E’ da poco disponibile il nuovo Wine 1.7.22 e CrossOver 13.2.0 software dedicati all’installazione e avvio di giochi nativi per Windows in Linux.

Wine
Nuovo aggiornamento per Wine e la versione proprietaria fornita da CrossOver, noti software che si consentono di poter installare applicazioni native per Microsoft Windows all’interno della nostra distribuzione Linux. Codeweaver CrossOver è un software proprietario, basato su Wine, che include diverse ottimizzazioni per garantire l’installazione di applicazioni come Microsoft Office, Adobe Photoshop ecc. Nel nuovo CrossOver 13.2.0 arriva il supporto per il Kernel Linux 3.14, il software proprietario include anche diverse ottimizzazioni per migliorare il supporto di Adobe Acrobat 10 e altre correzioni varie.

Wine 1.7.22 corregge 68 bug riscontrati in software e giochi nativi per Windows come Google Sketchup e Picasa 2.x/3.x, progeCAD, Fallout 3, Babylon 9, Tron 2.0, FPS Creator ecc.
Inoltre con il nuovo WineHQ 1.7.22 migliora il supporto per la cookie dei software che richiedono l’accesso ad internet, introdotto il supporto per Unicode bracketing pairs (personalmente non ho ben capito cosa possa essere) e diverse correzioni di bug.

Per maggior informazioni:

changelog Wine 1.7.22
changelog CrossOver 13.2.0

CrossOver in Ubuntu

Per installare WineHQ in Ubuntu e derivate basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-wine/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install wine1.7

Per installare CrossOver basta collegarci in questa pagina e scaricare il pacchetto specifico per la nostra distribuzione, per gli user Arch Linux il software è disponibile tramite AUR.

Home CrossOver | WineHQ

  • Jeremie

    Occhio!
    Quando dai “sudo apt-get install” il nome del pacchetto non è ardour ma ardour3 😉

    Ciao

  • Purtroppo, anche in questo caso, la limitazione tipica del mondo linux esce fuori. Infatti, a cospetto di un grandissimo programma, non possono essere usati molti VSTi. Ma solo i VST. Salvo qualche caso in cui i VSTi non sono però per l’end-user.

  • Piermarco Lunghi

    ma l’han tolto?

  • Piermarco Lunghi

    ppa:kxstudio-team/ppa dovrebbe essere giusto…

  • ciclista

    l’ultima volta che l’ho installato mi ha fatto crashare l’audio del pc ho dovuto formattare il disco

    • Piermarco Lunghi

      Anche a me dava grossi problemi, ma con la versione 3.1 funziona bene!

  • wqeqwe

    scusate lo sfogo, ma finchè non mi faranno funzionare la suite Adobe come si deve, è un software un po’ inutile :-)))

    • jboss

      condivito, inutilissimo

      • Erika

        certo, inutile, ma semplicemente da usare per vedere come è fatto un emulatore, non mi sembra inutile alla fine… certo che voler usare applicazioni nate per specifici Sistemi Operativi con un emulatore è da ….

        • Luky

          Per me Wine è utilissimo, fa girare parecchi giochi e giudicarlo inutile semplicemente per il fatto che non supporta decentemente alcuni programmi della suite adobe mi sembra esagerato
          Sistema operativo o meno è comunque una alternativa valida a windows nativo, e in futuro sono sicuro supporterà tantissime applicazioni
          (scusa l’ot ma non sarai mica la Erika che ha appena commentato il video di Zeb89 di Android, lol!)

        • TopoRuggente

          WINE Wine Is Not an Emulator !!!!

          Wine è estremamente utile perchè permette di usare software dedicati a strumenti scientifici che non sono stati aggiornati da Win98 in poi e che utilizzano l’accesso diretto alla periferica (senza driver per intenderci).

        • Non è un “emulatore” per il semplice principio che non ingabbia niente. Gli emulatori sono chiusi a se stessi, Wine ha la totale libertà di azione per quello che deve fare. Lo dicono gli stessi sviluppatori, ma è dura da far capire. Buone feste.

    • certo ciò che hanno fatto i dev wine in anni di duro lavoro è inutile e non serve a niente… detto da chi è in grado solo di sparare cazz**e.
      caro il nostro troll, ci mostri invece ciò che lei ha fatto nella vita, oltre che gettare veleno sugli altri.

