Ecco come installare in Linux, iRacing uno dei più apprezzati simulatori di corse automobilistiche, da poco disponibile per Linux e Mac.

iRacing
Tra i tanti progetti approdati in Linux negli ultimi mesi troviamo anche un fantastico simulatore di guida iRacing, prodotto commerciale tra i più realistici attualmente disponibili. Da notare che gli stessi sviluppatori precisano che “iRacing is not a videogame” ossia iRacing non è un videogioco ma un simulatore di guida utilizzato sia da normali utenti, appassionati simulatori fino ad arrivare a veri piloti. Da notare inoltre che iRaging è un game online, un client installato nel nostro pc andrà ad interagire con server gestiti direttamente dagli sviluppatori del progetto, l’accesso al game avviene tramite abbonamento che può essere mensile, trimestrale oppure annuale.

Nato per Microsoft Windiws, il client iRacing è disponibile anche per Linux e Mac, il progetto comunque è ancora in fase di sviluppo ed include ancora diversi bug e problemi vari da risolvere.

Prima di procedere con l’installazione consiglio di consultare i requisiti minimi richiesti da iRacing che per Linux sono:

distribuzione: basata su deb / rpm (Ubuntu, Fedora, Redhat), etc.
processore: Intel Core 2 Duo / Athlon X2 
o versioni più recenti
scheda grafica: NVidia GeForce 7800 / ATI Radeon X1800 o versioni più recenti
ram: 2 GB
storage: 6 GB di spazio libero

– Installare iRacing

Per installare iRacing in Debian, Ubuntu e derivate basta scaricare ed installare i seguenti pacchetti:

Per installare iRacing in Fedora basta scaricare questo pacchetto rpm (disponibile solo nella versione 32 bit, per le altre distribuzioni Linux possiamo scaricare il file binario dell’installar da questo link.

Ringrazio il nostro lettore g cong per la segnalazione.

Home iRacing

  • Mauro MacMaver

    era anche ora! 🙂 ma non mi funziona, anzi non si apre del tutto

  • ale2695

    Ma che bello, non funziona! 😀

    • ale2695

      Come non detto, in tipo 2 minuti hanno rilasciato un aggiornamento della libreria principale ed ora funziona 😀
      Ed è pure open source, pensa te… good! 😀

      • Mauro MacMaver

        a me esce sempre : Impossibile eseguire il comando “/usr/bin/lastfm-client”

        • ale2695

          Perchè il comando giusto da dare è lastfm-scrobbler, e non lastfm-client. Non so perchè l’installer crei il link nel menù con quel riferimento…

          • Mauro MacMaver

            grande! Risolto 😉

  • Dioniso

    Su elementary os non funziona, né con Lastfm-scrobbler né con lastfm-client. Peccato..

    • Dioniso

      Ritiro, bisogna prima fare l’aggiornamento, poi scrivere su slingshot “lastfm-scrobbler come segnalato da ale2695 (grazie!), non si sa perché esca l’icona con lastfm-client che invece non parte. Ma facendo così va! E tra l’altro esteticamente è molto ben fatto. Peccato che non riesca a creare il launcher dalla dock, quindi ogni volta bisogna riscrivere il nome giusto.

  • ginetto

    le radio non le trasmettono più

  • WOW!!!! Ecco il mio genere! Era quello che aspettavo!
    Me lo scarico ed installo subito! 😉
    Grazie, Roberto. Come sempre.

    • g cong

      quando correvo io in iRacing era solo per win. Mi chiedo se i volanti g27 o simili sono utilizzabili sotto Linux.

      …attento che li’ ti sverniciano :-))

      • Certamente: http://forums.logitech.com/t5/Logitech-G-Controllers/Accessing-Logitech-G27-under-Linux/td-p/489726
        All’epoca avevo trovato guide migliori sul forum di Debian se non ricordo male.
        Anche io sono un (s)fortunato possessore di G27, quanto vorrei un bel Fanatec, peccato che il top costi l’ira di Dio.

        EDIT: Vai al link -> https://github.com/TripleSpeeder/LTWheelConf

        Leggerai nelle info “This project is not maintained anymore. We managed to get most / all wheels supported directly by
        the kernel, so there is no need for this separate tool anymore.”
        Problema risolto 😀

        • g cong

          -il G27 va benone; della Fanatec io avrei preso solo la pedaliera.

          -sembra funzionare anche il FF:

          Available options:
          -> ….
          ……
          -> Set ForceFeedback gain.

          Il fatto e’ che io non uso Debian, ma Arch e Gentoo. Si vede che se mi tornasse la passione per il simracing installero’ Ubuntu

          • Si, c’è un modello in particolare che consente di avvertire il bloccaggio dei freni attraverso un motorino sotto il freno, grande prodotto! va detto però che anche i loro volanti sono ottimi, per i materiali e il comando per cambiare stile di guida 🙂 cambio anche ottimo, se poi compri a parte il freno a mano (non ricordo il produttore, ma googleggiando si trova facilmente) hai un simulatore più che ottimale da tenere in casa, si potrebbe aggiungere anche altro ma non è consigliabile a chi non vive da solo ahahah

          • g cong

            lol

      • Meglio! XD

  • Alessandro

    Manjaro?

