In questa guida vedremo come poter aumentare le dimensioni di una foto senza perderne di qualità grazie a GIMP

GIMP foto ingrandite senza perdita di qualità
GIMP è uno degli editor d’immagini più utilizzati dagli utenti Linux e non solo, in grado di offrire una valida alternativa open e gratuita al famoso Adobe Photoshop. In GIMP troviamo numerose funzionalità che ci consentono di elaborare al meglio le nostre immagini digitali, ad esempio possiamo ingrandire una foto senza perderne di qualità grazie all’algoritmo di ricampionamento di Lanczos (denominato anche Lanczos2 e Lanczos3).
Incluso all’interno della funzione “Scala Immagine” di GIMP, l’interpolazione Sinc (Lanczos3) ci consente di poter aumentare le dimensioni delle nostre immagini senza sgranarla il tutto con estrema facilità.

Grazie all’ricampionamento di Lanczos potremo aumentare le dimensioni della nostra immagine anche del 300% senza (in teoria) perderne di qualità, funzionalità davvero molto utile sopratutto quando abbiamo da lavorare con immagini di piccole dimensioni ecc.

Ingrandire una foto senza perderne di qualità in GIMP è molto semplice, basta caricare l’immagine da elaborare e da menu (anche contestuale) andiamo in Immagine -> Scala Immagine si aprirà una finestra di dialogo nella quale dovremo inserire le dimensioni che vogliamo avere per la nostra foto, e nella sezione Qualità -> Interpolazione scegliamo Sinc (Lanczos3) e clicchiamo su Scala.

GIMP - Scala Immagine

Non ci resta che salvare l’immagine nel nostro formato preferito da Menu -> Esporta come….

Da notare inoltre che l’algoritmo di interpolazione Sinc (Lanczos3) di GIMP consente immagini di una migliore qualità confronto l’interpolazione Bicubica di Adobe Photoshop.
Se volete quindi ingrandire le immagini digitali, GIMP è la soluzione migliore confronto al proprietario di Adobe.

  • Angelo Giovanni Giudice

    Secondo me avrà una cosa simile a ADBlock di default, By Google… Può essere!?

    • Jack O’Malley

      Direi di no, AdBlock blocca le pubblicitá, se questo é un antivirus mi pare ci sia la sua bella differenza, e gli script malevoli che inoltre va a bloccare nei siti visitati, sono una sorta di spie che intercettano dati in modo furtivo dal nostro pc.

      • Angelo Giovanni Giudice

        Infatti intendevo come tipo d’integrazione e di controllo ! (quindi pochi KB in più di codice).
        Avrà sempre una lista che gli dice cosa bloccare e quali sono i malware…

    • No, google campa con le pubblicità

      • Angelo Giovanni Giudice

        Come detto prima:
        “Infatti intendevo come tipo d’integrazione e di controllo ! (quindi pochi KB in più di codice).
        Avrà sempre una lista che gli dice cosa bloccare e quali sono i malware…”
        Ovvio che Google campa con la sua pubblicità e non la bloccherebbe mai!

  • picomind

    praticamente una serie di filtri per tracciare i datti “per la nostra sicurezza” XD

  • Guest

    Ma se anziché sviluppare un antivirus migliorassero la Sandbox?

  • ottimo, continuo a dire che gimp è un software di Photo Editing perfetto per l’uso casalingo.
    chi scarica photoshop crackato per un uso casalingo senza avere davvero la necessità di utilizzare le funzioni avanzate di photoshop (che sinceramente non so cosa ha in più di gimp visto che non sono esperto di grafica) è stupido, il problema è che molti scaricano sul pc photoshop solo per fare i fighi e avercelo anche se poi magari non lo usano mai oppure lo usano in modo molto limitato dove anche paint gli basterebbe 😀

    • poligono

      io ho sostituito da tempo la suite adobe (pagata non poco)
      con gimp, inkscape rawtherapee scribus e xnviewmp. E lavoro come grafico/illustratore. L’unico software closed source che uso è Foundry Modo, perchè oggettivamente ha un motore di render che come qualità/velocità è ancora un bel pò avanti rispetto a blender (che comunque utilizzo per alcune cose che faccio)
      Per l’utenza casalinga questi software sono addirittura sovradimensionati…ma dire “l’ho fatto con fotosciopp” fa molto cool 😀

    • Simone

      Io ci ho provato ma per le foto, photoshop e/o lightroom sono imbattibili. Ho provato rawtherapee ma non ha l stessa potenza ed immediatezza di lightroom.
      Per Gimp, ottimo per ciò che non è raw.
      E non è, purtroppo, un fitro che lo rende migliore di PS.