      (detto da uno che grazie a wine, solo per fare un esempio, oggi si è fatto una partita a counter-strike:go, che si è appena visto un film in streaming con pipelight, e che prima ha modificato un paio di files con msexcel (non calc per problemi di compatibilità)).
      che poi anche solo dal punto di vista tecnico wine è parecchio affascinante

      • wqeqwe

        il nulla nei tuoi commenti. La maggior parte delle persone che vorrebbe utilizzare la suite Adobe su Linux non può, per colpa di Adobe ovviamente. Ma gli sviluppatori Wine dovrebbero concentrarsi su questa sfida perchè ci sarebbero un sacco di aziende che potrebbero usufruire dell’immensa stabilità di Linux, anziché ricorrere ad altri sistemi operativi.

        • tomberry

          Dato che sembra che la cosa ti riguardi così da vicino, perchè non contribuisci al progetto?

          • wqeqwe

            il non partecipare a un progetto non ti toglie la possibilità di criticare. Allora per lo stesso ragionamento per criticare microsoft dovrei lavorarci dentro? Comunque già contribuisco ad altri progetti di software libero.

          • tomberry

            Hai affermato che siccome non ti funziona un particolare software, l’intera applicazione è inutile..
            Magari qualcosa che hai sviluppato tu ha delle funzioni che a me servono e tu non hai integrato: se io ti dicessi che il tuo lavoro non conta nulla, come ti sentiresti?

        • (°ヘ°)

          (°ヘ°)
          Che battuta ironica

        • abral

          Se sei così sapiente, entra nel progetto Wine e aiuta invece di criticare.

          • wqeqwe

            il non partecipare a un progetto non ti toglie la possibilità di criticare. Allora per lo stesso ragionamento per criticare microsoft dovrei lavorarci dentro? Comunque già contribuisco ad altri progetti di software libero.

          • abral

            Le critiche costruttive sono ben accette, ma le critiche senza fare prima un approfondimento sono completamente inutili. Dire “il progetto è inutile finché non mi faranno funzionare Photoshop” è una critica vuota. Magari ci stanno già lavorando, magari è impossibile, che ne sai?

        • in nulla nei miei commenti?
          io ti mostro casi reali in cui wine aiuta.
          Tu invece dici che un software in particolare non ti funziona e dici che per un software non supportato l’intero progetto wine sarebbe inutile. Ma ti senti?
          Wine è un progetto interessantissimo di reverse engeenering… riescono a far girare software non nativo senza conoscere il source di Windows.
          E ci gira pure bene: ci sono centinaia di software supportati e alucni di loro girano meglio che in Windows.
          E visto che Win8 cha mollato la modalità di compatibilità, wine su linux diventa il modo migliore per eseguirne molti.

          Che poi tra l’altro è vero solo parzialmente, perchè da quanto mi risulta c’è gente che usa photoshop CS3/CS5 in wine con successo

    • tomberry

      hahahahahahahahahahahahahahaha rotfl ¯_(ツ)_/¯

    • Erika

      se Lei ha la suite Adobe completa, originale, perchè non usa il Sistema Operativo per la quale è nata la suite medesima? GNU/Linux non nè ha bisogno, ha altre applicazioni, che non saranno sempre alla pari, ma alcune si difendano bene…

      • tomberry

        Non sempre è necessario (nel suo caso vorrei sapere se ha speso la follia per la Master Collection, in italiano costa € 3.636,79 euro con validità illimitata), basterebbe ingegnarsi un attimo (vorrei pure capire perchè usare linux e volerci usare un software proprietario che snobba altamente il pinguino) 😉

        • Ciao, Tomberry. Uso pure io la CS5 avendo una licenza attiva. Lo suo con l’ultima versione di Wine su Linux Mint 17 “Qiana” e va che è una bellezza.
          Chi mi dice continuamente di usare GIMP ti assicuro che virtualmente gli sputo in un occhio, Photoshop è lontano anni luce dalla soluzione Open Source e questo lo dico a malincuore.
          Grafica per il web, per la stampa, ecc. ecc….. sono tutte cose che con GIMP ancora non ci siamo arrivati.
          Poi posso usare stili di livello, fare montaggi complessi e tanto altro.
          Per la mia professione è indispensabile, per chi fa grafica amatoriale che si tenga GIMP.

          • Franco

            “Photoshop è lontano anni luce dalla soluzione Open Source” semplicemente perché loro addirittura mettono in condizione di criminali internazionali ricercati i propri dipendenti che sgarrano una sola mezza riga di codice!!! e pure li spiano nei loro nei loro movimenti comunicando alle autorità di tutto il mondo per farli arrestare… per me è abominevole… peggio di adobe forse non c’è nessuno

          • wqeqwe

            fonte?

