Gli sviluppatori di Mozilla hanno recentemente introdotto diverse migliorie per il gestore delle password di Firefox.

Firefox Nightly . nuovo gestore password
La maggior parte dei moderni web browser include anche un utile gestore delle password che ci consente di accedere velocemente a social network e altri siti preferiti senza dover ogni volta inserire l’username e password. Il gestore delle password è uno strumento molto importante del browser, visto che contiene tutte le credenziali per accedere ai nostri preferiti per questo motivo Mozilla ha deciso di renderlo più sicuro e soprattutto molto più completo. In concomitanza con l’integrazione del nuovo menu preferenze (incluso nelle tab e non in una nuova finestra) è approdato nell’attuale versione Nightly di Firefox il nuovo gestore delle password che include nuove ed utili funzionalità.

Il nuovo gestore delle password, come possiamo notare dall’immagine dell’articolo, include nuove colonne che ci indicano l’inserimento e soprattutto l’ultima modifica della password in maniera tale da poter determinare quando la password è stata cambiata.
Stando ai developer Mozilla, il nuovo gestore delle password consentirà una maggiore sicurezza oltre a fornire all’utente maggiori informazioni riguardanti le password salvate che possiamo anche sincronizzate tra vari pc e device mobili tramite Firefox Sync (funzionalità già disponibile.

Se vogliamo testare il nuovo gestore delle password e nuove menu preferenze,  basta scaricare la versione in fase di sviluppo Nightly di Firefox (disponibile per Linux, Windows e Mac) da questa pagina.

  • TonyIT

    Ma con una maggiore risoluzione non abbiamo nulla?
    Il mio 15″ è 1680×1050 e vorrei cambiarlo ma, quando mi siedo davanti ad un 1366×768, mi viene l’ansia…

  • Filippo

    Vi do una dritta. Non compratelo, non vale assolutamente la pena. Ne ho comprato uno circa un mese fa.
    Ho tanti di quei problemi con l’UEFI che non sto neanche a dirvi, senza contare che ha una scheda wireless che fa ridere. Dove gli altri computer prendono quasi il massimo, questo nemmeno rileva la rete (E’ una atheros ar9285, basta cercarla su google per vedere quanti problemi da alla gente).
    Conclusione, non spendete 300€ per un computer. Ammenochè non abbiate altre possibilità, cercate di evitare computer di questo genere perchè sono tutte schifezze

    • Per questo solo Asus fa un buon hardware a buon mercato.
      Anche HP se la cava bene. Infatti Lenovo non la posso digerire.

      • non è proprio cosi
        asus in alcuni modelli ha il realteck 8187 come wireless
        che se non ci lavori con parch ecc non riesci nemmeno a connetterti con linux

        • Sarà come dici, Roberto, ma alla fine della fiera ho sempre lavorato bene con Asus e i clienti che usano Linux con tali pc non mi hanno mai lamentato problemi.

          Nel caso delle connessioni Wi-Fi era solo un problema di driver che successivamente si è risolto con l’aggiornamento di questi driver.

          Poi se intendi per alcuni modelli specifici allora il discorso cambia ma nel caso di quel modello ho letto in alcuni forum che il problema diversi utenti l’avevano risolto. Quindi era solo un problema di driver, A parte che il problema risale dal 2010.

          Ma con schede moderne la storia è diversa, non ho riscontrato problemi.

          • il driver che ho citato è supportato dal kernel ma non funziona
            si deve operare con patch varie dato che realteck non ha rilasciato nessun driver per quel modello
            asus è un’ottima azienda la quale anche se rilascia pc con ubuntu preintallato non è detto che funzioni tutto a dovere
            da notare che asus è da un bel po che non rilascia codice nel kernel (se non per il supporto per android) differenza di lenovo e acer e toshiba dove troviamo spesso correzioni

    • con il uefi basta disattivarlo
      per il wifi dovresti postare l’errore

      • Filippo

        L’uefi non posso disattivarlo perchè non posso entrare nel bios. Mi ci ha lasciato entrare due volte e adesso posso schiacciare F2 quante volte voglio ma a lui non interessa (e ci tengo a specificare che le impostazioni non sono MAI state modificate). Cosi anche per decidere il dispositivo di boot! Me lo mostra solo se nel disco rigido non è presente alcuna partizione.
        Detto ciò, la scheda di rete non mi ritorna alcun errore, ma ha pochissima potenza. Infatti basta vedere le caratteristiche, cioè la scheda supporta solo il protocollo n. So che è la più potente, ma le altre due aiutano. Ho provato cambiando kernel e driver, ma alla fine o salta continuamente la connessione, oppure non ha sufficiente potenza per poter nemmeno rilevare la rete…

    • sonia

      bene Filip, queste info originate da esperienza sono importanti.
      sonia

    • cerash

      io le ho spese per un hp 630 con caratteristiche molto simili (tranne che per l’uefi) e mi trovo veramente da dio…
      che distribuzione hai messo? io ho kubuntu, chakra e opensuse.

No more articles