    • Per le Arch based non ho trovato nessun pacchetto, sto cercando anche io :/

    • per manjaro scarichi il bin come indicato nell’articolo

      • Ah cavolo, io l’ho visto solo ora! Grazie Roberto!

  • Felice, ma non troppo. iRacing e’ il passato se comparato ad Assetto Corsa, ma da quel che ho capito non e’ previsto nessun porting, almeno per ora.

    • cippalippa

      forse il modello di guida incomincia a mostrare segni del tempo e il comportamento dei veicoli non è allo stesso livello del nuovo assetto corsa, per il resto rimane un gran titolo comunque.

      • Ah si, su questo non si discute! È un peccato che sia esoso però

  • finchè i volanti non sono supportati a dovere è inutile avere giochi del genere su linux.
    il mio driving force GT funziona su linux ma non è presente il force feedback e quindi è inutile un volante senza FF.

    • guerino

      sei troppo esigente mo vuoi pure il ff in linux 🙂

      • Infatti, io me ne frego dei volanti. Uso la tastiera da anni anche su TrackMania. XD

        • g cong

          Con la tastiera non puoi andare su iRacing. Si tratta di competizioni molto impegnative, dove anche i millesimi di secondo sul giro possono fare la differenza. Occorre allenamento, passione e sopratutto massimo rispetto per gli altri piloti. Percio’ se ti interessa il genere simulativo (oserei dire quasi professionale) ti dovresti procurare un volante e buono pure. Inoltre l’abbonamento ed i contenuti che si acquistano (piste e vetture) costano abbastanza. Considera che io avro’ speso in totale una somma di circa 800 / 1000 euro in alcuni anni (di cui non mi pento assolutamente e che ri-spenderei se ne avessi ancora voglia).
          Se sei appassionato del genere, allora ne vale la davvero pena, perche’ iRacing e’ il massimo.
          Peccato che sotto GNU/Linux non e’ stato ancora implementato il ritorno di forza, quasi indispensabile per controllare la vettura e sentirla quando perde aderenza.

          • infatti fino a che non imlementano il force feedback non giocherò a titoli di guida su linux, speriamo che a novembre con l’arrivo di project cars si smuova qualcosa

          • Beh, vedremo dai. Intanto lo provo. 😉

          • Rinox1590

            ma tutti quei soldi per cosa? non è ad abbonamento? hanno cambiato? cmq è veramente reale la fisica?
            thx

          • g cong

            Con l’abbonamento, che può essere anche mensile, ti danno, oltre al software da installare, anche un certo numero di piste e di auto (modelli base, ma comunque molto divertenti e qualche circuito tra cui anche gli ovali). Lo puoi acquistare tranquillamente. Costerà…ora non sono più aggiornato… 12$ per un mese o qualcosa di simile, basta guardare sul sito. Poi alla scadenza decidi se rinnovare o meno. I soldi li spendi dopo, quando, oltre ai vari rinnovi dell’abbonamento, vai ad acquistare man mano tutti gli altri contenuti (piste e macchine).

            All’inizio ci vuole tanta pazienza, non solo per raggiungere tempi decenti, ma soprattutto per evitare di urtare gli altri piloti (cosa assolutamente da evitare -e quando accade, perchè purtroppo in gara succede, la prima cosa da fare -se è colpa nostra- scusarsi con l’altro pilota; di solito l’urto danneggia la vettura in modo più o meno grave e la gara è compromessa o finita completamente).
            La fisica delle auto è molto realistica e le piste sono tutte riprodotte fedelmente con il laser-scanning.
            Ti assicuro che gareggiare in iRacing è un’esperienza emozionante, con tantissima adrenalina e soddisfazioni.

        • cippalippa

          si vede che siete proprio dei gamers della domenica ;P

  • mikronimo

    Per una questione di comodità uso il pad (un ottimo clone del pad xbox360) anche su PS3, adesso vedo come installarlo su manjaro (oppure chiedo nel forum loro), anche xé ho una scheda video intel HD4600; non è affatto male, ma da provare.

  • lordronk

    Ho un problema di installazione su Ubuntu 14.04 64bit, mi dice che non soddisfa le dipendenze, ho provato ad installare anche la versione a 32 bit ma stesso risultato

  • antonello

    avete mai provato life for speed in windows ?
    se si è migliore-peggiore di iracing?

    • Andrea

      Graficamente è molto simile allo stile LFS, anche il comparto simulativo è pressochè il medesimo, “molto simulativo”. Ovviamente qui hai livree auto e modelli reali, mentre su LFS non essendoci licenze pagate alle case automobilistiche sono solo modelli che ricordano la realtà….. Il sonoro è migliore si Iracing, più realistico. Ovviamnete il volante è d’obbligo in giochi del genere molto poco arcade, suitempi fa veramente la differenza, e poi ti diverti a lavorare di sterso in curva………

  • Alex

    Ah… ma non è un porting nativo. Che delusione. Usa Crossover (basato su Wine)

  • Andrea

    Un paragone con Raceroom Racing Experience?

No more articles