Google ha presentato il nuovo Android Auto, versione ottimizzata che troveremo presto preinstallata in molte nuove autovetture.

Android Auto
Android, sistema operativo mobile basato su Kernel Linux debutta ufficialmente nelle automobili con una nuova versione dedicata. Presentato al recente Google I/O 2014, il nuovo Android Auto è una versione del sistema operativo targato BigG che fornisce un’interfaccia grafica rivisitata in stile Android L e nuove applicazioni dedicate, sviluppate per fornire non solo maggiori funzionalità ma anche una maggiore sicurezza durante la guida. L’idea di Google è quella di includere in Android Auto strumenti che consentano un facile accesso alle varie funzionalità come navigatore, riproduzione di contenuti multimediali, invio e lettura di messaggi senza dover togliere gli occhi dalla strada.

Android Auto includerà molte funzionalità incluse in Google Now in maniera tale da poter operare sul dispositivo con la voce, sarà possibile operare nel sistema operativo mobile come volume, accesso al menu, microfono ecc tramite pulsanti inseriti nel volante.

A supportare il nuovo Android Auto troviamo ben 40 case automobilistiche tra le quali Audi, Fiat, Ford, Honda Hyundai, Infiniti, Jeep, Kia, Maserati, Mazda, Mitsubishi, Nissan, Opel, Ram, Renault, Seat, Skoda,Sabaru, Suzuki, Volkswagen, Volvo.

I developer Google hanno presentato anche la nuova piattaforma di sviluppo Android Auto SDK che consentirà agli sviluppatori e case automobilistiche di creare applicazioni dedicate, verranno rilasciate anche nuove API che consentiranno di espanderne le funzionalità operando anche con l’intera autovettura ed interagendo con il nostro device mobile (esempio una volta scesi dall’auto potremo ad esempio abbassare un finestrino per prendere ad esempio la borsa, accendere i fari ecc direttamente dal nostro device mobile).

Per maggiori informazioni su Android Auto consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale Android.

  • Grazie della segnalazione, è un porgetto molto interessante e stanno prendendo accordi importarti. Segnalo solo la versione italiana del post del blog di Mozilla: https://blog.mozilla.org/press-it/2013/02/24/mozilla-annuncia-unespansione-globale-per-firefox-os/

  • RobertoTrynight

    Mi piacerebbe avere un dispositivo con Firefox OS

    • vedrai che a breve posteremo la guida per installare firefox os su qualsiasi dispositivo android

      • Agno

        Si potrebbe fare anche una guida per installarli cellulari non android ?

  • Franco

    Bene. Fra poco allora anche i ladri di auto non avranno più bisogno di scassare niente.

    • casper

      ma infatti…così facendo i malintenzionati possono avere libero accesso alla centraliana dell’auto…bah…poi magari qualche altra azienda venderà l’antivirus per l’auto…e gira e gira e il mondo va sempre dalla stessa parte….voglio tornare alla manovella!!!

      • Franco

        Anche io!

      • fabio crivaro

        un facile accesso alle varie funzionalità come navigatore, riproduzione di contenuti multimediali, invio e lettura di messaggi senza dover togliere gli occhi dalla strada
        sara’ tipo autoradio non un sistema che controlla la macchina al 100% e da qui spiegami come arrivano alla centralina…

        • fabio crivaro

          I developer Google hanno presentato anche la nuova piattaforma di sviluppo Android Auto SDK che consentirà agli sviluppatori e case automobilistiche di creare applicazioni dedicate, verranno rilasciate anche nuove API che consentiranno di espanderne le funzionalità operando anche con l’intera autovettura ed interagendo con il nostro device mobile (esempio una volta scesi dall’auto potremo ad esempio abbassare un finestrino per prendere ad esempio la borsa, accendere i fari ecc direttamente dal nostro device mobile).
          non avevo letto questa parte xDDDDDDDDDDDD

          • Franco

            “direttamente dal nostro device mobile” significa che chi ti ruba il telefono sarà automaticamente anche il nuovo possessore dell’auto collegata… kit (serie tv) ricordi? anzi basta chiamare l’auto dallo smartwatch!!!

      • va be anche metti il caso che controllasse la centralina (che non credo) prima bisognerebbe poter entrare nel raggio d’azione di un auto e se l’auto è accesa o sei in coda oppure stai facendo minimo 50km/h, metti il caso che poi non sono attivi i comandi remoti del sistema allora gia senza accesso diretto al sistema operativo non ci fai nulla, inoltre metti anche che riesci a far qualcosa, dovresti o installare di persona il malware, o riuscire a trovare una falla che supera tutti i permessi, e ti dia accesso libero di fare cio che vuoi con il sistema e android di default non permette il root, dai suvvia non è che basta così poco, in fin dei conti allora anche oggi come fai con il tuo ragionamento a lasciare l’auto in un parcheggio? e se qualcuno va sotto e ti taglia di freni? e se ti piazzano una bomba comandata a distanza sotto l’auto?

        • fabio crivaro

          ho immaginato la scena ahahhahahahahahahahahaha

    • Peter

      Guarda che se vogliono lo fanno anche ora per le auto che gli interessano, eh!
      Poi se la pensi così non dovresti usare nemmeno le chiavi radio, i telecomandi dei cancelli, allarmi…

      • Franco

        Lo so, ho visto alcune scene delle iene…

  • Leonardo

    Quel font condensed nel primo screenshot non facilita la lettura secondo me. 1/5 dello schermo è occupato dalle icone di segnale, batteria e quant’altro, un altro 1/5 dal menù di navigazione, pixel preziosi sprecati anche nello spazio orizzontale. Mentre guidi devi avere una visione immediata delle cose, con l’interfaccia non ci siamo proprio Google.

