Pantheon, il Desktop Environment di default in elementary OS sta per approdare nei repository ufficiali di Debian e Ubuntu Linux

Pantheon Desktop Environment
Pantheon Desktop Enviroment è un’ambiente desktop sviluppato dal team elementary OS e creato principalmente per essere minimale, leggero ed intuitivo. Con Pantheon Desktop Enviroment avremo un completo ambiente desktop con diverse personalizzazioni include in nelle impostazioni di sistema / Switchboard con le quali potremo ad esempio operare nella gestione della dockbar Plank, impostare gli hotcorner ecc. Dal recente SummerOfCode2014 è arrivata la conferma che Pantheon Desktop Environment verrà incluso nei repository ufficiali di Debian e (anche se non confermato) molto probabilmente anche in Ubuntu.

A seguire il mantenimento di Pantheon Desktop Environment in Debian sarà lo sviluppatore John Paul Adrian Glaubitz che è già al lavoro nella compilazione dell’ambiente desktop e delle applicazioni dedicate come ad esempio Noise il player multimediale, l’editor di testo Scratch, il file manager pantheon-files ecc.

Molto probabilmente ci vorranno ancora dei mesi prima di poter installare Pantheon Desktop Environment in Debian, vi terremo comunque aggiornati sugli sviluppi rilasciando anche alcune guide dedicate.

  • ge+

    a questo punto elementaryOS non serve più: gli sviluppatori dovrebbero continuare a sviluppare solo l’ambiente, e lasciare alle principali distro linux la pacchettizzazione e l’eventuale rilascio di spin dedicate (elementary os non è altro che ubuntu LTS + pantheon)

    • Roger

      Quoto!
      A questo punto fossi in loro mi concentrei sul DE e basta.

    • Luky

      Esatto, in pratica hanno cambiato solo il nome, plymouth, il display manager e il DE.
      Volevo però chiedere una cosa, avrà supporto per Wayland? Sono già state fatte notizie al riguardo?

      • booo

        Avrà il supporto per Wayland.

        • JackPulde

          booo tu che stai seguendo eOS… Come sono messi con il rilascio della beta? mancano pochi bug?

          • booo

            se scrivi “isis beta1” su launchpad trovi la milestone.
            Sono a buon punto. I lavori si velocizzeranno dopo Giugno quando gli sviluppatori avranno più tempo (perchè alcuni studiano). Comunque quest’estate dovrebbe uscire la finale.

          • JackPulde

            Sto continuamente seguendo il launchpad… Ma si sono un pò rallentati… anche se mancano pochi bug 😀

          • booo

            sì infatti probabilmente adesso alcuni sviluppatori che studiano hanno gli esami. Dopo giugno avranno molto tempo libero e si aggiungeranno anche alcuni sviluppatori che sono stati molto impegnati quest’anno.

    • concordo pienamente non gli serve più a tanto continuare con la distro visto che a quanto pare non riescono nemmeno tanto a stare ai tempi di ubuntu LTS, tanto vale che si concentrano solo ed esclusivamente al DE magari svincolandosi sempre più da gnome (adesso sinceramente non so quante dipendenze gnome richiede)

      • ge+

        li conviene aspettare che le gtk 3.12 siano belle stabili secondo me… a cinnamon e mdm stanno dando problemi per esempio.
        L’indipendenza da gnome sghell è secondo me un obbligo per il futuro comunque

        • anche per me è un obbligo diventare indipendenti da gnome, sinceramente un DE totalmente dipendente da un altro DE non è che mi piaccia tanto anche se pantheon secondo me è molto valido.

          pantheon secondo me è come doveva essere realmente gnome shell in modo che era si moderno ma non troppo orientato al touch

          • ge+

            su questo sono d’accordo a metà: secondo me un ambiente da tablet per linux serviva.

            Quello che ha generato malessere nella commununity è come Gnome shell è stato gestito: se il team Gnome voleva creare una shell per tablet, avrebbe dovuto separare gnome shell dal ramo delle versioniìdi gnome, ed affidare il succesore di gnome 2 ad un altro team o alla community. In pratica è quel “3” accanto a gnome che va male.

