Sta facendo molto discutere la scelta di Mozilla di implementare in Firefox i DRM, secondo voi rimane comunque ancora il miglior browser per Linux?

Mozilla Firefox
Nei giorni scorsi Mozilla ha annunciato di voler collaborare con Adobe per sviluppare una soluzione DRM che possa consentire la riproduzione di contenuti multimediali protetti, ma allo stesso tempo consenta agli utenti il massimo controllo e trasparenza. La nuova funzionalità non piace nemmeno ai dirigenti dell’organizzazione no profit, anche se il browser rimarrà open source e il supporto per DRM verrà attivato solo dopo il consenso da parte dell’utente.

Per Firefox e Mozilla è un periodo davvero molto complicato, l’arrivo della nuova interfaccia grafica Australis, i DRM, il CEO Brendan Eich che si dimette a causa di critiche di OkCupid e le dimissioni di tre dei sei membri del consiglio.
Tante critiche che potrebbero far migrare diversi utenti ad utilizzare altri browser come Chromium / Google Chrome, Midori, il nuovo Maxthon, Opera ecc. Da notare inoltre un calo di user riscontrato da Net Applications, a maggio 2013 gli utenti che usavano Firefox erano il 20.63% a maggio 2014 sono il 17.00%.

Quello che chiediamo oggi nella rubrica “oggi parliamo di….” è:

Mozilla Firefox è ancora il miglior browser da utilizzare in Linux.

Meglio continuare ad usare Firefox o puntare su alternative sempre open come Chromium, Midori, QupZilla, Rekonq, ecc? A voi il vostro parere a…

  • secondo me si e non solo per linux, ma anche per windows, anzi con austrlis lo trovo più reattivo anche su windows dove prima a volte si impallava e smetteva di rispondere

    • ange98

      Eh a te almeno si impallava solo Firefox su Windows.

      E quelle che vedi solo solo 2 finestre.

      SO: Win7 poco dopo esser stato aggiornato e riavviato

      Tempo di avvio: dai 3 agli 8 minuti

      Stabilità: peggiore di quella di Arch + Debian SID + Tumbleweed + Ubuntu (si mi voglio rovinare :D) messi insieme. E poi stiamo a lamentarci delle nostre distro.

      http://i.imgur.com/K0eFWUs.jpg?1

  • pippo

    si

  • Posso solo rispondere che nel mio caso Firefox è senza dubbio il miglior browser sicuro per navigare in assoluto.
    Lo raccomando anche per le operazioni di home banking.

  • Angelo Giovanni Giudice

    [Risolto] Io sono “prigioniero” di Google Chrome per via di una marea di preferiti che tengo sincronizzato…
    Se ci fosse un’esenzione che mi dia la possibilità di sincronizzare i preferiti di google con firefox non ci penserei 2 volte a passare a firefox!

    • Tomas Della Vedova
    • Passodombra

      puoi esportare i preferiti da chrome/chromium in HTML e importarli in firefox

      • Angelo Giovanni Giudice

        lo so, ma come detto li tengo sincronizzati grazie all’account google. Mi piacerebbe “accoppiare” Firefox con Account Google. Una volta esisteva questa estensione ufficiale e poi l’hanno abbandonata, e delle terze parti non mi fido.

        • be ci sono dei plugin che consentono di sincronizzare preferiti e altro in un account online e se lo installi sia in firefox che chrome hai la sincronizzazione

          adesso non ricordo il nome dell’estensione

          EDIT: xmarks è per chrome firefox ie e safari e fa cio che ti ho appena detto

          • Angelo Giovanni Giudice

            XMarks? Delle terze parti non mi fido, e poi vorrei proprio abbandonare chrome…
            Di sopra all’unente “Stefano Marzorati” avevo menzionato l’esistenza di un browser per kde che poteva collegarsi a google account, ma non ricordo il nome…

            Cmq Grazie a tutti per il vostro aiuto, si vede che mi volete far abbandonare Crome e ve ne sono grato! 🙂

          • Passodombra

            Se veramente vuoi abbandonare Chrome non vedo perchè sincronizzare Chrome con Firefox.
            Esporti i preferiti in Firefox, usi la sua sincronizzazione (migliorata con la 29), disinstalli Chrome e fine.

          • Angelo Giovanni Giudice

            Grazie! Devo essere onesto e sincero.. Una volta lo volevo fare ma non mi sembrava che salvasse password e altro e non mi andava di creare un nuovo account ma ora che mi ci hai fatto notare la cosa sembra molto migliorata e forse pure a livello di Crome (?) Quindi mi sa che pian piano mi prodigherò a fare questo mio doloroso passaggio ma sono sicuro che ne sarò ripagato a breve. Grazie ora provo e dico:
            STUPIDO IO A NON ESSERMI AGGIORNATO SULLA SITUAZIONE ODIERNA DI FIREFOX SYNK!

            Grazie anche a Dea1993, Alessio e Stefano Marzorati.

          • Marco Missere

            Fidati, Firefox Sync 2.0 della versione 29 è una figata 😀

          • mmmm.. ma perchè non ti basta esportare i preferiti da chrome a firefox per poi usare firefox sync?

            PS: forse parlavi di rekonq??

          • Angelo Giovanni Giudice

            Si! Me lo ricordavo che era lui ma non trovando l’articolo non volevo dire cretinate, comunque ecco il link dell’articolo (sempre che ricordi bene):

            http://www.lffl.org/2012/09/rekonq-come-sincronizzare-i-segnalibri.html

            Dato che è un componente opensource potrebbe inglobarlo pure qualche altro browser opensource.

