E’ disponibile Point Linux 2.3.1 Taya, distribuzione Linux basata su Debian con desktop environment Mate.

Point Linux
Tra le novità più attese per il prossimo autunno troviamo ai primi posti Ubuntu Mate, nuova derivata che sta riscontrando un notevole interesse da parte dell’interna community Ubuntu e non solo.
In alternativa a Ubuntu MATE è disponibile Point Linux distribuzione basata su Debian con incluso il desktop environment fork di Gnome 2.
Point Linux è un progetto che punta a coniugare la stabilità di Debian 7 Wheezy con l’ambiente desktop Mate in maniera tale da fornire un sistema operativo affidabile e leggero in grado da poter essere utilizzato sia in nuovi che datati personal computer.

LiveDVD Installabile, Point Linux dispone di un’installer grafico in grado che aggiunge utile features come ad esempio la possibilità di includere nuove applicazioni alla distribuzione oppure creare velocemente una pendrive USB in modalità persistente.
Consente inoltre l’installazione del window manager Compiz in maniera tale da aggiungere trasparenze e numerosi effetti a Mate, preinstallato troviamo Mozilla Firefox e Thunderbird, la suite per l’ufficio LibreOffice ecc oltre a codec multimediali, Adobe Flash Plugin, Java, supporto per KVM/QEMU SPICE e molto altro ancora.

Point Linux

Con l’attuale versione stabile 2.3.1 Taya, Point Linux migliora l’installazione del window manager Compiz (potremo installarlo già durante o post installazione, aggiorna l’installer GUI Point Linux Installer alla versione 0.18.2 e include tutti gli aggiornamenti approdati nella versione stabile di Debian.

Ringrazio il nostro lettore Stefano (penso che sia un’errore il nome stefanp) per la segnalazione

Point Linux 2.3.1 Taya Note di Rilascio
Home e Download Point Linux

  • Mario

    Ancora Mate 1.4???

    • Giulio Mantovani

      è basata su Debian stable quindi usa i suoi pacchetti, da quanto ho capito la versione 2 di mate arriverà con jessie

      • Mario

        Debian stabile ha mate 1.8 tramite backports.

        • Si ma senza backports? 😛

          • domenico

            senza backports hai di default la 1.6, altrimenti se vuoi la 1.8 con wheezy:

            sudo apt-get -t wheezy-backports mate-desktop-environment

            e hai la 1.8

          • Mario

            Di default Wheezy non ha MATE. Si può installare solo da backports, ed è alla versione 1.8. E non capisco perché a questo punto PointLinux non lo aggiorni. L’unica ragione può essere l’incompatibilità con Compiz, ma mi pare che Fedora, nella sua respin con MATE (mi pare 1.6), installi anche Compiz…

      • mate 2? al limite mate 1.10, non mi sembra sia pianificata nessuna versione 2.0 mentre invece la 1.10 è in sviluppo

    • Marco

      Esatto, e’ una cosa che non capisco, Debian ha mate 1.8 nei suoi repo e questi si sbattono per mantenere un loro repo con mate 1.4
      A mio parere questo e’ un supporto un po’ scarso perche’ di certo non fanno backport dei fix di sicurezza.

      • domenico

        mate 1.6 e 1.8 hanno qualche problema con compiz, ecco perche’ usano la 1.4, che comunque resta una ottima versione

  • biosniper

    mi chiedo se qualcuno utilizza tutte queste derivate… tra tantissimi so linux credo che alla fine quelli usati siano sempre gli stessi: ubuntu, lubuntu, xubuntu, mint, debian, fedora,centos, opensuse,archlinux, gentoo,mandriva , manjaro linux, puppy linux, slackware, bodhi linux(scusate se ne dimentico qualcuna), forse avrà fortuna ubuntu mate, ma tutte le altre sono veramente usate da qualcuno o servono solo a stimolare la nostra curiosità con un’installazione veloce del tipo mordi e fuggi?almeno questo è il mio pensiero. Forse mi sbaglio ma per esempio non ho mai sentito nessuno usare come sistema operativo sabayon o zorin,senza offesa ovviamente per questi sistemi operativi, ma la lista di distro solo nate e forse “da nessuno” usate” è veramente lunga, Mi sbaglio? sarà,ma io preferisco sempre usare un sistema operativo che mi possa garantire supporto nei vari forum e continui aggiornamenti piuttosto che progetti belli e ambiziosi ma che durano la vita di una farfalla….