          • concordo, se cambiavano completamente nome era meglio almeno non ci si aspettava qualcosa di simile al caro vecchio gnome.

            comunque se gnome shell fosse stato come pantheon lo avrei continuato ad usare tranquillamente per via del look molto moderno ma non troppo pesante, mentre così non uso ne gnome shell perchè non mi ci trovo affatto sul pc (e l’ho provato più volte) inoltre lo trovo poco fluido su archlinux e un discreto portatile (cpu i3 380m 2.53ghz 4gb di ram gpu intel HD grapics + nvidia geforce gt540m).

            ma non uso nemmeno pantheon perchè è troppo gnome dipendente, se diventasse completamente indipendente lo potrei anche usare, ma non mi piace usare fork di DE, spero che si stacchino sempre più fino a diventare completamente indipendenti da gnome in modo da diventare un DE completamente alternativo

          • ge+

            io fossi in te proverei un XFCE “moddato” e con plank come dock, per ora.
            Con l’utente TopoRuggente si stava anche discutendo di E18, che è leggero, personalizzabile e se saputo configurare può avere un look moderno

          • io infatti uso gia xfce modificato da me secondo le mie esigenze e i miei gusti, ma non uso plank, ma un semplice pannello xfce laterale in cui metto i programmi che uso più spesso e come WM uso compton al posto di xfwm4.

            avevo provato gala come wm ma da diversi problemi su archlinux con xfce e quindi sono tornato a comton

    • Tuxino

      un tema plymouth , un tema lightdm , un DE forcato da gnome , Un WM forcatto da mutter , Un filemanager base base , lettore posta base base, browser Minodori alla buona , un lettore musicale con crash 3×2 e totem di gnome tu la chiami una distribuzione? al massimo una ubuntu remixed.
      Comunque credono troppo nella loro “distribuzione” per abbandonarla…. almeno per il momento. Quando sbatteranno il grugno contro l’insormontabile problema chiamato tempo allora ridimensioneranno la loro snaturata ambizione

      • ange98

        Pantheon-Shell non è basato su GNOME Shell, utilizza una sessione GNOME 3, Pantheon-Files è basato su Marlin e non su Nautilus, il browser è Midori con una GUI riscritta.
        La prossima volta informati 😉

      • ge+

        anche a me non piace (infatti uso xfce, nemo e guayadeque, e ovviamente firefox e thunderbird, fai un pò tu), mi fa piacere che c’è la possibilità di avere una derivata “inutile” in meno” e che le persone che amano pantheon siano più costrette ad usare una ubuntu lts.

        • Tuxino

          Xfce impostato in maniera ottimale con temi , icone e compiz supera in bellezza e funzionalità pantheon.

          • prodromo

            Elementary OS è già tutto pronto però

          • Tuxino

            anche xfce può diventare pronto con temi , icone , compiz e quel che ti pare fin dalla prima installazione

          • matteo

            vero, ma se ti vien voglia di avere un tema scuro o icone diverse diventa impossibile causa mancanza di temi e integrazioni pessime.

          • JackPulde

            ma tu l’hai provato? o.O

          • matteo

            io ho provato cose che tu nemmeno ti sogni 😉

          • booo

            peccato che compiz è un progetto morto. Mi piacerebbe vedere uno screenshot di questa tua bellezza, probabilmente una di quelle configurazioni che si vedono spesso, fatte da qualcuno senza il gusto dell’armonia e dell’estetica.

          • JackPulde

            Ancora con sto compiz?! Progetto morto ormai da un paio di anni… Metterlo su XFCE è come buttare un mattone dentro al computer…

          • matteo

            morto? ubuntu 2014 lo stà utilizzando alla grande ed è la distro con le migliori prestazioni nei giochi, non dire minchiate!

          • booo

            ubuntu lo abbandonerà presto e sarà conseguentemente morto con l’arrivo di Wayland

          • matteo

            xorg non sparirà, i vecchi gnomi su mate lo continueraano ad usare e magari correggere.

          • JackPulde

            Matteo, informati, lo stanno spremendo fino “all’ultima goccia” ma anche l’ultimo sviluppatore ha lasciato tempo fa…

          • matteo

            beh lo spremono cosi bene che gnome shell non ci arriva e kde neppure!

          • JackPulde

            perchè non usano un progetto morto che non avrà futuro…

          • JackPulde

            Talmente forte… Che steam ha scelto Debian 😉

      • booo

        dimostri ancora una volta di non conoscere il progetto e di non averne seguito lo sviluppo, e di non essere mai stato su launchpad.
        Molte cose che dici lo dimostrano, ora non sto neanche a dirti quali, perché l’ho già fatto troppe volte e dimostri di non capire, e di non volere neanche informarti.

