Cryptkeeper è un’interessante applet che ci consente di cifrare velocemente qualsiasi cartella presente sulla nostra distribuzione Linux.

Cryptkeeper in Ubuntu
L’addio di TrueCrypt ha portato molte discussioni e soprattutto ha fatto scoprire a molti utenti altre valide soluzione per conservare in modo “sicuro” i file preferiti. Tra le varie alternative a TrueCrypt troviamo anche Cryptkeeper interessante progetto open source che possiamo installare facilmente nella nostra distribuzione Linux preferita. Cryptkeeper è un software che ci consente di creare e soprattutto gestire facilmente directory criptate, grazie al sistema di crittografia EncFS, il tutto direttamente dal nostro pannello.

Attraverso pochi e semplici click del mouse potremo creare e soprattutto montare e smontare directory criptate nel nostro sistema operativo e accederne direttamente dal nostro file manager come una normale pendrive o memoria collegata, possiamo inoltre modificarne la password d’accesso e montarle automaticamente ad ogni avvio ecc.

– Installare Cryptkeeper

Cryptkeeper è incluso nei repository ufficiali di Debian, Ubuntu e derivate, per installarlo basta digitare da terminale:

sudo apt-get install cryptkeeper 

e confermiamo. Al termine dell’installazione basta avviare Cryptkeeper da menu.

Per rimuovere Cryptkeeper basta digitare:

sudo apt-get remove cryptkeeper 

Cryptkeeper è incluso nei repository ufficiali di Fedora, per installare l’applicazione basta digitare:

sudo yum install cryptkeeper 

Cryptkeeper è disponibile per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home Cryptkeeper

  • Njkjta

    semplice APPLE? credevo fosse un normalissimo programma per linux. 😉

  • Max Franco

    segnalo che la versione attualmente installata su trusty non si avvia sempre.
    il baco era già segnalato per versioni precedenti era stato risolto ed è riapparso nella 14.04
    basta non scomporsi e rilanciarlo due o tre volte, alla fine parte.
    non mi chiedete perché, sa più di stregoneria che di informatica, anche se alla fine un motivo spiegabile di questo strano comportamento c’è di sicuro. 🙂

  • MrStallman .

    Allucinante! Per me truecrypt è sempre stato un punto di riferimento chiave della tecnologia open source, e ora vengo a scoprire che è meglio il prodotto della micro$oft (http://bit.ly/1pbMTds) ?
    Peraltro consigliato dagli stessi programmatori di truecrypt …
    Non me la bevo, qui c’è qualcosa di molto squallido sotto questa faccenda.

  • Davide

    Appena installata, come posso far avviare l’indicatore all’avvio in automatico? Al momento all’avvio appare la cartella vuota e appena avvio cryptkeeper scompare per poi riapparire con il contenuto all’inserimento della password. Uso Xubuntu 14.04.

    • Davide

      Risolto, bastava impostarlo come avvio automatico da sessione e avvio 😐

No more articles