Vi presentiamo Magic Invoice servizio web che fornisce un completo software per la fatturazione accessibile via browser da Linux, Windows e Mac.

Magic Invoice
In tempo di crisi molte aziende stanno rivalutando le proprie infrastrutture puntando molto su Linux e soluzioni open source in grado di fornire una maggiore sicurezza ed affidabilità il tutto senza costi di licenze ecc. Per le piccole aziende e professionisti che richiedono un software gestionale semplice ed affidabile e soprattutto economico è disponibile Magic Invoice, interessante software online sviluppato da un’azienda italiana. Magic Invoice Magic Invoice è un completo software di fatturazione che include numerose funzionalità integrate che ci consentono di seguire l’azienda anche da casa, in vacanza, all’estero ecc da qualsiasi pc o device mobile. Tutti i dati sono protetti da crittografia SSL a 256-bit in maniera tale da rimanere inaccessibili anche da parte degli sviluppatori del progetto, Magic Invoice include inoltre numerosi strumenti che ci consentono di velocizzare la creazione, stampa, invio e gestione delle fatture oltre ad avere sempre a disposizione un report in tempo reale sulle entrate, uscite, saldo totale ecc.

Magic Invoice dispone del supporto multi-utente, potranno quindi accedere al gestionale anche le segretarie, commercialista ecc con la possibilità di limitarne alcune funzionalità. Le varie fatture possono essere salvate in formato PDF, possiamo inoltre creare note di accredito, creare modalità di pagamento personalizza ecc, il software dispone anche di gestore dei clienti e fornitori, gestione del magazzino, gestione dei documenti, editor preveniti ecc.

Magic Invoice - Gestione Clienti

Possiamo inoltre espanderne le funzionalità grazie ad AppCenter, software center che ci consente di includere ad esempio la gestione della prima nota, creare fatture con ritenuta Enasarco, creare fatture pro-forma ecc.

Magic Invoice - Applicazioni

Magic Invoice è un software online a pagamento (costa 60 Euro all’anno) che possiamo testare gratuitamente e senza limiti per 30 giorni direttamente da questa pagina.

Ringrazio il nostro lettore F. per la segnalazione.

Home Magic Invoice

  • MatteoCafi

    Migliorato Mate Control Center?
    Perché, c’era nella versione 1.4?

    • c’era ma non di default era solo in fase di sviluppo
      su arch bisogna installarlo a parte in ubuntu / mint probabile che si installa di default con il nuovo aggiornamento

      • MatteoCafi

        Lol, credevo di essermi perso qualcosa…

      • Matteo

        confermo, con ubuntu 12.04 si è aggiornato dalla 1.4 alla 1.6 ed ha installato automaticamente il MCC… Cmq, alla prima impressione, sembra veramente un aggiornamento più che ben riuscito di Gnome 2.32!

  • cioma3

    domanda per gli esperti: volevo installarlo a fianco di xfce, ma mi chiede di rimuovere zenity…. vado tranquillo o mi gioco xfce se procedo?

  • Ma è abbastanza stabile?

    • Marco gattei

      Io lo uso per lavoro quotidianamente da quasi un anno…. soddisfatissimo

    • hiroy

      lo uso quotidianamente da che è uscito .. mai un problema

  • mate continua? Mi son perso qualcosa, ma mate non è basato su gnome 2? Mate non dovrebbe morire a breve (considerando che gnome 2 non è più sviluppato)?
    L’erede (casa mint) non doveva essere cinnamon?

    • domenico

      Certo che continua ad essere sviluppato. Sarebbe stato un peccato abbandonare di punto in bianco gnome2 che dopo anni di sviluppo era stabilissimo, bello e usabile. Oltrettutto, abbandonando moltissimi utenti che si trovavano già benissimo

  • cesiano

    Aggiornata versione come da vostre istruzioni. Ubuntu 12.04. Appena entro, caja non parte e quindi tenta di aprirla innumerevoli volte. Da terminale ricevo questo errore:
    The program ‘caja’ received an X Window System error.
    This probably reflects a bug in the program.
    The error was ‘BadDrawable (invalid Pixmap or Window parameter)’.
    (Details: serial 7 error_code 9 request_code 53 minor_code 0)
    (Note to programmers: normally, X errors are reported asynchronously;
    that is, you will receive the error a while after causing it.
    To debug your program, run it with the –sync command line
    option to change this behavior. You can then get a meaningful
    backtrace from your debugger if you break on the gdk_x_error() function.)

    Sempre da terminale parte con >caja –sync
    Succede solamente a me? La precedente versione funzionava. Nel forum di mate non ho trovato niente. Grazie.

  • Simone L.

    Per il fisco italiano non va bene un gestionale online dove non puoi avere accesso diretto ai dati. Può essere utile come tutorial per fare pratica o per le piccolissime realtà dove insomma il fisco non farà mai nessun controllo.

    • Ktrl+S

      Non so se il tuo commento sia corretto. I gestori del servizio sono obbligati a dare l’accesso agli ispettori.

      Per la Conservazione Documentale almeno è così

      • Simone L.

        Ci mancherebbe, ma non intendevo solamente questo…

        • Ktrl+S

          allora non ho capito, scusa

          • Doriano

            Non hai mai lavorato alla creazione di software per aziende con almeno 100 dipendenti? La prima cosa che ti chiedono è la flessibilità e la gestione diretta di tutto quello che capita nella loro testa in quel giorno (magari per paure/ossessioni/ansie legate all’aspetto fiscale). Con software online o lo prendi così com’è o niente.

          • Ktrl+S

            Se ti dico che l’ho fattto e lo faccio? Questo però è un discorso abbastanza diverso dall’accesso diretto da parte delle forze dell’ordine. O no?

            Per chiarezza, la frase che commentavo era questa: “Per il fisco italiano non va bene un gestionale online dove non puoi avere accesso diretto ai dati”

          • Simone L.

            Ciao, scusami forse mi ero spiegato male. Con “dove non puoi avere accesso diretto ai dati” mi riferivo solo in parte alle forze dell’ordine. Credimi ci sono un mare di aziende per le quali un software preconfezionato non va bene, figuriamoci online. L’accesso ai dati è importantissimo in questi casi perché non sai mai come ragionano e incominciano a combinare altro software come la gestione di cassa, gestione del magazzino, gestione invoices fuori italia, integrazione con portali web, ecc… da qui poi i problemi con il fisco perché bisogna integrare tutto a monte

          • Ktrl+S

            Ok, ecco perchè avevo inteso male l’intervento. Però sono comunque due cose separate. Che poi il cliente non sappia cosa vuole è scontato 😀 D’altra parte altrimenti non camperemmo noi 😉

          • Simone L.

            Esatto intendevo proprio la mancanza di flessibilità.

    • Gustavo

      per le piccolissime realtà il fisco non farà controlli dalle tue parti.. dalle mie sono i soli controlli che fanno..

  • mmarco

    “Tutti i dati sono protetti da crittografia SSL a 256-bit in maniera tale da rimanere inaccessibili anche da parte degli sviluppatori del progetto”

    ROTF

    • Simone L.

      … sì è un po’ ambigua la cosa in quanto con SSL a 256-bit si può intendere solo la crittografia https via web… mentre in locale (cioè dalla parte loro) gli sviluppatori hanno possono avere tutto in chiaro se non esiste anche una crittografia lato DB che è diversa.

  • sandrin
No more articles