Tra le novità incluse in elementary OS 0.3 Isis troviamo il nuovo Startup Apps, con un’interfaccia grafica completamente ridisegnata.

Startup Apps in elementary OS 0.3 Isis
Gran parte degli ambienti desktop Linux includono tool o gestori delle applicazioni d’avvio con i quali possiamo gestire al meglio quali applicazioni, script ecc avviare automaticamente all’avvio. In elementary OS troviamo all’interno delle impostazioni di sistema / Switchboard il tool Startup Apps, gestore delle applicazioni d’avvio che sarà completamente ridisegnato e notevolmente migliorato in elementary OS 0.3 Isis.

Come possiamo notare dal video realizzato da lffl, nel nuovo Startup Apps di elementary OS 0.3 Isis troviamo un’interfaccia grafica completamente ridisegnata in grado di migliorare notevolmente l’integrazione sia in Switchboard che nell’intero desktop environment Pantheon.

Cliccando sul pulsante “+” troveremo una finestra con elencate tutte le applicazioni installate nella distribuzione, presente anche un’utile barra di ricerca e nella parte inferiore troviamo la possibilità di inserire un comando da attivare facilmente all’avvio. Una volta impostata l’applicazione o script ecc da avviare all’avvio troveremo correlato un pulsante per attivare o meno l’avvio automatico e il pulsante “delete” per rimuovere il tutto.

Tengo a precisare che la nuova Startup Apps di elementary OS 0.3 Isis è ancora in fase di sviluppo, potrebbe essere diversa al momento del rilascio della versione stabile (la cui data è ancora da decidere).
Vi terremo comunque aggiornati su tutte le novità che approderanno nella versione in fase di sviluppo di elementary OS 0.3 Isis.

  • JackPulde

    Sempre più bella questa distro :D…
    Quando ci sarà anche questo svilluppo xD?!

  • Massimo

    Brutta. E poi non rispetta per niente le design guidlines di Elementary OS.

  • Tuxino

    Bel design ma c’è un dato da sottolineare inerente a tutto il loro lavoro.L’utente linux non è un idiota , non ha bisogno di cercare l’applicazione nel menu dello startup……….

    Stanno usando la stessa tecnica della apple , eliminano i menù , le opzioni e rendono tutto a prova di idiota.

    Gnu/Linux tende di sua natura a far ragionare l’utente , qui è il programma che ragiona al posto dell’utente……..

    Apprezzo il design ma aborro questa mania della castrazione.

    Un buon software per essere superiore alla media deve offrire più funzioni , versatilità e plasticità degli altri….. qui si lavora all’inverso : dare design e togliere funzioni…… scherziamo vero?
    Ovviamente se aggiungeranno un opzione manuale allora nulla da dire.

    • Ilgard

      In effetti talvolta, in EOS, ho trovato frustrante l’assenza di possibilità di personalizzazione. In primis nel file manager, che è davvero scarno.

      • Massimo

        Il file manager, in effetti, è una grande pecca di eOS. Per esempio, non c’è la ricerca. Grande grandissima pecca. Ho parlato con gli sviluppatori di eOS e mi hanno risposto che sono a conoscenza delle grandi mancanze di pantheon-files. Inizialmente il progetto doveva prevedere il file manager più semplice e piccolo possibile ma ben presto si sono accorti dell’errore.
        pantheon-files è una fork di marlyn. In realtà è marlyn al 100% senza il pulsante preferenze.

        • booo

          C’è un bounty di 310 $ per questa feature.
          La storia di pantheon files è un pò travagliata: il fatto è che era nato come Marlin, poi c’è stato qualche disguido con lo sviluppatore di Marlin, ammonkey, che ad un certo punto aveva anche abbandonato lo sviluppo di Marlin, così si trovarono costretti a forkarlo, per poterlo così anche renderlo più integrato in elementary. Marlin è morto molto tempo fa, lo sviluppo è continuato con Pantheon Files, perciò non sono uguali. Per fortuna adesso ci sono almeno due sviluppatori che lo stanno sviluppando e in Isis è molto migliorato.

          • JackPulde

            Scusa, ma come fai a sapere che in Isis è molto migliorato? o.O Se non c’è nessuna iso ufficiale in circolazione xD

          • booo

            ho la iso ufficiale lol
            non chiedetemi dove trovarla perché non posso dirlo.

