Vi presentiamo Lenovo Essential B575E, interessante notebook economico disponibile nella versione senza sistema operativo a 220/230 Euro.

Lenovo Essential B575E
In questi anni abbiamo presentato diversi notebook e pc desktop senza sistema operativo o con feedos preinstallato, soluzioni che consentono quindi all’utente di poter scegliere quale SO utilizzare riducendo il prezzo finale del dispositivo dato che non sono incluse spese di licenze. Tra i pc disponibili senza sistema operativo vi sogliamo segnalare Lenovo Essential B575E notebook prodotto dalla famosa azienda produttrice cinese dotato di interessanti caratteristiche e supporto per le principali distribuzioni Linux.

Lenovo Essential B575E è un notebook con display da 15.6 pollici realizzato con una scocca resistente e cerniere rinforzate per poter garantire all’utente un sistema affidabile. Da notare la tastiera ad isola “AccuType” progettata per rendere più confortevole la digitazione riducendo gli errori di battitura, in Lenovo Essential B575E troviamo anche un’ottimo sistema audio dotato di altoparlanti di alta qualità in grado di offrire un’impatto sensazionale sia durante la riproduzione di contenuti multimediali.

Ecco le principali caratteristiche di Lenovo Essential B575E:

display: 15,6 pollici con risoluzione HD da 1366 x 768 pixel
processore: AMD E1-1500 dual core da 1.4 GHz con 1 MB di Cache
scheda grafica: integrata AMD Radeon HD 7310
ram: 2 GB che possiamo espandere fino a 4 GB
storage: hard disk da 320 GB
masterizzatore: DVD Super Multi DL
porte: 1 USB 3.0, 2 USB 2.0, 1 RJ-45 Ethernet, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Card Reader
webcam: HD con microfono digitale integrato
connettività: WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, Ethernet LAN 10, 100, 1000 Mbit/s
dimensioni: 51,5 x 32 x 9,5 cm
peso: 2,4 kg
sistema operativo: FreeDos

Lenovo Essential B575E

Lenovo Essential B575E

Lenovo Essential B575E viene rilasciato con Freedos sistema operativo che possiamo sostituire con la nostra distribuzione Linux preferita. L’hardware è completamente supportato da Linux fatta eccezione del modulo WiFi il quale, essendo Broadcom dispone di driver proprietari non inclusi nella distribuzione (per motivi di licenza).
Basta collegare il pc ad internet attraverso la portal Lan oppure collegando una pendrive Wifi supportata e accedere alla sezione driver aggiuntivi e installare i driver Broadcom per la scheda Wifi, consiglio inoltre di installare anche i driver proprietari AMD disponibili sempre nella sezione driver aggiuntivi.

Lenovo Essential B575E lo possiamo acquistare su Amazon a 220 Euro circa + 10 Euro di spedizione.

Per maggiori informazioni su Essential B575E consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale ufficiale Lenovo.

  • william

    ci sono possibili problemi al sistema e/o al pc?

    • Torno Nel Mio Limbo

      Aumento di calore sulla cpu. Di solito si overclocca una cpu quando è sfinita perché vecchiotta. Overcloccare un i5/7 (specie se di ultima generazione) è una manovra ”sperimentale” visto la potenza della stessa. Quindi, occhio alle temperature del core.

      • william

        grazie. Immaginavo.

  • Elia Notarangelo

    Grazie mille Roberto, mi giravano i cosiddetti a non farlo funzionare sul mio Acer nuovo di zecca (intel core i5-480m)

  • Matto

    Suggerisco::

    sudo apt-get install linux-tools-common

    altrimenti turbostat non viene eseguito..

    • a me sia con arch e kubu l’ha attivato come da guida
      l’aggiungo comune nell’articolo

  • ale

    ciao, mi sai dare qualche delucidazione in merito? mi sono sempre chiesto se sul mio portatile asus con i7 740qm turbo boost funzionasse, quindi trovai il tool i7z che permetteva di visualizzare il clock esatto del processore e scoprì che in momenti di carico forte della cpu il mio processore aveva picchi di 2.4ghz rispetto agli 1.73 normali, da qui avevo dedotto che la funzione ci fosse già attiva. Cosa cambia col tuo procedimento? (che comunque ho effettuato anch’io). Non ho mai trovato documentazione molto chiara mi sai spiegare qualcosa di più? grazie e complimenti per il blog che seguo sempre

    • Piero Pelù

      Il suo procedimento è una serie di copia-incolla buttati sul blog un po’ alla cieca senza capirne il senso. Tutto quello che c’è scritto non serve per *attivare* turbo boost (che è già attivo di suo) ma solo per verificarne il funzionamento.

