In questo articolo andremo ad analizzare le novità introdotte in Linux Mint 17 Qiana, nuova release basta su Ubuntu 14.04 Trusty LTS.

 Linux Mint 17 Qiana Cinnamon
Linux Mint 17 Qiana è una distribuzione basata su Ubuntu 14.04 Trusty che dispone del supporto a lungo termine LTS (verrà supportata fino a maggio 2019) e disponibile in due versioni: Mate e Cinnamon che si differenziano principalmente dall’ambiente desktop e applicazioni preinstallate. Con Linux Mint 17 Qiana Cinnamon avremo tutte le migliorie e aggiornamenti inclusi in Ubuntu 14.04 Trusty LTS come ad esempio il nuovo Kernel 3.13, Mesa 10, driver aggiornati, migliorie per il supporto per Nvidia Optimus grazie al tool Prime ecc. Tra i vari aggiornamenti troviamo l’ambiente desktop Cinnamon aggiornato alla versione 2.2, importante aggiornamento che oltre ad una maggiore stabilità include anche il nuovo System Setting / Impostazioni di Sistema, il nuovo gestore della lock screen / Screensaver e Power Management, supporto per display ad alta densità di pixel HiDPI e altre novità che potete consultare dal nostro articolo dedicato.

Con Linux Mint 17 Qiana Cinnamon troviamo diverse migliorie per il gestore degli aggiornamenti e il software center, da notare l’integrazione di nuovi dettagli per ogni singolo pacchetto e applicazione.

Novità anche per Driver Manager che ci consente di installare i driver anche senza una connessione internet, consentendo di poter installare driver proprietari inclusi nella ISO di Linux Mint. Linux Mint 17 Qiana Cinnamon migliora anche il display manager MDM, con la possibilità di personalizzare facilmente lo sfondo, il tema di default è stato rivisitato ed incluso il supporto per HiDPI.

Con Linux Mint 17 approda il nuovo gestore delle lingue unificato il quale, oltre a facilitarci l’installazione della lingua predefinita del sistema operativo, sarà disponibile anche LMDE e le versioni XFCE e KDE.

Linux Mint 17 Qiana Cinnamon - Gestore Driver

Linux Mint 17 Qiana Cinnamon - Gestore Applicazioni

Linux Mint 17 Qiana Cinnamon - Gestore Lingue

Tra le altre novità in Linux Mint 17 Qiana Cinnamon ritroviamo il suono di login / logout, migliorato il supporto hardware riguardante soprattutto i tasti FN per la gestione della luminosità in alcuni pc portatili e molto altro ancora.
Linux Mint 17 Qiana Cinnamon guarda anche verso il futuro, includendo già il supporto (per ora ancora in fase di sviluppo) per systemd, nuovo gestore d’avvio che potrebbe approdare di default nella futura versione 18 (è un’ipotesi nulla di confermato).

Ecco un video realizzato durante i nostri test in Linux Mint 17 Qiana Cinnamon:

Per maggiori informazioni su Linux Mint 17 Qiana Cinnamon consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale ufficiale di Linux Mint.

Home Linux Mint

  • riccardo

    ma quali sono le differenze con il primo s2?

    • Festa Giacomo

      Penso sia solo il display Gorilla Glass Plus e addirittura ne perdi di spazio interno del dispositivo, però l’S Plus a differenza del S portava un potenziamento del processore ad 1,4Ghz qui invece penso solo il Display.

  • Festa Giacomo

    Mi domando cosa possa avere in più rispetto all’S2 questo plus, il processore e lo stesso, la ram, la risoluzione schermo, la gpu non lo so, la batteria è uguale, addirittura lo storage interno non è più 12Gb ma 8Gb, tanto vale comprarsi l’S2.

    • Samsung non è nuova a questi giochetti. Lo ha già fatto con S1 plus, e S3 mini (che è un S advance, stesso hardware con una nuova scocca, ma venduto a 100€ in piu’). La mossa è solo di marketing: rinomino, ritocco il prezzo e sfrutto il traino dei top gamma per continuare a vendere un prodotto altrimenti fuori mercato.

      • darkham

        Non aggiornando apposta l’S2…

        • d4n1x

          l’S2 sarà aggiornato a fine mese massimo entro i primi del prossimo. Se ne parla ormai da una settimana su tutti i siti che paralo di questi argomenti 😉
          Tra parentesi non sempre avere l’ultimo update è una buona cosa, io ho un nexus e la 4.2 ha portato parecchie rogne, il terminale insomma è peggiorato da un punto di vista di stabilità e sono state introdotte poche stupidate che non servono. A mio avviso la 4.1.2 va benissimo e si può tranquillamente usare per qualche anno.

  • Alexander83

    Cercano solo di invadere il mercato con un modello fotocopia di un altro (anzi con caratteristiche tecniche peggiori visto che si perdono 8GB di spazio) e purtroppo riusciranno a venderne parecchi

  • Faraoman

    @ferramroberto:disqus avete il sito defacciato?

    • in che senso?