        • JackPulde

          Lascia pure stare, gli hai spiegato più volte le cose (leggendo gli altri post), ma è troppo fissato con la sua idea… E questo suo pensiero è per un certo senso contro la filosofia di Linux

    • booo

      Ci sono tanti motivi perché debba essere una distro e non solo un ambiente.
      Per la filosofia stessa del progetto non può che non essere una distro. Questa necessità sarà più chiara in futuro, anche se per alcuni versi lo è già.
      Il fatto che elementary sia una llc e il loro obiettivo è eventualmente un giorno pagare gli sviluppatori per fare ciò che amano è un altro motivo per cui deve essere una distro.

      • TopoRuggente

        Beh essere una llc potrebbe anche significare che se cifosse un lucro sarebbero ben felici.

        Gnome paga gli sviluppatori ed è una foundation che accetta donazioni e sponsorizzazioni.

        • booo

          intendevo dire che deve essere una distro perchè questo gli consente maggiori entrate e molti più modi per monetizzare rispetto ad un semplice DE. Credo che se fosse solo un DE sarebbe molto difficile poter pagare decentemente gli sviluppatori ( lo è già così).
          Inoltre elementary per come è nata e per quello che vogliono fare deve essere una distro; un DE non gli garantirebbe il controllo e la coerenza su tutte le parti dell’esperienza utente dall’accensione allo spegnimento che è un pò la sua filosofia.

  • Vincenzo

    Bella notizia! Una delle cose belle del mondo linux è proprio la scelta di poter usare tante applicazioni diverse a seconda deinpropri gusti! Bravi!

  • Pantheon Desktop mi piace moltissimo.
    Alcuni utenti hanno trovato Elementary OS simile a OS X per certi versi ma allo stesso tempo più semplice.

    • ge+

      ottima alternativa a PearOS e MacOS Linux (entrambe defunte).

      Ora che è anche su debian, chi usave pearos dovrebbe fare un pensierino su debian testing + pantheon a mio avviso

  • utente

    ci starebbe una bella debian testing con DE Pantheon Desktop

    • mrholiday

      si bello: “testamentaryOS” o perchè non unstable? “sidementaryOS”
      la gara dei respin è solo all’inizio!!

  • tommaso seneci

    io sto aspettando una bella distro manjaro con pantheon!

  • ange98

    A me piacerebbe provarlo decentemente su Arch…

  • pi3tr0

    spero possano smentirmi, ma ad oggi eOS è un progetto quasi inutile, un desktop incompleto e minimale che esce con almeno 12 mesi di ritardo rispetto a ubuntu, molte delle applicazioni che hanno riscritto sono imbarazzanti tanto sono minimali e francamente tutta sta bellezza e questo gran design non lo vedo, un tema tipo greybird e delle icone faenza non sfigurano affatto rispetto a eOS

    quando l’ho provato un annetto fa, mi è piaciuta la barra in basso perchè consuma poche risorse, ottima su computer vecchi ma usarla su un pc che abbia meno di 6-7 anni non ci penserei proprio visto che è solo un banale launcher e poco altro

    e non parliamo poi della filosofia, niente di + che dei banali “taglia funzioni e bottoni”, se cercate un de di quel tipo rivolgetivi a gnome, come fanno sparire la roba quelli nemmeno i politici italiani

    • matteo

      e sono anni ormai che ci lavorano, io mi chiedo se pensano di vivere fino a 100 anni, serviva davvero eos? non credo, le alternative ci sono, con kde e xfce hai già il meglio di linux, se poi consideri che per il 99% delle persone basta windoz, allora questo è utile come la forchetta nel brodo.

      • Tuxino

        e poi ,xfce è un de di tutto rispetto con anni di sviluppo alle spalle e sicuramente non è sviluppato da adolescenti brufolosi come eOS con tanto di selfie….. Non paragoniamo la mediocrità con software sviluppato con una certa cognizione di causa come Xfce o kde. Concludo dandoti piena ragione.

        • TopoRuggente

          Beh ci mette poco xfce ad avere “anni” di sviluppo, la 4.12 doveva essere rilasciata l’anno scorso ….
          Con la 4.14 che dovrebbe segnare il passaggio a GTK3 e Wayland quanto servirà?