          • Alessio

            Xmarks, Weave, Diigo, Delicious, ecc… sono una concezione recente solo web based.
            Ci sono anche plugin o meglio vere app che tagliano la testa al toro e che sostituiscono integralmente i preferiti i quali diventano condivisi con qualsiasi browser e aggiungono pure funzionalità altrimenti non possibili…

        • abral

          Perché non sincronizzarli con l’account Firefox?
          Puoi passarli da Chrome a Firefox e poi sincronizzarli con l’account Firefox.

    • come ti ha gia detto Passodombra ti basta esportare i tuoi preferiti e importarli in firefox

    • Ma certo che esiste! XMarks

      • Angelo Giovanni Giudice

        si, l’avevo provata tempo addietro ma non mi sono mai fidato e quindi l’ho lasciata perdere…
        Se mi ricordo bene una volta Roberto aveva scritto che c’era un browser di kde che poteva collegarsi all’account google per sincronizzarsi con esso, sarebbe bellissimo aggiungere questo componente a firefox di defoult, Mozilla ruberebbe molti utenti di chrome!

      • Guido R.

        XMarks ti costringe a creare un account e quindi non è tanto diverso da google alla fine

    • Ancucchi

      Xmarks | Bookmark Sync and Search :
      sincronizza i tuoi preferiti tra macchine diverse,
      con diverso S.O. e
      con diverso browser…
      http://www.xmarks.com/

  • Alessandro

    Io ho sempre usato Chrome, ho provato Firefox su Manjaro e dopo poco l’ho abbandonato. Sarà sicuro e tutto, ma tanti contenuti multimediali non funzionano (problemi con Flash), invece con Chrome tutto va che è una meraviglia. Secondo me non è il miglior browser in circolazione, è lento e spesso si prende un sacco di risorse. Poi per la sicurezza io uso LastPass ed evito di salvare le password su Chrome, e intanto le sincronizzo col device Android. Firefox per ANdroid poi… lasciamo stare…

    • Francesco Bedussi

      Per la riproduzione di contenuti multimediali ho la stessa tua esperienza. Infatti uso Mozzilla per la navigazione generica e chrome per quando devo vedere filmati o cose che richiedono flash.

      • Alessandro

        Beh, però secondo me non ha senso, però: non voglio usare due browser, non mi sembra logico. Uno basta e avanza, l’ho messo anche su Android, così ho tutto sincronizzato.

    • abral

      Firefox per Android è diventato un ottimo browser, basta guardare le valutazioni degli utenti e il numero di download!

  • Ferik

    no per nulla, il migliore è chromium, anche su wincozz, non ci sono paragoni.

  • Sabnock

    Fin quando Chrome non avrà lo stesso grado di sicurezza, gestione della privacy e la stessa pletora di addon (cosa più importante), la corona rimane fissa in possesso di Firefox.

    • Maurizio S.

      Quoto in pieno!!!

    • Dario Grillo

      quotone

  • EnricoD

    Uso chromium, a me Firefox non è mai piaciuto, lo trovo scomodo da usare, non mi ci ritrovo, e non è mai stato soddisfacente in termini di prestazioni.

    • inveve per me è il contrario, firefox lo trovo comodissimo e mi piace l’estrema persnalizzazione che lo rendono unico e differente da utente a utente, cosa che chrome si sogna, inoltre per quanto riguardda le prestazioni secondo me è più leggero di chrome, oggi in firefox avevo aperto 37 schede (di cui 36 erano pdf) e occupava solo 700mb di ram.

      con tante schede aperte, la gestione della memoria di firefox è impeccabile.

      e ho anche diversi componenti aggiuntivi abilitati

      • EnricoD

        Si è vero, ma alla fine a me l’interfaccia semplice di Chromium/Chrome piace e non sento il bisogno di personalizzarla anche perché la trovo molto ordinata, per quanto riguarda i plugin ne uso solo due :), adblock e foxyproxy, e non arrivo mai oltre 5-6 schede aperte… 🙂
        l’ultimo update di Firefox addirittura si blocca sul netbook xD peccato, perché la nuova interfaccia mi piace … chromium è fluidissimo e non si intrippa mai 🙂

        • ange98

          Grazie per avermi fatto scoprire che Adblock esiste anche per Chromium *.*

        • Franco

          Peccato che adblock non funzioni per quegli streaming che sparano pubblicità invasiva a raffica. Appare il messaggio disabilitare adblock per continuare a vedere il contenuto.. se ci fosse un sistema per eludere flash… mah

    • Max Franco

      spesso è questione di abitudine.. anche io ci metto molto a cambiare, devo vedere dei vantaggi concreti o avere delle forti motivazioni per lasciare un software a cui sono abituato/affezionato.