      • infatti io non parlo da esperto di grafica visto che lo uso solo per alcuni ritocchini o per creare alcuni quadretti e per cio che devo fare va più che bene.
        esattamente non so nemmeno che cambia tra ps e gimp, non so perchè è meglio ps o perchè è meglio gimp.

        io parlo da utente che lo utilizza in modo limitato per fare cose che non basta il semplice paint o simili però non lo sfrutterò nemmeno al 20% del suo potenziale.

        infatti ho detto che per molti utenti andrebbe bene gimp, certo non per tutti

      • Francesco Bedussi

        Per lo sviluppo RAW prova darktable, è fatto veramente bene.

    • giacomo

      aspetta faccio un paio di correzioni alle maiuscole
      “Gimp è un software di photo editing” (o, attivando l10n, “fotoritocco”)

      ahhh, e “Photoshop”

  • dinolib

    Più che dire che “in (teoria) non si perde di qualità”, sarebbe meglio dire: anche se teoricamente si perde un po’ di qualità, in pratica si nota poco (specie con immagini fotografiche). 😉

  • biosniper

    strano che non ci sia la solita foto della sventola di turno per parlare di un programma i photo editor. Stavolta Ferramosca si è orientato su questo (o questa…?) fumato
    🙂
    speriamo che anche l’articolo non sia fumoso
    😀

    • poligono

      ehm quel ‘fumato’ è stato uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi…hai presente Jimi Hendrix? ecco è lui 🙂

      • biosniper

        perdono ! ho visto la foto di sfuggita! forse il fumo negli occhi ce l’avevo io
        😉

        • poligono

          🙂
          io me lo ricordo perchè sono vecchio 😀

          • biosniper

            certi miti persistono e si tramandano di generazione in generazione superando le barriere del tempo
            ps: comunque la foto di qualche bella pupa avrebbe aumentato prima le visualizzazioni dell’articolo. Per noi uomini la bellezza femminile resta sempre il mito più grande di tutti che mai tramonterà (senza offesa a Jimi Hendrix, ovviamente e a tutti coloro che rientrano in questa categoria di “individui…speciali”)

          • Jerry88

            ma vecchio un bel po’, direi…:D

          • poligono

            si, ero già nato quando è morto lui 😀

          • Matusalemme

            capisco che al giorno d’oggi lady gaga, i modà, emma e i vari amici di maria de
            filippi vadano per la maggiore ma non è che bisogna essere vecchi per
            sapere chi è Jimi Hendrix.

    • mr. nessuno

      se fossi un programmatore ”Purple Haze” diventerebbe sicuramente una distro che porterebbe il suo nome 🙂 Come minimo dovrebbero dedicargli una versione di linux, in suo onore con titolo di un suo brano immenso.

  • Corcalina

    Ottimo consiglio!
    Grazie!

  • heron

    Certo certo, ma nulla batte il campionamento di CSI xD

    • dinolib

      l’unico caso in cui non solo non si perdono dettagli, ma se ne acquisiscono di nuovi! mitici…
      il massimo è quando ingrandiscono i riflessi sbiaditi in un angolo microscopico di una camera di sicurezza in VGA!

      • Jerry88

        Perché loro usano Photoshop CSI5 e Windows 8.1 ultrasboron-edition. Il programma dello sbirro ammericano, che non deve chiede un caxxo a nisciùn…

        L’unico autorizzato dalla BSA.

  • claudette

    ottimo, appena testato con una foto di 1020×57, aumentata a 2000×1118, si intravede poca perdita di qualità.
    grazie roberto!

  • Proprio quello che cercavo!

  • lucapas

    Cioè Photoshop non ha il Lanczos? Non ci posso credere! 80

  • DigiDavidex

    Giusto per curiosità… è come quando ingrandisco con gpicview… cambia poco, l’ho ingrandita il doppio ed ecco cos’è venuto fuori
    Una Miss Scacciafantasmi

    • mr. nessuno

      l’immagine ha perso nettamente di definizione zoomandola cosi’ a muzzu, sembra sfocata. altro che quasi uguale.. xD

No more articles