          • matteo

            servirà quanto adesso, nessuno dei devs di xfce ha intenzione di stravolgerlo, per fortuna 😀

          • TopoRuggente

            Stravolgerlo?
            Con queste dipendenze?

            gtk+-2.0 >= 2.24

            Same version for gdk-2.0.

            glib-2.0 >= 2.30

            Same version for gmodule-2.0, gobject-2.0, gthread-2.0 and gio-2.0

            gdk-pixbuf-2.0 >= 2.21

            dbus-glib-1 >= 0.84

            dbus-1 >= 1.1

            cairo >= 1.6

            libwnck-1.0 >= 2.30

            upower >= 0.9.0

            consolekit / systemd

            Lasciando perdere GTK, Cairo mentre loro passavano dalla 1,5 alla 1,6 ha raggiunto la 1,12.

            O il progetto è arenato o anno seri problemi o hanno riscritto tutto da zero.

          • matteo

            si segue la filosia debian, finchè funziona ed è stabile perchè cambiarlo? ogni cambiamento porta nuovi bug da sistemare, e siccome non viviamo in eterno e lo facciamo gratis, non ha senso rompersi tanto i cogl…ni!!!

          • ge+

            secondo me il passaggio a wayland è un ottimo motivo per “cambiare”

            Personalmente, gradirei anche l’ hot corner per gli spazi di lavoro come quello di gnome 3 (che ti fa vedere il selettore degli spazi a destra)

          • TopoRuggente

            ge+ …
            prova E18, lo sto usando in questo momento, leggero come xfce, estremamente configurabile e con hotcorner, hot sides etc…

          • ge+

            avevo provato e17, è un de a mio avviso interessante e di default ha una sua personalità.

            ammetto di essere rimasto spiazzato dalle innumerevoli opzioni di personalizzazione (secondo me ne ha più di kde), e di avere trovato difficoltà nell’orientarmi con tutte quelle opzioni.

            Merita sicuramente, devo imparare a configurarlo

          • TopoRuggente

            Hai ragione è l’unico difetto che ho riscontrato, l’eccesso di customizzazioni.
            Io lo sto usando e scoprendo e devo dire che ogni passetto mi stupisce di più.

          • TopoRuggente

            Sono gli sviluppatori che hanno annunciato il rilascio per un anno fa (10/3/2013), con tanto di roadmap.

            5 giorni dopo la data del rilascio hanno aggiunto il messaggio
            “We’re still in the development stage and will start releasing when we think 4.12 is ready.

            Non dico che ci debbano fare un blog, ma dal 15/03/2013 non è cambiato nulla?

            La filosofia Debian non è “Finchè funziona ….”
            anche Debian usa systemd.

    • Tuxino

      Sei perfettamente il linea con il mio pensiero, non avrei potuto dire di meglio.
      Solo una piccola puntualizzazione : i mesi sono almeno 24.

      • booo

        anche qui ti ho già spiegato, e di nuovo è inutile. Resta nell’ignoranza e nel pregiudizio.

    • luX0r.reload

      Io sono oramai due anni che LAVORO sulla versione Luna di eOS e oggi cambierei distro solo se XFCE integrasse hot corners, un task switcher ai livelli di un exposè, una dock leggera e funzionale come Plank ed infine un algoritmo di antialiasing per le finestre.
      A mio parere l’unica pecca di eOS è File che non integra una funzione di ricerca direttamente sulle proprie istanze; problema che ho risolto installando una versione di Nemo senza dipendenze cinnamon. Hot corners (impostato come si deve) ed exposè mi velocizzano davvero il lavoro… e lavorare con un ambiente bello come quello che propone eOS è molto stimolante.

      A me XFCE piace molto per il livello di customizzazione e per la leggerezza ma un sistema odierno deve avere features moderne.
      Come sopperire a queste mancanze?
      Installare una dock “esterna” quando basterebbe implementare nuove features nei pannelli?

      Per gli hot corners e l’exposè come risolvere? Compiz che non è più supportato, è pieno di bug e non è proprio una piuma come consumo di risorse?
      KWin? Perchè dovrei portarmi appresso mezzo KDE su un sistema gnome-like?

      Perchè? eOS ha quasi tutto quello che mi serve senza che io diventi un Frankestein per cercare di mettere insieme il mio sistema operativo perfetto.