  • lgasp

    Firefox tutta la vita. Con la nuova interfaccia è diventato veloce, e alcune estensioni sono impagabili.
    Ma più di tutto: se firefox fosse il browser più usato, o almeno avesse un 30%, col cavolo che le major avrebbero avuto la forza di far passare il DRM nello standard HTML5 come sta succedendo. Microsoft e Goggle non hanno opposto nessuna resistenza, e Mozilla si è dovuta adeguare. Invece che usare il prodotto più figo, bisognerebbe usare il prodotto che ci tutela di più, ma non impareremo mai…

  • Max Franco

    sempre usato firefox, chromium non mi ha mai dato più di tanto soddisfazione e nei primi tempi aveva comportamenti strani, tipo non lasciarmi usare porte che lui (chromium) decideva per me che non erano sicure. poi gli sviluppatori hanno corretto il tiro ma a quel punto non c’erano più vantaggi di prestazioni, dato che firefox si era messa in pari.
    di google poi mi fido davvero poco… anche se chromium è open source chissà cosa si può nascondere in quei milioni di righe di codice 🙂
    e poi doversi registrare per avere accesso allo store è una cosa che mi da proprio fastidio.
    firefox lo ho pure installato sullo smartphone disintsallando chrome, con grande vantaggio per la durata della mia batteria; chrome usa servizi sempre attivi che ciucciano corrente a più non posso 🙂

  • Alex

    Uso Firefox da quando esisteva ancora Mozilla come suite integrata e soprattutto da quando usavo ancora Windows (e quindi Firefox non aveva raggiunto nemmeno la versione 1.0).
    Per tanti anni ho continuato ad usarlo ed è sempre stato il mio browser di riferimento, anche quando nel 2003 ho abbandonato del tutto Windows, per usare solo ed esclusivamente Linux (ovunque).
    Adesso, da circa un anno e mezzo, l’ho abbandonato in favore di Chrome. Perché? È presto detto:
    – pessima integrazione di Firefox con i DE Linux (sia su GNOME ma peggio ancora su KDE);
    – GUI pesante e lenta (scroll lento, apertura schede lenta, multithread quasi inesistente… su un sistema a 16 core da fastidio);
    – Strumenti di sviluppo rimasti troppo indietro rispetto a Chrome;
    – velocità del browser (accelerazione grafica hardware, esecuzione codice javascript, rendering pagine);
    – flash relegato alla versione 11.2, poco stabile e con continui problemi (Chrome ce l’ha integrato e Chromium ce l’ha in un pacchetto aggiuntivo, ma comunque sempre aggiornato). Uso flash il meno possibile (su youtube partecipo alla beta HTML5), ma quando deve girare voglio che non mi schianti tutto e che funzioni.

    In definitiva Firefox, da qualche anno è stato superato da Chrome per stabilità, velocità, sicurezza, etc. e da allora è sempre rimasto indietro, anzi col tempo il divario è aumentato e non so se si colmerà mai.

    A chi parla degli addon dico: ci sono anche per Chrome e a parte Video Download Helper, tutto quello che avevo su Firefox ce l’ho anche su Chrome (una ventina di estensioni in tutto).

    Spero però sinceramente che Firefox si dia una smossa e si svegli e che la smetta di essere secondo a Chrome, perché preferisco sempre poter scegliere che dover usare l’unica scelta possibile.

    • Max Franco

      non so che distro usi, ma non ho mai avuto problemi di integrazione di firefox con ambienti gtk based prima (gnome xfce lxde) e con cinnamon ora. in quanto al mulithreading beato te che hai 16 core. io con i miei miseri 2 massimo quattro non vedo grosse differenze, a ‘spannometro’ mi pare leggermente più veloce firefox, e per certo mi usa meno ram. flash non mi da problemi di sorta, anche se la colpa del mancato ‘aggiornamento’ è di adobe che non rilascia più nuove versioni di flash per linux….. e comunque con html5 la cosa sta diventando sempre meno un problema….

    • abral

      “pessima integrazione di Firefox con i DE Linux (sia su GNOME ma peggio ancora su KDE)”
      A me non sembra che l’integrazione sia così pessima. Non vedo in cosa Chrome si integri meglio poi.

      “GUI pesante e lenta (scroll lento, apertura schede lenta, multithread
      quasi inesistente… su un sistema a 16 core da fastidio)”
      La maggior parte delle operazioni di Firefox sono svolte su più thread, in base a cosa dici che il multithread è quasi inesistente?
      La GUI poi a me sembra veloce, l’apertura delle schede è istantanea, lo scroll è più fluido.

      “Strumenti di sviluppo rimasti troppo indietro rispetto a Chrome”
      Non so, io con gli strumenti di sviluppo di Firefox mi trovo benissimo. Da quanto tempo non li provi? Poi c’è sempre Firebug che ti offre praticamente tutto.

      “velocità del browser (accelerazione grafica hardware, esecuzione codice javascript, rendering pagine)”
      Beh, per quanto riguarda l’accelerazione grafica hardware Firefox è spesso più veloce di Chrome. Per l’esecuzione del codice JavaScript invece dipende, sono quasi alla pari (Firefox è molto più veloce con asm.js però, per esempio vedi la demo dell’Unreal Engine).

      “flash relegato alla versione 11.2, poco stabile e con continui problemi
      (Chrome ce l’ha integrato e Chromium ce l’ha in un pacchetto
      aggiuntivo, ma comunque sempre aggiornato). Uso flash il meno possibile
      (su youtube partecipo alla beta HTML5), ma quando deve girare voglio che
      non mi schianti tutto e che funzioni.”
      In realtà essendo fermo alla 11.2 dovrebbe essere più stabile 😀
      Io non ho mai riscontrato problemi con questa versione, però ormai l’ho disinstallato da tempo visto che gli unici siti in cui mi serviva era YouTube e alcuni siti di giornali, che adesso supportano HTML5

      • ange98

        “In realtà essendo fermo alla 11.2 dovrebbe essere più stabile :D”
        A Debian Project e Slackware piace questo elemento

      • ange98

        Un piccolo appunto (scusa per il doppio commento, non l’ho fatto apposta .-.)

