OnePlus One il nuovo smartphone Android di fascia alta con preinstallato il nuovo CyanogenMod 11S basato su Android KitKat.

OnePlus One
OnePlus One è un nuovo smartphone Android considerato da molti user come uno dei più avanzi e completi attualmente disponibili sul mercato. Il nuovo OnePlus One è uno smartphone con display da 5.5 pollici IPS dotato di scocca in magnesio con cover disponibili in varie colorazioni dotate di textures personalizzate in ligno, kevlar, bamboo, denim ecc.
Da notare inoltre il sistema operativo, CyanogenMod 11S dispone di alcune personalizzazioni e ottimizzazioni specifiche per questo dispositivo, come ad esempio la nuova app fotocamera che include 15 nuovi filtri e varie modalità di scatto ecc. Cyanogen Inc. ha confermato che il sistema operativo sarà supportato per due anni con costanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che renderanno CyanogenMod stabile e affidabile.

Ecco le principali caratteristiche di OnePlus One:

display: 5.5 pollici IPS LCD con risoluzione FullHD da 1080 x 1920 pixel e 401 ppi di densità con Gorilla Glass 3
processore: Qualcomm MSM8974-AC Snapdragon 801 Quad Core da 2.5 GHz
scheda grafica: Adreno 330
RAM: 3 GB DDR3
storage: 64 GB non espandibili
fotocamera anteriore: 5 Mp
fotocamera posteriore: 13 Mp con autofocus, flash con Dual LED, Stabilizzazione Digitale, HDR e Face Detection
connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, LTE 4G, Bluetooth 4.0 e GPS
sensori: Accelerometro, Prossimità, Giroscopio, Bussola digitale
batteria: 3100 Mah
dimensioni: 152.9 x 75.9 x 8.9 mm
peso: 162 grammi
sistema operativo: Android 4.4 CyanogenMod 11S

Ecco il video ufficiale del nuovo OnePlus One:

OnePlus One lo possiamo acquistare dall’Italia presso TopResellerStore, il dispositivo sarà spedito dall’Italia con regolare fattura con regolare Garanzia. Inserendo il codice LFFLTOP avremo uno sconto del 4% sul qualsiasi device acquistato su TopResellerStore.

  • Ermy_sti

    Come solo 2 anni? Sei sicuro dell info? Il mio galaxy s come tanti altri è più di 4 anni che è supportato e non è un ” cyanogen phone”

    • EnricoD

      credo che non dipenda da cyanogenmod, che sviluppa l’os, ma da chi ha in mano lo sviluppo dei drivers per la gpu e il resto (sensori, nfc, wifi etc etc…), è sempre li il punto … purtroppo è un problema un po di tutti, le aziende come google e le altre non fanno questo, anche i nexus hanno supporto di 2-3 anni, poi quando l’azienda che ha sviluppato gpu,cpu e il resto decide che non gli conviene più sviluppare questi binaries etc etc .. finisce il supporto, come è successo per il nexus
      con cyanogenmod è diverso, anche se finirà il supporto driver loro rilasceranno comunque delle build, questo è poco ma sicuro

      • Ermy_sti

        Ma quello dovrebbe dipendere dal produttore se rilascia i sorgenti o meno..dal momento che Qualcomm li rilascia sempre non ci dovrebbero essere problemi…tra l altro il problema è solitamente la scheda video….però mi sorge un dubbio…Qualcomm ogni versione di android rilascia sempre un nuovo sorgente per lo stesso chip oppure basta la prima volta rilasciarlo e poi si arrangia cyanogen ad adattarlo ad ogni versione android?

        • EnricoD

          No no, qualcomm ad es per l’ultimo update 4 . 4 . 3 ha rilasciato dei driver aggiornati e rilascia anche quelli compilati 🙂
          Sono i produttori che devono aggiornarli, si 🙂
          pero’ quando non lo fanno arriva comunque cyanogenmod che li adatta e fa una qualche specie di porting… questo è poco ma sicuro, quindi perché preoccuparsi??? e poi non è un problema, questo one riceverà build stabili, uno puo pure tenersi l’ultima build supportata ufficialmente e amen, se funziona tutto… 🙂

