E’ disponibile in Italia il nuovo Dell Inspiron 3542 con preinstallato Ubuntu 12.04 Precise LTS a 300 Euro circa.

Dell Inspiron 3542
Da alcuni mesi è disponibile nel mercato italiano la nuova serie 3000 di Dell Inspiron, personal computer portatile di fascia medio bassa commercializzato in alcuni paesi anche con Ubuntu Linux preinstallato. Difatti da anni Dell supporta diversi progetti Linux (come ad esempio lo sviluppo di DKMS) oltre a collaborare con Canonical nella progettazione e commercializzazione di XPS 13 Developer Edition, laptop creato principalmente per gli sviluppatori Ubuntu.
Grazie alla segnalazione del nostro lettore Carlo vi vogliamo segnalare la possibilità di acquistare dall’Italia il nuovo Dell Inspiron 3542 con Ubuntu 12.04 Precise LTS preinstallato il tutto a circa 300 Euro.

Ecco le principali caratteristiche del nuovo Dell Inspiron 3542 con Ubuntu preinstallato

display: 15,6 pollici con TrueLife e risoluzione HD da 1366 x 768 pixel
processore: Intel Celeron 2957U dual core da 1.4 GHz con 2 MB di Cache
scheda grafica: integrata Intel HD Graphics
ram: 4 GB che possiamo espandere fino a 8 GB
storage: hard disk da 500 GB
masterizzatore: DVD+/-RW Slimline 8x
porte: 1 USB 3.0, 2 USB 2.0, 1 RJ-45 Ethernet, 1 HDMI, 1 Card Reader
webcam: HD con microfono digitale integrato
connettività: WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0
dimensioni: 5,6 x 381,4 x/267,6 mm
peso: 2,4 kg
sistema operativo: Ubuntu 12.04 Precise LTS 64 Bit

Dell Inspiron 3542

Dell Inspiron 3542 viene rilasciato con Ubuntu 12.04 Precise LTS, assieme al personal computer avremo anche un DVD con i driver per l’installazione di Microsoft Windows (i driver possiamo anche scaricarli dal portale ufficiale Dell).
Lo stesso portatile con Intel Pentium e Microsoft Windows 8.1 viene venduto dal sito ufficiale Dell a 399 Euro iva compresa, da notare inoltre che viene indicata come scheda grafica integrata Intel HD Graphics 4000, penso che sia un’errore (stando a quanto riportato da Intel).

Dell Inspiron 3542 è disponibile con Ubuntu preinstallato su Monclick a 300 Euro circa + 9 Euro di spedizione. In alternativa Dell Inspiron 3542 lo possiamo acquistare in altri negozi online con però Windows preinstallato.

  • MatteoCafi

    La provo.

    • fammi sapere cosa ne pensi 😀

      • MatteoCafi

        Eccomi, scrivo adesso dal live di Semplice.

        Innanzitutto l’avvio dal cd mi sembra molto più veloce rispetto ad altre distro che ho provato in live.

        Non posso darti informazioni sulla stabilità e la velocità perché da live è tutta un’altra cosa, ma trovo che sia molto reattivo ed è pieno di ottime funzionalità.

        La dotazione software iniziale è essenziale ma completa, con chromium, abiword e tutto il resto. Include anche il flash, caratteristica che avevo trovato finora solo in Linux Mint e Chackra. Mi sta facendo rivalutare openbox, un ambiente desktop che ho sempre tenuto in scarsa considerazione.

        Non so se installarla. Installandola dovrei dire addio ad Arch+KDE e, per quanto Semplice possa piacermi, nessuna distro potrà mai superare Mageia. Nessuna.

        Vabbe’, ciao.

        • RickyArcher

          cosa c’entra mageia? e openbox non è un de, ma un wm. Ah, e ti rendo noto che esistono le partizioni.