    • kayashan silverleaf
      • biosniper

        questo grafico che si dirama più e più volte sembra come la mappa di una metropolitana parigina dove i vari puntini sono stazioni di arrivo, alcune affollattissime (vedi ubuntu e compagnia), altre deserte e un pò pericolose da percorrere di notte da soli…
        😉

        • SGAB

          Riguardo alle stazioni metro parigine, ti assicuro che sono molto meno pericolose di quelle Italiane! E sono molto più comode! Con un cambio arrivi dappertutto! E in più i biglietti sono meno costosi (di produzione).

          • biosniper

            non volevo criticare la sicurezza delle stazioni parigine, mi è solo venuta in mente questa somiglianza tra il grafico e le mappe delle metropolitane. Nella mia città c’è una metro soltanto e con un percorso rettilineo: davvero comica! comunque viva Parigi! adoro quella città e spero di tornarci presto
            😉

          • SGAB

            Certo, volevo solo puntualizzare, poteva sembrare una critica a Parigi che con meno risorse da sfruttare rende più di Roma.
            è veramente un bel posto da visitare, e anche per vivere!
            A Roma ci sono solo due linee, la metro che secondo me batte quella Francese è quella Londinese, davvero belle le metro di Londra.

          • biosniper

            a londra non ci sono ancora stato, finanze permettendo organizzerò qualcosina anche nel paese di mr bean
            😉

    • Falegnamino

      Condivido il tuo pensiero,anch’io uso una distribuzione indipendente.
      Però apprezzo molto anche le derivate, di vita lunga o breve,con più o meno supporto.Questo può accadere solo con l’open source…Evviva il Re,lunga vita al Re!

    • domenico

      in linea di massima condivido quelllo che dici. ma e’ bello che esistano le derivate… in fin dei conti anche ubuntu e’ una derivata..
      Io per esempio sul pc principale ho debian, e’ la mia distribuzione preferita, ma sul portatile da battaglia e sul pc di mia mamma ho messo proprio point linux… e’ carina e funziona bene senza nessun sbattimento perche’ hai da subito tutti i codecs, compiz, firefox …etc

    • concordo ogni singola parola.
      che senso ha usare pincopallino linux, che è una distribuzione nata da ubuntu e creata con quel software che permette di creare una propria distribuzione, quando è mantenuta da 1 persona sola, non ha un forum, non c’è nessuno che mi possa dare aiuto o supporto in caso di problemi, non ho garanzie che funzioni correttamente.

      un OS deve essere sicuro stabile, non una cosa improvvisata e mantenuta chissà da chi senza un minimo di supporto.

      allora tanto vale usare le distro da te citate, per questo odio le derivate di derivate.

      l’unica derivata di derivata che si salva è mint (anche se a me non piace) perchè è riuscita a sfruttare il passaggio a unity di ubuntu per prendersi molta utenza con il suo DE fatto come voleva la comunità, e quindi pur essendo una derivata di ubuntu, ha molti utenti, ha un forum ecc…

      non voglio offendere o scoraggiare chi attualmente ha una sua distribuzione e l’ha voluta pubblicare, però una distribuzione è una cosa che richiede lavoro e impegno, di certo non si può improvvisare, perchè dietro ci deve essere una comunità, ci deve essere passione impegno e tanto lavoro per renderla migliore e non uguale con un tema diverso.

      io non sarei in grado di gestire da solo una distro perchè non ho tempo quindi se devo fare un software, un DE o altro lo pubblicherei su internet dando la possibilità a tutti di usarlo, così il mio lavoro è solo quello di mantenere il DE il tema, il software, ecc… e non anche testare la stabilità della distro, controllare i repository, verificare la stabilità dei vari pacchetti, e nello stesso tempo arantire supporto agli utenti e continuare lo sviluppo dei misi software personali.

      sarebbe meglio che le distribuzioni le facciano chi ne ha la competenza, che ha le risorse per mantenere, innovare e garantire.

      cioè se io mi installo pincopallino linux, e non mi funziona un software o un driver, dove vado a chiedere aiuto? da nessuna parte perchè è una distro utilizzata da un centinaio di persone, se io ho un problema con quelle distro che hai citato te, vado sul forum ed è pieno di persone competenti e informate che sanno darmi una soluzione o che per lo meno ci provano dedicando il loro tempo