          • azurehus

            Photoshop é lontano anni luce !!, Adobe ha creato un prodotto prima degli altri ad esclusiva Grafica professionale, i suoi prodotti venivano venduti su macchine Apple in ambito pre-stampa ( lo dico con certezza visto che fui dipendente in azienda grafica che utilizzava Mac per l’elaborazione )
            Ma Gimp in ambito linux è quello che equivale a Paint shop pro di Corel, altro programma molto blasonato in ambiente WIN.
            Tutti questi programmi hanno avuto mercato perchè, quando nati , c’erano solo Loro, Gimp essendo l’ultimo del mercato ha, già una buona fetta di attenzione, dai tempo agli sviluppatori, potresti ritrovarti a ricrederti su di Lui !!

          • tomberry

            Infatti io non ho esigenze lavorative, e per quel che devo fare gimp è pure troppo: il problema vero è che ormai le persone sono talmente abituate al cracking che photoshop sul pc è diventato moda..

          • EnricoD

            su xda alcuni miei colleghi usano photoshop per fare delle bip pazzesche, avoja a dirgli che gli basta gimp! o addirittura Pinta… (e poi nelle signature scrivono che sono superutenti mitici extramasterchef linux… poi installano wine per ps… quando c’é gimp per le cose che fanno – -‘)
            per molti è solo moda e niente più, si, lo mettono per postare poi su google+ qualche foto del desktop dove fanno vedere che stanno usando ps per fare una stupidaggine…. Alla fine per colorificare due icone per me Gimp basta… tanto oltre quello non vado e di meglio non so fare lol

  • EnricoD

    Io non uso Wine, so gli altri che devono usa Linux se gli pare! Compresi Mamma e Papà, non faccio sconti! XD

    • Erika

      sono d’accordo, ma se uno deve usare un applicazione per un Sistema Operativo, che si usi quel Sistema Operativo… ciao Enrico ^^

      • EnricoD

        Sono d’accordo, per quelle poche app per la chimica di cui ho bisogno infatti ho la partizione win7, il resto, da documenti a browser, eclipse, programmi per calcoletti.. etc e cose così, uso Linux (tanto non gioco) 😛 ^^

        • Beh io uso wine proprio perché non ho lo stomaco di installare win7 in dual boot. Se poi wine non funziona, vado di macchina virtuale.

          • EnricoD

            Io ho due pc, un netbook asus eeepc e un acer vecchio che mi ha sganciato mio fratello, per me usare emulatori o macchine virtuali sarebbe un suicidio, e sinceramente non mi piace la cosa… preferisco avere l’os installato… ma se win lo usi solo per dei software specifici come Origin, ChemBioOffice etc etc come faccio Io e non ci navighi con internet win7 alla fine va bene…
            per la maggior parte delle cose uso Lubuntu … sul net invece alterno arch a debian stable
            al massimo emulo la ps1 xd

          • SGAB

            Già ma wine non rallenta (troppo) il PC! È poi non tutte le CPU (sopratutto le più vecchie) hanno il supporto per la virtualizzazione, e WINE non virtualizza ne emula niente quindi. Il probema è se hai una sola applicazione windows necessaria e quindi potresti tenere una partizione win oppure usare wine, potrebbe risultare scomodo per alcuni riavvirae ed eseguire il lentissimo e noioso boot con windows, solo per una fetentissima applicazione, o mi sembra solo a me?

          • EnricoD

            non mi pare che win si avvi lentamente nonostante il mio pc non sia potente…
            poi non si tratta di una fetentissima applicazione, se fosse per una stupida applicazione avrei abbandonato win già da un pezzo, anzi, sono app molto specifiche e particolarmente pesanti da far girare già sull’os nativo, dubito anche che siano supportate la maggior parte di queste e soluzioni open non ci sono, a quei livelli (vd chembioffice) … Io condivido l’idea di Erika, se un software è stato fatto per quell’os meglio usarlo su quell’os, soprattutto quando certi software li usi per lavoro o cose cosi…

          • SGAB

            Beh, nel tuo caso è diverso, ma nel mio caso mi serve per emulare alcune applicazioni.

          • Enzo

            Io ho win 8 montato su ssd… in meno di un secondo, ho già il desktop spianato in primo piano senza nulla toccare… non capisco cosa puoi aver combinato te per ridurlo così

          • EnricoD

            infatti … su win7, quando lo installai un paio di anni fa su questo pc, fu sufficiente monitorare l’avvio, con dei tool già all’interno della ultimate, per trovare il servizio che lo rallentava (alcune volte dei servizi rallentano l’avvio anche di minuti!) e ora ci mette poco ad avviarsi, più o meno quanto lubuntu (forse quest’ultimo qualche secondo di meno ma vabbé, a me dell’avvio poco me frega)… in effetti basta fare una ricerchina su google o qualsiasi motore di ricerca quando si hanno questi problemi 🙂 era un antivirus e l’antimalware e i relativi servizi che all’avvio rallentavano, è bastato editare il services.msc e aggiungere un po di delay cosicché si avviassero subito dopo il desktop, cioè dopo il boot completo dei servizi di base .. qualche servizio si disattiva e qualche tricchetto a destra e a manca, fatto sta che dopo quella volta non ebbi più la necessità di reinstallarlo… poi siccome non lo uso per navigare, ho disattivato la scheda di rete, tolto browser e servizi per internet e ora ci uso solo i software che mi servono per la chimica, quindi come os secondario, per il resto, anche cosette di chimica, browser web, suite libreoffice, grafica amatoriale, eclipse etc etc lubuntu è una bestia…

        • abral

          Per usare Windows però devi avere una licenza.

