Installare Pantheon in Arch Linux

16
70
In questa guida vedremo come installare il desktop environment Pantheon di elementary OS in Arch Linux e derivate grazie a repo dedicati.

Tra le nuove distribuzioni che stanno riscontrando un notevole successo troviamo anche elementary OS, derivata di Ubuntu che include il desktop environment Pantheon.
Pantheon è un’ambiente desktop semplice e minimale che include effetti, trasparenze ed animazioni varie oltre a fornire numerose applicazioni dedicate come la dockbar Plank, il menu Slingshot App Launcher ecc. L’ambiente desktop Pantheon sarà presto incluso anche nei repository ufficiali di Debian e Ubuntu, e possiamo installarlo facilmente anche in Arch Linux e derivate (compreso Manjaro, Bridge ecc) grazie a repository dedicati.

Attraverso i repository di terze parti di Pantheon potremo installare facilmente l’ambiente desktop di elementary OS in Arch Linux e seguirne lo sviluppo anche delle applicazioni dedicate come ad esempio il player video Audience, Noise, client email Geary, l’editor di testo Scratch ecc.
Da notare che i repository Pantheon per Arch Linux includono anche il display manager LightDM con il tema personalizzato dai developer elementary OS. Volendo possiamo creare un elementary OS basato su Arch Linux, sistema operativo rolling release leggero e funzionale ottimo anche per personal computer non recenti.

– Installare Pantheon in Arch Linux

La prima cosa da fare per installare Pantheon in Arch Linux è includere i repository di terze parti, per farlo basta digitare da terminale:

sudo nano /etc/pacman.conf

e inserire quanto segue:

[pantheon]
SigLevel = Optional
Server = http://pkgbuild.com/~alucryd/$repo/$arch

salviamo il tutto con Ctrl + x e poi s

Ora possiamo installare Pantheon digitando:

sudo pacman -Sy  pantheon-session-bzr

questa ci consentirà l’installazione della versione minimale di Pantheon in Arch Linux senza applicazioni di default, impostazioni di sistema ecc.

Se vogliamo completare l’installazione di Pantheon in Arch Linux con le varie applicazioni di default, font dedicati ecc basta digitare:

sudo pacman -Sy audience-bzr contractor-bzr dexter-contacts-bzr eidete-bzr elementary-icon-theme-bzr elementary-scan-bzr elementary-wallpapers-bzr gtk-theme-elementary-bzr geary indicator-pantheon-session-bzr lightdm-pantheon-greeter-bzr maya-calendar-bzr midori-granite-bzr noise-bzr pantheon-backgrounds-bzr pantheon-calculator-bzr pantheon-default-settings-bzr pantheon-files-bzr pantheon-notify-bzr pantheon-print-bzr pantheon-terminal-bzr plank-theme-pantheon-bzr scratch-text-editor-bz snap-photobooth-bzr switchboard-bzr ttf-opensans ttf-raleway-font-family ttf-dejavu ttf-droid ttf-freefont ttf-liberation

e confermiamo l’installazione.

Al termine basta terminare la sessione o riavviare e accedere alla sessione Pantheon da display manager.

Per maggiori informazioni su Pantheon in Arch Linux consiglio di consultare la pagina dedicata dal Wiki ufficiale.