Spotify: approda in Linux la nuova interfaccia grafica dark

8
16
E’ disponibile per Linux la nuova versione 0.9.10 del clienti di Spotify che include la nuova interfaccia grafica scura.

Spotify 0.9.10 in Ubuntu Linux
Spotify è uno dei più conosciuti ed utilizzati servizi di musica in streaming disponibile sia online che da Linux, Windows, Mac e device mobili tramite client dedicato.
Attraverso Spotify potremo accedere ad un vasto database musicale e riprodurre senza limiti i nostri brani preferiti, con l’account free avremo al termine di ogni brano un piccolo messaggio pubblicitario che possiamo rimuovere acquistando l’account premium che ci consentirà di avere anche altre funzionalità. Da poche ore è disponibile la nuova versione 0.9.10 del client di Spotify per Linux, aggiornamento che oltre a correggere alcuni bug include anche la nuovissima interfaccia grafica “dark” approdata nelle scorse settimane anche nella versione per Microsoft Windows e Mac.

La nuova interfaccia grafica di Spotify migliora l’esperienza utente facilitandoci l’accesso alle pagine degli artisti, rivisitati alcuni pulsanti con nuove icone monocromatiche. Oltre alla nuova interfaccia grafica il client ufficiale di Spotify per Linux aggiorna il supporto per OpenSSL alla versione 1.0.x, migliora anche la gestione delle notifiche (integrandole con quelle di sistema) grazie al supporto per libnotify

Spotify 0.9.10 è già disponibile per Ubuntu Linux attraverso i repository dedicati, basta digitare da terminale:

sudo sh -c 'echo "deb http://repository.spotify.com/ stable non-free" > /etc/apt/sources.list.d/spotify.list'
sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys 94558F59
sudo apt-get update
sudo apt-get install spotify-client

e avremo Spotify installato.

Spotify è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR

Home Spotify