Gabriele Martina ha annunciato il rilascio di SalentOS 14.04, nuova release della nota “light” distribuzione made in italy basata su Ubuntu 14.04 Trusty LTS

SalentOS 14.04
SalentOS è una distribuzione che punta a coniugare la leggerezza e le qualità del window manager OpenBox con la stabilità e affidabilità di Ubuntu Linux. L’idea del progetto è quella di fornire un sistema operativo stabile e sicuro in grado di supportare sia pc nuovi che datati, il tutto fornendo una valida alternativa a Xubuntu e Lubuntu, derivate ufficiali di Ubuntu. Con SalentOS avremo a disposizione un’ambiente desktop leggero dotato di Adeskbar, un leggero pannello personalizzabile e  Compton. tool grafico che include effetti, trasparenze, ombre ecc. Con SalentOS 14.04 avremo una distribuzione basata su Ubuntu 14.04 Trusty LTS, supportata per ben 5 anni e disponibile in due varianti: Full e Light che si differenziano principalmente dalle applicazioni preinstallate.

Tra le novità di SalentOS 14.04 troviamo il nuovo Oblogout theme chooser, software che di consente di modificare / personalizzare Oblogout tool per rendere più piacevole e personalizzabile la finestra di logout.

Da notare inoltre la versione Light di SalentOS 14.04 che include solo Mousepad, Imagemagick, Chromium e Gmrun, ottima distribuzione per avere un sistema operativo minimale e leggerissimo in grado di richiede meno di 100 MB di memoria ram per avviarsi.

Per maggiori informazioni su SalentOS 14.04 basta consultare le note di rilascio disponibili in questa pagina.
Colgo l’occasione per congratularmi con Gabriele Martina (Gmstyle) per l’ottimo progetto e il nostro lettore daniele per la segnalazione.

Home SalentOS

  • prodromo

    Nell’app di lffl ci sono parecchi problemi… Gli articoli vengono visualizzati in html e le impostazioni appaiono senza testo

    • Alberto

      il commento non mi sembra attinente al post

      • Gianluca

        Chissa, magari ha scritto nel posto giusto, ma la app lo fa visualizzare nel posto sbagliato 😉

    • EnricoD

      Si, noi testiamo le app su KitKat, quindi mandaci un logcat cosi possiamo capire meglio che problema è.. Usa catlog dal playstore, salva il file di testo e mandalo alla mail che trovi nelle info ..grazie

  • luca020400

    Scusate ma è da due giorni che se cerco di entrare nel vostro sito con l’url lffl.org non funziona mentre se metto www. davanti funziona perfettamente
    Spero che risolviate al più presto

    • è un problema di record a di google
      se voi lo attivo ma rischi di far un infarto
      prova ad esempio a togliere il www in webupd8.org e poi vedi perchè lo tolto

  • fantocci

    dal nome si direbbe proprio che e’ made in bolzano…ma proprio un pelo di campanilismo, tipico italiano…..

    • jancu

      non si capisce il senso del tuo commento, intendi che non dovremmo essere fieri delle nostre radici?
      credi che in francia o in spagna non esista il campanilismo?

      spero per te di no, altrimenti saresti solo il prodotto del tipico omino sinistrato partorito da una trentennale campagna diffamatoria antiitaliana che ha portato milioni di sinistrati a diventare a loro volta autorazzisti, razzisti nei confronti degli italiani.

      ma probabilmente non ho capito bene io il tuo commento, volevi fare una battuta e ti è venuta male.

      • biosniper

        e a questo punto il ragionier fantocci (pardon… fantozzi…) risponderebbe:la mi scusi! ma com’è umano lei!
        w l’italia e tutte le sue regioni 🙂

        • fantocci

          mamma mia….c’ e’ sempre qualcuno che deve offendersi….il mio non era un commento razzista, era una constatazione…niente di piu’….avrei fatto lo stesso commento se si fosse chiamato polentos….padanos o pizzaos…..

          • biosniper

            io non mi sono offeso
            😉
            ho solo voluto calmare i toni
            ciao!

          • fantocci

            si si grazie….il mio messaggio era in risposta a jancu…ciao

          • jancu

            quindi mi confermi che la mia impressione era corretta, cioè il tuo è un commento, o meglio una battuta autorazzista, cioè antiitaliana, io non ti ho accusato di essere razzista verso i salentini, ti ho accusato di avere una mentalità antiitaliana

          • fantocci

            Ognuno è libero di intendere e di pensare quello che vuole…tu hai inteso così?…bene!! hai deciso di votare prima sinistra e poi lega? bene!….hai deciso che sono un antiitaliano?…bene!
            Chiudo questo “botta e risposta” con una citazione elica:”Io sono come sono. “Cerca di cambiare”. Ecco sono cambiato . “Non sei piu’ quello di una volta”.”.

      • biosniper

        fantocci

      • golden

        Ma ora che c’entrano i “sinistrati” (matri chi si simpatico)? =_=
        E poi chi dove l’hai vista sta campagna diffamatoria da parte dei “sinistrati”?

        • jancu

          matri chi sugnu sapuritu 🙂

          gli italiani siamo tutti ladri, tutti evasori, tutti collusi, ci dobbiamo sempre fare riconoscere etc.

          sono tutti stereotipi simpaticamente affibiati al popolo italiano a partire dagli anni 80 dalla stampa di sinistra e dai pseudo intelletuali di sinistra, questi stereotipi si sono diffusi come un cancro e vengono accettati da chiunque come veri

          generalmente le menti + ricettive verso questi stereotipi autorazzisti sono quelle dei sinistrati che seguono certe ideologie come la bibbia

          questa è l’umile opinione di un terrone siciliano, separatista, di sinistra, che alle prossime elezioni, spero per la prima e unica volta, voterà lega nord

          • Max Franco

            il problema è questi luoghi comuni non solo sono accettati come veri, è una dura realtà il fatto che veri lo sono, purtroppo.

      • Fabio

        …altrimenti saresti solo il prodotto del tipico omino sinistrato partorito da una trentennale campagna diffamatoria antiitaliana che ha portato milioni di sinistrati a diventare a loro volta autorazzisti, razzisti nei confronti degli italiani…
        Raramente mi è capitato di leggere un concentrato di sciocchezze così… complimenti!

  • Max Franco

    a parte le diatribe su sinistra, italianità ecc. ecc.
    un commento tecnico: non capirò mai perché chi vuole fare distro ‘light’ usi openbox+tint2 e poi ci aggiunga una miriade di altre cose che pesano una cifra.
    il solo volumeicon pesa di più di tutto lxpanel. adeskbar, ottimo prodotto, ma scritto in python, solo per lanciarlo consuma più di xorg.
    ma che vi ha fatto il povero lxpanel che lo snobbate così tanto? 🙂

    oltretutto anche esteticamente si potrebbero raggiungere gli stessi risultati, per cui proprio non riesco a capire…. se qualcuno mi spiegasse mi farebbe un uomo felice 🙂

    • floriano

      infatti, per fare le cose light sono da abolire tutti programmi in java, python, javascript e simili…

  • Paolo

    è un’ottima distro, complimenti Gabriele !

No more articles