          • Marco

            Suppongo stia dicendo che preferisce Mageia ad Arch e Debian…

          • MatteoCafi

            Debian non mi ha mai convinto al 100%, mentre Arch è Arch, ma Mageia è Mageia.

          • MatteoCafi

            In ordine:
            1° Mageia è la mia distro preferita, l’ho menzionata per quello.
            2° Ho sbagliato, mi sono confuso dal fatto che certi WM possono essere usati da soli.
            3° Attualmente ho 350Gb per Windows 7, 20 per la radice di arch e 120 per la home. Di solito preferisco lasciare molto spazio a linux; una volta avevo 4 distro in 150 Gb e non è stato bello.

        • Marco

          Provato ROSA Linux Fresh? E’ il reale proseguimento di Mandriva (vedi anche il supporto dei MIB).

          • MatteoCafi

            Già provato, lo trovo molto ben realizzato.

  • Morphis

    Letto l’articolo e Installato ora su un vecchio portatile Advent da 470 mb. Bellissima distribuzione. Mi ha riconosciuto tutto subito e si installa davvero in un attimo. Elegante nel suo stile minimale, pulita e velocissima. Effetti grafici disattivabili con un clic. Flash player non mi ha dato alcun problema e funzionava subito al primo avvio. Davvero complimenti al team Semplice!

    • Antonio Forgianni

      Per quanto riguarda i driver video? li hai installati manualmente come in Debian Squeeze oppure (x caso ma ci credo poco) li trova in automatico?

  • g cong

    hummm…la vorrei testare anch’io. Mi era venuto in testa di provare debian sulla stessa macchina dove ho già Gentoo ed Arch (tutti in Openbox), così… tanto per confrontare le prestazioni, e questa distro dovrebbe andar bene. L’unica cosa è che dovrei creare una nuova partizione. Ma il Grub lo installa per forza o è possibile skipparlo? io ho già quello di arch che mi fa partire tutto.

    • Marco

      Nell’installer di Debian bisogna selezionale la modalita’ “expert” e puoi anche non installarlo, suppongo che Semplice usi lo stesso installer.

      • g cong

        grazie

        • Semplice non usa l’installer di Debian. Per evitare di installare il bootloader, bisogna avviare l’installer dal terminale con alcuni argomenti:

          sudo linstaller_crash_wrapper.sh -f=glade -r=”bootloader.front bootloader.inst”

          Eugenio

          • Marco

            Bello vedere gli sviluppatori che seguono la loro distro in giro sui blog 😀
            Trovo molto interessanti i tools che aggiungete, scarico subito per provarli.

          • g cong

            Grazie Eugenio, provero’ a fare come dici.

  • android

    non vedo l utilità di questa distro meglio xubuntu kernel piu recente applicazioni simili

    • Marco

      Suvvia non diciamo assurdita’…dovrebbe esserci una certo livello di conoscenza in chi commenta qui…

    • pino

      scommetto che non l’hai provata vero?

  • sergio

    Dubito duri molto quel carrozzone pesante di Ubuntu con il misero hardware Dell! Almasi ci puo girare fluidamente Lubuntu

    • Giulio Mantovani

      Ma io mi chiedo perchè la gente pensa che se non c’è un i7 con 32 gb di ram non ci giri nulla, lubuntu è relegato ai pc morti di 10 anni fa per me, inutile metterlo in un pc moderno. Io faccio girare KDE 4.14 su un Atom n550 che è 1/4 della potenza di questa CPU, con una GPU GMA 3150 (ergo un’integrata minimale dove una HD 4000 è 10 volte più potente). girava ubuntu 14.04, ci gira chakra con KDE 4.14 senza scatti e problemi. Semmai è lubuntu che non ci gira visto che ha un compositing penoso.

      • Dario · 753 a.C. .

        di xubuntu che ne pensi?