          • JackPulde

            o.O.. Come hai fatto a corrompere il team elementary per farti dare la iso xD!?

            Come fai ad essere così sicuro che sia ufficiale :P?

          • Guest

            qualche tempo fa qualcuno nella community postò il link che venne rimosso dopo pochi secondi. Io fui veloce e fortunato e lo lessi.
            E’ quella ufficiale perchè si trova in una sezione segreta del sito ufficiale di elementary.

          • JackPulde

            Si ma questo qualcuno era del team? xD.. Senno è una ISO “falsa” come le altre… Comunque sai dirmi se è migliorata parecchio (per adesso) da Luna? 🙂

          • booo

            sì è davvero molto migliorata. Non c’è neanche confronto, tutta un’altra cosa.
            I programmi sono più completi. Non ho ancora sperimentato un crash, neanche in Files, e l’aspetto è davvero rifinito.

          • tomberry

            Veramente introvabile… -.-”

            sourceforge.net/projects/eosbuilds/files/isis-unstable/

          • tomberry

            veramente introvabile… -.-”

            sourceforge.net_projects_eosbuilds_files_isis-unstable
            (Mettete / al posto di _ )

          • booo

            non è quello
            quello non è ufficiale, se leggi la descrizione nel tuo link c’è scritto.

          • tomberry

            Non avevo letto scusa, allora sono le unstable su sourceforge?

          • Guest

            quelle ufficiali non sono su sourceforge, ma in una sezione del sito ufficiale di elementary. Ho postato un’immagine di come appare

      • La personalizzazione sfrenata non è segno di qualità perchè se fosse così Apple avrebbe dovuto chiudere battenti.

        • booo

          Giusto, un programma di qualità non ha bisogno di molta personalizzazione.

        • vortex67

          Va bhè ma che centra?Apple e linux sono due cose completamente diverse,che non venga fornita la possibilità di personalizzare del software proprietario mi pare più che ovvio e legittimo,linux ha tutt’altra filosofia ed è bello proprio perchè personalizzabile altrimenti a sto punto tanto vale passare ad altro.

        • Salam

          Apple non è di qualità, è di moda. Nel mercato industrial, dove conta la qualità, Apple non esiste.

          • Attento… Settore musica, tipografia, pubblicità… Sono solo,alcuni settori in cui la qualità si chiama Apple

        • Ilgard

          Qualità e vendite sono assolutamente scorrelate. Ci sono casi in cui software bacati vendono tantissimo lo stesso.
          Inoltre, il file manager di Elementary OS è estremamente povero di funzioni. Non chiedo personalizzazioni sfrenate, anche perché è un file manager, ma d’altro canto non è modificabile minimamente, offre poche opzioni ed anche graficamente non è poi questo capolavoro (trovo orrenda la breve distanza fra le icone, ad esempio).

          • Capito, speriamo aumentino le funzioni e migliorino l’interfaccia allora anche se mi da fastidio non poter seguire lo sviluppo essendo costretto ad attendere la iso “quand’è pronta…”

          • booo

            la breve distanza fra le icone era un’eredità delle idee di ammonkey (sviluppatore di Marlin) con cui avevano discusso e che poi aveva abbandonato Malin. In Isis hanno rifatto la parte di gestione delle icone e ora sono distanziate correttamente

    • Carlo

      non sono d’accordo. Non è a prova di idiota. La forma è un elemento portante al mondo d’oggi e nel mondo della ricerca (scientifica ad esempio), la forma deve essere un linguaggio per tutti. Amalgamando tutto l’ambiente ci si muove più velocemente. Il modus operandi è tipico di chi propone un prodotto di ricerca: nulla è dato per scontato, permettendo a tutti di agire. In contrasto col mondo di oggi, dove le distribuzioni a volte si perdono in un bicchiere d’acqua, dove lo sciatto italiano di chi scrive aggrava la povertà di questo mondo (non mi riferisco a te). Prima di dare funzioni nuove pertanto, serve proprio quello che stanno facendo questi di elementary, che non dimentichiamoci, lavorano alla versione 0.3 e non alla 14.10.

