Deep Silver ha rilasciato il primo trailer e dettagli di Metro Redux, remake di Metro 2033 e Metro: Last Light per Linux e Windows già in pre-ordine in Steam.

Metro Redux
Buone notizie per gli user Linux, Deep Silver ha rilasciato i primi dettagli e trailer di Metro Redux un remake di Metro 2033 e il suo sequel, Metro: Last Light game che saranno presto disponibili sia per Linux che Microsoft Windows direttamente da Steam.
I due nuovi game saranno basati sul nuovo motore grafico 4A Engine il quale ne include moltissime migliorie come un il nuovo sistema d’illuminazione, nuove animazioni molto più curate, effetti atmosferici e molto altro il tutto in alta definizione con un framerate di 60 FPS.

I due nuovi Remake, includeranno anche un nuovo sistema d’intelligenza artificiale del nemici, stando da Deep Silver sarà molto più evoluta, inoltre sarà rivisitato e ottimizzato anche il sistema di combattimento.
Metro 2033 e Metro: Last Light includeranno inoltre tutti i DLC,  ricordiamo inoltre che la prima versione di Metro: Last Light è già disponibile per Linux mentre per Metro 2033 sarà un vero e proprio porting verso il sistema operativo libero.

Ecco il trailer del nuovo Metro Redux:

Ringrazio il nostro lettore Heron per la segnalazione.

Dal portale Steam sono già disponibili le prenotazioni per il nuovo Metro Redux per Linux e Windows con tanto di informazioni varie e requisiti hardware minimi.

Home Metro Redux

  • ciccio

    perchè avete rimosso il commento che diceva che solo la prima applicazione costava 12 euro???

  • Kiko_fire_ram

    La cosa più interessante di questo progetto è il fatto di avere un desktop in tasca collegandolo a monitor mouse e tastiera. Se google si decidesse a migliorare android sotto questo aspetto sarebbe ottimo. Anche solo la semplice integrazione di chrome os sarebbe un passo avanti…
    Sapete se questo os permetta di far girare più applicazioni in background? o vengono stoppate come su android? esempio navigazione web e ascolto di musica con youtube

    • Mario Busso

      sono schede di chrome.. se il tuo computer lo regge ne puoi tenere aperte anche 50:) sono stato più volte tentato di prendermi un chromebook, ma per adesso mi ha deluso il fatto che quasi tutte le app ti costringono a lavorare al 100% online, e in italia non è sempre possibile

      • Kiko_fire_ram

        Mi sa che ho scritto male io pardon. Intendevo il tenere avviati più programmi su un os mobile e non su pc. Su android se faccio una cosa e poi apro un altro programma, il primo viene nascosto e stoppato in favore dell’ultimo aperto a meno che non siano fatti apposta per non farlo, come ad esempio il lettore audio che rimane in esecuzione anche se è in primo piano

        • Mario Busso

          pardon, non si capiva se ti riferissi a chrome o ad ubuntu XD cmq in termini di risorse credo non si discosti di molto dalla filosofia di android.. alla fine un multitasking reale richiederebbe molta ram ma anche molta cpu, il telefono si scaricherebbe assai in fretta..

          • Kiko_fire_ram

            Credo che la scelta sia più una questione di risparmio batteria che di potenza hardware. Ho un s2 che è simile al galaxy nexus e di ram ne rimane sempre molta anche con più app aperte. Intorno ai 200 mb libera sempre. Idem la cpu. Poi se consideriamo che questo os è più leggero di android non dovendo reggere una virtual machine sotto e che è stato studiato anche per uso desktop quando collegato ad una doc esterna, ci sono buone speranze che abbia un multitasking vero.
            Altro esempio che siano solo limitazioni software sono il raspberry pi o il mele A2000, che non hanno certo la potenza di un Gnex e permettono di tenere aperte quante applicazioni si vogliono/reggono usando linux. Il multitasking reale si aveva persino all’epoca dei 386 quindi figuriamoci se non regge l’hardware ARM attuale xD

          • Mario Busso

            raspberry ha prestazioni decisamente poco esaltanti, almeno guardando i video.. Ubuntu phone os cmq non credo sia più leggero, la dalvikVM è ben ottimizzata,e cmq ubuntu phone ha da raccapezzarsi a renderizzare l’html delle app.. e ricordo che non è studiato per l’utilizzo desktop, è che mettono dentro ubuntu ottimizzato per arm che parte appena attaccata la dock, in un certo senso sono due sistemi che comunicano insieme, come era ubuntu per android.. di ubuntu ha solo il nome, non farà girare nessuna app che non sia creata apposta, sarà solo la versione desktop che potrà far girare le app html ( con chissà quale beneficio)

  • ho comprato last light per linux quando era uscito mesi fa, ed è un gran bel gioco, quando troverò in offerta questo bundle vedrò se comprare solo 2033 redux o anche last light redux

    • Io last light l’ho finito qualche giorno fa e non vedo l’ora di provare anche 2033. Nel frattempo leggo il libro.