  • vito mancino

    Ciao,come mai non funziona sul mio asus ho processore Intel(R) Core(TM) i7-3610QM CPU @ 2.30GHz supporta il turbo ma non funziona

    • vito mancino

      ho risolto installando su ubuntu 12.10 con sudo apt-get install linux-tools-3.5.0-26

  • Ubuntu User

    “Con Intel Turbo Boost avremo un’aumento di circa 133MHz – 100MHz (nei processori Sandy Bridge)”

    scusa,forse sbaglio io,ma certe CPU con architettura sandy bridge si “overclockano” fino anche a 600-700MHz,o sbaglio?

    Ad esempio questo http://ark.intel.com/it/products/52209/Intel-Core-i5-2500-Processor-6M-Cache-up-to-3_70-GHz

    o questo http://ark.intel.com/it/products/52224/Intel-Core-i5-2410M-Processor-3M-Cache-up-to-2_90-GHz

  • anche a me chiede di soddisfare le dipendenze di linux-tools prima di attivare turbostart

  • Daniele L.

    intel i5-3317U …frequenza max del quad core 1.70 con turbo dovrebbe arrivare a 2,60 ma non funziona Aiuto!
    http://ark.intel.com/products/65707

  • RobertoCalabrese

    Roberto puoi postare una guida su come farlo su archlinux? turbostat mi da comando inesistente…

    Premetto che il mio processore (i7-3610qm 2.3 GHz) supporta turbostat 2.0 (e dovrebbe arrivare a 3.3 GHz).
    Finora ho fatto:
    sudo modprobe msr
    yaourt -S acpidump
    sudo turbostat

    Ho provato anche a vedere se esiste il pacchetto linux-common-tools ma non esiste ne sui repo ufficiali ne su pacman. C’e’ invece un linux-tools-meta, l’ho installato (con tutte le sue dipendenze) ma nada…

    • hermes14

      Su AUR c’è il pacchetto turbostat.

      • RobertoCalabrese

        Grazie per la risposta fast… trovato e installato. Ma come faccio ad andare oltre 2.30? (Intel dice che puo’ arrivare a 3.3 Ghz)?

  • Matto

    Qualcuno sa come far andare turbostat su kernel 3.8?
    I linux-tools li trovo solo per 3.5.x

  • boss

    qualcuno sa come abilitarla su fedora 18?

  • John Biddlecombe

    Problema:

    jgb@jgb-ASUS:~$ sudo turbostat
    turbostat_3.8.2-030802 not found
    You may need to install linux-tools-3.8.2-030802

    Dove trovo linux-tools-3.8.2-030802 ?
    Grazie a qualunque possa aiutarmi

    • Ale

      Sudo apt-get install Linux-tools…ecc ecc

      • Ale

        Scusa per Kernel 3.8 però potrebbe non esserci

        • John Biddlecombe

          Difatti non ci sono

          • vito mancino

            Ha me funziona sul kernel di default di ubuntu 13.04 3.8.0-12-generic dando da terminale sudo apt-get install linux-tools-3.8.0-12

          • John Biddlecombe

            A differenza di altre volte, non ho installato ancora ubuntu 13.04 o ancora 12.10. Ti ringrazio comunque.

  • Mathias

    Salve, so che magari sono un pò in OT ma qualcuno sa come fare per l’analogo del turbo boost ma su AMD?? Io ho un phenom x6 1055t che dovrebbe poter arrivare fino a 3.3 GHz in turbo dai 2.8 di picco…non sono mai riuscito a far funzionare tale tecnologia anche su AMD…

  • karpov

    Ho provato a seguire il procedimento ma ora non mi va più il wifi!!!

    • non dovrebbe avere niente a che fare con il supporto wireless controlla di non aver dato qualche comando errato

      • karpov

        No non mi sembra, come faccio a verificare se ho toccato qualcosa che non dovevo?