      • Tuxino

        Una bella scatola vuota rimane di fatto una bella scatola vuota.
        Le funzionalità sono vitali , il design no.
        Posso benissimo lavorare in un ambiente bruttissimo e dare ottimi risultati.
        Non potrò dare ottimi risultati se lavoro in un ambiente bello da vedere ma senza funzioni.
        ecco un esempio di funzionalità:

        • Carlo

          Ho capito, ma stanno alla 0.3! non stanno alla 14.10. Cmq, per stare al gioco, un utente che lavora e che legge AT SPI D.BUS Bus, secondo te, che fa? se lo cerca la notte su internet o preferisce dormire e nella migliore delle ipotesi fare altro? Per approfondire ti scarichi qlc programma per la gestione più completa e hai risolto. Io faccio una sola critica per ora a EOS. La doppia barra sopra e sotto sullo schermo a 16:10.

          • Canon fa fotocamere audio

            14.10 però non è la quattordicesima versione, è anno.mese di rilascio

          • Massimo

            In effetti Ubuntu, se non erro, c’è dal 2004. Contando una release ogni sei mesi, questo sarebbe Ubuntu 19. O_O

          • TopoRuggente

            I numeri contano poco
            Wine è iniziato nel 1993 e ha lanciato la 1.0 nel 2008 !!!

          • Tuxino

            Nella vita se non sei curioso non otterrai mai nulla.

            La conoscenza è la chiave della comprensione & la curiosità è la chiave della conoscenza.

            L’ozio è il re dei vizi.
            La pigrizia rende poveri di spirito.

            La pigrizia è stata classificata anche come malattia sai? (Sindrome da fatica cronica) 😀

            Devi sapere cosa usi o finirai come il bimbo che gioca con la pistola del padre…….

            Viva la conoscenza

          • booo

            Amen

        • booo

          Che poi non è che ci sia molta differenza fra l’immagine che hai postato e quello dell’articolo.
          La differenza è che nel programma postato da te ci sono elencati alcuni programmi preinstallati che già si avviano, questi programmi si possono già disattivare in altre aree di Switchboard (nell’apposita categoria, dove è anche più facile per un utente medio capire cosa si stia facendo) o fanno riferimento a programmi disinstallabili nel Software Center.

      • TopoRuggente

        Il linguaggio scentifico non è “per tutti”, è alla portata di tutti quelli che vogliono studiarlo.

        Non credo che chiunque sappia risalire dalla nomenclatura IUPAC alla formula bruta !!!

        Come dovrebbe essere Linux. Avere milioni di utenti base (e senza volontà di migliorare) costerebbe a Linux parechie risorse che l’opensource non ha (soldi e programmatori).

        In più se togli dall’opensource la componente di knowledge sharing hai solo un freeware.

        • Massimo

          Ma che cosa stai dicendo? Quando si parla di Linux si parla di sicurezza, di codice libero, di prestazioni. Perché mai queste dovrebbero essere caratteristiche ristrette ad una cerchia di pochi eletti. Pure mia nonna, quando gioca a solitario, dovrebbe avere sicurezza. Pure mio fratello che ha 13 anni dovrebbe godere di alte prestazioni. Tutti dovrebbero godere dei benefici del codice open source.
          Un sistema operativo *deve* essere alla portata di tutti.

    • Massimo

      Nemmeno io sono d’accordo. Quoto del tutto la risposta di Carlo poi aggiungo che se Linux vuole attirare nuovi utenti *deve* essere a prova di Idiota (con la “I” maiuscola).
      Ci sono 1000 distribuzioni, eOS ha come focus la bellezza e la facilità d’uso. Se l’utente vuole qualcosa di più personalizzabile, può passare a Kubuntu con KDE, per esempio.

      • TopoRuggente

        Sei sicuro che Linux abbia bisogno di nuovi utenti classificabili con “Idiota”?

        • Tuxino

          con una tale semplificazione di GUI credo che gli “idioti” abbonderanno. L’utente esigente al contrario scarterà in favore di ambienti decisamenti più corposi

          • Thomas Cercato

            Secondo me sei te ad essere un tantino idiota, ma vai tranquillo che rimani comunque un campione.

          • utente

            è normale che una persona nuova nel la mondo GNU/Linux sia un po inesperta, ma che diritto hai di chiamarli “idioti”?
            Ma chi ti credi di essere? Guarda che nessuno è nato imparato

          • Massimo

            Ad ognuno il suo. Attualmente credo che eOS sia il sistema operativo che più di tutti è adatto ad introdurre un nuovo utente nel mondo Linux. Semplice, bello e veloce. Pure Ubuntu (e questo è un mio parere) ha fallito in questo. Ubuntu, infatti, è tutt’altro che semplice. Mio padre, per esempio, utente Windows, non sa dove mettere le mani con Ubuntu. eOS, invece, gli risulta molto più semplice. Come ho detto in apertura di questo commento: ad ogni utente il suo sistema operativo.

