I developer GNOME hanno rilasciato la nuova versione 0.8 di OCRFeeder, aggiornamento che include il supporto per le immagini in formati TIFF.

OCRFeeder in Ubuntu
OCRFeeder è un software open source, sviluppato dai developer GNOME, dedicato al riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) in grado di offrire una completa interfaccia grafica di Tesseract e Cuneiform. Attraverso OCRFeeder potremo convertire normali immagini in documenti testuali pronti da poter essere importati / editati in LibreOffice, OpenOffice, AbiWord ecc, basta semplicemente importare un’immagine o documento PDF, selezionare una parte del testo da scansionare oppure avviare la scansione automatica, successivamente potremo salvare il risultato in un normale file di testo oppure in un documento odt. Con la nuova versione 0.8 di OCRFeeder troviamo il supporto per importare le immagini nel formato TIFF oltre a correggere alcuni bug in maniera tale da rendere pià stabile il software. 

OCRFeeder 0.8 include a scansione a 300 DPI a colori, la nuova versione avvia automaticamente l’ultima directory avviata quando andremo ad inserire una nuova immagini, aggiunta inoltre una nuova finestra di dialogo che ci segnala di non aver installato Tesseract o Cuneiform migliora inoltre l’importazione di documenti PDF e il supporto con Python Imaging Library (PIL).

In questa pagina troverete le note di rilascio del nuovo OCRFeeder 0.8.

OCRFeeder 0.8 in Ubuntu Linux

– Installare OCRFeeder 0.8

OCRFeeder 0.8 è disponibile per Ubuntu e derivate scaricando questo pacchetto deb, in alternativa possiamo utilizzare il nuovo ppa lffl nel quale troveremo altre applicazioni per Ubuntu.

Una volta installato OCRFeeder dovremo installare la versione in lingua italiana di Tesseract digitando da terminale:

sudo apt-get install tesseract-ocr-ita

Se dobbiamo effettuare la scansione OCR di libri antichi in italiano consiglio di installare il pacchetto tesseract-ocr-ita-old digitando da terminale:

sudo apt-get install tesseract-ocr-ita-old 

OCRFeeder 0.8 sarà presto disponibile nei repostiory ufficiali di Arch Linux, Debian Sid e altre distribuzioni Rolling Release.

Home OCRFeeder

  • Giacomo Baiamonte

    non posso installarlo su debian. E’ richiesto libffi6, mentre nei repository è ancora presente libffi5

    • Eric Sacchi

      non ti perdi niente

  • Nico

    Meglio radiotray. E, da terminale, è perfetto anche pyradio.

  • Davvero ottimo, lo provo. Grazie mille. 😉

  • Drumsal

    Interessante! Su lffl si trova sempre una informazione utile. Tra l’altro in un ambiente di lavoro quasi totalmente winzozzaro, ho risolto un problemino con linux, facendo la mia porca figura xD. L’unico dettaglio è che tra pacchetti raccomandati e suggeriti ho dovuto dare una serie di apt-get ulteriori, ma niente di problematico, cmq

No more articles