I developer del progetto Syncthing hanno rilasciato la nuova versione 0.9.2, aggiornamento che include numerose migliorie ed ottimizzazioni varie.

Syncthing in Ubuntu
Syncthing è un progetto open source che ci consente di sincronizzare file e directory tra vari pc (anche con sistema operativo diverso) senza utilizzare servizi di cloud storage o altri servizi di terze parti. L’idea del progetto è molto simile a BitTorrent Sync consentendoci quindi di sincronizzare i vari file in maniera sicura dato che i tutti i file verranno crittografati in maniera tale che nessun utente malintenzionato possa accederne. Lo sviluppo di Syncthing sta rendendo il servizio di sincronizzazione sempre più completo e funzionale  includendo un miglior supporto per device basati su architettura ARM.

I developer del progetto Syncthing hanno lavorato molto per velocizzare la sincronizzazione dei file e directory riducendo il traffico dati e i consumi di memoria ram e cpu. Migliora anche l’aggiornamento del software soprattutto nella versione nativa per Microsoft Windows, per Linux troviamo l’avvio immediato del browser preferito all’avvio di Syncthing, da notare alcune correzioni nella versione 64 bit che finalmente funziona senza installare successive dipendenze.

Per maggiori informazioni su Syncthing 0.9.2 consiglio di consultare questa pagina.

Syncthing - Preferenze

– Installare Syncthing

Syncthing viene rilasciato per Linux (sia nella versione X86 che ARM), Windows, Mac e FreeBSD direttamente da questa pagina.

Il software non richiede alcuna installazione, per Linux basta estrarre il file e dare un doppio click sul file syncthing e aspettare alcuni secondi che si avvii il nostro browser preferito con le preferenze dell’applicazione. Anche se chiudiamo il browser il servizio continuerà a funzionare fino a quando non spegniamo il pc o terminiamo la sessione.

Home Syncthing

  • luca

    grazie per la segnalazione! installato su arch senza problemi…v11,7,700,141

    • Brado

      Su arch hai pepper-flash in aur, una volta installato da chrome:plugins disabiliti flash 11.2 e abiliti quello aggiornato.

  • giuseppe

    fu fedora utilizzando Iron come browser (basato su chromium) la guida non funziona…

  • Fabio

    E’ l’unica cosa che mi rompe di Firefox (e che mi fa tenere installato Chrome), il flash non aggiornato…

    • Brado

      Sto utilizzando shumway al posto di flash in firefox, per ora non mi da problemi.

  • Salvo

    su ubuntu non funziona!!!

    • fabio crivaro

      sui 64bit non funziona sui 32 funziona tranquillamente

      • Massimo Strangio

        Io ho 64 bit e Pepper funziona regolarmente.

        • fabio crivaro

          intendo con questo metodo

  • g cong

    su Gentoo ho dovuto disattivare Pepper in Google-Chrome a causa di problemi audio su YouTube

  • abral

    La versione 11.6 non è né più stabile né più sicura della 11.2.
    La 11.2 è di sicuro la più stabile e continuerà a ricevere aggiornamenti di sicurezza.

  • Mauro Mostardi

    E’ uno dei problemi critici di Ubuntu, allora mi sembra di capire con firefox non sarà più possibile vedere i siti che utilizzano flash nella loro interezza è così?

    • è possibile usare FlashPlayer anche con Firefox, però bisogna per forza usare la versione 11.2 (di flashplayer)

  • Guest

    Segnalo 3 errori:
    1. La variabile è CHROMIUM_FLAGS, non CHROMIUM-FLAGS

    2. Sovrascrivere totalmente CHROMIUM_FLAGS

  • Malu74

    Segnalo 3 errori:

    1. La variabile è CHROMIUM_FLAGS, non CHROMIUM-FLAGS

    2. Sovrascrivere totalmente CHROMIUM_FLAGS potrebbe dare problemi in caso di flags precedentemente impostati.

    3. Nella guida si dice di estrarre il plugin in /usr/lib/PepperFlash mentre il valore di CHROMIUM_FLAGS specifica un percorso diverso, il che potrebbe causare problemi ad un inesperto.

    EDIT: Non so come si sia postato quel commento prima del mio, nemmeno c’è l’account. Davvero non lo so.

  • matteo81

    aggiungo per completezza che la guida è diventata obsoleta dato che è presente un comodo ppa con le istruzioni (piuttosto semplici) per installarlo in pianta stabile…..
    testato su kubuntu e funziona perfettamente…

  • uso filezilla e lo trovo comodissimo per uppare nel mio hard disk di rete casalingo, grazie alla comparazione dei contenuti vedo immediatamente cosa non ho ancora uppato così non devo stare ogni volta a controllare a mano o ricaricare ogni volta tutto quanto

    • Ocelot

      Posso sapere quanto ti è costato farti il nas?

      • quello è hard disk della buffalo gia pronto e tutto, ormai sono parecchi anni che ce l’ho, mi sembra che a suo tempo costava sui 100-150 euro preso in un negozio fisico scontato.
        fa da nas, ha ovviamente una connessione gigabit e non ha wifi (ma tanto non serve) poi ha un client torrent integrato cone interfaccia web così che puoi lasciare acceso quello a scaricare piuttosto che il PC e consuma una ventina di W circa.
        e l’hard disk è da 1TB, non lo si può collegare al PC tramite usb, però volendo se hai dei dati dentro la penna usb o hard disk esterno usb, puoi collegarlo, e premendo il tasto sull hard disk di rete, questo inizia il trasferimento (nella cartella che è impostata dalle impostazioni (sempre via web)).
        il mio è la versione live, nella versione pro c’era anche mysql e apache per usarlo come webserver casalingo e aveva più ram se non sbaglio

        unico problema è che anche con la connessione gigabit e uno switch gigabit, a causa del suo hardware poco potente non riesce a sfruttare al 100% la velocità dei 1000mb infatti non arrivo a trasferimenti (tra il mio portatile attaccato al cavo, anche il portatile è gigabit) di 125MB ma arrivo a molto meno, infatti stavo cercando di assemblarmi un mini ITX con celeron dual core e 1gb di ram da usare sia come nas, server casalingo con sql e apache, torrent e media center così sostituisco sia il prodotto di cui ti ho parlato sia il mio hard disk multimediale della emtec che purtroppo non mi legge diversi formati, come gli mkv gli flv, solo che adesso assemblarmi questo gingilletto mi verrebbe sopra i 100 euro e per ora preferisco non spenderli, e poi dovrei anche prendere un sintonizzatore digitale per poter registrare i canali televisivi come faccio ora con il mio hard disk multimediale della emtec solo che anche questo poi è un’ulteriore spesa che si aggiungerebbe al totale

  • Vin Ben

    scusate ma a cosa serve sto programma… ???

No more articles