web analytics

Samsung Z: ecco il primo smartphone con Tizen

Samsung ha finalmente presentato il nuovo Z, smartphone di fascia media con Tizen il nuovo sistema operativo mobile basato su Kernel Linux.

Samsung Z
Dopo anni di duro lavoro è finalmente disponibile il primo smartphone basato su Tizen, sistema operativo mobile open source nato dalla collaborazione tra Samsung ed Intel e la Linux Foundation. Tizen si basa sul codice sorgente di MeeGo ed include moltissime ottimizzazioni e nuove tecnologie compreso il nuovo server grafico Wayland che troveremo presto di default nelle principali distribuzioni Linux. In Samsung Z troviamo preinstallato il nuovo Tizen 2.2.1, versione del sistema operativo mobile che include numerose migliorie che vanno a velocizzare l’avvio e rendere più reattive le varie applicazioni, ottimizzata anche la gestione del multitasking e introdotte nuove personalizzazioni dedicate all’interfaccia grafica con svariati temi dedicati.

Le principali caratteristiche del nuovo Samsung Z:

display: 4.8 pollici Super AMOLED con risoluzione HD da 1280 x 720 pixel
processore: quad core da 2.3GHz
ram: 2GB
storage: 16 Gb espandibili tramite microSD
fotocamere: anteriore da 2.1MP, posteriore da 8MP con flash led ed autofocus
connettività: LTE, WiFi802.11 a/b/g/n, Bluetooth e GPS
sensori: accelerometro, sensore prossimità, sensore luce ambientale e lettore impronte digitali
dimensioni: 138.2 x 69.8 x 8.5mm
peso: 136g
batteria: 2600mAh
sistema operativo: Tizen 2.2.1

Samsung Z

Samsung Z sarà disponibile dal terzo trimestre per il mercato russo, successivamente approderà in altri mercati, attualmente non si conoscono altri dettagli e prezzo. Maggiori informazioni arriveranno molto probabilmente dal Tizen Developer Conference evento nel quale verranno presentate altre novità dedicate al nuovo sistema operativo mobile open source.

Altre storie
ubuntu
[GUIDA] GNOME: come disabilitare il touchpad quando si sta digitando