      Gala è fantastico e leggero. Plank è minimale si… ma ha tutto quello che serve senza tanti fronzoli ed è leggerissimo.

      Il mondo Linux è bello proprio perchè ci sono una marea di distro e derivate ed ognuno può scegliere quella che più gli aggrada.

      Ripeto… a me XFCE piace tantissimo, ma mi piace ancora di più lavorare su un DE al passo coi tempi e che mi permette di velocizzare le azioni che si fanno più spesso quando si usa un OS per determinati tipi di lavoro.

      • matteo

        scusa la domanda, perchè non hai speso questi due anni a portare queste cose, che per te sono vitali, su xfce?!?

        • JackPulde

          forse perchè si trova meglio con elementary??

          Non si può usare quella distribuzione?

          • Tuxino

            lui parla di un de e tu parli della distribuzione……. sei prevenuto amico mio…. tanto prevenuto

          • JackPulde

            per niente… quella distribuzione offre quel DE e allora perchè non utilizzarla? Perchè per forza dovrebbe utilizzare XFCE?

        • luX0r.reload

          E chi te l’ha detto che non l’abbia fatto?

      • TopoRuggente

        Provare E18?
        Ha tutto quello che chiedi, leggero, eyecandy, batte qualsiasi de in customizzazione, ha expose (non usa compiz), hot corner ….

    • ge+

      concordo, XFCE+dock tipo cairo dock+ compiz fa le stesse cose e molto di più, e forse consuma meno

  • Kraig

    Ultimamente si è aggiunto Mate nei repo Jessie, credo che basti e avanzi.

  • JackPulde

    Io, sinceramente, non vi capisco… Vi fanno un favore, vi rilasciano pantheon perchè tanti lo voglio in altre distro… e voi state li a protestare, criticare e dire di abbandonare eOS…

    Se fossi in loro, avrei eliminato questi repository e mi sarei tenuto tutto per elementaryOS e vi farei rosikare! -.-

    • EnricoD

      a me invece fa molto piacere, ho provato eOS ma non ne sono rimasto colpito per quanto riguarda le performance (ubuntu … figurati), provarla su debian mi piacerebbe, ma anche su Arch, avrebbe un’altra marcia sicuramente, e spero vivamente che si concentrino sullo sviluppo del DE, sul suo miglioramento, arrivati a questo punto, invece che di eOS, distro veramente inutile

      • JackPulde

        Non dicevo tutti, ma tanti si lamentano (leggendo i commenti sotto)…
        Comunque, leggendo, se non sbaglio utilizzi Lubuntu (giusto? Dimmi su se non è così :P)
        E quella è Ubuntu + LXDE non è come elementary (che è ubuntu + pantheon desktop)?? Non ritieni anche Lubuntu una distro inutile allora?

        • EnricoD

          Da tempo uso Debian ed lxde, per uso personale, per PC di casa Lubuntu che ho imparato a mio Papà ad installarsi da solo >< 😛

          • JackPulde

            Allora potevi dirmi su :P… Usi Debian xD… Comunque il problema è che siamo sempre alle solite… Anche a me non piacciono molte derivate (considerate inutili) ma elementary fa da eccezione (ma sempre secondo me, per altri non è così), anzi la ritengo molto meglio di Ubuntu stessa…

          • EnricoD

            non è che ci vuole molto xD 🙂

          • loki

            a quanto pare ci vuole molto, visto quanti utenti la usano e quante distro si basano su di essa 🙂

          • tomberry

            No loki, ci sono distro che si basano sui repository di ubuntu, ma quante che si basano su unity (che di fatto unity è ubuntu)?

    • Tuxino

      Perche non capisci il punto della situazione. Non si protesta un bel niente , ben vengano i progetti open-source!

      Qui si discute sull’effettiva necessità di un de minimale , sull’effettiva funzionalità del progetto , sull’effettiva serietà di chi ci sta dietro , sulla così stupida necessità di mettero lo stile come priorità invece del resto.
      Un de che somiglia a OSx ma ha il 70% di funzioni in meno……..