        “pessima integrazione di Firefox con i DE Linux (sia su GNOME ma peggio ancora su KDE)”
        A me non sembra che l’integrazione sia così pessima. Non vedo in cosa Chrome si integri meglio poi.

        Chromium si integra molto meglio di Firefox su KDE. Con oxygen-gtk2 ho risolto il problema del tema e non mi devo ricompilare firefox con le patch del team opensuse per poter avere finestre di dialogo di KDE e altre integrazioni.

        • TopoRuggente

          Sarai felice di sapere che Chrome/Chromium ha appena abbandonato l’interfaccia in gtk, quindi oxigen-gtk2 non funziona più.

          • ange98

            Ho letto la notizia…

  • firefox&chrome li trovo utili ; come browser di riserva sto pensando a qupzilla che è un “firefox con motore webkit)

  • Certo, e con la v29 ancora di più.

  • Franco

    Uso Firefox da quando si chiamava Netscape… non l’ho mai abbandonato. Ma Mozzilla ha abbandonato me! da quando è diventato un browser invidioso che fa di tutto per screditare gli altri i quali non dovrebbe neanche guardare. Non aggiungo altro.

  • Marco Missere

    Per me rimane sempre il migliore, su ogni sistema operativo.

  • LelixSuper

    Secondo me è ancora il migliore, anche se mi tengo Chromium stretto xD

  • Renato Giordanelli

    Il 29 mi è piaciuto da impazzire! Dovrebbero renderlo reattivo come chrome e tutto sarebbe perfettooo

  • Ancucchi

    Io di norma si macchine Winzozz preferisco Chrome che sembra più reattivo.
    Viceversa su macchine Linux sia Chrome che Chromium mi sembra un tantinello quando apro un bel quantitativo di pagine malgrado il mio pc sia un vecchio quad core Intel Q8400 con 5 gigabyte di ram.
    Il top avviene su Facebook che Firefox apre velocemente mentre sia Chrome che Chromium talvolta vadano in timeout.
    Ho fatto le prove utilizzando un’ADSL 20Mbyte con un solo pc proiettato in rete su cui girava solo LM16_32bit…

    • Nativo

      Il problema è di Facebook ovviamente

      • Ancucchi

        Sicuramente la pesantezza di una pagina come Facebook gioca la sua parte… però la stessa pagina aperta nelle stesse condizioni da Firefox non da lo stesso errore. Leggevo sul forum dei developer che Chrome/Chromium hanno una limitazione sulla quantità di connessioni contemporanee aperte dalla macchina client alla macchina server.
        Firefox ha una limitazione dello stesso tipo ma le connessioni contemporanee concesse sono molte di più ed è sempre possibile modificarle da about:config.
        Secondo me un grave limite di Chrome/Chromium è l’assenza di una pagina simile a about:config di Firefox.

        • ecco esatto, questa cosa la dico da tempo, chrome si sogna una personalizzazione i configurazione come si può avere con firefox con about:config.

          poi oltre a questo non si può nemmeno modificare nulla dell’interfaccia quindi o lo tieni come te lo danno loro oppure ti arrangi.

          io adoro firefox, e con australis mi fa finalmente bene anche su windows (prima su windows mi si impallava ogni tanto, ma con la 29 non più, ma nonostante questo problemino usavo lo stesso firefox, perchè è open, perchè è no profit e per le sue ideologie, per me firefox è tra i migliori progetti opensource esistenti)

    • matteo

      il timeout è davvero fastidioso ma penso dipendi dalla nostra adsl che fà abb schifo -_-

      • Ancucchi

        La stessa adsl sulla stessa macchina con firefox non da timeout, con chrome/chromium si…

  • Enrico

    Firefox a volte si impunta, chrome non mi ha mai dato problemi. MAI!

  • matteo

    era ottimo fino alla 24 poi ha preso una brutta piega, quindi abbandonato in favore di chrome, ma spero nel suo recupero in futuro.

  • Simone

    Si.

  • Simone Dedo

    Nella prossima versione, la 30, avrà anche il pieno supporto per gstreamer, quindi direi di sì

  • Andrea

    Se prima era il top su Linux con la verisone 29 è perfetto anche per win, quindi direi che è proprio il migliore. Pulito senza componenti aggiunti è una scheggia, secondo me settando bene i paremetri di configurazione non serve null’altro. Unica pecca è che nelle ultime relase (esclusa la 29) aveva perso un pò i colpi, è passato in breve da ottimo a discreto browser, ma per fortuna con la 29 è come risorto e se le prospettive indicate nella 30 saranno attuate direi chen non ci sarà Chrome che tenga il confronto…come progetto open è sicuramente il migliore, completo, stabile e che strizza un occhio alla privacy.

    Usatelo, usatelo, soteniamo questi progetti open che ci sono orami da una vità, non come tanti altri che oggi nascono e domani chissà…auguro altri 10 fantastici anni alla volpe arancione!

    • mik mega linux

      “panda”arancione

      • Vernicio le pernici

        R4 bordeaux

        Firefox indica il panda rosso, ma il designer del logo ha usato una volpe.

      • Kraig

        Panda rosso!

    • muradreis

      Totalmente d’accordo

  • ufo firefox sulle mie distribuzioni sopratutto per la reattività e per programmare, ogni tanto rekonq giusto perchè si integra bene con kde.

