cisco (per maggiori informazioni) con il quale potremo riprodurre contenuti multimediali senza dover utilizzare alcun plugin di terze parti.

Mozilla Firefox - plugin OpenH264

Con Firefox 33 Beta debuttano le nuove Enhanced Tiles le tanto discusse “piastrelle” con siti sponsorizzati e consigli che troveremo post-installazione del browser, verranno poi rimpiazzati dai nostri siti preferiti (funzionalità che comunque in data odierna non è inclusa nella versione per Linux).
Per conoscere tutte le novità include in Firefox 33 Beta consiglio di consultare le note di rilascio disponibili in questa pagina.

Mozilla Firefox 33 Beta

– Installare Firefox 33 Beta

Firefox 33 Beta è già disponibile per Linux, Microsoft Windows e Apple Mac da questa pagina.
Per noi utenti Linux basta estrarre il file tar.gz e dare un doppio click sul file firefox per avviarlo.

  • Simone

    SHUT UP AND TAKE MY MONEY!!!

  • enrico tognoni

    grazie per l’articolo. Una domanda se uno compra la single board o magari due ,cosa altro deve procurarsi per avere un computer funzionante? grazie e scusate la domanda niubba 🙂

    • TopoRuggente

      L’Epiphany MultiCore, un’altra board dove sono installati i processori aggiuntivi.

    • Romerio Romerio

      La board contiene gia’ TUTTO compreso il dual core ARM e il 16 core risc.

  • Vincenzo Salmena

    “Particolarità di Parallella è quella di avere un throughput di 90 GFLOPS lo stesso di una normale CPU x86.”

    Definisci il concetto di “normale”.

    • telperone

      hurd

  • TopoRuggente

    L’idea è spettacolare,personalmente però ho qualche dubbio sull’utilità di un computer con 4096 core, 1GB Ram e 1Gbit Eth.

    Se da un lato l’espandibilità di calcolo è strepitosa, quella delle periferiche è un disastro.

  • telperone

    secondo me e’ una truffa . . . . .. . .

    • floriano

      non è il primo serverino fatto con una marea di schedine connesse attraverso la ethernet..

  • floriano

    praticamente è un raspberry pi con hardware potenziato…

  • Romerio Romerio

    Sono sconvolto negativamente dall’articolo e dai commenti…
    L’articolo non dice i 2 punti fondamentali:
    1) parallella ha due core ARM come supporto mentre il chip principale e’ un 16 core o 64 core
    2) parallella e’ stato creato apposta come strumento di istruzione alla programmazione parallela per i programmatori, che poi sia anche usabile come semplice pc e’ un fatto collaterale

  • S

    Dove si compra??

No more articles