I developer del browser Otter hanno rilasciato la prima Beta per Linux e Microsoft Windows, le novità e come scaricarla.

Otter Browser in Ubuntu Linux
Otter Browser è un nuovo progetto che punta ad offrire un browser Qt open source, leggero e funzionale con caratteristiche simili ad Opera 12.x. L’idea del progetto è quella di sviluppare un web browser basato su tecnologie open source come interfaccia grafica Qt5 e motore di rendering WebKit il tutto con un’esperienza utente e funzionalità molto simili a quelle incluse nel progetto proprietario di Opera Software. Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile per Linux e Microsoft Windows  la prima Beta di Otter Browser, versione che porta con se una maggiore stabilità e nuove ed importanti features.

Otter Browser Beta 1 include numerose ottimizzazioni per rendere più stabile ed affidabile il nuovo web browser open source, stando ai developer l’attuale versione ha raggiunto un livello paragonabile alla versione di Opera più recente, basata sui sorgenti di Chromium.

Tra le novità introdotte in Otter Browser Beta 1 troviamo il supporto per includere il titolo, descrizione ecc per ogni singolo segnalibro, introdotto il supporto per le Keyword nei segnalibri preferiti, e la nuova opzione per configurare SSL cifrate, la nuova versione è disponibile in ben 18 lingue (compreso la traduzione in lingua italiana). Per gli sviluppatori è possibile compilare Otter Browser utilizzando lo stack di Qt disponibile in Ubuntu, da notare inoltre il rilascio dei pacchetti deb per Debian, Ubuntu e derivate direttamente dai developer del progetto. Per maggiori informazioni su Otter Browser Beta 1 consiglio di consultare il changelog disponibile in questa pagina.

Otter Browser - Preferenze ed Info

Otter Browser Beta 1 è disponibile per Ubuntu, Debian e derivate scaricando il pacchetto deb da questa pagina, per le alter distribuzioni potremo compilarlo da sorgenti seguendo le indicazioni riportate in questa pagina. Per gli user Arch Linux e derivate e openSUSE è possibile installare Otter Browser attraverso AUR e repo dedicati come indicato in questa pagina.

Home Otter Browser

  • giuseppe

    il mondo apple con linux comunque centra poco…molto poco

    • Ale

      Cydia è un porting di aptitude su iOS quindi qualcosa c’entra, nella fattispecie è un progetto che vorrebbe creare una distro gnu bsd per iPhone… La politica di Apple è agli antipodi del (nostro) mondo Linux ma questi personaggi sono dei fenomeni

  • LordMax _

    A me sembra stupido comperare un oggetto come l’iPhone e poi fare il jailbreak: Tanto vale un android che si può rootare senza problemi legali di alcun genere.

    • Ale

      Oltre che non essere illegale non è nemmeno stupido

      • LordMax _

        Veramente per la licenza apple è vietato

        • Ale

          Ciao lord non so se in Italia il problema se così lo vogliamo chiamare è stato affrontato fino all’ultimo ma una sentenza negli usa dice che su iPhone è legale mentre stranamente su iPad no, quello che è certo è che la garanzia te la scordi purtroppo non so come funziona con android ma penso che a questo punto equivalga al root correggimi se sbaglio

          • LordMax _

            Per quanto so io in Italia il jailbreak è illegale, a meno che non sia cambiato recentemete. In ogni caso ti scordi la garanzia.
            Il root di un android invece non solo non è illegale perché non hai cambiato il sistema hai solo aperto delle funzioni ma non possono neppure annullare la garanzia (ci provano di sicuro ma con un po di cocciutaggine la spunti ^__^).
            Chiaramente sono due cose diverse.
            Diciamo che il jailbreaking è come cambiare la rom del device da un punto di vista legale.

      • è illegale… confermo al 100%. E si perde la garanzia se scoperti.

  • peppe

    tutte cazzate, io ho inviato alla apple il mio iphone ( perchè non funzionava più il microfono per registrare i video) con jailbreak con cydia e installous bene in vista e non mi hanno detto niente e me l’hanno cambiato senza nessun problema 😉

  • ormai per me ha poco senso opera, è rimasto troppo indietro e ormai tutti i browser sono migliori, aggiungiamoci che opera non è nemmeno opensource, da parte mia non c’è alcun motivo di usare opera, anni fa era diverso anche se io non lo usavo uguale.