          • EnricoD

            Ne ho a bizzeffe 🙂 ogni anno mi danno quella dell’ultima versione disponibile

          • abral

            Allora Wine sarà inutile per te, ma non per tutti quelli che non vogliono acquistare una licenza per Windows.

    • (°ヘ°)

      ¯_ಠ_ಠ_/¯

      • EnricoD

        ‘̿ ̵͇̿̿̿з=(•̪●)=ε/̵͇̿̿/’̿’̿ ̿

        • (°ヘ°)

          …..azz…….! hai vinto!
          ٩๏̯͡๏)۶ ̿’ ̿’̵͇̿̿٩(̾●̮̮̃̾•̃̾)

          • EnricoD

            ……… (”•̃.•̃)
            ……… < ^–»—•
            ~~~~███████ ]▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▃
            ▂▄▅█████████▅▄▃▂
            ███████████████████].
            ◥⊙▲⊙▲⊙▲⊙▲⊙▲⊙▲⊙◤

          • Brau

            Bravo, sei pure peggio di Gianky Fashion XD

          • .

            ti sei fumato un cannone?

    • LelixSuper

      Io da quando uso Ubuntu Linux non ho mai utilizzato Wine, preferisco le alternative libere!

  • sabayonino

    @Roberto Ferramosca

    ” introdotto il supporto per Unicode bracketing pairs (personalmente non ho ben capito cosa possa essere)”

    “Unicode bracketing pairs” sono in parole povere le varie varianti delle parentesi. (quadre,tonde , graffe , ovali, romboidi e chi più ne ha più ne metta 😀 )

    () [ ] {}

    probabilmente in alcune situazioni il supporto a tali set non era ben supportato.

    ciao

    • sabayonino

      opS : intendevo scrivere “in alcune situazioni la codifica non era ben supportata” 😀 😛

  • DottorGab

    Io in qualsiasi Arch, comprese le derivate come Manjaro, non riesco, né da wine né da play, ad installare Office 2010. Non è che fai un guida, aggiornata, per usare Office 2010 con Wine? Grazie

    • Ilgard

      Sul sito di Wine puoi cercare i risultati dei test per le varie applicazioni e sembra che Office vada da schifo a tutti.

      • DottorGab

        Con Ubuntu 14.04 play preso dallo store e office 2010, funziona benissimo, lo fa solo con Arch

      • Ma scherzi? Tutte le versioni di Office fino alla 2010 hanno rating gold/platinum, cioè funziona perfettamente. Cosa che posso confermare in prima persona, proprio su Arch.
        L’unica versione che non va è la 2013, e l’unico modo per farlo partire è in macchina virtuale.

        Provate ad installare tutte le dipendenze opzionali di wine e poi seguite le istruzioni su wineappdb. Di sicuro sbagliate qualcosa perché funziona… ad esempio, avete installato samba?

      • (rispondo qui al tuo commento in moderazione)
        e tu installa la versione 32-bit, no? basta un:
        WINEARCH=win32 WINEPREFIX=~/.msoffice wine /percorso/a/setup.exe

        e ripeto che a me funziona su arch x64, ovviamente la versione 32bit

        • DottorGab

          Aspetta ma /percorsoa/setup.exe cosa intendi?
          Io nella home ho a cartella office/setup.exe devo usare quella?

          • DottorGab

            … wine percorso/a/setup.exe
            Non c’era la / all’inizio e comunque non funziona, nemmeno da PlayOnLinux

            paste bin.com / eg4TTXk9

          • DottorGab

            credo abbia bloccato il link, riprovo

            … wine percorso/a/setup.exe
            Non c’era la / all’inizio e comunque non funziona, nemmeno da PlayOnLinux

            pastebin . com / eg4TTXk9

          • magari
            cd office
            WINEARCH=win32 WINEPREFIX=~/.msoffice wine setup.exe

            (la cartella .msoffice non deve esistere prima dell’installazione)

            e mi pare che servino libxml2, lib32-libxml2 e samba installati… a dire il vero di solito mi installo quasi tutte le dipendenze opzionali di wine giusto per stare tranquillo

          • DottorGab

            O cavolo mancava lib32-libxml2!!!! Come si installa un programma da Arch con tutte le dipendenze? Grazie mille!!