  • Maddo

    Veramente sia metro 2033 che last light usano il 4A Engine, semplicemente metro 2033 avrà le stesse caratteristiche più evolute di last light(che usa una versione successiva) insieme a qualche chicca extra(sempre dal punto di vista tecnico). Oltre ai miglioramenti dell’IA ci sarà anche una nuova gestione delle armi e delle meccaniche stealth che possono chiamate tali(almeno stando all’annuncio). Chi possiede(su steam) metro 2033 o last light riceverà il 25% di sconto sull’acquisto di redux, mentre se li possedete entrambi, riceverete il 50% di sconto. Comunque sia, sono abbastanza deluso. I metro sono dei gran bei giochi sia artisticamente parlando, ma anche tecnicamente parlando, ma sono ROVINATI da una trama inesistente(sfido CHIUNQUE a spiegarmi cosa succede/è successo durante i due giochi). Peccato, speriamo in qualche chiarimento della trama oltre al semplice remaster tecnico.

    • io il 2033 non l’ho giocato perchè non c’era per linux, ma lo recupererò scontato con questa versione redux, ma last light ha una trama molto profonda e ben spiegata secondo me.

      per quel che mi riguarda last light è stato uno dei migliori fps che ho giocato recentemente, bella trama belle meccaniche, bella la possibilità di agire stealth o ammazzare tutti.

      è bella la questione delle azioni buone e cattive che influenzano il finale, e secondo me la trama non è difficle da capire ma semplice e molto profonda, sicuramente di livello molto superiore ai classici FPS che si trovano in giro negli ultimi anni

      • Maddo

        Last Light più o meno sì, anche se insomma anche lui ha dei buchi non ignorabili. 2033 invece non ci viene detto assolutamente nulla, vai avanti ti vengono sparate nuove informazioni, ma sul perché di tutto il gioco il nulla totale. Capisco che serva anche interpretare una trama, ma così ce la dobbiamo inventare…

    • Ma stai scherzando? Il libro su cui si basano è uno dei più apprezzati e me lo sto anche leggendo ed è bellissimo.
      L’unica cosa che non è spiegata è la guerra che ha causato il tutto, ma questo è anche perché il racconto è dal punto di vista di artyom, che era troppo piccolo per ricordarsela.

      • Maddo

        Il libro non l’ho letto, né mi interessa leggerlo. Giocati i due titoli, soprattutto 2033 e poi dimmi la trama che ricavi UNICAMENTE dall’esperienza di gioco

        • certo, il piccolo universo di stazioni-città stato, ognuna con le sue ideologie, i suoi piani militari, i suoi modi di sopravvivere, le colture di funghi…

  • Fighi Blue

    Giochi belli per linux…vi prego software house, seguite l’esempio

    • speriamo davvero.
      the witcher 2 anche se non proprio nativo, metro last light, mentreo 2033 redux mentro last light redux.

      perfetto, daii valve dacci sto global offensive.

      spero che in futuro sempre più software house seguano l’esempio di deep silver.

      spero anche che CD Project RED portino anche il primo the witcher su linux (anche solo usando il wrapper eON come per il 2) e spero che magari ci diano anche il 3 ma realmente nativo,

      capisco che non potevano mettersi a riscrivere un gioco di anni fa completamente nativo per linux, e lo hanno detto anche loro, però magari il futuro the witcher 3 (anche se sappiamo gia che userà directx) possa essere fatto meglio per linux

  • cippalippa

    sarebbe interressante fare una comparativa tra alcune distro linux per vedere se i giochi raggiungono maggiori performance e in quali condizioni di desktop enviroment, kernel (stock o patchato) e ottimizzazioni di vario genere, processi sistema e altri parametri disabilitabili.

    • tempo fa avevano fatto il test di performance tra steamos e ubuntu e vinceva ubuntu nonostante il kernel di steamos è molto patchato per migliorare le performance, ma ovviamente steamos non è ancora stabile quindi dubito che anche le varie patch del kernel siano gia state ottimizzate, quando steamos sarà stabile penso che di default sarà quello l’OS più performante per i giochi, visto che sarà la distribuzione di riferimento degli sviluppatori e visto che avrà tutte le patch per migliorare le performance.

      comunque valve ha fatto bene a creare una sua distro linux, così gli sviluppatori se ne fregano della frammentazione e fanno il gioco pensando solo a steamOS (che poi tanto funzionerà anche sulle nostro distro ma almeno da parte loro devono testare solo una distro e non 3-4)

No more articles