Dietainfo è software che ci consente di calcolare facilmente e gratuitamente la nostra dieta con Windows, Mac e Linux.

Dietainfo in Ubuntu
Sono molti gli utenti che decidono di rimettersi in forma cominciando una dieta. Esistono molte diete da quelle fai da te (sconsigliate) alla famosa Dieta Dukan‎ o molte altre disponibili anche sul web, anche se è sempre meglio consultare il nostro medico oppure un nutrizionista. Per chi segue una dieta è disponibile per Linux, Windows e Mac un’interessante software gratuito che ci consente di calcolare facilmente le calorie dell’intera giornata oltre a disporre di interessante strumenti.
Dietainfo è un software multi-piattaforma con il quale potremo calcolare le calorie disponibili per la nostra dieta attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia grafica completamente in italiano.

Attraverso Dietainfo potremo calcolare il nostro metabolismo, il fabbisogno energetico e il BMI ( Body Mass Index ), il software dispone di un elenco di alimenti di default che possiamo espandere con le nostre ricette, ecc. Dietainfo consente di calcolare le percentuali dei macro-nutrienti di un singolo pasto o dell’intera dieta, possiamo inoltre calcolare calorie, grassi, proteine, carboidrati, fibre, acqua, potassio, ferro, calcio, sodio, vitamina A, vitamina B3, vitamina B9, vitamina C e vitamina D e molto altro ancora.
Il software ci consente di importare ed esportare i nostri dati, funzionalità molto utile con la quale potremo ad esempio utilizzare Dietainfo in più pc anche con sistemi operativi diversi, è disponibile anche la possibilità di salvare in un file di testo la nostra dieta con i vari valori nutrizionali.

Dietainfo è un progetto nato da un programmatore per uso personale e poi condiviso, è molto pratico e funzionale anche se a mio avviso manca di alcune migliorie (e un database di alimenti più ampio), features che potrebbero comunque approdare nei futuri aggiornamenti del software.

Dietainfo - calcolo metabolismo

Dietainfo - tools

– Installare Dietainfo

Dietainfo viene rilasciato per Microsoft Windows, Apple Mac e Linux da questa pagina.

Per Linux purtroppo è disponibile solo in pacchetto deb per installazione in Debian, Ubuntu e derivate.

Home Dietainfo

  • heisenberg

    ottimo ho un netbook che monta questa scheda grafica, da provare !

  • manuel

    Domanda forse banale per la maggior parte degli utenti..Come mai la iso di installazione pesa ben 4.2 GB mentre le iso di tutte le altre distro vanno dai 600 MB ai 1.2 GB?

    • MatteoCafi

      Quali altri distro?
      L’iso di openSUSE pesa 4,3 Gb, quella di Mageia 3,4 Gb e ce ne sono altre.

      • manuel

        Si, hai ragione, parlavo ad esempio delle distro basate su ubuntu…ma la risposta alla mia domanda?

        • MatteoCafi

          Le dimensioni dell’iso dipendono dalla dotazione software iniziale.
          Ubuntu e la maggior parte delle sue derivate non includono molti programmi oltre Libreoffice, Firefox, Thunderbird e i soliti. Questa ditro sembra avere molti programmi inclusi, il che è un altro pugno nell’occhio per gli estimatori del KISS.

        • Massimo

          @manuel

          Aggiunge un’ampia varietà di applicazioni preinstallate, ambienti di
          sviluppo per programmazione preinstallati, KDE e completo corredo di
          software per il multimedia.

  • dario

    Oramai Archlinux va di moda per basare le propie distro, ufficialmente tramontata la stella Ubuntu

    • ange98

      Il problema è che la maggior parte di queste distro sono inutili 🙁 Arch è stata creata per essere semplice e personalizzata dall’utente in base alle proprie necessita. Che bisogno c’è di fare distro del genere? Chakra e Manjaro sono le uniche che bene o male sopporto, ma le altre… Comunque le opinioni sono opinioni 😀

      • MatteoCafi

        Già, con troppe derivate si perde il senso del KISS, ma almeno alcune di
        queste sono facili da installare e configurare, e quindi riescono ad
        avvicinare l’utente medio ad una fantastica distribuzione quale è Arch.

        • ange98

          Per questo motivo Chakra e Manjaro sono le uniche che accetto, ma distro come ArchBang mi chiedo che senso abbiano… Arch con Openbox già installato… A ‘sto punto faccio prima ad installarmi una Arch con Openbox come WM 😀 Questo è il mio pensiero

    • come vedi già gli sviluppatori stanno integrando un installer grafico e un tool di configurazione decente che permetterà all’utente d’installare una volta sola la distribuzione e mantenerla sempre aggiornata e stabilissima da notare che i repo arch stabile ormai sono ultra stabili oltre a testare prima il tutto sui repo testing
      un paio d’anni a manjaro o altra distro arch based potrebbe davvero passare non ubuntu ma essere alla pari per via d’utenza 😀

  • RickyArcher

    FERMI TUTTI. Parto con il dire che la GMA3600 ha un SUPPORTO VERGOGNOSO su linux, non mi interessa di chi sia la colpa. Quindi l’idea potrebbe essere interessante. Detto ciò, io voglio sapere quali ottimizzazioni sono state fatte, dato che vorrei apportarle su una normale Arch. Se ho capito bene, sono stati utilizzati i driver ufficiali per la GMA3600, che fanno assolutamente pietà, e richiedono versioni di kernel e xorg (solo per citarne alcune) abbastanza vecchiotte. Se l’ottimizzazione si ferma a ‘sti driver, anticipo subito la sua totale INUTILITÀ.

