E’ disponibile per Ubuntu e derivate la nuova versione 0.20.0 di Notepadqq il clone di Notepad++ per Linux

Notepadqq in Ubuntu
Notepad++ è un noto editor di testo che include numerose funzionalità specifiche per la programmazione. Oltre a supportare i più diffusi linguaggi di programmazione come ad esempio C, C#, C++, HTML, PHP, CSS, Java, JavaScript, ASP, SQL, VB/VBS, Python, Perl, Ruby, Assembler, Pascal ecc Notepad++ dispone di numerose funzionalità come ad esempio la possibilità di creare pagine / documenti HTML ecc. Per noi user Linux è disponibile Notepadqq un progetto che punta a fornire una versione open source con interfaccia grafica Qt del noto editor di testo per Windows includendo le stesse funzionalità compreso il supporto per più diffusi linguaggi di programmazione. Gli sviluppatori del progetto Notepadqq hanno rilasciato la nuova versione 0.20.0, importante aggiornamento che rende sempre più stabile e funzionale il nuovo editor testuale open source.

Notepadqq 0.20.0 è un’aggiornamento che include principalmente delle correzioni di bug riscontrati nella versione precedente, introdotta la nuova opzione che ci consente di avviare velocemente un link all’interno del nostro browser preferito, inclusa anche la compressione dei file in xz.
I developer inoltre hanno migliorato anche la ricerca, velocizzandola soprattutto in file di grandi dimensioni, risolti anche alcuni problemi con delle dipendenze in nuove distribuzioni come ad esempio Ubuntu 14.04 Trusty.

Per maggiori informazioni sulle varie correzioni incluse in Notepadqq 0.20.0 basta consultare questa pagina.

Notepadqq 0.20.0 info

– Installare Notepadqq

Per installare Notepadqq 0.20.0 in Ubuntu e derivate basta scaricare il pacchetto deb da questa pagina, in alternativa possiamo utilizzare il PPA lffl package nel quale troveremo altre applicazioni per Ubuntu digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:ferramroberto/lffl
sudo apt-get update
sudo apt-get install notepadqq

e confermiamo.
Notepadqq 0.20.0 è disponibile anche per Arch Linux e Manjaro attraverso AUR.

Home Notepadqq

  • Englishman

    Segnalo che nel “notepadqq_0.20.0-1~lffl~trusty_amd64.deb” esiste una dipendenza non soddisfatta da “libqscintilla2-11”.

    Nulla di grave, cmq: basta installarla a mano (apt-get install libqscintilla2-11).

  • Gianluigi Crimi

    Ma ha anche il supporto ai plugin di notepad++?

    • Sandro

      Per adesso non ancora.

  • ghoul

    pare che ci sia un malware in questo ppa

    • Kim Allamandola

      Interessante affermazione: su cosa basi questa ipotesi?

    • da dove lo riscontri???

      • mario

        Io ho questo errore:

        sudo add-apt-repository ppa:ferramroberto/lffl
        Cannot add PPA: ‘ppa:ferramroberto/lffl’.
        Please check that the PPA name or format is correct

        • dovrebbe funzionare che distribuzione hai?
          unico problema possibile è che ci siano dei problemi con launchpad in questo caso però non dipendono da me

        • Kim Allamandola

          Provato ora il PPA si aggiunge senza problemi, può essere un problema di copia&incolla secondo il browser che usi… Prova a scrivere a mano nella shell e vedere se va, in alternativa posta su paste2/bin6/* input ed output esatti 🙂

          Altre motivazioni che ser Google da sono:
          * sei dietro un proxy e non hai esportato HTTP_PROXY/HTTPS_PROXY

          * hai esportato HTTP_PROXY/HTTPS_PROXY come utente e usato sudo senza -E (mantieni l’env utente, IMO da evitare cmq. Per un computer con un solo admin è meglio su-arsi come root)

          * hai qualche imprecisato problema di certificati che si risolve con un apt-get install –reinstall ca-certificates

          • mario

            Grazie!

          • Kim allamandola

            Prego 🙂
            Ma hai risolto?

  • Kim Allamandola

    Io sarei curioso di sapere chi può voler usare questo editor quando ci son già Emacs e Vim per i power users e Gedit/Kwrite per i niubbi… È logico che i suoi sviluppatori vista la crescente popolarità di GNU/Linux su desktop vogliano portarlo anche qui ma…

    • Maudit

      risposta breve: i winari che usano notepad++.