    • Otter è opensource ed è totalmente diverso da Opera.
      L’obiettivo degli sviluppatori è solo quello di copiare la UI del vecchio Opera.
      Ma il motore di rendering è sempre il WebKit usato anche da Safari, IE, il nuovo Opera, Chrome (in realtà blink), Rekonk, Midori, Qupzilla…

      • Franco

        Va beh ammettilo! li hai buttati nell’ammucchiata
        con tanto di frittata

        • No. Tutti questi browser usano WebKit. Alcuni usano versioni pesantemente modificate (e peggiorate) come IE, altri versioni vanilla come qupzilla, midori, konqueror e rekonq, altri fork di WebKit, come opera e chrome che usano blink.
          In pratica firefox è l’unico a portare avanti un motore differente ovvero gecko. E questo è importante per evitare la contaminazione degli standard come ai tempi di IE vs Netscape

          • Franco

            Infatti mi sorprendeva che non avessi firefox nella tua nuova ricetta…
            Ma dai? IE da webkit? se è vero mi faccio prete

          • Oddio che cantonata che ho preso! Tempo fa si discuteva del fatto che le nuove versioni di ie avrebbero switchato da trident a WebKit… E invece stando a wikipedia quelle erano solo false speranze XD
            Mi chiedo perché continuino a portarsi dietro trident D:

            A quanto pare però anche lo steam client usa WebKit e anche baidu browser e quasi tutti i browser android si basano su di esso

          • si praticamente a parte IE e Firefox tutti usano webkit, per fortuna che non hanno tutti lo stesso motore sennò addio concorrenza

    • floriano

      io uso opera (vecchia versione), gli altri browser si copiano i difetti tra loro, opera va (andava?) per la sua strada.

      per ora i problemi più gravi li ho trovati nella lentezza dell’interprete javascript (che alla bisogna spengo comodamente cob un pulsante)

    • Ci manca tanto l’interfaccia personalizzabile. A me basta poter mettere la barra delle schede in basso senza dover usare un’estensione…

  • Clippy

    Non so più a cosa pensare… ma non c’è più nessuno che crea browser nuovi e originali fino all’ultimo bit come si faceva una volta??? con motore di rendering NUOVO e non nuovo solo per quel 2% che riveste l’interfaccia UI?
    boh

    • Non che ci fossero tutti questi motori di rendering degni di nota. Oltre a Trident, Gecko e Presto chi c’era? KHTML? Arachne?

      • Clippy

        Esatto… una volta nasceva un browser e un engine! adesso nascono 1000 UI e basta… una desolazione… se andiamo avanti così fra 5 anni cambieranno solo i colori

        • Anche prima c’era Maxthon che usava Trident.
          Ma poi sono arrivati Gecko e Webkit che sono open source e penso che sia normale che si siano moltiplicati i progetti che li usino. Fare un motore di rendering è molto più complicato che in passato, quindi perché non riusarli e concentrarsi sulla UI?

  • mscanfe

    utilità? da 0 a 10 …

    • Emanuele

      per chiunque utilizzasse (e intendo UTILIZZASSE) il “vecchio” Opera l’utilità di questo progetto da 0 a 10 è più o meno 10000000000000

      Certo che se poi uno del vecchio Opera non conosce nulla se non il nome allora è difficile che possa comprendere di cosa stiamo parlando… un unico programmino in cui tutto ciò che può servirti sul Web è integrato (e si intende perfettamente integrato, non una accozzaglia di programmi separati come SeaMonkey, o le schifezze che si possono realizzare con 1000 estensioni su FF) e tutto è perfettamente customizzabile, dalla GUI (skin, posizionamento di tutte le toolbar, pannelli, menu, tasti, comandi personalizzati, ecc) alle varie caratteristiche integrate (che finchè non ti servono nemmeno puoi accorgerti della loro presenza) …. il tutto in programmino leggerissimo (una decina di MB per browser + client Mail, IRC, torrent, note, feed reader, ecc)

      Purtroppo il mondo è finito in mano agli utonti che rispetto a quelli come il sottoscritto muovono cifre di soldoni di svariati ordini di grandezza superiori… ecco perchè Opera decide quindi bellamente di mandare affancul0 i power user ed il suo gioiellino fatto in casa, e va a “creare” il millesimo derivato da Chromium con 0 caratteristiche integrate (manco un bookmark manager hanno messo perchè il tipo di utenti a cui mirano “non è interessato” a queste cose o “si confonderebbe” dicono)…. e io non posso fare a meno di chiedermi se questo tipo di utenti vada inseguito e coccolato oppure più semplicemente soppresso per il bene dell’umanità (cioè il bookmark importer aggiunto nell’ultima build è “silent” per non metterli in difficoltà con una scelta… ma scherziamo????!!!! O_o)

      Per risponderti quindi, si, Otter se riuscirà nell’intento è un progetto MALEDETTAMENTE utile

No more articles