  • Federico

    Ho un i7 q740 però non mi funziona il boost. come faccio farlo andare? rimane sempre a 1.7 con il turbo stat dovrebbe andare sui 2.90. come faccio a farlo andare su linux mint 16?

    http://ark.intel.com/products/49024
    Grazie

  • Giuseppe

    premetto che sono ora passato ad archlinux da xubuntu quindi per me è tutto nuovo volevo sapere sulla distro archlinux come faccio ad attivare il turbo boost all’avvio in quanto al percorso /etc/modules non vi è alcun file

  • JackPulde

    Sono pienamente compatibili con linux?

    AMD è cambiata o ha ancora qualche “problema” con linux?

    • Giulio Mantovani

      Lievi miglioramenti con il kernel 3.15, su hardware di 5-6 anni, questo nuovo non so

      • JackPulde

        Grazie per la risposta 😀

    • fabik

      E’ ancora una sorta di cancro, ci sono stati lievi miglioramenti nell’ultimo anno ma ancora siamo in altissimo mare

      • JackPulde

        Grazie per la risposta 😉

    • Tutto ok con i driver Open o quelli proprietari. testato personalmente con Ubuntu 14.04 LTS. 😉

      • JackPulde

        Grazie Valentino :)… E’ che sto valutando (poi vedrò) un notebook a basso costo :D.

  • Ermy_sti

    meglio la versione con celeron, più potente e meno problematica

  • Andrea Zucca

    Nel 2009 ho preso un notebook con AMD….mai l’avessi fatto…mai più AMD.

    • Jacopo

      In 5 anni sono cambiate diverse cose…

  • Ho recensito personalmente questo notebook in quanto l’ho acquistato per una cliente di Soresina (CR) e vi segnalo alcune problematiche riscontrate.
    La scheda video non ha memoria dedicata, se la prende dalla memoria ram che, avendone 2 GB in totale, ne risultano invece 1,4 GB proprio a causa della fregatura di questa scheda video… in pieno stile AMD… na schifezza.
    Lo slot della memoria ram è uno solo, quindi un modulo ram da 4 GB, sostituendo quella da 2 GB presente, permette di risolvere il problema.
    Mai installare un sistema a 64 bit fin quando non si hanno installati 4 GB di memoria ram altrimenti rallenta di brutto.
    Il sistema di raffreddamento non eccelle particolarmente ma nel complesso è un buon notebook.

    • lino

      tutte le gpu integrate non hanno memoria dedicata escluso iris pro di intel

      • Appunto ma prendere più di 512 MB di memoria ram… insomma…

        • Jex

          Si ma non vuol dire nulla cio` che hai detto.

          Come ha gia spiegato lino ogni gpu integrata prende memoria dalla ram, che sia amd o nvidia, stop.

          E tu faresti anche recensioni e avresti clienti?

          Cambia lavoro, fidati.

          • Cambia lavoro tu, sto solo lamentandomi per la scelta di Lenovo.
            Quello che non sa quello che dici sei solo tu e non offendere.

          • ctsvevo

            Certo che in quanto a tollerare le opinioni altrui (anche se per te palesemente errate) non sei messo bene, eh?
            Mi chiedo che cosa faccia tu per l’open source e se invece ti sei chiesto che cosa faccia per la sua diffusione il sig. Mannara…

  • cf

    sul fisso amd. sul portatile intel…….

  • Peter

    Mi piacciono molto alcuni prodotti Lenovo, pure i smartphone, però ce ne sono svariati veramente incomprensibili.
    Visto che AMD e ATI non sono molto amichevoli con linux, questi modelli lì propongono FreeOS?
    A questo punto tanto vale prendere un Asus tipo questo,
    http://www.amazon.it/Asus-X551CA-SX029D-Notebook-Display-Processore/dp/B00G5BHJ6G/ref=pd_cp_pc_0,
    e con 50€ in più hai 2gb in più, 260gb in più, e CPU e video intel!!!
    Se tanto devi fare cose basilari e non vai nei campi specifici, conviene allora buttarsi nella compatibilità/supporto!

