Obkey è un’utile software che ci consente di personalizzare, creare e gestire le scorciatoie da tastiera in LXDE e Openbox.

Obkey
Il successo di LXDE ha portato in questi anni molti nuovi progetti dedicati che lo rendono ancora più completo e funzionale. Ad esempio troviamo i nuovi LxFind e LxScreenshot software creati dai developer di Lubuntu che ci consentono di ricercare file o scattare immagini del nostro desktop attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia grafica.
In LXDE manca però un gestore delle scorciatoie da tastiera, attualmente possiamo modificarle operando sul file di configurazione di openbox.
Per facilitarci queste operazioni è nato Obkey (Openbox Key Editor) semplice software open source che ci consente di gestire le scorciatoie da tastiera in Openbox e LXDE attraverso una semplice interfaccia grafica.

Scritto in Python con interfaccia grafica GTK+, Obkey ci consente di operare nel file di configurazione di Openbox (rc.xml) aggiungendo nuove scorciatoie da tastiera con estrema facilità.
Potremo inoltre modificare le attuali scorciatoie da tastiera in maniera tale da personalizzarle conforme le nostre preferenze,  da notare anche la possibilità di poter ripristinare i tasti FN in caso che questi non siano correttamente riconosciuti dal nostro sistema operativo.

– Installare Obkey

Possiamo installare Obkey in Debian, Lubuntu e derivate scaricando ed installando questo pacchetto deb, per Arch Linux e derivate possiamo installare il software direttamente da AUR.

Per le altre distribuzioni Linux, vasta scaricare l’attuale versione stabile da questa pagina, estrarre il file e installare l’applicazione digitando:

sudo python setup.py install

una volta installato Obkey dovremo avviare il software da terminale seguito dal percorso del file di configurazione da elaborare.
Ad esempio per Lubuntu basta digitare da terminale:

obkey ~/.config/openbox/lubuntu-rc.xml

per Debian, Crunchbang ecc basta digitare:

obkey ~/.config/openbox/rc.xml

e avremo Obkey avviato pronto per configurare le nostre scorciatoie da tastiera.
Per una maggiore sicurezza consiglio di effettuare una copia di backup dell’attuale file di configurazione rc.xml in modo da poterlo ripristinare in un secondo momento.

Home Obkey

  • andrea73

    manca il link alla pagina per il download!

  • MatteoCafi

    Il look di default di openSUSE è già bellissimo, non c’è bisogno di cambiarlo.

    • Verissimo.

      A parte il fatto che KDE può essere personalizzato facilmente nei modi più disparati.

      Poi amo molto openSUSE e con KDE, a parer mio, da veramente il massimo.

      • Simone Dedo

        Quoto

  • marco

    ciao a tutti.io non trovo la cartella .themes ne .icons.cosa posso fare?
    grazie

    • la crei
      e poi ci sposti dentro la cartelle con le icone

      • GioGio

        Roberto scusa ma è una sciocchezza, su KDE ne i temi ne le icone si installano su .themes e .icons. E’ doveroso rifare l’articolo.
        Le icone su kubuntu bisogna posizionarle in .kde/share/icons/ mentre i temi in qt su .kde/share/apps/QtCurve/ e il tema presentato nell’articolo è in qt.

        • d4n1x

          Confermo infatti la procedura indicata nell’articolo non funziona, quando scrivete accertatevi che quello che dite sia giusto.

        • Peppe Grillo

          non so in kubuntu, ma in opensuse la cartella è: .kde4/share/apps/desktoptheme , a quanto ho capito si va a modificare il tema qtcurve, che quindi va installato precedentemente

          • GioGio

            Quella che hai descritto è la directory per installare i temi di plasma. Quello descritto nell’articolo è un tema qtcurve.

          • Peppe Grillo

            grazie per la precisazione, mi era il tutto un po’ confuso

  • sinapsi77

    .themes sicuro che c’è questa cartella nella home?

    • se non c’è basta che la crei

      • sinapsi77

        /home/fabio/.kde/share/apps/desktoptheme/ o forse è questa? perchè se la creo non lo trovo poi su “impostazioni….”

        • GioGio

          Su kde non si installano i temi in .themes, questo poi è un tema qt. Devi prima installare l’engine qtcurve(varia da distro a distro il modo di installazione), poi vai in “aspetto delle applicazioni”—Stile—Configura—-e da li selezioni il tema scaricato. Poi devi anche installare l’engine Smaragd(ex Emerald) e settare anche quello. Se mi dici quale distribuzione usi ti aiuto.

    • fabietto gas gas

      ciao,se non la trovi aggiungila fabio,e poi sposti il file di tema dentro la cartella .themes

  • GioGio

    Meglio che rifate l’articolo. Su KDE i temi qt non si installano in .themes, solo in gnome funziona in quel modo.

  • Hombre Maledicto

    Cosa vedo ! 😀
    Sono contento che si parli del lavoro di lgsalvati, ha talento, consiglio a tutti un giro sulla sua galleria su DA o KDE-Look: i suoi temi per qtcurve e plasma meritano davvero!

  • GioGio

    Ripeto ancora una volta, sarebbe utile che questo articolo venga cancellato o riscritto in modo da non mandare in confusione chiunque faccia una ricerca e approdi a questo articolo. Su KDE i temi di qtcurve non possono essere installati con il procedimento descritto dall’articolo.

    • Simone

      eccomi…come si fa? era un’ora che smadonnavo…

No more articles