          • installi il programma da terminale con pacman e alla fine ti mostra tutte le dipendenze opzionali… poi basta che le installi manualmente. Oppure puoi andare sul sito di archlinux, cercare il pacchetto e troverai tutte le dipendenze opzionali

  • Andrea Zucca

    Mi unisco a chi lo considera un software inutile. Tanto vale farsi una macchina virtuale.

    • Hai mai provato a giocare in macchina virtuale? Beh, non è che hai framerate bassi… non funziona proprio.

      • Andrea Zucca

        Era per i programmi. L’alternativa è il dual boot.

        • Maudit

          certi programmi, sotto wine, hanno prestazioni pure superiori a quelle che hanno sotto windows.
          Non è inutile.
          Certo, sarebbe meglio avere delle versioni native per linux.

          • Andrea Zucca

            Sarebbe meglio che il gruppo che lavora su Wine si occupasse di sviluppare software nativo per linux, in modo da promuovere Linux come alternativa a Windows. Lo trovo eticamente sbagliato che la comunità open si sbatta per far girare software closed.

          • Azurehus

            Non è proprio vero, anche sotto windows ci sono programmi open che però, sono stati scritti solo per il sistema di Microsoft poterli far girare anche sotto Linux è un bel passo avanti che renderebbe giustizia al plurarismo informatico !!

      • Marco

        Poi aggiungi ancora che sotto Linux la virtualizzazione ne risente di più (più scadente) per problemi vari e la frittata è fatta.

    • Ilgard

      Talvolta mi è tornato comodo e di sicuro lo è più in farsi una macchina virtuale (anche solo per lo spreco di spazio).

    • ale

      Concordo, è una perdita di tempo e basta, a parte che metà programmi non vanno, ma non è più semplice usare direttamente windows invece di perdere tempo per emulare programmi con wine che dopo comunque funzioneranno malissimo a prestazioni bassissime con la grafica di windows 98 per di più ?

      • abral

        Uno dei motivi è che per usare Windows bisogna acquistare una licenza, Wine invece è opensource.

        • ale

          In teoria si… ma andiamo, chi compra le licenze di windows… e poi comunque ci sono le licenze oem preinstallate nei pc che te le regalano in pratica

          Poi ci sarebbe anche da dire che wine non so quanto sia alla fine legale da questo punto, vero che la versione distribuita lo è, ma per fare funzionare molti programmi servono librerie prese da windows, per esempio directx, e per installarle in teoria dovresti avere una licenza anche li, e poi comunque riprodurre il funzionamento delle librerie di windows penso si anche quello al limite del legale

          • abral

            Beh in Italia magari si, ma in altri paesi non scaricano Windows illegalmente e quindi Wine è utile.
            La licenza OEM, per quanto poco, la paghi e quei soldi vanno a Microsoft. Io dato che uso Linux e mi trovo bene con Linux, preferisco non dare soldi a Microsoft per un software che ritengo inferiore e che non utilizzo. Preferisco usare Wine per quelle poche cose Windows-only che mi servono.

            Wine è legale. Le librerie addizionali (tipo DirectX) sono sotto licenza, ma sono distribuite gratuitamente da Microsoft (la licenza ti obbliga soltanto a non fare reverse-engineering, e cose così). Wine non può distribuirle, ma può utilizzarle se l’utente accetta la licenza di DirectX.

          • ale

            Mmm non direi, windows si cracca in tutto il mondo, anche in america, anzi i torrent di windows li prendo sempre da siti americani quindi fai conto te, per non parlare di paesi come la cina ed altri dove tutti craccano windows, anche gli uffici governativi…

            Poi il problema è che i pc senza windows pre-installato se ne trovano pochi, e i pochi che ci sono costano pochissimo meno dei modelli con windows, alla fine la licenza preinstallata influisce per 10/20€ sul prezzo del pc, non tanto

            Il fatto che le librerie siano distribuite gratuitamente non dice nulla, anche apple distribuisce gratuitamente mac os ma questo non ti autorizza ad installarlo su un pc non apple, stessa roba penso con directx, microsoft distribuisce directx perchè vengano usate con windows, non in altri sistemi operativi

          • TopoRuggente

            Sbagli e grossolanamente, le librerie sono distribuite gratuitamente perchè altrimenti sarebbe impossibile per terzi scrivere programmi e non hanno limitazioni di uso.

            La licenza OEM ha effettivamente quel prezzo, ma ricordati che è strettamente legata all HW della macchina (e non al proprietario della stessa) se cambi scheda madre legalmente devi comprare la licenza nuova.