          • Se posso permettermi posso dirti che Ubuntu è molto facile ed ha anche una sua identità, il fatto che tuo padre non possa usarlo bene non vuol dire che fa schifo. Rispetto a eOS posso dire invece che è molto carino esteticamente ma la cosa che più mi salta all’occhio è la velocità delle applicazioni.

          • Massimo

            Ho scritto “Pure Ubuntu (e questo è un mio parere)”. Ubuntu è un ottimo sistema operativo, purtroppo *a mio parere* si sta allontanando dall’essere un sistema user friendly.

        • Massimo

          Allora lasciamoli tutti su Windows. Ma stiamo scherzando?
          Se si potesse provvedere con cibo gratis per tutti io lo darei a tutti, idioti compresi. Se si potesse dare un sistema operativo migliore, più sicuro e libero a tutti io lo darei a tutti, idioti compresi.

          • TopoRuggente

            Lasciali dove vuoi, Windows o OSX che sia.
            La comunità di linux ha bisogno di gente che collabori, non di persone che si lamentano perchè volevano lo sfondo dei campi pervinca.

            Abbiamo bisogno di sviluppare un ottimo sistema operativo, non il più carino.

            Se dovessi scegliere fra windows 7 e linux con fvwm continuerei con linux.

          • Simone

            Linux dev’essere per tutti, idioti compresi: è la mission della fondazione ed è la ragione per cui Linus l’ha donato al progetto GNU. Quindi ha ragione chi dice che deve essere il più semplice possibile, anzi, dovrebbe essere il punto di riferimento per semplicità e accessibilità in quanto nessuno deve rimanere escluso (e scusassero gli esperti, ma c’è gente che fa altri lavori e ha altri interessi che non l’IT). Poi uno più smaliziato è liberissimo di rimuovere tutto ciò che vuole e farsi la distro ascetica, per carità, ma questa cosa che sento che Linux deve rimanere per pochi intenditori mi sa molto di elitarismo alla apple in versione comunista…

          • booo

            Immagino qualcuno in Africa che non ha mai visto un computer e non si può permettere Windows.
            Ben venga una distro disegnata meglio a livello di UX design, più accessibile e semplice (che non significa necessariamente che debbano mancare funzioni, ma che possono semplicemente essere ripensate e riorganizzate). E’ linux, chiunque poi è libero di fare le modifiche che vuole e installare quello che vuole.

          • Simone

            Infatti. Linux è un patrimonio dell’umanità, e renderlo efficace e semplice allo stesso tempo è la missione degli sviluppatori. Se poi hanno anche il tempo per renderlo bello da vedere tanto meglio, ma i primi due punti sono fondamentali per permettere anche all’ultimo degli utenti di avere un OS e del SW di qualità per le mani, indipendentemente dal ceto sociale e dall’educazione ricevuta.

          • TopoRuggente

            Non ho detto che debba rimanere per pochi intenditori, Linux deve attrarre nuovi utenti.

            Per avere più usain bolt la soluzione non è di elevare il record sui 100mt a 35secondi.

            Tra utenti e idioti c’è una profonda differenza.

          • Simone

            Gli idioti sono comunque utenti, mica tutti si nasce genii. Vedi che continui a non afferrare? Linux dev’esser per tutti, e quando si dice “tutti” si intende TUTTI, nessuno escluso. Anche quelli che votano convintamente per Silvio o per Beppe. Non credo che ci sia bisogno di una specificazione di questo genere, ma se preferisci scrivo alla Fondazione perché lo aggiungano dopo al “tutti”.

          • Simone

            E gli utenti idioti? decretiamo che non abbiano diritto a Linux? se uno nasce scemo, poveraccio, che colpa ne ha?

          • TopoRuggente

            Appunto, Linux è rilasciato sotto GPL2 (insieme ad altre licenze per parti minori).

            Questo non significa che Torvalds ne abbia fatto dono alla GNU.
            Infatti nel 2006 non ha convertito Linux in GPL3.

