pCloud è un servizio di cloud storage che ci offre 10 GB di spazio web gratuito e un’ottimo client per Linux per sincronizzare i nostri file.

pCloud client Ubuntu
Sono molti gli utenti Linux e non solo che utilizzano servizi di cloud storage per salvare, condividere o sincronizzare i propri file preferiti all’interno di uno spazio web. Recentemente abbiamo presentato 5 ottimi servizi di cloud storage in grado di fornire una valida alternativa ad Ubuntu One, tra questi dovremo anche aggiungere pCloud.
pCloud è un servizio di cloud storage che ci consente di avere a disposizione 10 GB di spazio web gratuito che possiamo estendere fino a 20 GB attraverso il sistema di inviti, iscrizione alla newsletter ecc.
Tra le principali caratteristiche di pCloud troviamo il client disponibile per pc Linux, Windows e Mac e device mobili Apple iOS e Android con il quale potremo sincronizzare i nostri file preferiti tra pc oltre ad accederne direttamente da file manager.

pCloud utilizza protocolli di codificazione TLS/SSL per garantire una maggiore sicurezza nell’invio, possiamo inoltre gestire la velocità di download e upload dei file, ignorare alcune tipologie di file e sincronizzare più cartelle contemporaneamente (possiamo quindi sincronizzare la cartella Documenti, Immagini, Video ecc della nostra home.
Il servizio non include alcun limite ne di dimensione dei file ne si velocità, potremo inoltre riprodurre i nostri video, file musicali ecc senza problemi di buffering, possiamo inoltre gestire tutti i nostri file e directory da qualsiasi browser web.

pCloud client Ubuntu - preferenze

Per poter utilizzare pCloud basta creare un’account gratuito da questa pagina, e successivamente installare il client per Linux, Windows o Mac e device mobili da questa pagina.

Per Fedora e openSUSE potremo sincronizzare i nostri file grazie al tool open source pfs (pCloud filesystem client) per maggiori informazioni basta consultare la pagina ufficiale del progetto.

Ringrazio il nostro lettore Ivkovic D. per la segnalazione.

Home pCloud

No more articles