    • alex

      Io i 50€ in più per una cosa decente li spendo volentieri, ma attenzione che parli di un 25% di costo in più in questo caso e non è poco…

      • Peter

        E lo sò, ma oltre a quelle “robbette” in più, ti risparmi anche il 50% di tempo e imprecature per installare e configurare il sistema, e non è poco!!! 😀

        • alex

          Infatti mi sa che andiamo d’accordo, io per essere libero di usare anche Linux AMD non la guardo nemmeno più 😀
          e anche se ora il supporto è in miglioramento preferisco andare comunque su intel e nvidia come prima scelta, anche spendendo qualcosina in più, visto che bene o male Linux lo hanno sempre supportato meglio.

  • CuccuDrillu10

    Su trovaprezzi.it questo modello si trova anche a meno di 200 euro. Per 196 euro inizia a diventare abbastanza vantaggioso.

    http://www.trovaprezzi.it/prezzo_notebook_lenovo_essential_b575e.aspx

  • cristian

    Ragazzi ricordiamoci che stiamo parlando di un pc economico (che QUI si traduce in ottimo supporto per linux) Partiamo col presupposto che il processore è saldato sulla scheda madre e si parla di un dual core da 1.4 ghz (quindi molto limitato). Una macchina con queste caratteristiche è pensato per un uso limitato come sono appunto le sue risorse,quindi per navigare,vedere qualche film o video senza troppe pretese,leggere ed inviare è-mail,accedere ai social e cosette di questo tipo. Quindi è inutile lamentarsi se si acquista il pc e ci si accorge che con svariate applicazioni aperte il pc va lento o se i giochi anche quelli piu elementari vanno a scatti. AMD è sicuramente inferiore ad Intel ma sicuramente non è da buttare. Se vogliamo prestazioni di un buon livello o magari solo accettabile bisogna puntare su preocessori A-series e li le cose cambiano e di molto. Con questa serie di processori alcuni notebook vengono forniti con doppia scheda video.

    • Peter

      Siamo tutti consapevoli che le prestazioni per quella fascia di prezzo non sono eccelse e non si vuole mica criticare Lenovo per questa scelta o la qualità di costruzione del prodotto…
      Stiamo solo dicendo che con quella cifra ed appunto immaginando che al 99% si dovrà installare una distribuzione linux, fosse meglio magari puntare su componenti che hanno attualmente più compatibilità e supporto su quest’ultimo OS!

      • cristian

        Non parlavo delle critiche verso il produttore del notebook,mi riferivo al costruttore HW. La compatibilità di Linux con Intel non ha eguali e lo sappiamo ma ultimamente AMD è migliorato moltissimo sia per supporto che per compatibilità. Se poi diciamo che AMD è da evitare perchè circa 6 anni fa era una ciofeca,qui dobbiamo fermarci un pò e chiedere il parere di chi ha usato LE ULTIME tecnologie AMD sul pinguino.

  • Alessandro Giannini

    Va bene offrire qualcosa di economico, anzi, di molto economico, va benissimo anche eliminare sistemi operativi proprietari, ma, nel 2014, non è più concepibile mettere sul mercato un computer con meno di 4 Gb di Ram, anche se ci sono le distribuzioni Linux ottimizzate per bassi quantitativi di Ram… a maggior ragione se è ram condivisa con la sezione video!

  • Preso circa 6 mesi fa per mio papà, ho installato Linux Mint e devo dire che per l’uso che ne fa lui (office base, mail, navigazione, film e musica) va più che bene.. Con LM 17 inoltre non ho più riscontrato la debolezza del segnale WiFi che affliggeva la versione precedente
    Per quanto concerne la scheda video, se utilizzo i driver proprietari AMD ho qualche problema di scaling delle finestre.. Utilizzando i driver open invece tutto ok

  • Davide

    Salve a tutti, volevo sapere se il secure boot è disattivabile e se ha il legacy bios. Grazie

    • secure boot non è attivo di default
      c’è legacy bios di default che poi attivare / disattivare
      quando vuoi premendo f2 (se non ricordo male) all’avvio

  • nico

    finalmemente un pc senza sistema sistema operativo oguno scelga il suo

  • nico

    linux ottimo ma nessun sistema desktop kde il peggiore un casino e basta gnome peggio unity pessimo lxde-xfce-Eng- ecc nessuno valido ore di lavoro perse a creare nulla

  • nico

    Secondo me la libertà è sempre il massimo che uno può avere ma fossilizzarsi su vecchi modi di pensare è inutile prendiamo esempio da Elementary OS trovo che sia costruttivo in visuale futura

No more articles