    VV firefox assolutamente 😀

  • Darpa

    Da web developer dico che Firefox deve risolvere ancora diverse mancanze che mantengono tali penso volutamente per avere un browser più reattivo a discapito della qualità.

    • Simone Dedo

      Quali mancanze?

      • Darpa

        Ujn esempio sono i bordi sgranati ancor più evidenziati sotto le animazioni da css3
        un altro il rendering dei font con letter-spacing attivo sotto animazione
        animazioni 3d non sono full supported
        ecc…

  • muradreis

    Non ho mai capito dove fosse, almeno su linux, questo vantaggio prestazionale tanto decantato dagli utilizzatori di chrome/chromium. Ho abbandonato per un periodo firefox, ma esclusivamente perchè il suo sync era macchinoso e scomodo rispetto all’account google.
    Con la versione 29 sono ritornato con grande piacere a Mozilla ed ho trovato un browser quasi perfetto: velocissimo, personalizzabile, funzionale e con (finalmente) un meccanismo di sincronizzazione semplice ed efficace.
    Lo scrolling delle pagine “vellutato” mi ha ricordato le migliori edizioni del (fu) Opera. Non ha assolutamente nulla da invidiare al rivale, anzi.
    Senza contare la maggiore aderenza ai concetti del software open e la protezione della privacy.
    Se non avete provato la versione 29 che, ripeto, è tutto un altro browser.. fatelo al più presto. Io di certo non tornerò a chrome

    • Franco

      Come si fa ad ottenere lo scroll “vellutato”? tipo l’effetto di office 2013? non ci sono mai riuscito

      • Franco

        Il bello è che ho pure 8 core fiammanti, ma lo scroll fa sempre scatti di mezzo millimetro come minimo e al muoversi si vede che la barra ed il contenuto vibrano comunque e sempre…

        • muradreis

          Non conosco office 2013, dunque non posso esserti d’aiuto.
          Credo che la tua configurazione software/hardware abbia dei problemi: sul mio misero sempron single core, dopo un’installazione pulita, firefox funziona alla perfezione

          • Franco

            Con office 2013 sono stati introdotti molti effetti grazie ad una migliore gestione sull’hardware acceleration. La fluidità è diventata reale una cosa impressionante da vedere almeno. Non so se è attiva di default su tutti i pc.

            Non lo uso più però perché sono passato alle versioni online e lavoro prevalentemente con GNU/Linux.

    • floriano

      personalizzabile? prova spostare le frecce avanti/dietro e il tasto aggiorna, se non è opera di qualche bimbominkia o di qualche apple fan (con il complesso d’inferiorità) poco ci manca

      • prova a spostare un qualsiasi pulsante in chrome.

        su firefox 29 non si può più spostare la barra indirizzi o le frecce avanti e indietro ma in compenso si può mettere tutti i plugin nel menu, che secondo me è molto molto utile, ala fine a me le frecce e la barra indirizzi va benissimo così.

        ci si lamenta tanto di questa cosa che non si può più fare ma non si considera le cose che si possono fare in più e non si considera che forse è l’unico browser in cui puoi personalizzare così tanto l’interfaccia, inoltre se proprio questa nuova non ti piace ti basta il plugin che riporta l’interfaccia a come era prima.

        però tanto la gente si lamenta solo, non apprezza mai

        • floriano

          non ha senso migliorare se poi si tolgono funzionalità, chrome è un mondo a parte e ha altri pregi, copiare le follie altrui senza senso critico è da bimbominkia….

          ps a me neanche con il plugin si spostano…

          • Simone

            Cazz…hai ragione…come farò a lavorare ora che non posso spostare i tasti? mi licenzieranno, non potrò pagare il mutuo e mi porteranno via la casa!!! datemi un browser in cui si spostino i tasti, maledetti!!!undici!!centoundici!!!!

          • in teoria con il plugin classic theme restorer dovrebbe funzionare, visto che riporta tutto come era inizialmente (oltre a darti opzioni in più come ad esempio avere l’interfaccia vecchia ma le schede arrotondate e altre opzioni), però sinceramente non ho provato visto che le frecce e la barra indirizzi le ho sempre lasciate come erano.

            ma ora spiegami cosa vuol dire questa frase
            “copiare le follie altrui senza senso critico è da bimbominkia….”
            cosa intendi?

          • floriano

            guarda come è stato sviluppato whindows phone e windows rt, hanno copiato i pregi e i difetti da ios…

        • TopoRuggente

          Dea, come al solito non capisci nulla, la principale caratteristica di un browser è la possibilità di spostare i tasti !!!

          Mi hanno offerto una Ferrari, ma l’ho resa, chi cavolo guiderebbe un auto dove non si può cambiare posizione alle frecce, mi pare il minimo.

