E’ disponibile un nuovo ed importante aggiornamento per Arch Linux Ultimate Install Script, ecco le novità e come utilizzarlo.

Archlinux Ultimate Install Script
Archlinux Ultimate Install Script è un progetto open source sviluppato per facilitarci l’installazione e configurazione di Arch Linux. L’idea del progetto è quella di facilitare l’installazione di Arch Linux da parte di nuovi utenti grazie a script di configurazione in grado di interagire con l’installer ufficiale. Una volta installato il sistema base potremo avviare il secondo script che ci consente di completare l’installazione di Arch Linux facilitando l’installazione dell’ambiente desktop e applicazioni, oltre all’installazione di AUR, Codec, Font, Driver ecc. Lo sviluppo del progetto Archlinux Ultimate Install Script sta rendendo sempre più completo ed affidabile il nuovo “installer semplificato” includendo numerose features.

Negli ultimi aggiornamenti di Archlinux Ultimate Install Script troviamo introdotto nuovi script per installare e configurare facilmente Samba, introdotto anche il supporto per installare e configurare Arch Linux utilizzando il Logical Volume Manager (LVM), incluso anche il supporto per EFI e Uefi Secure Boot consentendoci quindi di risolvere alcuni problemi del bootloader e partizionamento di un pc con Windows 8 preinstallato.
Il tool post-installazione include il supporto per includere i repository multilib e infinality, aggiunte anche nuove applicazioni come atom-editor, il cliente Steam aggiornato, livestreamer, jsbeautify oltre ad un nuovo script per installare e configurare facilmente i driver proprietari per schede grafiche AMD.

Archlinux Ultimate Install Script - Mirror

– Installare Archlinux Ultimate Install Script

Installare / avviare Archlinux Ultimate Install Script sia nell’installer ufficiale che nel sistema base o in Arch Linux avviato (oppure anche in una derivata) basta digitare da terminale:

Per prima cosa installiamo GIT digitando:

su
pacman -Sy git

e scarichiamo Archlinux Ultimate Install Script digitando:

git clone git://github.com/helmuthdu/aui
cd aui

a questo punto possiamo avviare

./ais

Per installare altre applicazioni, repository, ecc basta digitare:

./aui

Per installare Arch Linux in pc con EFI / UEFI Secure Boot basta digitare:

./aui_automode

Per installare e configurare Arch Linux utilizzando il Logical Volume Manager (LVM) digitiamo:

./sharedfuncs

Per chi vuol installare Arch Linux consiglio comunque di consultare la guida Beginners’ Guide in italiano disponibile alla pagina dedicata del Wiki Ufficiale.

Home Archlinux Ultimate Install Script

  • È sempre basata su Precise oppure su Quantal?

    • sempre su precise solo che hanno aggiornato il kernel e le principali applicazioni

      • Grazie mille come sempre. La scarico subito 😉

      • nakki

        Quindi si presume non abbia il “kernel macigno” di ubuntu…

        O almeno lo spero, la proverò…potrebbe essere la candidata a sostituire squeeze sul mio, ormai vecchio, netbook.

  • aldotar

    grazie, installata molto bella graficamente, ma non ho capito dove vanno a finire le applicazioni che scarico da sinaptyc…..non le trovo!!!!!!!!!!

  • Tomoms

    Che senso ha creare uno script che automatizzi le operazioni più “difficili” per un nuovo utente che per essere installato richiede clonazione di un repo di git e che si avvia da riga di comando? Adesso ci sarà richiesta di un’altro script semplice che faciliti l’installazione di questo script.

  • Simone

    Lo uso da un pò e per me risulta molto veloce e comodo.

    Roberto nella tua mini guida c’è qualche errore:
    – si usa “./ais” per installare il sistema
    – “./aui” per i driver video, il DE, le applicazioni e altro
    – “sharedfuncs” non va eseguito perchè, come dice il suo nome, contiene delle funzioni condivise tra i file dei due script
    – “aui_automode” serve per preselezionare le scelte proposte nelle nello script “aui” in modo da automatizzare ancora di più il tutto, è opzionale e va editato prima di chiamare “./aui”.

    Sarebbe interessante (almeno per me) un confronto con Archboot per la sola parte di installazione del sistema. Spulciando un pò il codice di entrambi, quest’ultimo mi sembra fatto meglio anche se non ho ancora provato ad usarlo.

  • Roberto Pigliamosche

    Che cosa ridicola.

  • Linuxferum

    Onestamente? Non è troppo difficile leggersi la Beginner’s Guide per installare Arch. Mi ha sempre dato molte soddisfazioni, e a differenza di tutto il terrorismo che si fa, una volta installata non è difficile da usare.
    Anzi, direi che è la RR (VERA! Non Deb coi repo di sviluppo o Mageia Cauldron) più stabile con cui abbia mai avuto a che fare. Ormai è diventato il mio sistema principale.
    Sfatiamo dunque i vari miti. Con la Wiki si fa tutto.

  • Ferik

    La sezione “Timezone” a me ha creato problemi con il pacchetto tzdata.

    Ho ho risolto così:

    $ cd /etc
    $ sudo rm localtime
    $ sudo pacman -Syy tzdata
    $ sudo ln -s /usr/share/zoneinfo/Europe/Rome /etc/localtime

    Sicuramente mi è successo perchè ho provato lo script in un archlinux gia configurato .-.

No more articles