          • Simone

            Non lo ha fatto perché intende mantenerlo nella GPL2 che è meno restrittiva per le aziende che usano Linux per business, la maggior parte delle aziende non accetta e non usa la GPL3 e rimane sulla 2 e ci mancherebbe: se io ti vendo un pacchetto HW+SW su cui ti devo una garanzia non posso consentirti legalmente di apportare TUTTE le modifiche che vuoi, altrimenti come dirimiamo la questione legale in caso di malfunzionamento causato dalla tua manomissione se io ti ho autorizzato a manomettere legalmente?. La differenza tra la visione Torvaldiana e quella Stallmaniana sta nel fatto che Stallman se ne frega delle necessità delle aziende, mentre Torvalds rende disponibile a tutti ma con un minimo di controllo (che è sostanzialmente la ragione per cui ci fidiamo: ci fidiamo della Fondazione, della community e di coloro che ci stanno intorno e da queste sono approvati). Ma di fatto quando ha GPellato Linux l’ha donato alla community pur mantenendone il timone.

    • booo

      Cosa intendi con opzione manuale?

    • Nel mio piccol posso dirti che “le funzioni” non sono “tolte” esistono e posso essere modificate con il eOS Tweak. In quanto a bellezza e velocità non c’è che dire a questa distro anche se ci stanno molto a fare i rilasci è una distro pazzesca se paragonata ad altre.

      • Tuxino

        Il bello del mondo open è proprio la possibilità di estendere. Certo è che cercare ogni volta una soluzione a una limitazione voluta è alquanto frustrante.

  • Massimo A. Carofano

    Si sa qualcosa delle tempistiche?Quando arriverà la versione finale?
    Intendo dire, esiste uno scadenzario tipo Ubuntu oppure semplicemente “quando la termineranno” sarà rilasciata?

    • booo

      la risposta è “when it’s ready”, che significa che non hanno una data precisa. Tuttavia, internamente hanno delle tempistiche e l’idea per Isis é di rilasciarla quest’estate.

    • Non c’è una roadmap per questo progetto quindi non si sa cosa accade con le date. Possiamo solo fare riferimento alla versione 0.2 rilasciata ad agosto del 2013 quindi molto probabile che venga rilasciata la 0.3 ad agosto 2014. Io intanto sto usando la 0.2 Luna in attesa.

  • utente

    Nei commenti precedenti ho visto più hater che altro…. ma ragazzi scherziamo! Uno non e libero di scrivere il PROPRIO CODICE come meglio desidera solo per paura di essere insultati da persone che pansano che il loro DE o Distro ce l’abbia “più lungo”. Se non vi piace una cosa non vuoldire che avete il diritto di insultarla o denigrarla!!

    • booo

      sai com’è: quando qualcosa attira molti fans e piace, ci sono sempre anche gli haters. A volte gli haters hanno dei motivi validi, altre sono poco informati e fanno critiche invalide.
      Quello che non capiscono è che ottengono l’effetto opposto rispetto alle loro intenzioni e contribuiscono a modo loro a far parlare dell’oggetto del loro odio; come conseguenza chi gestisce il blog noterà che un determinato topic attira l’attenzione e aumenterà il numero di articoli riguardanti quel preciso topic

      • JackPulde

        “A volte gli haters hanno dei motivi validi”… Parlando dell’altro topic…. Non ci sono proprio stati motivi validi… Neanche lontanamente!

        • matteo

          punti di vista ovviamente, io ho espresso i miei motivi, valgono quanto i tuoi, quindi io non vedo nè haters nè lovers, semplicemente non lo uso perchè lo ritengo tanto povero quanto inutile, fine!

      • MoMy

        Sì, ma alla lunga ”laggente” si stanca di leggere sempre le solite menate. Indipendentemente dall’ articolo, i commenti prendono sempre la solita piega sfociando poi in una bega. Tutto questo (da lettore) è un peccato perché tra tanti può esserci un commento o discussione interessante.

  • booo

    Sarei curioso di sapere cos’è esattamente che non si riesce a fare con elementary rispetto alle altre distro, visto che lo descrivete come privo di funzioni.
    I programmi in Luna erano un pò semplici, ma in Isis hanno aggiunto molte funzioni, e comunque sono progettati per essere semplici. In altre distro voi probabilmente usate altri programmi, con molte funzioni, che per voi possono essere utili, ma per altri no. Beh, potete installare questi programmi anche in elementary.
    Quindi non so esattamente cos’è che voi esperti e fenomenali programmatori non riuscite a fare.

