Ad un mese dal debutto di openSUSE Factory, versione che rende la distribuzione una Rolling Release ,sono molti gli user che hanno deciso di installarla.

openSUSE
Sono molti gli utenti amano avere sempre aggiornato l’ambiente desktop, Kernel e applicazioni, lo sanno bene gli sviluppatori di openSUSE che hanno deciso di fornire proprio questa funzionalità grazie a Factory.
openSUSE Factory è una versione, della famosa distribuzione Linux, che ci consente di avere sempre aggiornato l’ambiente desktop, applicazioni, kernel ecc all’ultima versione stabile disponibile che sta riscontrando un notevole successo. Stando alle statistiche recentemente rilasciate dai developer openSUSE in pochi mesi si sono quasi triplicati gli utenti che hanno deciso di installare la versione Rolling Release / Factory nei loro pc.

Stando ai dati forniti dai developer openSUSE, gli user che utilizzano Factory son passati da 1952 di giugno a 5969 alla fine di agosto, da notare inoltre che gli user che utilizzano la versione stabile + repository Tumbleweed sono rimasti bene o male gli stessi con 5471 installazioni a giugno e 5637 alla fine di agosto.

openSUSE Factory e Tumbleweed / agosto 2014

La versione Rolling Release / Factory di openSUSE sembra aver riportato un notevole interesse verso questa famosa distribuzione Linux, soluzione che potrebbe ben presto approdare anche in altre distribuzioni Linux.
Ricordo inoltre che una volta installato openSUSE Factory non dovremo più passare ad una release successiva ogni tot di mesi o anni, caratteristica molto apprezzata dagli utenti.

Per maggiori informazioni e per scaricare openSUSE Factory consiglio di consultare il nostro articolo dedicato.

  • Vincenzo Salmena

    Veramente Australis non è un mero tema, piuttosto è una reingegnerizzazione quasi completa della UI.

  • Simone Picciau

    Ma firefox passerà alle gtk3?

  • Zapruder

    l’ho scaricato. Onestamente oltre a copiare molto da chrome,ha ancora dei problemi di integrazione con l’interfaccia grafica basic di windows 7. Certo è un canale di sviluppo e le cose si sistemeranno. Ma mi sembra un pò ridicolo che Mozilla si ostini a copiare da chrome. Hanno copiato i cicli di rilascio delle nuove versione ed è stato un grosso errore. Ad ogni nuova versione Firefox è sempre più lento nel caricare le pagine. Ora anche l’interfaccia. A sto punto mozilla, lascia perdere firefox, e migliora ulteriormente chrome.

  • luca020400

    Oggi la provo e vedo come si comporta

    Ma utilizza Btrfs
    Ottimo

  • in ambito desktop in un PC che uso tutti i giorni dove quindi riesco a fare aggiornamenti ogni giorno, le distribuzioni rolling release sono quelle che preferisco in assoluto, così una volta installato non hai lo sbattimento di formattare o aggiornare tutto ogni 2 anni o comunque ogni tot anni/mesi che effettivamente è una gran scocciatura.

    • in arrivo guide e recensioni dedicate a openSUSE Factory (verranno pubblicate nei prossimi giorni)

      • Gustavo

        comunque grazie dello spazio che dai alla nostra povera opensuse

      • installazione in corso 😀

        • Gustavo

          ho un harddisk con oralce 7, mi sa che lo sostituirò con la factory per fare un po’ di bugfix

    • Kim Allamandola

      Le rolling portano ad install sporche con potenzialmente problemi di difficile diagnosi e lasciti di esperimenti passati e dimenticati, per questo non dovrebbero esistere. Purtroppo i package manager sono pensati per un’altra epoca e così gli installer rendendo l’automazione “un pelo” scomoda e al solito anziché cercare di risolvere il problema si cerca di nasconderlo con “soluzioni” peggiori del male…

      È da un po’ che parlo di Ansible a tema e da eoni che con Ansible automatizzo anche le freshinstall del laptop personale, 10′ di lavoro manuale e un’ora di tempo macchina: release fresca aggiornata senza magagne, /home pulita e heisenbug assenti 🙂

  • Gustavo

    robe, mi spiace ma non c’hai capito niente 😉
    La factory non contiene i pacchetti stabili (quella è la tumbleweed) e non è assolutamente pensata per l’utente finale, ma per favorire gli sviluppatori nel portare avanti quella che sarà la versione stabile…
    e’ una rolling per sviluppatori, mentre dall’articolo sembra una rolling per tutti..