          • Ermy_sti

            Non so se sia proprio così…per esempio nel mio caso del galaxy s non credo che la powerVr rilasci ancora sorgenti per le nuove versioni android…penso piuttosto che coi sorgenti rilasciato 4 anni fa gli sviluppatori cyanogen riescano a fare tutto…quindi secondo me dipende tutto dal fatto che ci siano sviluppatori o meno che si sbattono ad adattare i driver video

          • EnricoD

            ma a quel punto è un porting, boh, non lo so, indago meglio e magari chiedo su xda a qualche sviluppatore cyano 🙂

          • Giulio Mantovani

            infatti per questo non mi torna, una volta che i driver sono compilati per il kernel linux, che sia compilato per la versione 1.0 o per la versione 3.15 si ha una compatibilità praticamente totale, per questo il kernel 3.15 gira senza problemi su PC con più di 10 anni, perchè i driver, anche se vecchi di anni ed anni sono ancora compatibili con il kernel attuale, questo vale per il desktop, infatti qualche mese fa era uscita la notizia che il kernel 3.13 o il 3.14 toglieva la compatibilità dalle GPU SGI, questo vuol dire che fino al 3.13 si poteva mettere il kernel precedente, ma non vuol dire che i driver delle GPU fosse fresco fresco di quest’anno, probabilmente era un decennio che i driver non venivano aggiornati 🙂

          • Ermy_sti

            preso da wiki: Android è costituito da un Kernel basato sul kernel Linux 2.6 e 3.x (da Android 4.0 in poi), con middleware, Librerie e API scritte in C (oC++) e software in esecuzione su un framework di applicazioni che include librerie Java compatibili con librerie basate su Apache Harmony. Android utilizza la Dalvik virtual machine con un compilatore just-in-time per l’esecuzione di Dalvik dex-code (Dalvik Executable), che di solito viene tradotto da codice bytecode Java

            quindi avendo un kernel modificato tutto si complica…

  • Giulio Mantovani

    Bah queste storie degli aggiornamenti, in questo preferisco la filosofia apple, mi dispiace dirlo ma rode il fegato vedere smartphone ancora ottimi lasciati morire senza aggiornamenti, ora che siamo nell’era del software>>>>hardware è inutile fare questi giochetti, un cellulare del 2012 fa le stesse cose di uno di quest’anno anche se ha metà della ram o dei core perchè tutto è gestito dal software, sono ben poche le innovazioni hardware che rendono indispensabile un nuovo smartphone. Sentirsi dire già prima dell’uscita che lo supportano 2 anni è un’affronto, con quell’hardware ubuntu lo supporta 5 anni MINIMO

    • EnricoD

      Io ho il nexus 5 e sta storia degli aggiornamenti mi ha abbottato …
      cioè, la gente è impazzita, tutto il giorno a rompere le balle, e tutti questi leak e cose varie, per 90mb di cosa????
      secondo me, quando finisce il supporto, amen, bisogna farsene una ragione, l’importante è che l’ultima build disponibile sia stabile, che il telefono sia funzionale…
      torno al Nokia x101 xD

      • Giulio Mantovani

        oramai i cellulari sono pc, non capisco perchè devono essere trattati diversamente, un pc funziona con aggiornamenti ecc. anche 10 anni senza problemi, non vedo perchè un cellulare debba avere una “morte software programmata”

        • EnricoD

          ho capito, ma come ho scritto sotto, molto spesso non dipende da chi sviluppa l’os, il core, ma da chi sviluppa driver per la gpu, cpu, sensori, wifi, nfc e tutte queste cose qua…
          es i nexus, google sviluppa os, qualcomm le cose per gpu e resto, se un bel giorno qualcomm dice… “google, a noi del tuo nexus 5 non ce ne frega più una mazza” … finisce il supporto da parte di google. A me sinceramente non sembra una tragedia, tanto oramai i programmi supportano sempre piu versioni vecchie di android, almeno fino alla 4 . 0… quindi, finché c’é un dialer, una app per sms, musica etc etc a me va pure bene fermarmi, nessun problema, l’importante è che la build sia stabile
          ps, tra l’altro parli ad uno che su un portatile è rimasto a win7 e non aggiorna da anni xD … funziona tutto, o almeno quello per cui ho bisogno di usarlo, che me frega, mica te lo comanda il dottore di aggiornare l’os ogni tot

          • Giulio Mantovani

            e qui che non capisco, non sono un ingegnere hardware ma i driver non sono integrabili nelle nuove relase? cioè qualcomm sviluppa driver X, ad un certo punto smette di svilupparlo, io posso comunque integrarlo nelle future versioni lasciando il core invariato ed aggiornando i diversi componenti del sistema sensibili no?