          • innanzi tutto non dirmi che non capisco nulla visto che secondo me in un browser conta un po di tutto, dalla personalizzazione che offre (per potermelo plasmare come voglio io) alla privacy, la sicurezza, la velocità e nel caso di firefox, conta anche l’essere open source e no profit.

            a me sinceramente se dovessi scegliere tra un browser che carica le pagina 2 ms prima o un browser personalizzabile a mio piacimento, libero e il cui principale obbiettivo è la privacy degli utenti, be preferisco il secondo anche se le pagine le arica 2ms dopo.

            inoltre hai fatto un esempio che hai fatto è totalmente fuori luogo visto che in nessuna macchina puoi spostare le frecce quindi sotto quel punto di vista sono tutte alla pari.

            poi se a te va bene come ti hanno fatto l’interfaccia meglio per te, a me sinceramente piace plasmarmi il software secondo i miei gusti e secondo come mi rimane più comodo e firefox mi offre questo

            PS: poi io stavo rispondendo a floriano che diceva che non è personalizzabile solo perchè non si può più spostare le frecce avanti/indietro e la barra URL, quindi invece di criticare inutilmente, dicendo che non capisco nulla, leggi bene i commenti e rifletti, ecco cio che ha scritto “floriano” e poi rileggi la mia risposta.
            “personalizzabile? prova spostare le frecce avanti/dietro e il tasto aggiorna, se non è opera di qualche bimbominkia o di qualche apple fan (con il complesso d’inferiorità) poco ci manca”

            il mio commenti era solo in risposta al suo, inoltre si io preferisco un browser che abbia un interfaccia che si adegua alle mie preferenze e non essere io a dovermi abituare alla sua interfaccia, perchè le gui servono a quello

          • muradreis

            Dea, sono quasi certo che l’intervento del Topo fosse un tantino.. ironico 😉

          • ah ok allora se così fosse gli chiedo scusa 😉

          • Simone

            Io ho il “sentore” che Topo Ruggente fosse ironico.
            Ma potrei sbagliarmi…. 🙂

    • Guest

      …io ho il 26 come si aggiorna al 29?

    • Ivan Favale

      io ho la 26, come si aggiorna alla 29 su Pear Os?

      • pearOS mi sa che non è più mantenuta quindi dubito che ti arrivino aggiornamenti, al massimo cio che puoi fare è scaricarti firefox dal sito ufficiale poi quello ti si mantiene aggiornato come in windows.

        comunque ti consiglio di cambiare distro visto che pear os non è più mantenuta

        • Ivan Favale

          Installato manualmente

    • Ivan Favale

      Mi parleresti della sincronizzazione facilitata? Cos’è cambiato?

      • ora è un semplice account con email e password che scegli te.

        come se ti registri a un qualsiasi sito, per il login ti basta usare solo email e password a tua scelta.

      • muradreis

        Come ti ha già detto Dea, è cambiato tutto. Ormai il funzionamento è identico a quello dell’account chrome/chromium. E grazie al cielo, aggiungerei

    • asdf

      s/macchinoso/sicuro/

      • muradreis

        Indubbio. Però quando la sicurezza fa venire meno la sua funzione originaria (l’usabilità), rimane una caratteristica decisamente fine a sè stessa.
        In un epoca in cui, per giunta, perfino per entrare in banca è sufficiente una mail ed una password.. figuriamoci se non sia possibile gestire qualche decina di segnalibri

  • Giovanni Curto

    “Forse” l’unica cosa che gli manca è la sandbox.

  • Maudit

    Certo che Firefox è e rimane il miglior browser in circolazione. Riguardo al “miglior browser per linux” quale sarebbe l’alternativa?
    Chrome/ium? Quella schifezza puzzolente che google, in comunella con Apple e Microsoft, ha utilizzato per promuovere i DRM nello standard w3c di HTML5? Non vendo la mia libertà per un piatto di lenticchie.
    Firefox per sempre.

    • ange98

      No, ormai lo hai già fatto: ti è bastato comprare un pc e connetterlo a Internet 😉

      • Maudit

        io il mio PC l’ho connesso per la prima volta ad internet nel 1994. Il sistema operativo era un “windows for workgroup” passatomi – piratato – da un amico ex commodorista, il browser, trovato in una rivista, si chiamava Mosaic.

        Dato che 20 anni fa per la connessione si pagava la telefonata (con linea occupata), si pagava l’abbonamento di connessione, ed io avevo circa 15 anni, scroccavo i 7-15 giorni gratuiti che ogni mese varie riviste fornivano in omaggio (finché la telecom decise da sola che avevo sottoscritto un abbonamento annuale – ovviamente mai pagato). Il mio modem da 56k ha fatto in tempo ad essere quasi-avveniristico fra la cerchia di nerd con cui ero in contatto e che andavano a 14.4 o 28. Rimaneva il problema dei miei che pagavano comunque la bolletta.

        I siti del poco più che neonato web erano in html statico. L’interazione era procurata dai form in CGI e dai primi forum scritti in PERL (solo dopo qualche anno PHP prese il sopravvento spazzando via tutto con PHPNuke ed i diversi rewrite dei forum PERL, fra cui il magnifico YaBB).
        Ai motori di ricerca bisognava iscriversi e segnalare il proprio sito, nella giusta categoria, ed attendere che qualcuno approvasse l’inserimento nel catalogo.

        I “social” di allora erano i newsgroup, avevano una gestione comunitaria e per essere fondati era necessaria una votazione. Ne fondai uno dedicato ad un certo genere di videogames.
        Feci anche un sito, il mio primo sito, realizzato con publisher (ero anche passato a windows 95).

        Alla presentazione sul newsgroup, escludendo qualche commento di incoraggiamento, partì la “shit storm”, perché essendo stato realizzato con publisher il sito era di conseguenza fatto col culo.
        In quella occasione, grazie alla figura di mxxxx, capii che la Microsoft NON FACEVA DEL BUON SOFTWARE.
        Quindi mi imposi di imparare l’HTML ed usare programmi più seri.
        Rifeci il sito ed ottenni qualche critica in meno.