        • Giulio Mantovani

          XFCE è il compromesso giusto per chi cerca un’ambiente utilizzabile (anche se io qualche problemino l’ho avuto) e chi vuole rimanere leggero. Però non riesco a farmelo piacere lo stesso, lo stock fa schifo, orripilante, per fortuna il team di Xubuntu l’ha abbellito e non poco! Ma se avessi la facoltà di scegliere per un ambiente medio punterei su Elementary OS, stessi consumi di XFCE, grafica più bella ed usabile a mio parere.

          Però io sono un testimone di KDE che suona ai campanelli alle 6 di domenica mattina XD

          • Kim Allamandola

            Se vuoi un ambiente leggero prova Enlightenment: hai zucchero grafico e leggerezza, scegli un tema decente personalizzalo secondo i tuoi gusti e non troverai nulla di più leggero e carino! Il problema è che non è una soluzione moderna ovvero non offre le comodità di Unity. Il classico desktop a barre e menù non risponde più ai canoni moderni…

          • tomberry

            “Il classico desktop a barre e menù non risponde più ai canoni moderni…”
            Ehm, credo dipenda da quello che ci si fa con il pc, e anche per una questione di abitudine, c’è anche chi è restio ai cambiamenti radicali (e da parte mia ha pure ragione, preferisco la scelta non l’imposizione, e gnu/linux offre la scelta).. 🙂

          • Kim Allamandola

            Tanti sono restii ai cambiamenti punto. Non vogliono cercare di capire perché qualcosa è stato cambiato. Altri vogliono che tutto cambi senza preoccuparsi di come (vedi il solito mantra delle riforme necessarie più politico che informatico).

            Unity è nata perché si è ritenuto che il de fatto di menù, categorie ecc non fosse più adatto alle necessità di oggi. La convergenza è una “trovata” nata dall’evoluzione dell’hw e da quel che si pensa diverrà un domani (con tablet&c più vicini ai laptop come performance, con schermi touch ovunque ecc). Non sono “bizzarrie d’artista” venute fuori per caso. Ho citato Unity perché ritengo sia il miglior esempio riuscito ma se ci fai caso non è la sola ad andar in questa direzione, anzi sono in parecchi a copiare il design o sue parti. E Unity stessa non è apparsa dal nulla, pensa alla “moda” delle dockbar al posto di una delle due barre di Gnome 2.x prima di Unity ad es.

            Puoi non voler cambiare, è legittimo, ma il mondo cambia e ciò fa parte della naturale evoluzione, quel che si fa col pc, ognuno in base ai propri bisogni e gusti, evolve a sua volta, voler negare questo, legarsi ad un certo modo di lavorare ecc porta al disastro di XP e questo è il problema.

          • Dario · 753 a.C. .

            ahaha grazie.. invece a me piace proprio xfce e lo uso da parecchio trovandomici benissimo… solo che ho paura che faccia una brutta fine… vedi la cosa dei server prima e la cosa di debian dopo

        • Kim Allamandola

          Personalmente mi domando che senso ha fare “una distro a parte” per cambiare DE/WM/DS: basta una volta finita l’install disinstallare quel che non vuoi ed installare quello che vuoi! GNU/Linux non è mica Windows! 😛

          • Dario · 753 a.C. .

            vabbè sono distro piu userfriendly…. altrimenti ti installi debian

          • Kim Allamandola

            Il punto è: ha senso “fare una distro” ovvero tutto l’amaradan di build, installer, iso ecc personalizzate per cambiare un DE/WM/DS? Vuoi un altro DE? Oki, installa Ubuntu ufficiale, apri $appWrapperPerCambiareDE vai a far merenda e quando torni hai il nuovo DE.

            Non critico l’utonto ma gli ideatori di queste “distro”, open vuol dire anche questo ma il concetto alla base delle *buntu non è *nix, è quello di utenti ex-Windows che non riescono mentalmente a comprendere che un DE è un’applicazione non particolarmente legata all’OS su cui gira e come tutte le applicazioni si può installare, disinstallare, cambiare quando vuoi.