            Inoltre esistono migliaia di software scentifici che girano su vecchie versioni di windows e che wine gestisce alla perfezione, mentre windows nuovo no.
            Il downgrade non è legale con le licenze OEM.

          • ale

            No non puoi, per installare le librerie di windows devi avere una licenza di windows, in teoria, poi ovvio che nessuno lo fa nessuno ma se si vuole essere precisi è così, non puoi prendere le librerie di un os ed installarle in un’altro, directx forse con la versione 9 la installavi abbastanza legalmente (anche se non sono sicuro che la licenza consentisse l’installazione in os diversi da windows), ma dubito che riesci con la 10 o la 11 senza violare licenze dato che è integrata in windows e non viene distribuita a parte ma solo tramite windows update

            Per le vecchie versioni di windows si possono emulare, o usare le opzioni di compatibilità di windows

          • tomberry

            “Invece che agire come un emulatore completo, Wine implementa un layer di compatibilità, offrendo implementazioni alternative e open source delle DLL, chiamate per i programmi di Windows e processi per sostituire il kernel di Windows NT, fornendo il collegamento alle API necessarie per il loro funzionamento.
            Quindi in questo senso, Wine non emula nessuna architettura o sistema operativo, bensì fornisce ai programmi in esecuzione il supporto necessario per l’utilizzo di specifiche funzioni di Windows eventualmente richieste.”

          • TopoRuggente

            Leggi la EULA.txt delle directx !!!!
            Le directX sono liberamente distribuibili e non hanno limitazioni di uso.

            Credi forse che gli sviluppatori di WINE siano caduti da un pero?

            Miei cari sviluppatori WINE, rallegratevi è arrivato ALE,
            come avete fatto senza di lui fino ad oggi.

            Comunque fidati che molti utenti di windows hanno necessità molto più elevate che usare le directx sotto wine.

          • ale

            Per directx non c’è un EULA dato che ora sono componenti INTEGRATI in windows e non più distribuiti separatamente come accadeva per le versioni dalla 9 in giù, infatti da quel che so io installare directx 11 su wine non è possibile senza violare il copyright, poi fai come vuoi, con la 9 si poteva (anche se microsoft forse poteva avere qualcosa da obbiettare), ma stiamo parlando della versione 9 che non è più supportata e che i nuovi giochi e programmi presumibilmente non supporteranno più dato che era la versione inclusa in xp ed il supporto ad xp è scaduto quindi guardiamo il presente…

          • tomberry

            Non c’entra nulla il fatto che le librerie siano integrate o meno, per utilizzare le librerie bisogna accettare la licenza EULA, wine ha il supporto a tali librerie ma devono essere installate dall’utente, tramite eseguibile (msi o exe) fornito dalla stessa microsoft.
            Durante l’installazione appare la licenza EULA che l’utente ha l’obbligo di accettare per continuare l’installazione, oppure non accettarla annullandola di fatto poichè non accetta le condizioni della licenza in questione.

            Anche per sviluppare i giochi e le applicazioni che richiedono directx, come credi facciano gli sviluppatori? Hanno l’obbligo di accettare l’EULA per utilizzare le SDK.

            Se ancora non ti basta, dal sito microsoft msdn:

            “If you prompt the user to accept a EULA, then combine that with
            prompting for acceptance of the DirectX EULA when installing in silent
            mode so that prompting for acceptance of EULAs happens just once.
            Prompting should happen before you install anything so that if user
            doesn’t accept, you don’t end up with a failed and partial installation.”

            (Dato che scarichi materiale con violazione di copyright da siti americani, non avrai problemi a comprendere l’inglese)

          • ale

            Forse fai fatica a leggere, directx non viene più distribuito come installer a se dalla versione 9, la versione 10 e poi la 11 sono distribuite esclusivamente tramite windows update, quindi l’unico modo che hai per installare queste versioni che poi dato il pensionamento di xp saranno le uniche che garantiranno il funzionamento dei nuovi giochi e programmi come office sei obbligato a violare il copyright prendendo i file da un installazione di windows, quello di cui parli era possibile con la versione 9 (a parte che volendo essere pignoli nell’ eula della 9 c’è scritto che è vietato alterare le limitazioni imposte dal programma, e dato che te simuli delle librerie di windows per far credere all’installer di essere su un sistema windows penso che già questo basti a violare la licenza, alla fine è lo stesso principio di installare mac os su un pc, te fai credere all’installer di essere avviato su un mac ma invece è un pc, violi la licenza eccome)

            Il fatto che microsoft per ora non dica nulla è perchè non la vede come una grande minaccia e perchè è un progetto open source, se l’avesse fatta la apple la stessa cosa avrebbe già fatto partire una causa, fin che si fa senza scopi commerciali allora si lascia anche passare

          • tomberry

            Il fatto che microsoft per ora non dica nulla è perchè lascia anche tranquillamente crackare il suo sistema, violazione di copyright..

