Spotify passa da Debian ad Ubuntu Server

120
165
Spotify ha scelto di passare da Debian ad Ubuntu Server 14.04 Trusty perché la distribuzione di Canonical offre un maggior supporto a lungo termine.

Brutto colpo per Debian, Spotify il famoso sito dedicato alla musica in straming ha deciso di abbandonare il sistema operativo universale per utilizzare Ubuntu nei propri server. La migrazione riguarda circa 5000 server che sono passati da Debian 7.0 Wheezy a Ubuntu Server 14.04 Trusty, passaggio che (oltre a non portare grossi problemi) garantisce un maggior supporto a lungo termine. Difatti sia la versione Server che desktop di Ubuntu LTS viene supportata per ben 5 anni, la versione stabile di Debian attualmente viene supportata per 3 anni, (anche se i developer del sistema operativo universale stanno già lavorando per aumentare il supporto da 3 a 5 anni).

Da notare inoltre che nei mesi scorsi i tecnici di Spotify avevano chiesto a gran voce a Debian di puntare su Systemd come gestore degli avvii, scelta poi confermata nei mesi successivi.

C’è da chiedersi se sia una scelta saggia passare da Debian Stabile ad Ubuntu soprattutto nei server dove si chiede soprattutto sicurezza affidabilità del sistema operativo..