  • JackPulde

    Scusate sa vado in OT… Ma esiste qualche IDE o programma per la realizzazione di temi e interfacce in Gtk+ ??

    • Tuxino

      glade unito ovviamente a gtk builder……

      • JackPulde

        Ok :)! Grazie ^^!

    • ange98

      Per le gtk+ ci dovrebbe essere Anjuta (IDE ufficiale del Team GNOME)
      PS: è probabile che io non abbia capito che tipologia di programma richiedi esattamente 😉

      • Tuxino

        anjuta è sprecato per creare solo GUI gtk. Poi se si vuole creare software allora ok

      • JackPulde

        Un programma per creare delle interfacce gtk+ xD… Comunque grazie per la risposta ;)!

        • TopoRuggente

          Per disegnare le interfacce c’è glade, per fare i temi non credo esista nulla, ma scrivere il gtkrc non è complicato ci sono migliaia di esempi a riguardo.

          • JackPulde

            Grazie per la risposta 😉

  • Sto scaricando la daily bulid di Isis. Voglio proprio vedere come si comporta.
    In ogni caso Elementary OS mi piace davvero moltissimo.
    L’ambiente desktop Pantheon poi è una cannonata.

    • booo

      non riportare bugs perché ce ne sono di ovvi ed evidenti che già conoscono e stanno risolvendo

      • JackPulde

        Comunque booo se vuoi segnalare le foto… fai come ha detto EnricoD “Chiedi a Roberto, c’é la sua mail in richieste e risponde molto velocemente ;)”… 😉

      • matteo

        al posto di “stanno risolvendo” io metterei “forse magari un giorno risolveranno”, su luna ci sono ancora bug di quando è uscita, menefreghismo? mancanza di tempo?

  • Andrea

    Ragazzi ho un problema, non riesco ad installare Luna sul mio notebook (toshiba satellite L50 comprato a gennaio 2014). Una volta settati tutti i parametri (lingua, partizione etc) mi da un errore, mi dice che grub non è stato installato , forse è in conflitto con il boot UEFI del pc .. ho provato a disabilitarlo ma reinstallando mi da lo stesso errore e addirittura adesso accendendo il pc rimane la schermata con l’errore di grub.. qualcuno sa come risolvere? nei forum non ho trovato nulla

    • EnricoD

      reinstalla il grub, prova questa guida,
      magari hai sbagliato a scegliere partizione su cui installarlo

      http : // anl4u . com / blog / restorere – install – grub – in – elementaryubuntu – luna 12 – 04 /

      • Andrea

        Daniele: si sono in dual boot
        Enrico: Ho installato sia Ubuntu che debian sempre in quelle partizioni e non mi ha mai dato nessun problema per questo mi sembra strano , faccio semplicemente una root e una swap non capisco perche vada in conflitto con efi ma non ho le competenze adatte per capire dove sta l’errore … ci ho riprovato almeno 5 volte ma nnt 🙁

        • booo

          Prova la iso che ti ho detto. E’ Luna aggiornata e ha il supporto per uefi. Non la mettono scaricabile di default perchè la devono testare meglio, però potresti provarla e vedere se ti funziona bene.

          • Andrea

            grazie mille la proverò! =) spero tanto che Isis non abbia di questi problemi!

          • booo

            Ormai il problema UEFI è stato risolto.
            Il problema di Luna è che si basa su Ubuntu 12.04 che a quel tempo non lo supportava

          • Andrea

            Grazie mille di tutto ! =)

    • daniele dragoni

      sei in dual boot?

    • booo

      quando scarichi la build dal sito ufficiale ti apre sourceforge.
      Se tu navighi nelle cartelle di sourceforge di elementary e in particolare nella cartella unstable ci sono alcune iso aggiornate.
      Potresti provare con una di quelle, in particolare:
      http : // sourceforge . net / projects / elementaryos / files / unstable / elementaryos-unstable-amd64.20140331.iso

      (togli gli spazi nel link)

    • daniele dragoni

      io ho disabilitato il sistema uefi e utilizzato csm da bios. Non so se ti può essere utile. Ovviamente ho “scancellato” W8.