        In breve il sito, da un esperimento ozioso divenne quasi un’ossessione.
        Ogni giorno ricevevo decine di e-mail da parte di persone che volevano collaborare, chiedevano di poter condividere gli articoli sui loro spazi web, o anche più semplicemente domandavano aiuto per la soluzione di un gioco. La notte, ogni martedì e giovedì, mi incontravo su IRC, nel nostro canale, con le altre persone che orbitavano attorno al sito ed al newsgroup.
        Poiché i miei interessi mi avevano portato in precedenza a tessere relazioni con altri appassionati, di altri generi ludici ed anche altri “tipi” di siti (traduzioni di ROM, abandonware, Warez fra cui il glorioso “Download Italian Center” ed il sempre rimpianto forum di “ComputerTemple” su cui i files viaggiavano tramite FTP anonimi, altro che megaupload! Tutto un altro fascino!), pensai di costruire un network di siti.
        Nulla di che, un semplice scambio banner, tuttavia questa cosa ingrandì enormemente la fama del mio (ci lavoravo tantissimo), al punto che riuscii ad iniziare una collaborazione con un importante editore internazionale, produttore di videogiochi.

        Io come fondatore, ed altri ragazzi scelti per votazione sul newsgroup in qualità di “rappresentanti” della nostra community, fummo ospitati presso un prestigioso hotel di Milano, per la presentazione alla stampa di alcuni giochi ed il betatesting di un titolo non ancora rilasciato al pubblico.
        La sera andammo al ristorante con l’AD della filiale italiana di questo editore e le sue collaboratrici.
        Ricordo ancora quando la discussione si spostò su un gioco, già rilasciato in spagna e che di li a poco sarebbe stato distribuito in italia nelle edicole da FX-Interactive, alla nostra domanda: “come mai non l’avete acquistato voi?”, l’A.D. ci rispose: “Volevano troppo. Chiedevano 12 miliardi (di lire) ma noi più di 10 non eravamo disposti a dare.”.
        Ricordo ancora questa frase perché dall’alto dei miei 19 anni appena compiuti e con il mio diploma di “maturità scientifica” in tasca, agitatissimo pensai: “Ma dove cazzo sono finito!?!?!?”.
        A quella cena parlammo anche di linux e della possibilità di vedere, un giorno, giochi per quella piattaforma (non ci fu verso purtroppo).

        In seguito a questa esperienza ricevetti diversi giochi, gratis, con tanto di “press-kit” per recensirli.

        Qualche mese dopo, un’importante testata italiana dedicata ai videogames, mi fece un’offerta per l’acquisizione del sito.

        Rifiutai.
        Rifiutai e dopo qualche mese ancora decisi di chiudere la baracca.
        Il motivo era che la gestione del sito mi assorbiva completamente e di fatto rendeva molto difficili i miei studi in ingegneria elettronica.
        Ormai avevo fatto la mia esperienza, e poiché i miei interessi non erano nel giornalismo (ma nell’informatica), ritenni di poterla chiudere li per affinare le mie capacità di programmatore.

        Dopo 2 anni e tanto impegno riuscii a rifare capolino nel mondo “dei grandi”.
        Si era fatta più che concreta la possibilità di lavorare come programmatore “lato server” presso uno dei più rivoluzionari ISP italiani. Eravamo in piena “bolla” della new economy.
        Curiosità… l’ISP era anche proprietario della testata giornalistica che in passato mi aveva fatto l’offerta per il mio sito web!

        Assieme ad altre persone, selezionate con un concorso, partecipai ad un entusiasmante corso di programmazione tenuto da docenti universitari, ricercatori presso un centro di ricerca fondato da Carlo Rubbia, ed i “capi d’area” dell’ISP stesso. Per 4 mesi, dopo il corso teorico durato 1 anno, lavorai nel “cuore pulsante”, sotto stage, di quell’ISP.
        Fui assegnato al team che si occupava del portale olandese (dall’Italia… l’ISP in questione all’epoca aveva acquistato filiali in tutta europa, ed anche in Sud Africa). Fu un’esperienza indimenticabile.

        Al termine del corso e prima della assunzione ci fu chiesto di presentare un progetto a piacere, realizzato da noi, in gruppo o da soli, che avrebbe influito sulla valutazione finale.

        La mia valutazione finale fu di 100/100, voto ottenuto da me e da un’altro studente.
        Il mio progetto era un programma che tramite user agent, sessioni su db e cookies permetteva di tracciare le navigazioni degli utenti… a fini “statistici”. Questo genere di cose ormai da qualche tempo aveva iniziato ad andare “di moda”.

        Nel periodo appena precedente alla firma del contratto mi capitò un’occasione migliore rispetto a quanto offriva l’ISP… e li mollai.

        Il resto della mia storia si ambienta in un web di massa che dopo il fenomeno mediatico “2.0”, smette di essere “delle persone”, dove gli utenti erano i veri ed unici “proprietari” di quello che facevano e pubblicavano, e diventa la schifezza che è oggi. Quindi non ne parlerò.

        Tutto sto pipone però, è per dirti che “internet”, non è Google, Facebook, Twitter o questi altri contenitori per polli da batteria.
        Il vero internet è quello libero, dove ognuno ha “la sua terra” che nessuno può sottrarre, dove non cè qualcuno “più grande di te” che al posto tuo decide cosa è opportuno pubblicare e cosa no, previa sottrazione delle tue informazioni personali. Quella è solo una parte di “internet”, la più squallida, disgustosa ed inutile. Purtroppo le masse preferiscono questa versione “totalitaria”, dominata dal giogo del padrone.