    • Sandro

      Ovviamente la versione per linux è molto molto alleggerita rispetto a N++ quindi non è comparabile ad editor di alto livello e qui non ci piove. “È logico che i suoi sviluppatori” sono altri, al limite hanno collaborato in parte come indicato nelle note di rilascio. Almeno quando c’è un italiano come Project Leader, abbiate un po’ di rispetto.

      • Kim Allamandola

        Non intendo mancare di rispetto a chi ha curato il porting, semplicemente mi domando chi su GNU/Linux può essere interessato a questo sw. Di editor per utenza “pro” e domestica ne abbiamo con una lunga storia ed un mare di caratteristiche, a parte chi è appena arrivato da Windows e non conosce ne chiede alcunché sarei curioso di sapere a chi interessa, tutto qui.

        • Ospite

          Magari come editor a pochi, ma ha una libreria di plugin invidiabile ed è molto più snello di kate (che se si considera che all’editor si ricorre in velocità giusto per non aprire un IDE spesso troppo pesante, non è una caratteristica da poco)

  • Sandro

    Ottimo programma, ottima notizia. Faccio solo una piccola correzione: Notepad++ dal quale deriva è anch’esso open source.

    • Sandro

      GNU General Public License v2

  • buzzqw

    ottimo editor, ultra leggero e rapidissimo ad apririsi! complimenti. Confermo che il pacchetto trusty (una volta installato libascitilla2) funziona anche con Debian Jessie

    ottimo lavoro

    BHH

  • bcone

    PRO
    1p) Velocità di apertura paragonabile a leafpad, cosa che non hanno kate,geany,gedit
    2p) Evidenziazione sintassi
    3p) Nel find si possono usare le regular expression, e mi sembra che funzionino correttamente…
    Questa RICERCA: “””ara.*mar.*s23snov””” è riuscita a trovatare questa riga che era contenuta nel testo:
    19 Emirati Arabi Uniti Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix Yas Marina Circuit Isola Yas 23 novembre 17:00 13:00
    evidenziondo la parte corrispondente all’espressione di ricerca:
    “””Arabi Uniti Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix Yas Marina Circuit Isola Yas 23 nov”””

    Contro
    1c) Non mi è chiaro se si puo convertire l’EOL in formato windows… la crocetta sembrava disabilitata, ma al limite, visto che la crocetta c’è sembra solo una cosa da implementare. (mi capita di averne bisogno se devo dare il file a qualcuno che ha windows)
    2c) replace Non ci si arriva in un colpo solo, ma bisogna fare find, poi linguetta replace. Devo provarlo se riesce ad essermi comodo, ma mi sembra una seccatura.
    3c) progetto giovane, per esempio mi sembra non mi funziona shift+tab per togliere l’identazione
    4c) Non ho trovato (forse non ho cercato abbastanza) una gestione dei Tab, ne per definire a quanti spazi debano corrispondere, ne per fare la conversione in spazi
    5c) il copia/incolla da html si interrompe quando trova cose che non riesce a gestire. Ovvio che un editor di testo non mi aspetto e non voglio che copii la formattazione,
    ma mi piacerebbe che riuscisse a copiarmi tutta la parte testuale, mentre mi è capitato che si sia fermato su un grassetto, non copiando il testo successivo.

    Se riesco ad abituarmi al problema espresso nel punto 2c. penso che lo adotterò al posto di leafpad per le piccole cose.
    Per esempio associato a qmv (che fa parte di renameutils) per mettere a posto i nomi delle compilation

    alias qmv=’qmv –format=do -eleafpad’
    #potrebbe diventare
    alias qmv=’qmv –format=do -enotepadqq’
    #!!! qmv Usare con attenzione, può fare del danno, fare pratica su directory di prova

    Anche se i miei editor ufficiali di programmazione rimangono geany (generico) e eric5 (python)

    • bcone

      Visti gli accenti sopra…. Nel contro aggiungerei anche qualche casino con le lettere accentate (in utf8 immagino) quando si fa un copia/incolla sull’editor per i commenti di questo sito. Non avevo scelto utf8 e forse per default mi aveva preso una 1252 e non quello di sistema

No more articles