      • Faraoman

        praticamente accedendo al sito, veniva visualizzata la pagina della guardia di finanza, ma cercando un articolo(come questo) si accedeva al sito tranquillamente

        • è un problema che non riguarda lffl ma molti blog ed è dovuto al redirect a fornito da google che dovrebbe girare da lffl.org a http://www.lffl.org peccato che invece gira ad un’altro portale
          questo accade in molti siti web non a lffl per questo ho tolto il redirect a (adesso da errore)
          esempio è colpito da questo problema anche
          http://www.navigaweb.net/ – navigaweb.net
          http://www.webupd8.org/ – webupd8.org
          e molti altri ancora

          lffl (per fortuna) è un sito che tratta linux e software open source niente a che vedere con pirateria o altro
          spero che google e il servizio apps for business risolva presto questo sgradevole problema.

          ps appena me ne sono accorto giuro che manca poco che faccia un’infarto poi controllando bene (contattando anche la gdf, google ecc) il problema non è mio ma in parte della gdf che ha bloccato gli ip redirect a di google e la stessa google che sembra non aver risolto il problama

          • prodromo

            È legato al fatto che l’app non scarica più gli articoli?

  • non vedo l’ora di godermelo sul fisso con KDE.

    Quello con Mate ora lo piazzo sul portatile, vediamo come va 🙂

  • linux mint 16 xfce sul mio hp m550 e in futuro linux mint 17 xfce

    • ekerazha

      C’è una ragione particolare per preferire Mint Xfce a Xubuntu?
      Istintivamente userei Mint solo se usassi Mate o Cinnamon.

      • preferisco la linux mint 16 xfce perchè comunque la barra me la ritrovo comunque sotto anzichè sopra come in xubuntu , poi ognuno è libero di utilizzare il DE che più lo aggrada !

        • Dany

          Ti rendi conto che le modifice di qui parli, tra qui la barra in alto invece che in basso, su Xubuntu puoi metterle in neandche 5 minuti? Quindi preferisci Mint XFCE a Xubuntu solo per quei 5 minuti in pratica?

          • ange98

            5 minuti? tasto dx, proprietà pannello, sblocca pannello, lo sposti, blocca pannello, chiudi la finestra.
            Tempo stimato per eseguire tale operazione: 30 secondi se sei lento a clickare.

          • TopoRuggente

            Un classico esempio dei problemi portati dall’estrema semplificazione.

            Si critica la mancanza di una feature prima di cercare se effettivamente sia tale.
            Una volta l’utente Linux si sbatteva, googlava, chiedeva, adesso è “non fa questo, è uno schifo”.

            Quando dico che “semplificare eccessivamente” potrebbe essere un male è a questo che mi riferisco, la creazione di utenti che vogliono solo la”pappa pronta”.

      • Marco Missere

        Secondo me il parco software di default di Mint XFCE è di gran lunga migliore rispetto a Xubuntu 🙂

        • matteo

          bah.. basta aggiungere i repo, comunque io stò su arch e non mi manca nulla di mint, anzi…

          • TopoRuggente

            Arch, potrà essere anche meno user friendly, ma dopo che la capisci diventa un “modello” terribile.
            Le altre ti sembrano tutte “carine”, ma non come Arch.

      • EnricoD

        Che funziona tutto a prima botta e senza doverci rimettere mano ><

  • Max Franco

    io odio le regressioni… non è colpa di mint, nè di ubuntu, e nemmeno di debian, ma almeno se gli sviluppatori gnome prima di introdurre nuove caratteristiche controllassero di non avere smesso di fare funzionare tutto non sarebbe male. da noto bug risulta che non si riesce più ad importare configurazioni pronte per openvpn…. i developer gnome pensassero meno a cose astruse e più alla qualità delle loro release sarebbe meglio….. certo basta la riga di comando mica vi vuole tanto, ma è vedere smettere di funzionare cose che andavano che irrita in modo insopportabile……

  • Max Franco

    per il resto, la release di cinnamon che sta su quiana è secondo me ottima. un DE davvero accattivante nell’uso e funzionale. E anche il welcome screen è diventato uno strumento davvero utile…. dovrebbero cambiargli nome in qualcosa del tipo ‘centro di supporto’ e metterlo nel control center. se ci fosse un canale irc di supporto diversificato per ogni lingua e non solo in inglese sarebbe il massimo.. ma non si può certo pretenderlo 🙂
    per il resto, mint sta diventando la distro perfetta. tutto funziona senza sbattimenti, niente repo sa installare, tutti i codec ci sono, flash, libdvdcss ecc. ecc.
    e se proprio vuoi qualche ppa, il gestore sorgenti è fantastico.
    meritano un 9 secondo me 🙂

    • EnricoD

      Sono d’accordissimo con Te.
      Altro che imitazioni di XP o caxxate varie, Mint è la distro perfetta e che consiglio (installo) a chi vuole entrare a far parte dell’Universo Linux o a chi non vuole sbattimenti vari… È anche molto bella e curata

      • biosniper

        d’accordo con te con la sostituzione dell’aggettivo “bella” con l’aggettivo “elegante”…, molto elegante, quando installai per la prima volta mint 12 sul mio notebook lo accendevo in continuazione per godermi quelle cartelle verdi così glamour…poi sono passato a ubuntu perchè credo sia la distro più supportata e avevo bisogno di aiuto per lasciare definitivamente windows e passare a linux e il sito forum ubuntu mi ha aiutato molto.

