I developer del progetto PCLinuxOS hanno annunciato il rilascio della nuova ISO aggiornata ad agosto 2014, ecco le novità e come scaricarla

PCLinuxOS KDE
PCLinuxOS è una distribuzione Rolling Release indipendente in grado di offrire un sistema operativo stabile, sempre aggiornato e semplice da installare e configurare. Disponibile in 3 versioni che si differenziamo principalmente dall’ambiente desktop e applicazioni incluse ossia: KDE, LXDE e MATE si basa sul gestore dei pacchetti apt-rpm consentendo all’utente di operare da terminale con gli stessi comandi utilizzati ad esempio in Ubuntu, Debian e derivate. Presente anche Synaptic il noto gestore grafico di pacchetti e PCLinuxOS Control Center, utile pannello di controllo con il quale potremo operare facilmente nell’intero sistema operativo come configurazione della rete, schermo, tastiera, lingue ecc.
Essendo Rolling Release una volta installa basterà mantenere aggiornata la distribuzione per avere ambiente desktop, software, kernel ecc aggiornati, per non dover installare moltissimi mb di pacchetti post-installazione i developer rilasciano ogni mese una ISO aggiornata della distribuzione.

Nei giorni scorsi è approdata la nuova ISO di PCLinuxOS con i pacchetti aggiornati fino al 12 agosto 2014 che comprendono Kernel Linux 3.15.9, KDE 4.13.3, LXDE 0.5.5, Mate 1.8.1, il server grafico X.org 1.14.6, Mesa 10.2.5, ALSA 1.0.28, Mozilla Firefox e Thunderbird 31, GTK+ 3.12.2 e VLC 2.1.5.

PCLinuxOS Control Center

Per maggiori informazioni su PCLinuxOS 2014.08 consiglio di consultare l’annuncio ufficiale da questa pagina.

Home e Download PCLinuxOS

  • Pietro Tucci

    Per avere migliori perfomance e sicurezza consiglio x2go
    http://wiki.x2go.org/doku.php

  • alien321

    Questo è il modo peggiore per usare VNC su linux, quello migliore è abilitare VNC direttamente da LightDM. Cosi puoi accedere anche se prima non hai fatto il login al PC!!!!

  • EnricoD

    da tempo che la voglio provare, magari provo quella con Mate!

  • ange98

    “Essendo Rolling Release una volta installa basterà mantenere aggiornata la distribuzione per avere ambiente desktop, software, kernel ecc aggiornati,”
    Rolling != Bleeding Edge
    Riceverà aggiornamenti costanti, ma non è detto che saranno aggiornamenti all’ultima versione disponibile

    • cybertty

      Infatti arrivano un po’ in ritardo (questione di giorni, comunque), tempo necessario ad assicurarsi che gli aggiornamenti non ne compromettano la stabilità. Io la uso da circa un anno (con KDE), mi ci trovo bene ed effettivamente non ho riscontrato problemi di rilievo (salvo qualche piccolo inconveniente che forse dipendeva più dal fatto che dovevo imparare a conoscerla), fermo restando che ormai l’uso che faccio del pc è ridotto alle solite cose di base: web, office, foto-audio-video.

  • tomberry

    Sul forum di pclinuxos sono disponibili anche le iso con ambiente xfce (realizzate da un utente della community) 😉

  • chi sa perché è sempre stata una distro poco considerata

    • Probabilmente per il nome ridicolo e poco professionale che hanno scelto.

    • freestyle72

      Deriva dal fatto che essendo una derivata da Mandriva, in molti preferiscono la distro madre.
      Di buono PCLinux offre solo Synaptic che è una grancosa, però è localizzata male e denota scarsa attenzione per chi non è di lingua anglofona!

      Personalmente preferisco di granlunga Mageia! se volessi restare nell’orbita Mandriva.

      Il nome per me è ottimo sicuramente migliore di “Zorin” (come si fa a chiamare una distro così? … non l’ho mai capito!).