  • alien321

    Te sei sveglio come un uccello Dodo scusa se te lo dico ma come fa a cancellare il link e non il TITOLO IN SIZE 17 con il path??

    • booo

      non ci dovevano essere in teoria post su internet a proposito di quel sito

  • Alessandro

    Chiedo scusa per la domanda troppo spinta:
    – Esistono guide per creare un Desktop-Environment da zero senza forkare/modificare nessuno di quelli esistenti per GNU/Linux?

    • biosniper

      si certamente, basta che cerchi su google:
      creare propria distro linux, ti escono decine di siti che ti propongono diversi strumenti online e non,utili al tuo scopo,
      provarci può essere divertente e magari tra qualche tempo su lffl, leggeremo l’articolo:
      NATA LA DISTRO ITALIANA “ALESSANDRO OS”
      😉

      • Alessandro

        Avevo già provato a cercare come dici tu e in effetti guide ce ne sono a bizzeffe, ma non è quello che voglio. Per il momento il mio intento non è di creare una distro. Vorrei invece iniziare da dove puntano gli occhi di tutti, ossia un DE implementabile facilmente da tutte le distribuzioni, non un OS (esempi Pantheon, KDE, XFCE, LXDE, ecc..). Magari basandomi sulle nuove librerie Qt5 se reggono le mie aspirazioni mantenendo l’efficienza. PS. non metterò il mio nome. Il motivo è che sono così carico di esperienza (di c++ e design uniti insieme) che da qualche parte la devo scaricare o scoppio fra poco :-))

    • ange98

      per un DE non serve una vera e propria guida: prima crei il wm poi alcune applicazioni fondamentali (es. file manager integrato, ecc.) e opzionalmente qualche programma extra. Così potrai creare il tuo ADE (Alessandro Desktop Environment)

      • Alessandro

        Grazie. Come ho già scritto a biosniper pensavo di basarmi su Qt5 e poi su Wayland sperando di aver beccato il TOP. Il file manager è il meno rispetto al resto. Gli altri programmi poi verranno. PS. Non intendo usare il mio nome. Davvero non esistono guide? o almeno esempi perché non trovo nulla a riguardo.

        • ange98

          Puoi guardare i sorgenti di altri DE (vedasi Hawaii) e prendere spunto da li (senza basarci sopra il tuo lavoro 😉 )

          • Alessandro

            Mai copiato una riga di codice. Ottimo! Hawaii può andare bene come esempio di partenza. Ti ringrazio, me lo ero scordato che utilizzava proprio quei due che ho citato.

  • Massimo

    È comunque provato che eOS susciti un grande interesse (sia da parte dei lovers, sia da parte degli haters). La prova lampante è la quantità di commenti in questo post.

    • Che bel interesse.. la maggior parte son negativi..

      • booo

        questo non è vero.

      • Angix

        Quoto

  • pi3tr0

    un articolo intero per il nuovo gestore delle applicazioni di avvio di una distro che uscirà nel mese di mai dell’anno cisquardici dell’era del bisonte volante del calendario dei maya.

    anche su cinnamon 2.2 l’hanno ridisegnato, hanno introdotto la possibilità di impostare un certo numero di secondi di “ritardo” con cui avviare ogni singola applicazione, ma non stiamo a parlare di cose pronte che hanno una qualche utilità, lo sappiamo tutti che cinnamon è obsoleto, hanno avuto la faccia tosta di non eliminare funzioni utili e lasciare lo spreco di spazio di 3 bottoni dico 3 per chiudere massimizzare e minimizzare le finestre, almeno uno potevano eliminarlo così per darsi un tono di modernità

    • Ma è una cagata pazzesca o_ò e c’è pure il video?

      Classica ubuntu-mixed che stracopia (e non ditemi di no..) lo stile osx e poi (non bastandogli) se la tira come un’ossesso per 1 e dico 1 funzionalità che scusate ma è una cagata pazzesca nè..

      quoto pi3tr0.. non si sa se uscirà una versione, non si sa che cambierà da ubuntu a eos nella prossima versione (oltre al osx-like design si intende è..) un post lungo quanto la madonna per dire cosa? “Hanno una nuova funzionalità per aggiungere app al launcher” :|.. io la butto li ma non vedo post su gentoo e di lavoro ne stanno facendo quelli altro che launcher si parla di (come al solito) miglioramenti di prestazioni come il nuovo installer della distro c’è hanno fatto un balzo enorme dalle 20h di installazione ad un’installer user-friendly e nessuno se lo caga di striscio è.. ok che è ancora in testing ma si può provare e quello lo si può definire “argomento da post kilometrico.. non geppetto che aggiunge il filtro al sedere di pinocchio e daje!”.. (parere personale nella prima fase non sto dicendo w osx.. non sto neanche offendendo mamma linux per carità netbsd for life!).