            Wine esiste sia per Gnu/Linux che per Apple, se doveva far qualcosa la microsoft avrebbe già fatto.

            Non vengono alterate le limitazioni del programma: non viene in alcun modo manipolato l’installer o il file installati distribuiti da microsoft, bensì come hai detto viene fatto credere all’installer che le librerie necessarie siano presenti nel sistema in uso e questa non è una violazione.

            A differenza di un hackintosh, che viene manipolato il file iso distribuito da apple con delle patch e modifiche varie per consentire un’installazione (crackata) su un macchina non adibita a tale sistema (violazione doppia).

          • ale

            L’ hackintosh guarda che lo puoi fare anche con il dvd originale di mac os, fai il boot con un cd di iboot, un bootloader che simula senza violare copyright il firmware del mac, a quel punto cambi cd e metti il dvd originale, fai il boot e installi normalmente, finita l’installazione avvii sempre da iboot, fai partire mac os e finito il setup iniziale installi il bootloader su disco, non hai modificato iso ne file di osx, ma è comunque illegale perchè seppur non alterando l’iso hai fatto credere via software all’installer di essere su un mac simulandone il firmware senza copiarlo comunque

            A si poi un’altra cosa, tutte le librerie di wine sono state scritte facendo reverse enginering su quelle di windows, l’ EULA di windows vieta espressamente questo…

          • tomberry

            Potremo andare avanti all’infinito e sto ormai perdendo il senso della discussione..

            Il succo qual è alla fin fine? Non usare wine ma installare direttamente windows?

          • epiantala

            ma la pianti di dire fregnacce.. non è assolutamente vero quello che dici, non lo sai.. aggiungi “penso.. credo”.. allora se pensi e credi a delle fregnacce solo nella tua testa, e ti viene detto in tutti i modi che dici solo cagate, prendine atto..
            Accetti la licenza e installi librerie, font e quant’altro ed è tutto legale

          • abral

            Mi sembra assurdo dire che Wine è un progetto inutile perché “tanto Windows si cracca”. Che tu e altre persone lo facciano non significa che lo fanno tutti, io non voglio farlo, non voglio installare Windows sulla mia macchina e preferisco di gran lunga usare Wine.

            Non è un fatto del costo, è un fatto che io non voglio dare nemmeno 1 euro a Microsoft, visto che il suo sistema operativo non voglio utilizzarlo.

            La licenza di DirectX non ne vieta l’utilizzo con Wine.

          • doriano

            torrent a che scopo se ti serve windows 7 ci sono le versioni trial scaricabili liberamente..

          • ale

            Del 7 si, dell’ 8 microsoft non ha pubblicato le iso, il che è assurdo perchè anche volendo uno reinstallare windows 8 su un pc con licenza originale non avendo la partizione recovery perchè magari ha cambiato hard disk deve scaricare l’iso via torrent

          • zeb1956454599

            windows 8 è una porcheria meglio il 7

          • ale

            L’ hai provato ? Windows 8 è molto più veloce del 7, soprattutto su dischi ssd, hanno inserito un sacco di ottimizzazioni rispetto al 7, l’interfaccia metro può piacere o no, a me piace per dirti, però se non ti piace esistono un sacco di programmi per ripristinare l’interfaccia di windows 7

          • DigiDavidex

            non te le regalano! il pc ti viene a costare 200€ in più solo perchè c’è winzozz installato con la licenza originale

          • ale

            Veramente il costo della licenza incide per 20/30€ sul prezzo del pc o anche meno, e varia in relazione al costo del pc, comunque i pc senza windows preinstallato non costano affatto meno, questo perchè i produttori di pc hanno accordi con microsoft appunto perchè si preinstalli windows in tutti i pc e non si vendano pc senza os o se proprio si vendono si vendono allo stesso prezzo o a poco meno di quelli con windows

          • doriano

            quindi secondo te un portatile da 300 euro con windows 8 costerebbe 100 euro con linux?
            mai visti

          • DigiDavidex

            io ripeto ciò che dissero a me, e comunque se compri un dvd di installazione di windows in negozio, quanto ti costa?

        • doriano

          secondo tutte le persone che usano photoshop hanno la licenza ?

          le poche che l’hanno acquistato regolarmente non credo abbiano grossi problemi ad acquistare anche quella di windows

          • abral

            Questo ragionamento vale per chi scarica illegalmente i software.
            Per chi non vuole/non può farlo, perché mai dovrebbe acquistare una licenza per Windows se vuole usare soltanto Photoshop e può utilizzarlo con Wine?

