Continua lo sviluppo del nuovo player audio multimediale Budgie interessante progetto che potrebbe presto prendere il posto dell’ormai obsoleto Xnoise.

budgie - album
Negli ultimi mesi sono approdati in Linux due interessanti progetti dallo stesso nome ossia Budgie. Budgie Desktop è un nuovo ambiente desktop incluso di default in Evolve OS ed inoltre troviamo anche il player multimediale Budgie, scritto in C e basato su GStreamer 1.0 con interfaccia grafica GTK+3.
Budgie è un player multimediale open source nato per fornire una valida alternativa a Totem e Rhythmbox consentendoci quindi di poter gestire e riprodurre al meglio file audio e video all’interno della nostra distribuzione il tutto con un’interfaccia grafica GTK+3 ben integrata con le ultime versioni di Gnome.

Lo sviluppo del player multimediale Budgie sta portando non solo un’ottima stabilità ma anche nuove features tra queste la nuova ” media browsing mode” modalità che ci consente di cercare velocemente i nostro album e video preferiti attraverso la cover o un’anteprima. La versione in fase di sviluppo di Budgie introduce la nuova barra d’avanzamento durante i video un modalità full screen e l’introduzione di un nuovo database (ancora in fase sperimentale) che consentirà ricerche più veloci all’interno dei nostri file audio e video.

budgie - play audio

Da notare inoltre che per la futura versione 3/4 di Budgie i developer hanno già confermato il supporto nativo per Wayland consentendo cosi di poter utilizzare al meglio il player nel futuro server grafico open source, confermato anche il supporto per sincronizzare i file in device mobili e la possibilità di convertire ad esempio cd audio in mpe3, editor di tag e molto altro ancora.

budgie - play video

Budgie è un player che potrebbe presto predere il posto dell’attuale Xnoise, player multimediale con interfaccia grafica GTK+ che rischia di diventare obsoleto.

– Installare Budgie Player

Budgie è disponibile nei repository ufficiali di Fedora, possiamo installare il player multimediale open source anche in Arch Linux e derivate attraverso AUR e in openSUSE grazie al repository mantenuti da Ikey Doherty (ikeydoherty).

Home Budgie Player

  • -.-

    Ancora? Ma santo cielo, tutti a fare player multimediali stanno? ma basta!

    • Salvatore Gnecchi

      e ce ne fosse uno completo! (e non parlo solo di linux eh! a TUTTI manca qualcosa -____- )

      • per me vlc e smplayer sono completi, specialmente quest’ultimo

        • Salvatore Gnecchi

          vlc potrebbe essere il core di un player curato sotto l’aspetto grafico, cosí da apparire come una postazione multimediale come questi altri. VLC ha tutti i comandi necessari ma non sono a portata di mano

          • -.-

            Stiamo parlando di cose diverse. io da un player mi aspetto che legga pure i sassi, non che sia bello da vedere. tanto quando vedo un film metto comunque il full screen!

          • Salvatore Gnecchi

            per i film sono d’accordo.
            Per una collezione musicale invece rimango fermo sull’importanza di un’interfaccia grafica e comandi a vista

      • Ashanova

        Hai provato Nightingale? Dopo aver provato tutti i player esistenti, con lui ho trovato la pace 😉

        • Salvatore Gnecchi

          proveró 🙂

      • Simel

        amarok no?

        • Salvatore Gnecchi

          non uso KDE e vorrei evitare troppe dipendeze

      • ange98

        A VLC che gli manca scusa? Mi legge addirittura tutto senza dover installare codecs vari!

        • Salvatore Gnecchi

          se hai una libreria musicale, vedere solo l’elenco nella playlist non é il massimo. Ripeto, sto parlando di lettori intesi anche come gestione di librerie musicali. Come player video VLC non lo batte nessuno. Nemmeno se devi ascoltare un solo brano. Se invece vuoi una postazione musicale per ascoltare la tua libreria, fare diverse playlist, organizzare i brani etc… allora non va bene. Ma non é giusto chiedere a VLC di fare tutto questo.

          • ange98

            Per una libreria utilizzerei Amarok.

  • ormai ci sono più player multimediali che editor di testo in linux 😀

  • Simone Picciau

    L’ho installato e non mi sembra chissà cosa, copiato pari pari da gnome-music. Fantasia zero

    • Ashanova

      Avrebbero magari potuto inserire i rating…

      • Simone Picciau

        Tra l’altro si blocca pure dopo neanche un minuto di utilizzo, ma è in fase di sviluppo

  • Attacca le volpi

    Che allegra playlist

  • Ilgard

    Provato ad installarlo su Ubuntu ma da, nel configure,
    “configure: error: Package requirements (gtk+-3.0 >= 3.12.0) were not met:

    Requested ‘gtk+-3.0 >= 3.12.0’ but version of GTK+ is 3.10.8”

  • Mou

    Perché invece di fare software serio si mettono a fare tanti player quante sono le distro? che me ne faccio di tutti questi player? Buoni per la carità, ma ho il sacco pieno già.

    • Gustavo

      perchè sanno fare solo quello

  • Giulio Mantovani

    Vediamo come si comporta, per un nuovo utente sarebbe la cosa migliore presentare un programma semplice e multifunzione per vedere video ed ascoltare musica, io lo facevo con banshee quando usavo gnome 2, ora però ho capito che il player audio deve essere qualcosa di completo, con pulsanti a vista e ricerca facile per playlist, cartelle ecc. mentre il player video deve essere minimalista per non rubare troppo spazio al video vero e proprio, a me la barra dei pulsanti di budgie sembra perfetta per un player audio minimale, ma per un player video è solo spazio occupato inutilmente, se riescono, quando si avvia un video a ridimensionare la barra e renderla più sottile oppure rendere direttamente la barra dei comandi a scomparsa tipo mpv sarebbe perfetto dal punto di vista grafico e di integrazione con gnome shell, ovviamente bisogna guardare sotto il cofano, sono veramente pochi i player video integrati che funzionano al 100%, dragon player su KDE è un pugno in un occhio (fortuna che il 3.0 dovrebbe essere come dico io), totem funziona ma al momento di mettere sottotitoli personalizzati (chi guarda animazione giapponese sa cosa intendo) con font e colori diventa una lingua marziana, gli unici che funzionano veramente sono VLC, MPlayer (e skin varie) e mpv.

    • ange98

      “(chi guarda animazione giapponese sa cosa intendo)”
      Io non guardo animazione giapponese, ma molte serie tv delle quali appena esce la puntata in america me la scarico e le guardo con sottotitoli che trovo su vari siti (tipo italiansubs per Person of Interest).

      • ge+

        penso che Giulio si riferisse ai sottotitoli colorati: gli anime fansub usano spesso lettere contornate di un colore diverso per ogni personaggio del cast principale,.

  • ange98

    Insomma abbiamo capito che al dev di EvolveOS piace il nome “Budgie” visto che ogni sua creazione si chiama così 😛

  • ge+

    guayadeque tutta la vita!

    P.S. : ai devs del 90% dei pèlayer audio: ma si può sapere che vi ha fatto di male il tasto stop?

    • ge+

      *players

  • Stasi

    A me su Arch è andato subito in crash.(budgie-media-player:4600): Gdk-WARNING **: gdk_window_set_icon_list: icons too large
    Errore di segmentazione

    • EnricoD

      Puoi spulciare questo link ? Forse trovi una soluzione 🙂
      https : // github . com/ikeydoherty/budgie/issues/21

      • Stasi

        No, contuna a non funzionare. Vabbè niente di che, volevo solo provarlo per curiosità. Aspettero la versione più stabile. Grazie per il link.

No more articles