      Mirko.

      • booo

        questo è un altro esempio di cattiva informazione, non di un opinione.

        “se la tira come un’ossesso per 1 e dico 1 funzionalità che scusate ma è una cagata pazzesca nè”

        “un post lungo quanto la madonna per dire cosa? “Hanno una nuova funzionalità per aggiungere app al launcher [ …]argomento da post kilometrico…”

        chi è che se la tira? Hanno ridisegnato il plug delle applicazioni d’avvio. Non hanno fatto né un post, né un video.

        E’ stato il gestore del blog che ha fatto un articolo e un video. NON elementary.

        Perchè ferramroberto ha fatto questo articolo e non ha parlato di gentoo?

        Perchè elementary suscita interesse. Fra gli altri devi ringraziare la gente come Tuxino che contribuisce a farne parlare.

        • o_ò suscita interesse?
          E’ interesse voluto e creato sul falso inoltre leggiti bene i commenti.. stanno al 70% nel negativo.

          Come si può dire che gentoo non suscita interesse si ok nei 14enni semmai..

          • booo

            Sì, suscita interesse.

            -Ha raccolto molti utenti nel giro di poco tempo.
            -Sta salendo velocemente la classifica di distrowatch (FWIW)
            -ha attirato l’attenzione di progetti molto più importanti
            -ormai anche OMG!Ubuntu ne parla
            -il numero di commenti ai post su elementary è elevato, anche grazie agli haters. Se chi dirige questo blog ne parla è perchè si è accorto che le views e i commenti quando parla di elementary sono tanti.

            Se facesse un post su gentoo ci sarebbero al massimo 20 commenti.

            I post non sono al 70% in negativo e poi è un pò normale con un post così. Io non ho fatto un commento perché l’avevo già vista questa cosa, mentre la gente che odia un progetto deve sempre andare a denigrarlo, anche con informazioni sbagliate, un pò come hai fatto tu. Guardati anche i like alle risposte che io e altri abbiamo dato a questi falsi informatori e vedrai che quel 70% che dici tu sono solo un piccolo gruppo di persone che fanno più baccano e starnazzano che altro.

          • Oh scusa non sapevo che doveva per forza essere come dici te 🙂 Evidentemente a te piace eos (nome azzeccato visto che di elementare non ha una pera.. pearos la ha ed è identica…) gentoo farebbe una VAGONATA di post terribile.. ma d’altronde se hai deciso che è come dici te si d’altronde si da ragione a queste persone :3

          • booo

            sopperisci alla tua mancanza di argomentazioni con un’immagine grande come il post. Inoltre, fai affermazioni insensate.

            Non deve essere per forza coma dico io, ma è evidente che i post con elementary facciano ascolti; tutti superano abbondantemente i 100 commenti e ferramroberto ultimamente sta parlando molto di elementary.

            Se non parla di Gentoo c’è un motivo. Dicendo ciò non sto criticando gentoo come prodotto, ma solo evidenziando come elementary sia una buon argomento per un blog; per la cronaca viene citato anche in un articolo del New York Times e in altri importanti siti.

            Altra balla è che elementary e pear siano identici: non conosci semplicemente i prodotti. Troppa gente nel mondo moderno si erge a critico sapiente, pur non avendo le giuste conoscenze, o quantomeno la voglia di voler veramente osservare un prodotto. Cosi facendo si cade nel ridicolo.

            L’esempio più lampante di tutto questo è l’accusa che hai fatto nel primo post, dove hai accusato elementary di tirarsela e fare i video per mostrare una banale feature, quando invece è stato chi ha scritto l’articolo a fare il video e parlarne. Pensa prima di parlare, e leggi bene quello che la gente scrive.

          • Ti fai di crack o hai letto il dizionario per l’occasione?

          • booo

            Ho appena visto il video di Haterproof 2 di Gemitaiz e Madman.

          • Aaah

No more articles