Dark Arch è una distribuzione Linux con la quale potremo installare nel nostro personal computer Arch Linux con ambiente desktop KDE e alcune utili applicazioni.

Dark Arch
Arch Linux è considerata da molti user una delle migliori distribuzioni Linux  dato che ci consente di creare un sistema operativo ad hoc sul nostro pc con applicazioni, Kernel, ambiente desktop ecc costantemente aggiornati. Purtroppo installare Arch Linux è un’operazione abbastanza complessa soprattutto se siamo nuovi utenti e non amiamo operare da riga di comando. Una soluzione per installare Arch Linux facilmente sul nostro pc arriva dalle tante derivate dedicate, in grado di fornire una distribuzione live dotata di un’installer semplificato come ad esempio Dark Arch.
Dark Arch è una nuova derivata di Arch Linux con la quale possiamo installare in maniera più semplice Arch Linux con ambiente desktop KDE dotata di utili applicazioni e tool per facilitarci la configurazione post-installazione.

Con Dark Arch avremo a disposizione Arch Linux con ambiente desktop KDE aggiornato e con alcune applicazioni come il web browser Mozilla Firefox, Transmission, Filezilla, HexChat e VLC ed inoltre Guake un moderno terminale e soprattutto Apper, software center grafico che ci consente di effettuare ricerche e installare facilmente nuove applicazioni.

La distribuzione include anche Yaourt per poter installare facilmente le applicazioni, tool ecc incluse in Arch User Repository (AUR), Pavucontrol e kmix per gestire al meglio il nostro audio e Wicd-KDE utile tool per connetterci facilmente ad una connessione WiFi o Lan (in un secondo momento possiamo installare anche Network Manager).

Dark Arch

Dark Arch include il supporto per Virtualbox e i driver open source per Intel, AMD e Nvidia, post-installazione potremo installare facilmente i driver proprietari per schede grafiche Nvidia e AMD.

Ringrazio il nostro lettore Alex per la segnalazione

Home Dark Arch

  • Max Franco

    attenzione al bug degli ‘spazi vuoti’. se nel file .desktop della sessione sono presenti caratteri di spaziatura la sessione non si avvierà (es: Sessione di XFCE)

    • Ci sono diventato scemo per 2 giorni poi per caso avevo letto questa cosa e rimossa la spaziatura è andato bene… devastante, comunque ho notato che mi accadeva solo su debian sid o almeno su arch non mi ha dato quell’errore…

  • Sergei

    su debian mi dice Impossibile trovare il pacchetto lxdm
    🙁

    • McLoy81

      cercalo su launchpad oppure aggiungici il repository……

  • Fantocci

    Installare facilmente i driver proprietari AMD su archlinux post-installazione, è un ossimoro………

  • rmariotti

    Mozilla Firefox, Transmission, Filezilla, HexChat e VLC ed inoltre Guakein un ambiente Qt. Non c’è che dire, davvero le scelte peggiori che si potessero fare.

    • MisterX

      vlc è scritto in Qt, come anche transmission ha una gui ufficiale in Qt… ma che senso ha mettere guake che altro non è che la copia scritta in gtk di yakuake

      • rmariotti

        Lo so che VLC è in Qt e che transmission ha una gui in qt anche se qbittorent è decisamente migliore. Rimangono però, come hai detto guake e anche HexChat, che IMHO andrebbero rimpiazzate con yakuake e Konversation.

        • Leonardo

          o kvirc

      • alex

        guake direi che graficamente è più la brutta copia, infatti uso volentieri yakuake su KDE ma non guake con Gnome. per me non si integra altrettanto bene nel sistema e non riesco ad usarlo volentieri.

  • Agostino

    Ero curioso… ho provato due volte e per due volte mi ha fatto schermata nera dopo il primo avvio, non parte nemmeno.

  • peppino

    tra tutti i programmi della live io non ho trovato l’installer come si dice nella recensione.

  • giangian

    Qualcuno sa dove trovare quello sfondo? Grazie

    • EnricoD

      io ho trovato lo sfondo senza logo arch, ma puoi mettercelo tu facilmente, altrimenti ce n’é uno dove ce l’ho messo Io. Ti linko la cartella dropbox dove ho messo tutto, c’é anche un wallpaper colorful trovato sulla rete e che mi è piaciuto 🙂

      https : // www . dropbox . com /sh/mujvfapxaw9xaqx/AACJ-9d1sxvDB–0WIqGHOBBa

      • giangian

        Grande! Grazie Mille!

