I developer Audacious stanno pensando di ritornare in GTK+2 a causa di numerosi problemi con le nuove versioni GTK+3.

Audacious
Il toolkit GTK+2 per molti developer e soprattutto per GNOME è un progetto ormai obsoleto,  GTK+3 “è il futuro” il quale però sta portando non pochi problemi ai developer. I developer di Audacious stanno prendendo in considerazione di ritornare con l’interfaccia grafica GTK+2 per la futura versione numero 3.6 dato che gli ultimi aggiornamenti del toolkit GTK+3 hanno reso sempre più difficile creare una normale UI per pc desktop tradizionale. Per risolvere tutti questi problemi i developer Audacious hanno deciso di prendere in ritornare a GTK+2 prendendo in seria considerazione la futura migrazione in Qt.

La futura versione 3.6 di Audacious verrà molto probabilmente rilasciata con interfaccia grafica GTK+2 ancora ben supportata dalla stragrande maggioranza delle distribuzioni Linux, le future versioni del player molto probabilmente saranno in Qt toolkit multipiattaforma sempre più apprezzato dagli sviluppatori in grado di fornire un’ottima integrazione in qualsiasi ambiente desktop Linux.

Tra i progetti che hanno deciso di abbandonare GTK+ per passare a Qt troviamo anche LXDE, famoso ambiente desktop, attualmente basto su GTK+2, che ha già avviato la migrazione in Qt con il nuovo progetto LXQt.

Di questo passo GTK+3 rimarrà un’interfaccia grafica “esclusiva” per Gnome Shell, per tutti gli altri ambienti desktop il futuro si chiama Qt.

No more articles