        Io ed altri abbiamo conosciuto, in realtà perché costretti, un’altra rete. Uno spazio non controllato, distribuito, pubblico e privato al contempo. Quello è “internet”. Chi lo cerca può trovarlo ancora.

        • Simone

          Il problema è che l’internet “totalitario” come lo definisci tu (ma che condivido) è tutt’ora quello più conosciuto ed evidente. L’altro, lo devi cercare. In un mondo dove si usa IE perché preinstallato, in un modo di “pigrizia” mentale, questo è difficile.
          E mosaic…. bellissimo. Lo avevo installato sull’Amiga.
          Peccato, bei tempi. Potevi decidere.

          • Lo sbaglio consiste nel creare programmi che, messi nelle mani di gente senza scrupoli per far vedere le nostre capacità, possono rovinare Internet e noi tutti

        • Lorenzo Fiocco

          che bella storia

  • ge+

    Anche con i drm, firefox rimane personalizzabile ed offre svariati plugins.
    Quindi, probabilmente quando firefox supporterà i DRM, il miglior browser linux sarà Iceweasel, poichè non credo che li i DRM verranno implementati.
    Spero che Iceweasel verrà adottato anche dalle altre distro linux oltre a Debian, quando sarà il momento

    • Andrea Bontempi

      Non seguo bene il progetto, ma da quanto so Iceweasel e Firefox hanno come unica differenza il nome ed il logo, per la famosa questione del marchio registrato.

      • ge+

        per ora si, ma Debian è una distro completamente open di default, e difficilmentein futuro verrà introdotto codice proprietario che lede la privacy

        • Andrea Bontempi

          Per quanto ho capito, la strategia di Mozilla è quella di non introdurre codice proprietario nel browser, per chi vuole usarlo deve scaricarlo a parte e l’esecuzione avverrà in una sandbox, separata dal browser.

          • ge+

            io l’ho capita diversa: il codice proprietario sarà di default nel browser, l’utente potrà sceglere se disabilitare o meno le funzioni DRM. ma dentro firefox rimmarrà del codice chiuso, sul quale non si può esse certi del comportamento (potrebbe scambiare dati sensibili anche “da spento” , il pericolo è questo).
            Stiamo parlendo di una tecnologia creata per ledere la privacy, tra l’altro con partner Adobe (fino a un mese fa ci doveva essere Shumway per fare a meno di flash player…), tutto ruo ta contro.
            Il nocciolo della diatriba è che mozilla non ha detto : “Faremo un plugin di terze parti per i DRM”, ma ha detto “Inseriremo codice chiuso per i DRM, che comunque dovrà essere abilitato a a parte”

          • Andrea Bontempi

            Non cito fonti di altri giornali on-line, ma ho letto che volevano fare un modulo scaricabile a parte rispertto al browser, che rimarrà totalmente opensource. Però sono sempre chiacchere, non ho sentito Mozilla XD Temo che lo sapremo solo quando definiranno bene il progetto. Mal che vada il fork è banale.

          • Andrea Bontempi

            Ho trovato un post di Mozilla: https://hacks.mozilla.org/2014/05/reconciling-mozillas-mission-and-w3c-eme/
            La questione è indubbiamente spinosa e dolorosa (io stesso odio ogni genere di DRM). Ma per il bene di Firefox bisogna scendere a compromessi.
            Spero che venga in ogni caso garantita la libertà dell’utente. Se uno non vuole i DRM deve poter usare un browser completamente pulito da essi.

        • esatto credo sia impossibile che debian introduca DRM e altre cose proprietarie su iceweasel, visto che debian fornisce anche l’os privo di qualsiasi software o firmware non open

  • MastroAttilio87

    Sì, è il migliore, e non solo su Linux com’è stato detto. Ha sempre reso la navigazione un’esperienza straordinaria, oltre che sicura. Mai senza il panda rosso!

  • roberto perchè quando fai questi articoli non metti una votazione al posto di far scrivere nei commenti?
    almeno si può vedere la gente che borwser preferisce senza andarsi a leggere i commenti

  • Andrea Bontempi

    Non entro nella guerra dei Browser, ma non reputo tragica l’adozione di DRM “esterni” attivabili dietro consesno dell’utente. Firefox ha sempre accettato estensioni e plugin di terzi… questo è più complesso ma lo reputo allo stesso livello. A me non piacciono i DRM, e non lo attiverò. Se invece qualcuno vuole attivarlo è sui diritto poterlo fare.

  • freestyle72

    Firefox era è e rimane il miglior Browser in assoluto sia per Linux, Mac e Linux!

    • Lorenzo Fiocco

      e windows ?

  • Eri

    Ricordatevi che Chrome e Android ci spiano!!

  • Technoboy

    Sarà strano ma sul mio sistema Firefox è abbastanza un mattone…..Chrome ANDAVA molto meglio, fino al giorno in cui ha deciso di crashare all’avvio, ovvero dalla versione 31 in poi…….

  • nono

    io non navigo senza noscript, quindi o FF o seamonkey

  • Firefox lo uso da molti anni e nn mi ha mai deluso per questo mi fido e continuo ad usarlo. Anche inserendo codice proprietario sono convinto che nn lederà la privacy quindi stiamo a vedere. Chrome mi incuriosisce ma appena lo uso mi innervosisce e lo chiudo…

No more articles