    • Alessandro

      In quanto a usabilità è abbastanza famosa google: nell’essere agli ultimi posti.

    • EnricoD

      e tu ti basi sui video?
      Io aspetterei di provarlo prima di saltare a conclusioni affrettate considerando anche che è una delle prime build, una preview per dire ” ok, lo stiamo facendo ” quindi ce n’é sicuramente di strada da fare

      • Leonardo

        No, mi baso sullo screenshot, dal video vedo ancora peggio. Vogliamo parlare degli accostamenti cromatici? Indicazioni stradali in bianco su fondo verde emerald… auguri 😀 Vedo altre indicazioni più piccole in grigio molto chiaro su fondo bianco, non si legge una ceppa, tanto look and feel e poca sostanza. Potrebbero perlomeno assumere qualche disegnatore UX serio in carica in TomTom o Garmin per esempio, così gli spiega a cosa serve un navigatore, che questo non è un giocattolo luminoso. Per la preview, se lo hanno presentato quello è, non credo siano pazzi al punto di stravolgere tutto in corsa, voglio dire, stiamo parlando di Google. Per carità, sarà anche migliorabile ma penso che ognuno debba avere il suo compito, disegnare per il mobile non è la stessa identica cosa nel campo automotive.

        • Gianluigi Crimi

          Secondo te quanto ci mettono ad aggiornare l’equivalente di un css?

          • Leonardo

            Il css c’entra poco. Se Google presenta un prodotto dubito fortemente lo stravolga dalle fondamenta, non sono dei dilettanti, solo il fatto di stravolgerlo li farebbe apparire come tali. Secondo me è stato concepito così perché hanno messo l’estetica davanti a tutto, prendi quella roba lì e mettila di fronte a un prodotto della concorrenza (es. TomTom), quale prodotto ti sembra più affidabile alla guida? Voglio dire, non puoi schiantarti in autostrada perché ti sei avvicinato troppo allo schermo per leggere 😀 bello Android, bello tutto, ma dovevano investire molto di più nell’interfaccia per questo tipo di utilizzo, loro possono permetterselo.

          • Gianluigi Crimi

            CSS sta per cascading style sheet,
            Mettere un grassetto, inscurire un colore, cambiare un font sono tutte caratteristiche che rientrano nei fogli di stile, devono dare una sistemata a quelli, non credo sia una cosa così difficile.
            Vorrei ricordarti che stanno stravolgendo l’interfaccia di tutto non credo si preoccuperanno ad apportare queste correzioni, alla fine basta fare due prove in strada al tramonto col sole in faccia per rendersene conto.

          • Leonardo

            Il prodotto è già stato presentato al pubblico, Google è Google e sono convinti di quello che fanno, non modificheranno pressoché nulla di tutto ciò fidati.
            Esteticamente molto bello e a me piace, semplicemente non lo vedo adatto per quell’utilizzo.
            Lo puoi utilizzare per telefonare, scaricare le app, giocarci a fruit ninja, anche navigazione a fette se vuoi, ma in auto lo vedo poco adatto.
            E sì, so cosa sono i css, principalmente ci mangio con i css.

          • Gianluigi Crimi

            Quella è una preview di un qualcosa che verrà lanciato nel 2015, chiaramente devono fare ancora molto lavoro, in più ci saranno le personalizzazioni delle case automobilistiche, quindi è tutto da vedere, non escludo che tu abbia ragione, ma per me è ancora un po’ presto.

            Ps. dai un occhiata a questo: http://www.polymer-project.org/ praticamente stanno facendo in modo da integrare le web-app nella gui android.

          • Peter

            Ma che dici!?
            La presentazione è stata fatta per i sviluppatori, sai quante cose possono cambiare prima della presentazione al pubblico???
            E come sempre non scordiamoci delle possibili personalizzazioni delle varie case automobilistiche!
            Dai sù, non ti affossare da solo…

          • Leonardo

            Ehm no, nella descrizione del video non leggo “developer view” anzi, se ci fai caso c’è un link che porta al sito di Android dove trovi una descrizione nemmeno troppo sintetica, persino tradotta in italiano, dove si esalta un “interfaccia semplice
            e intuitiva” che dovrebbe ridurre “al minimo la distrazione”, questo secondo Google. È vero che non è stato rilasciato al pubblico ma non sembra affatto una preview, tutt’altro che preview, questo è un prodotto finito! Se volete difendere l’indifendibile fate pure, resto dell’opinione che c’è di meglio e di gran lunga per il comparto automotive. Magari se ne riparla tra qualche anno, sempre che gli attuali leader del mercato non presentino qualcosa di più solido di Android Auto, staremo a vedere.

          • Peter

            Bho, fai come vuoi ma l’evento dove hanno presentato questo sistema si chiamava Google’s developers conference!
            Poi, puoi trovare anche altri 50mila video dove ti fanno vedere come funziona, l’interfaccia, i pulsanti, le notifiche, come interagisce. Ma non c’è nulla di ufficiale e non hanno nemmeno elencato le features, le componenti base, le porte, se compatibilità con i formati audio, video etc etc…

          • Leonardo

            Dai, è Google, non siamo a La Corrida il programma tv. Hanno preso Android e l’hanno catapultato dentro l’auto, ti basta guardare il tipo nel video per capire chi ha compiuto questo capolavoro, a me sembra un estetista.
            Spero vivamente che almeno per il rilascio finale tolgano di mezzo quell’avviso con relativo declino di responsabilità che si vede nel video, sennò veramente ci sarà da ridere (o da piangere, dipende).
            Essendo Android c’è di buono che puoi sempre installarti TomTom, Wisepilot o comunque qualcosa di decente per navigare.

No more articles