          • Dario · 753 a.C. .

            beh ma cambio anche tutti i programmi interni alle varie distro, come gli editor di testo, file manager, image viewer ecc ecc

    • Kim Allamandola

      Posso chiederti che esperienza hai con Ubuntu e con altre distro? Perché per dirne una se devo vedere il kde di OpenSuSe lo trovo percettiilmente più lento di Unity, idem Gnome Shell, oltre a trovarli decisamente più scomodi e nel caso di Kde obsoleto come concetto di desktop.

      Non è che ce l’ho con te e non conosco la tua storia ma sono stanco di leggere attacchi ad Ubuntu (che è stato ed è la chiave del successo di GNU/Linux su desktop e da ciò della diffusione di massa attuale) fatti quasi sempre da gente che ha quasi nessuna esperienza su GNU/Linux e magari Ubuntu l’ha usato meno di un’ora.

      Per capirci un tempo Ubuntu non mi piaceva, un po’ di anni fa Ubuntu lo vedevo come il male necessario sulla maggior parte dei desktop semplicemente per il suo parco sw e le rifiniture che aveva ma null’altro, da allora con Unity, col mantenimento di Compiz, coi progetti attuali di convergenza (Unity 8 e mir) ho cambiato idea e per quanto continui a vedere cose non troppo di mio gusto vedo che le altre distro son messe molto peggio, per non parlare di altri os. Ubuntu ad oggi è la distro più “innovativa” disponibile per l’utente finale come il professionista come desktop e la più comoda come server general porpouse e vince a mani basse pur non avendo grandi progetti core sviluppati.

    • loki

      non vedo per quale motivo ubuntu dovrebbe essere in difficoltà con un hardware del genere

      • EnricoD

        Girava bene pure sul net quando provai ubuntu(certo, poi lo devo togliere perché mi si prende buona parte della memoria e perché non mi piace particolarmente ma…) Unity su questo modello vola …
        Secondo me è un attacco totalmente gratuito ><

    • EnricoD

      Non è misero, forse lo è per un gamer ma per uno che si limita a navigare, scrivere documenti e leggere documenti di vari formati va più che bene…
      Ubuntu e kde girano benone sul mio net, figurati, certo si prende una bella fetta di memoria ma sul modello citato nell’articolo ci girerà più che bene…

    • gino

      A parte, ma a 30euro in meno si trovano quadcore n3530 notevolmente superiori e pure con 4GB (questo ha 2GB) di memoria.

  • Giulio Mantovani

    Design bellissimo (per me), dotazione discreta, prezzo ottimo, trovare 300€ per comprarlo ed è mio 😀
    La GPU è una via di mezzo tra una HD 3000 ed una HD 4000, è quella che prende il posto della HD 2500, ha il 20% in più di potenza della HD 3000 ma un 10% in meno della 4000. comunque un’ottima scheda video per la multimedialità visto che io con una HD 4000 faccio anche video editing 🙂

  • mrholiday

    La vera domanda è perchè usare 12.04? Al di là dei 2 anni in più di supporto (comunque importanti) al primo riavvio update manager offrirà di fare l’avanzamento a 14.04 lasciando l’utente inesperto nel dubbio se tenere una versione “vecchia” o se procedere con un’operazione con cui potrebbe non avere molta confidenza.

    • Kim Allamandola

      Perché purtroppo nelle aziende USA e oramai anche da noi si usa far decidere TUTTO ai manager considerando il comparto tecnico come meri operai => han deciso di mettere Ubuntu qualche tempo fa e prima che la matassa di discussioni amministrative sia arrivata alla fine dell’iter siam arrivati sino ad ora…

  • nino

    A 40€ in meno si trovano hp e Asus con CPU n3530 quadcore e 4gb ram. Dove sarebbe la convenienza di questo notebook?

    • Trox

      Concordo in modo assoluto.

  • Valerio Pizzi

    ma perchè ci sono 4 tipi di dell inspiron 3542 tutti diversi?

No more articles