        • EnricoD

          É vero, molto elegante 🙂 E come hai fatto?? 🙁 Io non riesco a disfarmene, a parte i calcoletti che posso fare con quantum espresso o yambo, ma altri software come origin, chembiooffice etc sono solo su win =(

          • biosniper

            l’unico software che uso per il mio lavoro è di tipo gestionale e gira anche su linux, a casa uso il pc per vari altri scopi(grafica 3d, , linguaggi di programm, creare video giochi, videomontaggio…) tutte attività supportate dal pinguino. in questo periodo per esempio sto imparando kali linux… una vera bomba! in tutti i sensi

      • MastroAttilio87

        Idem. Ormai è la prima distro che mi passa per la testa quando consiglio e installo Linux ai nuovi utenti, quasi tutti rimangono pienamente soddisfatti trovandola usabile e immediata 🙂

      • Frankespo

        Finalmente leggo qualche parere positivo su Linux Mint. Ho usato molte distribuzioni, tutte derivate di Debian per la verità, ho iniziato con Ubuntu, Xubuntu (la mia preferita prima di conoscere Mint), Kubuntu, Elementary (poco e di recente) ma Mint con Cinnamon mi ha conquistato. Anche per me è la migliore distro linux in assoluto, riesco a fare tutto con una semplicità estrema. Preferisco Cinnamon a Mate per un fatto puramente estetico, ma entrambi gli ambienti grafici sono ottimi. Poi (nota a margine) grazie a Mint ho resuscitato vecchi PC ed avvicinato i miei a Linux, che dopo 10 minuti di spiegazione lo usano alla grande, per me queste sono vere soddisfazioni.

    • Cinnacheeè?

      stà diventando come kde, cioè un casino, non si riesce nemmeno a posizionare le finestre al centro, quindi ormai è fuori dai miei gusti, XCFE 4 EVER!!!

      • Max Franco

        ottimo ambiente xfce4 lo adoro anche io, come lxde e mi aspetto molto anche dal neonato lxqt. comunque io le finestre al centro ce le metto senza problemi con cinnamon 🙂

        • Cinnacheeè?

          bravo, io ho guardato ovunque… quando qualcosa mi fà perdere tempo, allora non fà per me!

  • muchoman

    finalmente è arrivata…mint è una distro per me perfetta…e non parlo solo di codec e parco software che in due mosse puoi piazzarli ovunque.
    La differenza con qualsiasi altra distro, per esempio ubuntu, a parità di ambiente desktop è un’esperienza utente totalmente diversa e completa. chi non nota questa cosa e pensa che sia una ubuntu con un pò di verde qua e là o non l’ha mai provata o lo ha fatto solo in live per mezzora. quello che mi viene facile su mint su altre distro devo per forza andare a cercare guide ed assistenza in rete; non credo che sia solo il simpatico verdolino anche se mint ha un piccolo punto debole: gli sfondi sempre abbastanza bruttarelli ma a questo si può ovviare entro entra secondi dall’avvio :-)))

    • EnricoD

      gli sfondi sono brutti su tutte le distribuzioni xD, trovame te una che abbia degli sfondi bellissimi o comunque decenti xD (tranne elementary os che ne ha di carini), comunque sono d’accordo con Te, non è la solita derivata ubuntu col temino custom, veramente no.

      • TopoRuggente

        Trovo che Bodhi Linux ne abbia alcuni di spettacolari.

      • muchoman

        con un pò di ritardo ti rispondo 🙂 Voyager ha degli sfondi bellissimi ed una personalizzazione di xfce che non ha eguali…una gioia per gli occhi

  • blue_fighi

    ma se volessi mettere systemd su questa distro come dovrei fare? c’è un wiki?

  • Solo a me da qualche problema ad aggiornare dalle repository di qiana?

    Impossibile recuperare http://archive.canonical.com/dists/qiana/partner/binary-amd64/Packages 404 Not Found [IP: 91.189.92.191 80]

    Impossibile recuperare http://archive.canonical.com/dists/qiana/partner/binary-i386/Packages 404 Not Found [IP: 91.189.92.191 80]

  • Marco Moraschi

    io per ora (fino a 7 gg fa… magari ora è uscito l’aggiornamento giusto) non posso usare nulla che abbia a che fare con 14.04 perchè mi vanno i video a scatti sull’asus vm40b.
    Quindi per ora 13.10. (mint 16)
    Io ultimamente mi sto affezionando a kde (malgrado il disastroso inserimento del semantico) per le persone cui piallo winXP vado con mint cinnamon e si trovano di un bene!!!!!

  • marco

    Nei prossimi giorni, Linux Mint pubblicherà nuove iso aggiornate di Linux Mint 17, con bug fixes e pacchetti aggiornati. Tra gli aggiornamenti, il pacchetto ia32-libs sarà preinstallato, il che garantisce supporto out-of-the-box per Skype su 64 bit.

No more articles