      • SGAB

        La grafica si può migliorare, e in più non tutte le CPU hanno il suporto per la virtualizzazione, (come la mia) pensi ancora che sia inutile? Aggiungo che ci si può far girare photoshop.
        Come faccio a virtualizzare Windows? Magari mi compro una nuova CPU?

        • ale

          Installi direttamente windows in una partizione ?

          • SGAB

            No, ti informi su come applicare un temma alle applicazioni wine!
            http://ubuntusemplice.blogspot.it/2011/05/migliorare-aspetto-grafico-wine.html
            per usare un tema win 7, vista o 8 devi selezionare nelle impostazioni
            di wine, il comando è winecfg .
            devi trovare un tema windows della versione selezionata nella configurazione wine! Ovviamente basta trovare dei temi winzoz della versione che hai selezionato. Il tizio dei commenti dice che quel tema non funziona bene quindi cercane uno migliore.
            Anch’io avevo problemi con il tteming ma dopo averlo scoperto mi sono rallegrato.

    • abral

      Le prestazioni in macchina virtuale possono essere peggiori rispetto a Wine. Inoltre per installare Windows bisogna averlo acquistato.

      • DigiDavidex

        Acquistato? Dove, quando, come? Chi in realtà ha acquistato una licenza microzozz? Forse solamente comprando i preassemblati in negozio 😀

        • abral

          1) Hai idea di quante licenze Windows vengono acquistate ogni anno? Praticamente una per ogni computer venduto, scusa se è poco…
          2) Wine è comunque utile per tutte le persone che o non vogliono scaricare software illegalmente o non vogliono acquistare Windows o non vogliono in alcun modo installare Windows nemmeno se fosse regalato. Sono poche queste persone? Che fa, il progetto è comunque utile. Anche gli utenti di Linux sono pochi, ma questo non significa che Linux sia inutile.

  • azurehus

    Io trovo estremamente Geniale il lavoro che è stato fatto su Wine, perchè diversamente da Apple o Windows che invece hanno bisogno di un emulatore, i programmi di questi OS che riescono a “girare” su Linux lo fanno come se fossero Nativi per linux, Vi assicuro che non ci sono altri programmi su gli altri SO che facciano lo stesso !!

    • DigiDavidex

      ehm.. che hardware possiedi? xD il mio è un HP 550 e non tutto va bene, nemmeno sotto winzozz

  • AleMacLinux

    Ragazzi ho bisogno di aiuto: ho una chiavetta per firma digitale della ArubaKey, sul loro sito dicono che sia compatibile con ubuntu 12.04 ma quando cerco di firmare i documenti non riesco.
    Qualcuno riesce ad emularla tramite Wine?

    • Zeb89

      Fai la scelta giusta: pialla uculu e comprati una licenza per Windows 8. Vedrai che poi va tutto.

      • patrix-67

        ma come! windows 8 non era free???

    • rmariotti

      Guarda io sono riuscito a farla girare, non hai bisogno di wine in quanto il software di aruba avvia un piccolo emulatore win e fa girare l’exe, ho avuto problemi per installarla perchè ero su xubuntu a 64 bit quindi ho dovuto installare molte librerie a 32 bit.

    • Fabio Colella

      Si, anche io ho avuto qualche problema all’inizio.. Purtroppo i programmi per farla funzionare sono fatti con i piedi e sopratutto nella versione Linux hanno qualche problema. Dal sito di aruba puoi trovare i driver ed i programmi in versioni aggiornate. Per farla funzionare dovresti entrare nella pennina come se fosse una normale pennina USB, ed entri nella cartella di Linux, da lì esegui il programma principale 😉

  • DigiDavidex

    Ma si dai proviamo, ma se Sony Vegas non si installa anche stavolta, addio a Wine… PER SEMPRE! no scherzo, TVB XD

    • DigiDavidex

      Messenger 9. Prima prova andata male haahahahah…

      • DigiDavidex

        Emulatore PS1 perfetto e non lagga(avendo un hardware abbastanza vecchiotto hahaah)

        • DigiDavidex

          gheeheeheh… anche se in realtà possiedo una PS2 modificata (modchip + FMCB) e un adattatore della Atomic (che supporta la vibrazione) per collegare tramite porta usb 2 controller della play :3

        • tomberry

          scusa, ma pcsxr non ti funziona?

          • DigiDavidex

            certo che si, ma era solo per provare

          • tomberry

            Benedetta curiosità ^^

          • DigiDavidex

            ti dico la verità dai xD adoro il suono iniziale della ps1 😀

          • EnricoD

            io adoro la ps1, fa paura ^^

No more articles