      Hanno provato a “vendere” il loro prodotto e questo la dice lunga perchè se volevano venderlo almeno dovevano crearlo da una LFS e non da ubuntu!
      è eticamente scorretto arrampicarsi sulle spalle di altri per arrivare ad un risultato spacciandolo per proprio anche se nella licenza c’è scritto che partono da ubuntu.
      Io se dovessi essere nei loro panni non mi permetterei mai di rivendere una Debian con quattro programmi di mia invenzione e chiamandola ElementaryX…….

      Poi è anche vero che l’etica e l’onestà in questo mondo sono diventate tipo extensions di gnome…..

      • JackPulde

        Quando mai l’hanno messo in vendita? E’ sempre stata gratuita… Se uno non vuole donare nulla, metti “0€” e partiva il download…

        E’ poi se uno preferisci un DE minimale? che problemi ci sono? Dobbiano per forza utilizzare tutti KDE con le sue migliaia di impostazioni?

        • Tuxino

          c’è stato tempo fa una serie di articoli che parlava di una loro idea di rendere il progetto a pagamento , non ricordo se qui o da qualche altra parte (parliamo di 2 anni fa) e la cosa mi ha mandato in bestia perchè è una prevaricazione etica.
          Fidati non starei a dirla così lunga senza i miei buoni motivi. Io uso RedHat e pago l’assistenza e diciamo il “mantenimento” degli update e sono contento. Non direi lo stesso per eOS se fosse diventato a pagamento cosa che loro PENSANO di fare

          • booo

            era qui ed era sbagliato. Non si era capito il senso

          • Tuxino

            che dire , buon per loro

          • JackPulde

            Era una bufala, purtroppo è arrivata anche qui su lffl…

          • TopoRuggente

            Se era una bufala perchè bisognava mettere 0euro? Io per scaricare Arch o Slackware (le due distro che uso) non devo mettere 0euro da nessuna parte.

          • JackPulde

            Anche su Ubuntu è così… Vai sul sito ufficiale e prova a scaricare la 14.04…

          • TopoRuggente

            Ubuntu ha il link vai diretto al download, è in basso a sx, comunque non uso Ubuntu.

          • JackPulde

            Anche elementary sotto al bottone “Download” c’è scritto “Download Luna for free”.. non è la stessa cosa :P??

          • booo

            sì infatti e poi comunque sono scelte di design, quello che conta in questo discorso è il fatto che elementary possa anche essere scaricato gratis

          • TopoRuggente

            Si infatti.

            Curiosamente entrambe le distribuzioni avevano ipotizzato di diventare a pagamento.

            Debian, Slackware, Arch, FreeBSD (le ultime che ho scaricato) invece nulla.

            Siamo onesti non è normale vedere prezzi sulla homepage di una distribuzione Linux.

          • matteo

            già mi vedo i bimbi a cercarla su torrent con la crack hahaha

          • JackPulde

            Si, hai ragione, quando avevano cambiato la homepage (con l’uscita di Luna) mi ero un pò chiesto il perchè dei 10$ sul download principale…

            Purtroppo questo è successo anche con l’uscita di Ubuntu 14.04 -.-

          • booo

            perchè altre distro ricevono donazioni.
            Loro non possono accettare donazioni, per ciò quando scarichi scegli cosa pagare, fra cui anche 0€
            E’ una bufala il fatto del pagamento forzato

          • TopoRuggente

            Slackware non riceve donazioni, ne ho la prova diretta, un mio cliente voleva donare e ho ricevuto direttamente la risposta da parte di Volkerding che mi spiegava che non accettano donazioni, e che se voleva poteva fare acquisti nello store.

            Il pagamento non è forzato, ma mentre Ubuntu propone una donazione su Elementary propongono di pagare una cifra a scelta per il download.

            Sono daccordo sia una questione prettamente stilistica, ma è proprio brutto.

            Inoltre anche Canonical aveva ipotizzato di mettere Ubuntu a pagamento.

          • booo

            beh sul lato fondi ognuno fa poi come crede.
            Loro hanno scelto di fare così perché il loro eventuale obiettivo è quello di arrivare un giorno a pagare gli sviluppatori per fare quello che amano e vogliono mettere l’accento sul fatto che costruire un prodotto ha dei costi e che ci sono persone che dedicano molto tempo al progetto e che meriterebbero di poter vivere facendo questo.