          • EnricoD

            si che si puo fare, ed è quello che fa cyanogenmod, ma bisogna comunque lavorarci su per integrarli… poi dipende dai cambiamenti che vengono fatti sul sistema, finché si tratta di minor build che portano bugfixes per la sicurezza e altro, allora nemmeno c’é bisogno di nuovi driver, pero’ per KK fecero importanti cambiamenti per quanto riguarda l’hwcomposer, il surfaceflinger, il runtime, ad es, per il nexus i9250, che molto fece discutere, c’era bisogno di nuovi drivers e addirittura di un nuovo kernel compatibile affinché funzionasse senza problemi (c’erano problemi seri, come reboot improvvisi, glitches grafici, segnale assente etc etc con le prime build su xda e i driver per jb)… si discusse molto su questa cosa, alla fine i driver più recenti compatibili con jb vennero adattati comunque, dopo non pochi sbattimenti, poi arrivo’ il team cyano e fece delle build senza glitches grafici e senza problemi di connettività e resto, e ora ci sono build stabili per nexus su xda

            http : // forum . xda – developers . com / showpost . php?p=47160722&postcount=309

            sono le big one che creano problemi, è la che molti dispositivi vengono decapitati, quando ci sono cambiamenti importanti, già prevedo una moria per lollipop o keylimepie, quello che sarà.. evidentemente non gli conviene economicamente .. boh 🙂

          • TopoRuggente

            Io ho un LG Optimus G, release ufficiale Android 2.2 monto la Cyanogen 11 senza il minimo rallentamento (anzi direi che ha guadagnato in velocità e autonomia).

            Nella maggior parte dei casi gli aggiornamenti terminano quando termina il ciclo di “vendita attiva” del prodotto.

          • luca

            io sono rimasto con snow leopard su mio macbook pro 13 lo usa mia sorella da 3 anni senza nessun problema dopo di me

          • Giulio Mantovani

            Si ma qui non vale, Snow Leopard è l’ultimo OS Apple come si deve, Lion, ML e Maverick sono si belli ma, detta come va detta hanno ancor più trascurato il lato sicurezza per le moncherie social.

          • Giulio Mantovani

            io invece aggiorno per le novità e i miglioramenti prestazionali, ovviamente candidati all’hardware utilizzato, sul pc nuovo uso arch perchè posso spremere ancora più prestazioni, mentre sul vecchio portatile di quasi 10 anni uso debian stabile, quel che ha dato ha dato, quello che non sopporto è, ad esempio:
            Smartphone con 1 core e 512 mb di ram con android 4.3 che va male, android 4.4 viene creato per risolvere questi problemi, non viene aggiornato, rilasciano il modello successivo IDENTICO al precedente (cambiano scocca e basta) con il 4.4, odio questo, considerare i cellulari come 10 anni fa, non è più così.

          • EnricoD

            sul portatile si, uso debian + win7, ora e sul netbook arch, ieri co sono ripassato molto piacevolmente 🙂 mi mancava

        • SGAB

          I cellulari sono… “cacche” in confronto ai PC, non capisco perchè devono essere tattati come tali.

    • Max Franco

      bè basterà installare la versione successiva della rom, non mi pare tutto sto gran problema….

  • EnricoD

    Steve Kondik ha rotto le p**** per due mesi su sto coso, ci è andato pesante con la pubblicità, ora appena ne vedo uno mi viene il voltastomaco … sta cosa degli inviti poi e tutte quelle cavolate, il fatto che uno deve iscriversi nei loro forum ed essere “attivi”, e rompi il tuo vecchio telefono e blablabla… mamma mia, un periodo accedevi a google+ e mamma mia… pare chissà che te stanno a vende… è un telefono con una custom rom decadente (c’é di meglio, ora) xd.. ma f***

    • SGAB

      La calma è sempre la cosa più importante!

No more articles