E’ disponibile il nuovo Kernel Linux 3.14.6, ecco tutte le principali novità e come installarlo correttamente in Ubuntu e derivate.

Kernel Linux 3.14.6 in Ubuntu
Mancano ormai pochi giorni al rilascio del nuovo Kernel Linux 3.15 importante aggiornamento che include molte novità come abbiamo visto in questo nostro recente articolo. Gli sviluppatori del Kernel Linux sono inoltre impegnati anche nel mantenimento degli attuali Kernel Stabile rilasciando costanti aggiornamenti di mantenimento come il nuovo Linux 3.14.6, aggiornamento che include correzione di bug segnalati da user e developer nei giorni scorsi. Linux 3.14.6 include diverse correzioni che riguardano il supporto per schede grafiche AMD, risolti inoltre alcuni bug riscontranti nei moduli Wireless Realtek rtl8192cu, da notare anche la correzione di un bug che impediva il corretto riconoscimento dello storage incluso nel telefono cellulare Nokia 5300.

Nel nuovo Kernel Linux 3.14.6 migliora il supporto con alcuni nuovi moduli Bluetooth Lite-on e con nuovi SoC Marvell Armada XP e altre correzioni che possiamo consultare direttamente dal changelog disponibile in questa pagina.

– Installare Linux 3.14.6

Il nuovo Kernel 3.14.6 è già disponibile per Ubuntu attraverso i pacchetti deb creati dal team Ubuntu Kernel, per installarli facilmente nella nostra distribuzione basta digitare da terminale:

sudo apt-get install lynx 
wget https://github.com/aleritty/kernelupdate/raw/master/kernel-update
chmod +x kernel-update
sudo ./kernel-update

e confermare l’aggiornamento del Kernel, volendo possiamo anche rimuovere le versioni precedenti del Kernel. Al termine dell’aggiornamento dovremo riavviare, al riavvio potremo verificare d i avere correttamente installato Linux 3.14.6 digitando da terminale uname -r il risultato dovrà essere identico a quello dell’immagine in alto.

Se vogliamo rimuovere il nuovo Kernel basta riavviare lo script oppure semplicemente digitare da terminale:

sudo apt-get purge linux.image-3.14.6-*
sudo update-grub

e riavviamo.

Home Kernel Linux

No more articles