    • Gladiator

      Infatti è la Tumbleweed la rolling stabile, ed è presente da tempo

    • la factory contiene versioni stabili
      attualmente troviamo gnome 3.12 (e non la beta di 3.14) kde 4.14.0 (non c’è nemmeno il primo aggiornamento), il kernel 3.16.1 ecc
      quindi è da considerarsi stabile logicamente se un’user o azienda cerca stabilità è consigliabile utilizzare la 13.1

      • Gladiator

        Dal sito ufficiale di openSUSE: “a distribuzione Factory è principalmente indirizzata agli sviluppatori e ai tester esperti. Questi la usano come una piattaforma di sviluppo e di prova, sempre aggiornata. Se piuttosto sei alla ricerca di una openSUSE più aggiornata del rilascio stabile, ma senza l’instabilità che consegue con la Factory, prova Tumbleweed”
        Ovviamente non voglio fare polemica, anzi: ora mi hai messo la pulce nell’orecchio e sarei tentato di provare opesSUSE!

        • diciamo che è come la testing di debian indicata dai developer debian solo per l’utilizzo da parte degli sviluppato, poi alla fine viene canonical ci rilascia ubuntu stabile e lts con quei repo

      • Gustavo

        il loro esplicito progetto è quello di avere maggiori installazioni di factory da parte di contributori , tester, gente che vuole fare bug fixing; infatti il grafico da te scaricato, nella news originale, voleva mostrare che, nonostante il grande successo di factory, non andava ad intaccare il ruolo di tumbleweed ..

        Contiene gnome 3.12 perchè quella sarà la gnome presente in opensuse 13.2.. E’ quello l’obiettivo.. praticamente dal taglio del tuo articolo, tu presenti tumbleweed, non indicando il ruolo corretto di factory..
        Questa la mia impressione

    • Marco

      Hanno cambiato policy di Factory, hanno aumentato il testing dei pacchetti PRIMA di buttarli in Factory aumentandone di molto la stabilita’ come puoi vedere dal loro nuovo organigramma:
      https : // news.opensuse.org/2014/07/29/factory-rolling-release
      Non per niente GregKH ha smesso di usare Tumbleweed e sta pensando di smettere di mantenerlo.

      • Gustavo

        rimane l’obiettivo di testing e debugging (dove non può arrivare il processo automatizzato) al fine di un rilascio, mentre la tumbleweed vuole essere una rolling per quanto possibile stabile (se poi la chiuderanno pazienza)

    • Simone Picciau

      Infati mi sembrava un pò strano… Io direi che Factory può essere paragonata a Fedora rawhide o debian sid

  • SalvaJu29ro

    Qualche tempo fa usavo Opensuse, e anche non usando Tumbleeweed o Factory sembrava comunque una rolling (tranne per l’avanzamento di versione)
    I repository si aggiornavano in modo istantaneo, dopo l’uscita di qualsiasi nuova versione subito trovavo l’aggiornamento 🙂

    • Gustavo

      infatti se abiliti i vari repository il parco software rimane aggiornato, limitando il kernel alle patch di versione

    • michele casari

      io con opensuse non ci vado daccordo, l’ho provata e riprovata. mi ha sempre disorientato, installazione fresca e aggirnamento continuo con strani messaggi di errore… E’ sicuramente la mia yum-ignoranza ma proprio non siamo compatibili, anche se la considero un’ottima distro che punta sull’innovazione.

      • Kim Allamandola

        SuSe forse puntava sull’innovazione quando era ancora un’azienda tedesca… Oggi è più conservatrice di RedHat…

  • pietro

    usate ext4 e non btrfs che è sperimentale ancora

    • tomberry

      Perchè su wikipedia, nella pagina di btrfs c’è scritto questo?
      “La prima versione definita stabile è stata rilasciata con il kernel Linux 3.10. Lo sviluppo del filesystem procede tuttora.”

    • Kim Allamandola

      Uso btrfs da anni senza problemi, la qualità del suo codice non sarà eccelsa ma ext4 al confronto è ben peggio e ancor peggio è fermo come idee agli anni ’70…

      Il conservatorismo nella community GNU/Linux ed in generale ha già fatto abbastanza danni!

  • LaPittimaBlog

    Estremizzo volontariamente: è una Arch con installer grafico, un gestore dei pacchetti, ma non ha né aur né una wiki così fornita, ergo, usa una Manjaro come gavetta e poi un’Arch vera e propria?

    • Marco

      Non ha AUR ma ha OBS, usa i delta update e ha YAST!

      • Kim Allamandola

        YAST, può piacere all’utente appena arrivato da Windows ma di fatto è un mostro che da più problemi che altro IMO…

No more articles