Nick Shermer, sviluppatore di Xfce, ha chiesto a tutta la community un’aiuto per cercare un nuovo server.

XFCE
Gran parte dei progetti open source sono gratuiti, l’utente può scaricare e condividere il software senza doverlo acquistare. Molti di questi progetti vivono grazie alle donazioni e a contributi da parte di aziende che forniscono ad esempio i propri server, uffici ecc per poter aiutare lo sviluppo del progetto. Tra questi progetti troviamo anche XFCE, uno dei conosciuti ed apprezzati ambienti desktop Linux, dove i server normalmente vengono donati da università, aziende ecc per aiutarne lo sviluppo e distribuzione.

Per motivi non specificati, l’Università di Stoccolma ha deciso di non offrire più il proprio server a XFCE, per questo motivo Nick Shermer, sviluppatore di Xfce, ha recentemente chiesto a tutta la community di aiutare l’ambiente desktop alla ricerca di nuovo server con il quale poter continuare lo sviluppo del noto ambiente desktop open source.

Il team XFCE sta cercando un’azienda, ente pubblico ecc che possa fornire un proprio server che consentirà agli sviluppatori di poter continuare a lavorare nello sviluppo e mantenimento dell’ambiente desktop. Per maggiori informazioni consiglio di consultare il post di Nick Shermer su Google Plus.

Ringrazio il nostro lettore ange98 per la segnalazione.

  • GRAZIE!!! C’ho giusto quella seccatura ogni tanto, mi fa MOOOOOLTO piacere sapere come risolverla al volo!

  • Red/

    cosa fa l’ opzione -r ?

    io davo semplicemente
    xfce4-panel

    • -r da il riavvio di xfce panel
      scrivendo senza -r lo avvii e basta anche se dovrebbe risolvere il problema lo stesso 😀
      ciao

  • Red/

    un’ altra cosa. quando nell’ uso di alcuni comandi vengono messe due linette — davanti ad una opzione queste hanno un significato/danno seguito ad un comportamento, diffente dalla linetta singola – ? (mi chiedevo se c’ era qualcosa da capire o se bisogna memorizzare acriticamente i comandi con le loro opzioni così come sono scritte) Posto che immagino che se uno scrivesse una linetta singola al posto di due sucessive il comando risulterà errato.”

    • andreazube

      A memoria? no, a memoria solo le principali e le impari col tempo
      Ci sono cose che non si possono sapere, per tutto il resto c’è MAN

    • nakki

      Da le mie esperienze ho notato che di solito con un unico – di solito dopo si mette una lettera sola, ad es: “apt-get -h”. Mentre con due — si mettono parole, dall’esempio di prima “apt-get –help”, in questo caso danno lo stesso risultato, ovvero l’help di apt-get, spesso succede che una stessa opzione si possa fare in diversi modi. Ma a volte capita un comando che non riconosce il parametro -h, ma solo –help, dipende dal comando quindi bisognerebbe sempre guardare in manuale (adesso ho fatto esempi con l’help ma vale anche per altre opzioni).
      Poi sinceramente non so se ci sono altre differenze tra un unico – e due –…

  • Gianpiero Bizzarri

    Ciao! e’ possibile avere il pannello di xfce sempre visibile sul desktop, però che si nasconda quando apro una finestra?

No more articles