      • EnricoD

        Alla fine quella è una derivata che porta mate di default, quindi si, sono d’accordo, tanto vale farsi una net install da cd minimale, si raggiunge lo stesso risultato, ma non tutti hanno confidenza con l’installer purtroppo, sebbene sia semplicissimo (anche se ha problemi a rilevare le chiavette come cdrom e c’è bisogno di due tricchetti da console per andare avanti nell’installazione e può frenare un utente più inesperto ma che ha voglia di debian)
        Magari hanno voglia di provare una debian con mate e alla fine possono essere utili, ma poi, come dice biosniper, chi le tiene sul proprio PC? Siccome ora c’è ubuntu mate che sta venendo su veramente bene alla fine sceglieranno quella, almeno hai supporto e hai forum dove puoi trovare soluzioni ai tuoi problemi

    • SGAB

      1) Creare una distribuzione non è un reato.
      2) Sabayon è abbastanza usata
      3) Diciamo che se Io creassi una distribuzione una righetta con scritto “questa è una distribuzione creata da me, non ha una vasta comunità, sai programmare? Unisciti! Questo è il mio lavoro, non mi assumo nessuna responsabilità!” O qualcosa del genere!
      Per il resto son daccordo con te.

      • biosniper

        1) non ho mai detto che sia un reato.
        2)da quanti user?nel palmo di una mano ci entrano tutti? se gia linux non raggiunge neanche il 2% della popolazione e il sistema più usato è ubuntu? Sia chiaro non ho assolutamente nulla contro sabayon, era un esempio come un’altro
        3) d’accordo al 100%
        peccato che linux sia così poco usato.

        • SGAB

          Siamo 7 miliardi, il 2% è tanto, ma non in percentuale. Sabayon è meno usata di ubuntu, solo che molti utenti la usano, e qui ci vogliono le statistiche, non è la più usata, ma non è stata messa nel dimenticatoio.
          Daccordo con te.

          • biosniper

            se non ricordo male proprio sabayon è curata da un gruppo di italiani. ma non ne sono sicuro, comunque viva sabayon a furia di parlarne quasi quasi la provo pure io
            😉

          • SGAB

            Io non lo mai neanche provata, però uso Gentoo.

  • mag1

    Derivate o non derivate: questo è il problema.
    Amleto non c’entra, ma le derivate sono un problema? Secondo me no in quanto derivano da Gentoo, Debian, Ubuntu…quindi cambia l’aspetto e raramente ciò che sta sotto, talvolta una derivata è più leggera e reattiva dell’originale, difficilmente sono dei “bidoni”.
    Uso con soddisfazione LXLE 12.04 (derivata di Lubuntu) su un pc di 11 anni e la 14.04 l’ho installata su un pc con Win 8 di un amico che è rimasto stupito per la velocità e il basso impiego di RAM.
    Ho installato alcune derivate su VB per far provare i vari desktop e l’usabilità ai miei amici che usano Win ed è risultato che c’è chi si trova bene con un DE e non con gli altri: la personalizzazione è il bello di Linux.
    Guardate cosa accade nel campo automobilistico:marchi diversi condividono telai comuni, motori comuni, …eppure le auto non sono uguali.
    L’mportante è studiare una buona base di partenza, che sia Debian, Gentoo, Fedora, OpenSuse, Ubuntu…per la personalizzazione non ci devono essere limiti.

    • kayashan silverleaf

      Tutto quello che dici è sicuramente vero. Addirittura stanno studiando gli andamenti delle distribuzioni in merito alle loro derivate e alla “base” per studiare l’evoluzione della specie. è assurdo che è come se ci fosse vita in linux ahaahah

    • Vin Ben

      parole sante… grazieeeeee

    • ale

      Come mai non hai usato lubuntu o perche non e lts 5 anni?a me point linux piace molto

  • kayashan silverleaf

    Yet Another Linux Distribution.

  • franz62

    Con la versione precedente ho avuto un problema molto serio dopo il secondo aggiornamento si è bloccato sulla schermata del login e non è andato avanti, costringendomi a formattare il tutto e ritornare alla vecchia mint 13 Maya che è bella ma molto piu’ lenta sul mio vecchio portatile.
    spero che questa abbia superato il problema

  • Franz62

    Scusate rettifico non è con la vecchia versione ad aver avuto problemi ma proprio con questa infatti non è recentissima la versione in quanto sotto la gagina note di rilascio porta:”
    This page was last modified on 1 June 2014, at 20:06.”
    Saluti

No more articles