    • Massimo

      C’è una versione “Full” da 4.3GB e una “Full per la GMA3600”. Chi non è interessato alla GMA 3600 installa l’altra.

    • RiccardoC

      Io invece ho un atteggiamento positivo, non a caso ho scritto una delle guide più complete che ci sia in giro sull’argomento Ubuntu + GMA 3600.
      Concordo sul fatto che il supporto Linux di questo chipset sia assolutamente indecente, il massimo che si può fare è ottenere prestazioni decenti su specifiche (vecchie) versioni del kernel, ma non per questo ritengo che questa distribuzione sia inutile… Ben venga la scelta, era da tempo che volevo provare anche Arch sul fido eeepc!

      P.S: non avevo visto, tra le feature vedo:
      – new kernel v3.8.6

      Quindi mi sembra abbiano fatto ben più di tutti gli altri, un tentativo lo faccio al più presto!

  • Giuseppe Antonio Nanna

    E che senso hanno tutte queste fantomatiche ottimizzazioni se poi monta kde4? Non che il kde sia il macigno di un anno fa, ma openbox, lxde, razorqt e xfce sarebbero decisamente più indicati, dato che comunque kde consuma più batteria anche di gnome (dati di phoronix)

  • Falegnamino

    Beh,le derivate nascono per dare la possibilità agli utenti meno smanettoni di avere la loro Arch già pronta all’uso.
    Poi,quasi matematico, si innamorano di questa fantastica distro e inizieranno a farsi una installazione da zero:)

  • Sandro

    Aiuto!! Stò provando ad installare questa distro ma ho un problema. Ho scritto la iso su una pen drive con imageWriter, riavviato il pc, compaiono per qualche istante delle scritte di sistema su sfondo nero e poi la schermata di login di kde in cui mi chiede user e password e mi sono bloccato. Ma come è possibile visto che voglio iniziare l’installazione ed ovviamente non ho scelto nessun nome utente e password?

    • Mario

      Per “user” digita “root”, mentre nello spazio della password digita “admin”.

      • Sandro

        Mario, ti ringrazio molto per il tuo interessamento. Sono un semplice utilizzatore di ubuntu da 2 anni e attualmente di linux Mint Kde. Volevo passare ad Arch provando prima una distro più semplice e Bluestar mi sembra ottima. Ma, non essendo pratico mi sono bloccato un’altra volta. Sono sul desktop di Bluestar da live usb ma ora quale è il passo successivo per installare il sistema operativo su harddisk? Con Mint sul desktop appariva il file “Install Linux Mint” e la sua installazione da live era a prova di analfabeta. Ma ora non sò da dove partire. C’è in rete qualche buona guida? Grazie per le eventuali risposte

        • Sandro

          Tutto ok, era nel menù applicazioni.

  • manuel

    Salve a tutti. Credo di avere riscontrato dei bug:

    1) il programma per lanciare yaourt con password và in blocco e mi manda il processore al 100%. Se invece lo lancio come “Current user” parte normalmente ma ovviamente non posso installare programmi non avendo i permessi.

    2)l’installazione della lingua italiana deve avvenire dopo aver installato un altro pacchetto e non è completa in alcune parti e applicazioni. Per esempio in firefox è ancora tutto in inglese.
    3)E’ impossibile disabilitare lo splash screen di entrata (non quello di login) e neanche cambiarlo.
    Poi ho problemi con la scheda audio all’avvio del desktop quando parte la musichetta di benvenuto: volume sempre al massimo e parte dopo 10 secondi che è comparso il desktop.
    Qualcun’altro ha avuto problemi simili

  • Fabio Sasso

    Spero che qualcuno sappia aiutarmi.
    Come mai, avviando la iso da usb, mi dice che ho bisogno di un processore a 64bit se l’Atom N2600 è a 64bit?

    Grazie in anticipo per l’aiuto

  • EnricoD

    Chissà se Stallman lo usa, dovrebbe

    • gli metti un pc con windows e cala già un paio di kili

      • Brau

        Attenzione: l’uso di Windows potrebbe avere effetti collaterali quali ulcera, emicrania, stress, verme solitario, fanboyismo, sdoppiamento della personalità, gotta, gomito del tennista e alfabeto farfallino, usare con prudenza, aerare l’intero isolato prima di avviarlo, prima dell’uso consultare un medico o direttamente un becchino, evitare il contatto con qualsivoglia essere umano, tenere fuori dalla portata dei pinguini, aut. min. ric. conc. col. caz. che. lo. inst. sul. pc. XD

        • EnricoD

          Xd Io aggiungerei anche manie di persecuzione … Un esempio ce lo abbiamo avuto recentemente XD

          • tomberry

            Oh, io non c’entro niente eh! XD

          • EnricoD

            xd

          • Brau

            Quello è stato con Windows Phone, il che, oltre agli effetti sopra
            citati, causa appunto manie di persecuzione, psichedelia collettiva,
            pigrizia acuta, bimbominkismo, perdita delle vocali del piede destro e rottura di maroni altrui 😉

    • XfceEvangelist

      Anche Torvalds dovrebbe provarlo.

      PS: Stallman sara’ questa domenica a Torino, spero vada in qualche ristorante tipico almeno.
      https: // www . fsf . org/ events/ rms-20140914-turin

  • Big Bob

    qualcuno di voi mangia 7 volte al giorno?

    • alex

      Molti di quelli che vanno in palestra mangiano circa ogni due ore, togli le ore di sonno e ci siamo con le 7 volte.
      Poi c’è anche chi all’opposto mangia una sola volta al giorno… ognuno ha le sue teorie 😀

  • Lgraz

    per linux, windows e mac. mai che qualcuno faccia qulcosa per ubuntu. Perchè non fai una guida su come installare linux?

No more articles