Vi presentiamo SimDock una semplice e leggera dockbar open source ottima per ambienti desktop leggeri come XFCE e LXDE.

SimDock
Tra le principali caratteristiche incluse in nuovia  ambienti desktop come ad esempio Gnome Shell, Pantheon ed Unity troviamo anche una dockbar che ci consente di avviare velocemente le nostre applicazioni preferite e operare nelle varie finestre attive nel nostro desktop. Per Linux troviamo numerose dockbar con caratteristiche ben diverse tra loro, tra le più conosciute ed utilizzate troviamo Plank, DockBarX , AWN Avant Window Navigator, Cairo Dock, AdeskBar e la leggera SimDock.
SimDock è una dockbar open source il cui progetto, dopo quasi tre anni di abbandono, è stato ripreso da alcuni developer pronti ad includere nuove features e una migliore integrazione nei nuovi desktop environment Linux.

Scritto in c++ e utilizzando librerie wxWidgets, dalle preferenze possiamo impostare le varie dimensioni della dockbar, consentire di minimizzare o meno le finestre con un click sul collegamento.
Lo sviluppo di SimDock attualmente si sta concentrando sulla stabilità della dockbar, correggendo diversi bug riscontrati dagli utenti negli ultimi anni, in futuro molto probabilmente verranno introdotte anche nuove opzioni e personalizzazioni varie.

SimDock - Preferenze

Per installare SimDock in Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:onli/simdock
sudo apt-get update
sudo apt-get install simdock

In alternativa possiamo scaricare ed installare solo il pacchetto deb disponibile in questa pagina.

SimDock è disponibile anche per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home New SimDock

  • Consuma meno di Plank?

  • pj

    più provo ad usare le dock, e più mi affeziono ad xfce-panel, cmq il beneficio del dubbio si concede sempre, da provare.

    • anche io trovo xfce-panel ottimo io ne tengo uno con dimensione 50 sulla sinistra in cui tengo le applicazioni preferite che lancio più spesso

      • pj

        io ho sostituito direttamente plank con xfce-panel in elementary, così ho praticamente tutte le funzionalità che solo cairo-dock può garantire tra tutte le varie dock. naturalmente non mi interessano minimamente gli effetti sulle icone.

  • Robertox

    Mah, ennesima dock, che fa le stesse cose di una dock. Adesso avendo Plank e Docky come dock leggere, ed Awn e Cairo come più complete, a che serve? Altri programmatori che lavorano per i caxxi propri, ma dico è così difficile entrare in un gruppo di sviluppo? Una dock che non mi serve, ci sono già ed anche di migliori, ennesima frammentazione che non porta a niente di buono.

    • va be finchè si tratta di una nuova dock poco male, il problema è quando si creano inutili fork di DE oppure quando si creano derivate di derivate di derivate di una derivate buggata

      • da notare che è un progetto non nuovo

        è stato fermo tre anni, adesso con nuovi developer

        potrebbe ben presto includere nuove funzionalità ?

    • jancu

      io non ne uso, ho usato awn per 2 anni con gnome 3 classic che era incompleto rispetto a gnome 2, adesso con cinnamon e mate non mi serve, tuttavia ho una docky sul pc della mia compagna (le piace perchè è carina) e su altri ambienti come openbox che sono minimali le trovo utili, su openbox lo scorso anno usavo adeskbar, una dock leggera che mi consentiva di avere il menu di gnome su openbox, anche quello è un progetto semi morto come questo, e grazie a quel progetto mi sono trovato bene sia con crunchbang che con semplice linux, quindi no, non è vero che sono inutili, ogni software apparentemente uguale ad un altro ha cmq delle differenze che prima o poi ti potrebbero tornare utili

  • biosniper

    la dock mi sa molto di mac…, non è che non mi piace ma sicuramente non è originale. Ritengo più originale ( mi aspetto ora una valangata di critiche, fucili puntati e qualche missile che mi entra a casa rompendo la finestra…): unity con la sua barra laterale. A molti non piace ma almeno c’è stato un tentativo di discostarsi dalla dock di mac o dal desktop stracolmo di icone tipico di windows.quando usavo win ricordo che avevo trovato dei programmi per gestire il desktop molto carini: fences, che con un click faceva scomparire tutte le icone del desktop e con un’altro click le faceva comparire.Fences creava delle “box” nel desktop per inserire dentro quello che si voleva e poi queste box si potevano rimpicciolire e vedere il contenuto solo scorrendo un barra laterale così il desktop non si riempiva di cartelle (e premendo il mouse tutto scompariva). Oppure ricordo su win il programma runme, molto utile per creare un lanciatore di tutte le applicazioni da una unica barra. A dire il vero non ho cercato corrispettivi su linux perchè con unity ho il desktop pulito e con i drawers metto dentro ogni cassetto le applicazioni che voglio: mi aspetto adesso che venga lanciata la bomba atomica sopra casa mia
    aiutooo!
    😉

No more articles