      Dal resto solo Mint ha avuto successo se raffrontata alla distro madre.
      Ma li hanno fatto parecchio lavoro extra (pensa a Cinemont), che ne motivi la scelta!

      Qui invece s’é fatto poco per emergere! … e allora perché premiarla?

      • cybertty

        Inizialmente era effettivamente meglio lasciarla in inglese (americano), ma successivamente le cose sono cambiate: per la localizzazione in Italiano mi è stata più facile di Mint. Inoltre Mandriva è una standard release, quindi la differenza con la distro madre è rilevante. Io la uso con soddisfazione e ti assicuro che hanno fatto un ottimo lavoro, e neanche poco. Bella, comunque, anche Mageia. 🙂

        • freestyle72

          Più facile di Mint ??? non credo proprio!
          Basti vedere il Control Center e lo stesso Synaptic per accorgersi che la localizzazione è solo parziale.
          Ti sto scrivendo da PClinux e confermo ciò che dico.

          Penso che Distrowatch elenchi fedelmente i giusti valori delle distro, e come puoi notare in molti (me compreso), preferiscono Mageia!

          Io mi sono avvicinato a Linux fin dall’era di Mandrake, e quindi Pclinux l’ho sempre seguita con attenzione, e posso dire che all’inizio l’unico vantaggio che offriva era quella di avere i codec video già inseriti di default, cosa che invece in Mandrake si dove fare a mano.

          Poi per il resto niente di che.

          Comunque usandola, si nota una certa lentezza del sistema se raffrontata a tante altre distro ramo Debian, antica eredità di Mandriva.

          • cybertty

            Io Linux l’ho visto nascere, quando (primi anni ’90) ero un programmatore e lavoravo su macchine UNIX e ho iniziato ad usarlo con RedHat 5.0. Tu dici che stai scrivendo da pclinuxos, ma sulla facilità della localizzazione rispetto a Mint, dici: “non credo”. C’è una certa differenza tra quello che si crede e quello che si sa: anche io ti sto scrivendo da pclinuxos e anche io ti confermo quello che dico.

            Poi, la localizzazione non era completa nemmeno su Mint; tuttavia io non ho parlato di completezza, bensì di facilità, sebbene vada considerato che il cambio di distro ha coinciso, nel mio caso, anche con un cambio di d.e. (da mint-cinnamon a pclos-kde) e questo può aver avuto il suo peso.

    • loki

      sei giovane 😀
      circa 7-8 anni fa (di preciso non ricordo) pclinuxos fece il boom, nel periodo in cui cominciò a staccarsi completamente da mandriva. si sentiva un sacco di gente che parlava di questa distro

      • Gustavo

        hai ragione, dal 2007 al 2011 ha superato mandriva sempre, tranne un anno nelle classifiche di scaricamento.. Mi pare fosse il 2009 quando finì seconda ad una manciata di scaricamenti dietro ad ubuntu..

      • giovane magari 😀
        ho cominciato ad interessarmi a linux quando ubuntu era alla 5.10 (9 anni fa -_-) e allora era considerata una distro da puristi di gnome e da PR0… opensuse era distro facile da novellini che tutti usavano, pero sinceramente di pclinuxos non ho mai sentito un gran parlare, sopratutto nei ambiti “medio-alti”

  • Kraig

    Non ha senso di esistere, si va direttamente su OpenSUSE, CentOS, Debian.
    Genteee non disperdetevi, andate su soluzioni più concrete e stabili.

    • tomberry

      Che tristezza quando leggo certe cose…

      • Kraig

        Che tristezza immensa. 😀

        • tomberry

          Sì, mi chiedo su quali basi uno può decretare se una distro ha senso o meno di esistere..
          A me da sempre l’immagine di un fanboy che si fappa e fa una gara a chi ce l’ha più lungo..

No more articles