  • mapkino

    Bridge tutta la vita.

  • Alessio Locallo

    come si installa?
    [EDIT]: non c’è installer, basta seguire la guida di Arch (https://wiki.archlinux.org/index.php/beginners%27_guide)

  • Daniele

    A chi ne capisce di Arch linux….. siccome vorrei passare a una nuova distro (forse perchè un pò stanco di (U-Ku-Lu)buntu) , di tutte quelle che derivano da arch quale mi consigliereste?

    • manjaro linux a mio avviso è la migliore derivata di arch linux
      se ti piace kde prova chakra

      • Daniele

        Grazie della risposta! Manjaro e Chakra ,anche perchè penso più famose, sono quelle che ho notato di più. Chakra
        “The premiere KDE experience.” e su questo confermi anche tu ma manjaro cosa ha di più(lasciando stare il DE) stabilità-sicurezza-….?

        • ge+

          io uso manjaro con molta soddisfazione.

          E’ consigliata se vuoi un sistema di aggiornamento rolling che miri più alla stabilità che al bleeding-edge (ramo stabile, ), out of the box e facile da installare e configurare.

          Volendo puoi usare i repo testing o unstable al posto di quelli stable, e rendrede gli aggiornamneti più frequenti, ma meno testati: il ramo stable viene aggiornato quando i pacchetti sono considderati stabili, quello unstable giornalmente, e quello testing è il ramo che serbve per testare i pacchetti da mettere in stable.

          Molto software nei repo, ottima community, molte spin, la net install e le guide per compilare la tua spin personalizzata (manjaro iso)

          • Daniele

            Grazie! penso che mi butterò su manjaro con kde

          • ge+

            ottimo! esistono 2 spin di manjaro con kde:
            manjaro kde e netrunner rolling release, scegli quale ti piace di piu.
            Altrimenti , se hai tempo e voglia. la netinstall+kde, ma devi avere più o meno idea di quali pacchetti hai bisogno (escluso il de ovviamente) per ottenere l’esperienza utente che desideri

          • Daniele

            penso che scarico quella già preconfigurata asp ma quella officiale o quella community? e poi dovè la netrunner rolling relase?

          • ge+

            ti segnalo un video di presentazione pubblicato oggi delle tre spin principali di manjaro, in ordine: xfce, openbox e kde:

            http://manjaro.org/2014/06/15/manjaro-0-8-10-video-roundup/

          • Daniele

            Si lo visto ma mi interessavano gli effetti grafici….quindi kde.
            xcfe lo metterei in un netbook(per la poca ram).
            Openbox , come ho capito è il massimo della personalizzazione, ma una volta l’ho usato e per me è troppo incasinato.

          • ge+

            dunque: tra le versioni ufficiali e quelle della community l’unica differenza è che la pacchettizzazione di quelle della community vengono pacchettizzate appunto dai membri della community anzichè dai devs manjaro.
            Le spin curate direttamente da i devs sono quelle con XFCE, Openbox e KDE (quella con KDE era prima pacchettizzata solo dal team manjaro turkey)
            Netrunner è una azienda che prima distribuiiva una spin di ubuntu con kde molto curata, ora distribuisce anche una spin basata su manjaro con kde altrettanto curata (e mi pare identica nell’aspetto estetico).
            Puoi trovarla nel sito ufficiale di netrunner

          • Daniele

            Allora scarico la versione ufficiale con KDE x64….grazie di tutto!

          • ge+

            la nuova 8.10 sembra ulteriormente migliorata, di mi come ti trovi 😉

          • Daniele

            Molto bene rispetto a kubuntu ed ha qualche modifica fatta al DE( modifiche molto belle esteticamente)
            Ha un bel pò di pacchetti precaricati: qualcuno a me inutile, altri fondamentali come laptop-mode-tools o vlc. Però ho riscontrato problemi con la gestione di dei monitor, il plugin presente e molto diverso da quello che cè in kubuntu. Questa è l’unica cosa scomoda che ho trovato finora.

          • ge+

            teoricamente, se ti trovi male, potresti installarlo anche su Manjaro, ci sono buone probabilità che ci sia in AUR.

            Se ti ricordi il nome, prova a cercarlo tramite yaourt

          • Daniele

            Plugin trovato si chiama Kscreen.
            Di default manjaro ne usa un altro ma mi si è rivelato scomodo e incasinato oltre che ho scoperto essere più vecchio…

No more articles