Gli sviluppatori del progetto HomeBank hanno presentato i nuovo PPA per Ubuntu che ci consentiranno di aver sempre aggiornata l’applicazione nell’ultima versione stabile disponibile.

HomeBank in Ubuntu Linux
HomeBank è un software gestionale open source che ci consente di gestire al meglio le nostre finanze e contabilità domestica. Si differenzia da GnuCash non solo per l’interfaccia grafica ma anche per le numerose funzionalità incluse, oltre ad essere disponibile sia per Linux che Microsoft Windows Mac OS X e device mobili con Maemo. Attraverso HomeBank potremo facilmente tener traccia delle nostre spese ed entrate, come ad esempio le spese fisse (esempio bollette, affitto, rate ecc), gestire le scadenze e perfino collegarci alla nostro conto corrente e molto altro ancora. HomeBank è disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux, gli sviluppatori inoltre hanno avviato il nuovo HomeBank Official PPA (stable) con il quale potremo mantenere aggiornato il software all’ultima versione stabile disponibile.

Prima di procedere con l’installazione / aggiornamento di HomeBank consiglio di collegarsi al PPA HomeBank Official Stabile per verificare che la distribuzione sia supportata o meno dai PPA.

Per installare HomeBank in Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:mdoyen/homebank
sudo apt-get update
sudo apt-get install homebank

HomeBank è disponibile anche per Microsoft Windows e Mac Os X.

Home HomeBank

  • Tomateschie

    Si, solo la prima costa 12€..

    • pat76

      Beh, basta trovare i siti giusti………..:)

      • Tomateschie

        Si si, i siti ci sono 😉

  • miclen

    Perchè rallentarsi lo smartphone con tutte queste apps?

  • ★ MoReNo ☆

    L.Ultimo file a cosa serve? Download zip restore..

    • pat76

      Serve per impostare alcune APK, come per esempio il lock screen. Comunque ragazzi a me rallenta tutto di brutto su galaxy s. Non so voi

  • masand

    Bello questo programma.

    Che voi sappiate, è in grado di importare i file excel (mi pare quelli base testo che si chiamano .csv) scaricabili dal sito della banca stessa?

    Grazie.

    • Marzio

      Direi di no.
      Può importare dati in formato csv, ma devono essere in uno specifico ordine (indicato sul loro sito).
      E’ improbabile che il file esportato dalla banca sia con in campi nell’ordine richiesto. Quello della mia banca non lo è.

      Se hai la possibilità è meglio il formato QIF.

No more articles