          • Tuxino

            Allora devi vendere il tuo prodotto nudo e crudo.
            Non puoi vendermi ubuntu con il tuo prodotto , dove la mettiamo l’etica?
            Se vuoi vendere la distribuzione allora parti da 0!
            Non si fa così , l’onestà non si deve sacrificare per il profitto personale……….
            e poi quando vendi del software è eticamente e legalmente doveroso dare anche supporto tecnico!
            Non è che tu mi vendi una bagianata e poi sono caspiti miei….. se non funziona e non mi dai una soluzione ti chiamo ai danni……. semplice

          • JackPulde

            Scusa e allora chi da dei soldi a Ubuntu (donazioni, per il supporto ai server ecc…) non può riceverli? perchè devono andare a Debian?

          • Tuxino

            Ubuntu non è una elementarydebian. Ubuntu ha un kernel personalizzato , pacchetti personalizzati e solo perchè “somiglia” e mantiene la “compatibilità” con debian non vuol dire che sia una debian. ElementaryOS E DI FATTO una UBUNTU.

          • JackPulde

            Ma cavolo… Guarda quanti anni di sviluppo ha Ubuntu rispetto ad elementaryOS!

            Anche Ubuntu all’inizio era una Debian con qualcosa in più!

            Ubuntu (20 ottobre 2004)
            elementaryOS (31 marzo 2011)

          • booo

            ma cosa stai dicendo? non puoi essere serio.
            Ti vuoi mettere in testa che l’open source consiste nell’utilizzare anche il lavoro di altri, dando i giusti crediti. Elementary ha sempre dato i giusti crediti.
            Che senso ha fare tutto da zero?
            Loro hanno dedicato tantissimo tempo a sviluppare molte cose basate su tecnologie esistenti e sarebbe giusto che gli utenti che apprezzano quel lavoro pagassero.
            E il fatto della vendita del prodotto è più legale che altro, perché non essendo no profit non possono mettere un banner con scritto “donate per il molto lavoro che è stato fatto”

          • booo

            poi ti dico anche un’altra cosa: a Gnome fa comodo che elementary usi le sue tecnologie, perché essendo no profit e basandosi su donazioni ha bisogno che ciò che sviluppa venga utilizzato e apprezzato.
            Elementary ha ormai molti utenti e alti livelli di crescita, ciò la rende una delle più importanti distribuzioni che si basa su Gnome.
            Ultimamente elementary ha avuto molto dialogo con alcuni sviluppatori di Gnome.
            Ti posto un link nel prossimo messaggio (ci vorrà un pò per vederlo perchè deve essere accettato): è un messaggio di uno sviluppatore di GTK+ che parla della roadmap per gtk 3.14 (in particolare leggi il punto 1 sotto a “the big themes on the agenda are”)

          • booo
          • erwr

            l’unica cosa che DEVI fare e’ rispettare le licenze.
            Il resto puo’ piacere o no, se non piace si cambiano le licenze, vedi gpl3. Della tua personale opinione di cosa si deve fare con un software non me ne faccio molto, anche se la condivido, perche’ sono prese di posizione arbitrarie.

  • booo

    se per una notizia si scatena tutto questo, non oso immaginare quando rilasceranno la beta o la finale.
    Ci saranno sempre i soliti a criticare e non la proveranno neanche.

  • booo

    Parlando del post, a occuparsi del porting sarà Sergey “shnatsel” Davidoff, uno sviluppatore elementary, e Glaubitz è il mentore debian che seguirà lo sviluppo.
    Il porting è stato proposto da elementary per il gsoc perché probabilmente elementary OS in futuro si baserà su Debian, vista la strada intrapresa da Canonical.
    Visto che Ubuntu attinge dai repository di Debian è probabile che arrivi in automatico anche in Ubuntu.

    • JackPulde

      Secondo me (e sarà sicuramente così) sono spinti anche per la decisione Wayland/Mir ad utilizzare Debian…

      Però prima di passare, per renderla user friendly, svilupperanno il loro App Center…

  • Davide Dallara

    Quando uscì la verione 0.1 (jupiter) chattando con alcuni sviluppatori di elementary (tra cui cassidy james) proposi di basare luna su debian e loro mi dissero che sarebbero rimasti sempre su ubuntu…
    come cambiano le idee XD

    • booo

      scusa per il ritardo.
      beh, a quel tempo non si sapeva la strada che avrebbe intrapreso Ubuntu.
      Calcolando che poi Mark aveva anche affermato “saremo i primi a introdurre Wayland”.

No more articles