Samsung Z: ecco il primo smartphone con Tizen

31
206
Samsung ha finalmente presentato il nuovo Z, smartphone di fascia media con Tizen il nuovo sistema operativo mobile basato su Kernel Linux.

Samsung Z
Dopo anni di duro lavoro è finalmente disponibile il primo smartphone basato su Tizen, sistema operativo mobile open source nato dalla collaborazione tra Samsung ed Intel e la Linux Foundation. Tizen si basa sul codice sorgente di MeeGo ed include moltissime ottimizzazioni e nuove tecnologie compreso il nuovo server grafico Wayland che troveremo presto di default nelle principali distribuzioni Linux. In Samsung Z troviamo preinstallato il nuovo Tizen 2.2.1, versione del sistema operativo mobile che include numerose migliorie che vanno a velocizzare l’avvio e rendere più reattive le varie applicazioni, ottimizzata anche la gestione del multitasking e introdotte nuove personalizzazioni dedicate all’interfaccia grafica con svariati temi dedicati.

Le principali caratteristiche del nuovo Samsung Z:

display: 4.8 pollici Super AMOLED con risoluzione HD da 1280 x 720 pixel
processore: quad core da 2.3GHz
ram: 2GB
storage: 16 Gb espandibili tramite microSD
fotocamere: anteriore da 2.1MP, posteriore da 8MP con flash led ed autofocus
connettività: LTE, WiFi802.11 a/b/g/n, Bluetooth e GPS
sensori: accelerometro, sensore prossimità, sensore luce ambientale e lettore impronte digitali
dimensioni: 138.2 x 69.8 x 8.5mm
peso: 136g
batteria: 2600mAh
sistema operativo: Tizen 2.2.1

Samsung Z

Samsung Z sarà disponibile dal terzo trimestre per il mercato russo, successivamente approderà in altri mercati, attualmente non si conoscono altri dettagli e prezzo. Maggiori informazioni arriveranno molto probabilmente dal Tizen Developer Conference evento nel quale verranno presentate altre novità dedicate al nuovo sistema operativo mobile open source.