F3 è un software che ci consente di riparare la nostra pendrive USB, memoria SD ecc con Linux, ecco come fare…

F3 in Ubuntu Linux
Le memorie SD, microSD, pendrive USB hanno preso il posto dei vecchi CD / DVD consentendoci di avere uno storage portatile con il quale salvare, rimuovere, modificare i nostri file preferiti. Può capitare però che continuando ad utilizzare una pendrdive, memoria SD ecc si rischi di perdere dei dati oppure di trovare lo spazio disponibile inferiore o peggio ancora che la memoria diventi illeggibile a causa di alcuni errori nel file system. Per verificare e soprattutto riparare i più diffusi errori riscontrati in pendrive USB, memorie SD, microSD ecc possiamo utilizzare F3 (Fight Flash Fraud or Fight Fake Flash) ossia la migliore alternativa open source per Linux di H2testw (noto software proprietario disponibile solo per Microsoft Windows.)

F3 è un software open source a riga di comando che fornisce due utili tool indipendenti: f3write e f3read con i quali potremo verificare e correggere vari errori di lettura, scrittura, del file system ecc inclusi in una memoria Flash come ad esempio pendrive USB, microSD ecc.

Il tool f3write riempie l’intera memoria disponibile nella memoria Flash di file da 1 GB denominati 1.h2w, 2.h2w ecc, al termine il software verificherà i file controllando che siano correttamente salvati segnalandoci eventuali errori, oltre ad informazioni varie sullo storage come velocità di lettura, scrittura, ecc.
Il tool f3read verifica invece i vari settori della pendrive correggendone eventuali errori. I due tool sono progetti indipendenti dato che il primo effettua solo una verifica dello stato della nostra memoria, il secondo invece oltre alla verifica ne corregge anche eventuali error.

F3 è un software che ci consente di correggere errori della memoria flash, se questa è inaccessibile non potremo operare in essa e quindi ripristinarla correttamente (in questi caso l’unico rimedio è gettare la pendrive e comprarne una nuova).

f3read in Ubuntu Linux

– Installare F3

F3 è disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux,

Per installare F3 in Debian, Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install f3

Per Ubuntu possiamo installare la nuova versione 3.0 di F3 (che include il supporto per Windows/Cygwin e altre migliorie) scaricando i pacchetti deb disponibili in questa pagina.

Per installare F3 in Fedora:

sudo yum install f3

F3 è disponibile per Arch Linux, Manjaro e derivate attraverso AUR.

Al termine dell’installazione basta inserire la pendrive USB, memoria SD ecc da analizzare / riparare, una volta inserita avviamo il file manager e copiamone il percorso (di norma /media/username/ecc) e digitiamo da terminale:

f3read percorso_memoria

esempio per /media/45B9-B05C/ basta digitare:

f3read /media/45B9-B05C/

Per maggiori informazioni su F3 (Fight Flash Fraud or Fight Fake Flash) consiglio di consultare la home page del progetto.

  • Azurehus

    Questa è una soluzione Utile !!

    • personalmente ho conosciuto questa applicazione dopo che una sd con la quale avevo installato chromium os non mi dava 4 gb ma 3 gb di spazio libero pur rimuovendo tutte le partizioni.
      con f3 dopo un ora di verifica è tornata alla normalità 😀

      • js3

        in casi come questo, io risolvo tutto in 20 secondi con gparted! (sempre se non ho il problema di dover salvare i dati della pennina…)

        • con gparted non sono riuscito a risolvere neppure rimuovendo tutte le partizioni

          • js3

            cavolo! io dopo che metto una live su una pennina di solito mi ritrovo lo spazio disponibile tutto sfasato (tipo 600 mega su una penna da 4 giga o cose del genere). ed ho visto che a volte non si risolve neanche rimuovendo le partizioni e formattando. allora su gparted dò direttamente il comando “crea tabella partizioni”, così mi azzera tutto ed ho di nuovo tutto lo spazio a disposizione.
            poi, per carità, ogni caso è un caso a parte e diverso dagli altri!!!

          • difatti ho sempre fatto cosi anche’io
            solo che in questo caso mi dava lo spazio libero inferiore, per questo motivo ho scoperto f3 🙂

          • Kim Allamandola

            dd if=/dev/zero of=/dev/$tuapenna bs=4M fa la stessa cosa… È triste vedere come nascano sempre più sw “inutili” per lo più perché i loro sviluppatori non conoscono l’ambiente su cui son migrati in genere da poco…

          • Felice

            i tools per RIANIMARE i pendrive MORTI sono scritti solo per WINDOWS si riparano seguendo il sito russo flashboot…ru

          • Kim Allamandola

            dd (che è preinstallato su quasi tutte le distro) è pubblicizzato su un sito russo? Non lo sapevo…

            “Rianimare un pendrive” è sinonimo di “sovrascrivere tutte le flash di 0” giusto per dire…

            Non ce l’ho con te ma è triste vedere come tanti per ignoranza personale pensino che l’unica soluzione sia sempre quello strumento specifico confezionato apposta per quel compito e non si preoccupino affatto di guardare o capire cosa codesto strumento fa.

      • CuccuDrillu10

        Roberto, che programma utilizzi per scrivere il file Img di Chromium OS su sd?

        • nessun programma uso dd

          • Kim Allamandola

            e dd cos’è? Un builtin della tua shell? 😛

            Scherzi a parte che ne pensi di aggiungere alle news una sezione “come fare à-la-UNIX-way” con piccoli trucchetti tipo recuperare filesystems con Photorec, manipolare le immagini (cambiare formato, sistemare in automatico le foto per data, strippare metadati, fare collage) con ImageMagick, rinominare in massa con zmv o rename (il primo builtin della zsh il secondo uno script perl), creare una iso con mkisofs, creare archivi vari (tar.bz2, tar.xz, rar, zip) ecc con una funzione di shell/script ecc? Se ti piace hai un contributor pronto 🙂

          • LORENZO “LOLLO” SPADONI

            Io ti consiglio, per far prima, al posto di dd prova cat, che si può usare come dd:
            cat file.img/iso >> /tua/chiavetta/disco/o/usb
            Anche per clonare partizioni:
            cat /dev/sdX >> /dev/sdX
            Hello! 🙂

  • Ezio

    Ottimo tool grazie

  • alex

    Se la pendrive USB non viene riconosciuta?Significa che è spacciata?

  • inoxidabile

    Con il comando da terminale

    sudo apt-get install f3non si installa, ho Mint 13 che è una derivata Debian.

    • installa il pacchetto deb

      • inoxidabile

        Grazie per la risposta tempestiva.
        Nel repo c’è un pacchetto che parrebbe per trusty tahr/14.04, mentre quanto ho installato è basato su di una versione precedente (12.04).
        Funzionerà lo stesso?

No more articles